Scarica PDF Scarica PDF

La poesia nasce dall'osservazione del mondo che ti circonda e che vive dentro di te. Si può scrivere una poesia su qualsiasi cosa: sull'amore, sulla perdita o persino sul cancello arrugginito di una vecchia fattoria. Comporre una poesia può essere all'apparenza un compito arduo, specialmente quando non credi di avere un'inclinazione naturale per la creatività e le idee poetiche. Tuttavia, con la giusta ispirazione e un approccio corretto, anche tu riuscirai a scrivere una poesia di cui andare fiero e che potrai condividere con orgoglio con i tuoi amici e i compagni di classe.

Parte 1
Parte 1 di 3:
Iniziare a Scrivere

  1. 1
    Gli esercizi di scrittura sono importanti. Una poesia può nascere dal frammento di un verso, da un paio di righe che ti sovvengono dal nulla o da un'immagine che non riesci a toglierti dalla testa. Puoi trovare l'ispirazione per la tua poesia a partire dagli esercizi di scrittura e dal mondo che ti circonda. Quando avrai trovato l'intuizione giusta, puoi trasformarla: modella i tuoi pensieri fino a dare loro la forma di una vera poesia.[1]

    Raccogliere le Idee
    Prova a scrivere liberamente. Prendi un taccuino – o il computer, se preferisci – e inizia a buttare giù qualche riga riguardo alla tua giornata, ai tuoi sentimenti o persino sulle difficoltà che incontri nel trovare un soggetto per i tuoi scritti. Lascia vagare la mente per 5-10 minuti, così da scoprire dove ti porterà.
    Scrivi a partire da un tema. Cerca online degli spunti di scrittura per poesie o inventane uno tu stesso, ad esempio "che sensazione ti dà l'acqua" o "come ti fa sentire una brutta notizia". Annota immediatamente tutto ciò che ti passa per la mente, per vedere dove ti porta il flusso di pensieri.
    Crea una lista o una mappa mentale di immagini. Rifletti su una situazione che ti rende particolarmente emotivo ed elenca tutte le immagini e le idee che associ ad essa. Puoi anche scrivere partendo da ciò che vedi davanti a te oppure vai a fare una passeggiata e annota le cose che ti colpiscono mentre cammini.

  2. 2
    Lasciati ispirare dall'ambiente che ti circonda e dalle persone a te più vicine. Puoi trovare l'ispirazione per una bella poesia ovunque intorno a te, anche se non te ne rendi ancora conto. Riporta alla mente un ricordo, una situazione o un istante che possa rappresentare un tema poetico: c'è della poesia in ogni cosa che ti circonda!

    Trovare un Tema
    Fai una passeggiata. Dirigiti verso il parco o l'angolo della città a cui sei più affezionato; puoi anche semplicemente camminare tra le vie del tuo quartiere. Osserva le persone, la natura, gli edifici: sfrutta queste immagini come ispirazione per il tuo componimento.
    Una persona a cui tieni può essere un buon soggetto per la poesia. Pensa a qualcuno che è davvero importante per te, come un genitore o il tuo migliore amico, quindi riporta alla mente un momento speciale che avete condiviso e crea la poesia a partire dalle sensazioni che ti ha ispirato per dimostrare quanto tieni a questa persona.
    Scegli un ricordo che, in genere, ti travolge emotivamente. Chiudi gli occhi, libera la mente e aspetta che il passato torni a galla nei tuoi pensieri. Presta attenzione alle emozioni che ti suscita – positive o negative – e vai a fondo. I ricordi che risvegliano le sensazioni più forti sono quelli che ti permettono di comporre le poesie più belle e interessanti.

  3. 3
    Scegli un tema specifico. Puoi iniziare la poesia concentrandoti su un tema o un'idea che trovi affascinante. Scegli qualcosa di preciso su cui focalizzarti per dare al tuo scritto un obiettivo o un fine ben chiaro.
    Questo ti sarà utile per individuare più facilmente le immagini e le descrizioni da usare nella poesia.
    [2]
    • Per esempio, puoi decidere che i temi della tua poesia siano "l'amore e l'amicizia". Quindi, riporta alla mente dei momenti specifici della tua vita durante i quali ti sei confrontato con l'amore e l'amicizia, dopodiché puoi riflettere su questi temi in base alla tua esperienza.
    • Cerca di essere specifico nella scelta di un tema o un'idea, perché ti aiuterà a rendere la poesia meno vaga e incomprensibile. Per esempio, anziché scegliere come tema "la perdita" in generale, concentrati su qualcosa di meno generico, come "la perdita di un figlio" o "la perdita di un caro amico".
  4. 4
    Scegli una forma poetica. Lascia fluire la tua vena creativa individuando una struttura metrica per il tuo componimento.
    Ce ne sono tante tra cui scegliere, che vanno dal verso libero al sonetto, fino al distico rimato.
    Puoi optare per la forma poetica che trovi più facile da usare, come quella che sfrutta il verso libero, oppure per qualcosa di più stimolante, come il sonetto. Scegli un tipo di componimