Come Scrivere una Novella

Una novella è una narrazione in prosa, la cui lunghezza è a metà tra un racconto breve e un romanzo. È composta da circa 20.000-50.000 parole, o mediamente da 50-100 pagine stampate, una volta pubblicata. È la giusta soluzione per cominciare a scrivere storie più lunghe prima di avvicinarsi a un romanzo in piena regola.

Metodo 1 di 1:
Scrivere una Novella

  1. 1
    Raccogli le idee. Usa mappe mentali, schemi grafici, diagrammi di Venn, diari e/o qualsiasi altro metodo che ti consenta di sviluppare e organizzare i tuoi pensieri. Pensa a tutti i generi narrativi (ad esempio, il giallo) a cui potresti ricorrere scrivendo. In questa fase, non buttare via nessun'idea. Basta annotarle da qualche parte per poterle sfruttare (o scartarle) in seguito. Prova a pensare alla trama, ai personaggi, all'ambientazione o, addirittura, al titolo.
    • Se preferisci, scrivi qualcosa di completamente diverso, in modo da non fissare una pagina o uno schermo bianco, ma non dimenticare il progetto principale. D'altra parte, non saprai mai se questo "esperimento" troverà la sua strada in questa o un'altra storia.
  2. 2
    Organizza la stesura della tua novella. Se comporre una bozza tradizionale non corrisponde al tuo modo di lavorare, prova a elaborare una struttura ad albero, note libere, immagini, schede o anche un sito web per raccogliere, organizzare e ristrutturare quello che scrivi. Per avere idee e schemi e saper organizzare questo materiale, consulta questo sito, oppure se non hai dimestichezza con l'inglese, approfitta delle risorse messe a disposizione da quest'altro sito.
  3. 3
    Rivedi il tuo progetto con l'aiuto dei tuoi coetanei, genitori e/o insegnanti. Una volta che avrai elaborato alcune idee di base, esaminale e collegale al tuo progetto, che puoi sempre aggiustare durante la fase di stesura. Ordina le tue intuizioni, riorganizzale, rifletti meglio e togli o metti da parte le scene e i concetti che non sembrano pertinenti.
  4. 4
    Crea un conflitto. Praticamente tutta la narrazione, per poter avere una struttura, si basa su un conflitto: due realtà devono scontrarsi. Di seguito troverai le strutture narrative più tradizionali:
    • Fantasia contro realtà
    • Uomo/Donna/Creature contro la vita
    • Uomo/Donna/Creature contro l'uomo
    • Uomo/Donna/Creature contro la natura
    • Uomo/Donna/Creature contro se stessi
    • Uomo/Donna/Creature contro la società
    • Uomo/Donna/Creature contro una divinità
    • Un paese contro l'altro
    • Una razza contro l'altra
    • Una persona contro una malattia
    • "Pesce fuor d'acqua" (talvolta una variante uomo/donna contro la natura): una storia che pone il protagonista in un mondo totalmente estraneo a quello cui è abituato.[1]
    • Passaggio all'età adulta (una variante di uomo/donna contro se stessi)
    • Un ragazzo conosce una ragazza
    • Una ragazza conosce un ragazzo
    • Divinità contro divinità
    • Natura contro natura
    • Magia contro persona
    • Persona contro magia
    • Religione contro politica
    • Bambino contro adulto
    • Adulto contro bambino
    • Un parere contro l’altro
    • Religione contro scienza
    • Scienza contro religione
    • Insegnante contro studente
    • Studente contro insegnante
  5. 5
    Inizia a scrivere tenendo in mente lo schema riportato sopra (per esempio, inizia a descrivere l'ambientazione e i personaggi, la nascita dei conflitti, la crisi che porta allo sviluppo dell'azione e al climax). Ricorda che non dovrai cominciare a scrivere partendo dal principio della storia, né aprire la novella con l'inizio della storia. In realtà, dando al lettore un assaggio di quello che lo aspetta (tecnica nota col nome di "anticipazione", o foreshadowing), potrai creare suspense e azione fin da subito.
  6. 6
    Prova la scrittura libera, sia battendo al computer che scrivendo a mano. Scrivi per stimolare la tua creatività e iniziare a riscaldarti. Gioca con il tema o il genere narrativo, inserendo qualcosa in secondo piano, come una musica, un video, un videogioco, effetti sonori e fotografie, per iniziare a capire come dirigere il tuo racconto.
    • Per la prima stesura, prova a eliminare tutti i filtri, sia mentali che applicativi, e smetti di avere paura di "rovinare" il testo. Puoi farlo scrivendo più che puoi e il più velocemente possibile. Se viene fuori un lavoro malfatto, puoi sempre rivederlo e modificarlo in un secondo momento, oppure accantonarlo del tutto e riprovare. Il primo passo è riuscire ad afferrare e annotare il flusso delle idee.
  7. 7
    Trova il ritmo giusto per la tua storia. Dal momento che una novella è un'opera narrativa breve, non conviene dilungarsi troppo delineando ogni aspetto nel dettaglio, né scrivere un'epopea imponente e sconfinata sull'intera vita dei personaggi. Sfrutta le piccole dimensioni di questa forma narrativa come un vantaggio per mettere a fuoco il punto principale della storia e renderla più potente e intensa. Allo stesso tempo, non sorvolare su troppi particolari. Descrivi i dettagli che bastano per far sì che diventi un racconto credibile, preciso e concreto.
  8. 8
    Rivedi la storia tenendo conto dei suggerimenti forniti dai lettori. È meglio cominciare il processo di revisione non appena hai finito di scrivere. D'altra parte, potresti concederti un po' di tempo tra le due fasi, in modo da osservare il lavoro con altri occhi. In entrambi i casi, concedi al processo di correzione il tempo che merita, anche se non sarà così divertente quanto scrivere. Quando sei pronto, chiedi a qualcuno di leggere e commentare il tuo racconto in modo da avere un punto di vista nuovo e più distaccato.
  9. 9
    Pubblica la storia. Puoi farlo in vari modi, consegnando una copia a tua madre affinché la pubblichi in Internet o la stampi su richiesta (vedi link esterni) oppure presentando il lavoro a un editore di libri o periodici. Anche se non pensi in grande, tieni chiaro in mente il pubblico a cui destinare la tua novella per poter sviluppare bene la storia.
    Pubblicità

Consigli

  • Stabilisci una routine quotidiana e scrivi regolarmente ogni giorno.
  • Scegli un tempo verbale e rispettalo. Solitamente nelle opere narrative il passato è un po' più facile da leggere rispetto al presente.
  • Scegli e attieniti al narratore. Puoi scrivere in prima persona (io narrante) o in terza persona (maschile, femminile o plurale). La seconda persona (tu) si usa per dare istruzioni. Ricordi la serie di libri "Scegli la tua avventura" che leggevi da bambino?
    • Se scrivi in terza persona, decidi anticipatamente se condividere i pensieri di ogni personaggio (terza persona onnisciente) o la prospettiva di uno solo (terza persona limitata).
    • Scrivi i nomi dei personaggi e altri dettagli separatamente, così non ti domanderai a pagina 26 se è stato Marco o Michele ad aver fatto il suo ingresso a pagina 4.
  • A meno che tu non scriva per un editore o non abbia una scadenza per la consegna, non c'è alcun problema se la novella è più lunga o più corta del previsto. In effetti, il racconto potrebbe anche trasformarsi in un romanzo. La cosa importante è che la storia sia completa – breve o lunga che sia, i lettori non apprezzeranno un racconto lacunoso. Fatti rapire dalla narrazione, non dalla lunghezza esatta della novella.
    • Riguardo alla lunghezza, non aver paura di discostarti dai tuoi piani, soprattutto se desideri aumentare il numero delle parole o se resti bloccato in qualche punto. Non è detto che aumentare le parole sia di per sé una buona idea, ma se la novella non rispetta i parametri di lunghezza tradizionali, non esitare ad aggiungere un po' di umorismo, a esplorare il contesto o le trame secondarie, a fare analisi introspettive dei personaggi o addirittura a descrivere le condizioni atmosferiche. Non sai mai se un intreccio marginale o un'altra digressione potrebbe trasformarsi in uno dei temi principali della storia o anche dare vita a una storia a sé stante.
  • Porta sempre con te un taccuino per segnare le idee che ti passano per la testa (per esempio, spunti per la trama o nomi interessanti per i personaggi). Tienilo anche vicino al letto. La mente spesso lavora meglio quando viaggia per libere associazioni o quando sei sul punto di addormentarti.
  • Se vuoi trasformare la tua storia in un'opera teatrale o ricavarne una sceneggiatura, puoi sfruttare un programma gratuito e utile come Celtx. È uno strumento valido anche per iniziare a scrivere la tua storia in un file di testo, così in seguito non dovrai importarlo nel programma.
  • Se hai letto un libro che ti è piaciuto, prova a scrivere un seguito. Se c'è un tema che ti appassiona, la novella sarà più interessante per i lettori.
    • Tuttavia, poiché questo tipo di narrazione viene considerata una fanfiction, ricorda che sei tenuto al rispetto del copyright e a stabilire un accordo con il detentore dei diritti dell'opera originale. Ciononostante, è un buon esercizio, anche se non puoi o non vuoi pubblicarla.
    • Alcuni esempi di libri che hanno avuto successo sulla base di opere preesistenti (per esempio, Via col vento) sono Rossella (un sequel) di Alexandra Ripley e La gente di Rhett Butler (un prequel) di Donald McCaig, pubblicati entrambi con la piena collaborazione di Margaret Mitchell, detentrice dei diritti d'autore.

Pubblicità

Avvertenze

  • Troppo dialogo e troppa narrativa possono portare il racconto ad arenarsi. Quando editi il tuo lavoro, cerca di trovare un equilibrio tra questi due elementi.
  • Salva le bozze in file differenti (ad esempio, progetto 1, progetto 2) e metti la data, almeno finché la storia non sarà terminata. Se elimini i documenti più vecchi, corri il rischio di scartare una versione che potrebbe piacerti di più dell'ultima.
  • La novella non è la forma narrativa più popolare o venduta, perché la maggior parte degli editori sono più propensi ad accettare romanzi e racconti, ma non una via di mezzo. Pertanto, può essere molto difficile da pubblicare, ma questo non vuol dire che devi arrenderti.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Tempo per scrivere e allenare la tua immaginazione
  • Pazienza
  • Una storia con trama e ambientazione ben delineate
  • Un messaggio di fondo all'interno della trama
  • Una trama che si svolge in modo avvincente tra i personaggi

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 24 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Scrittura
Questa pagina è stata letta 26 901 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità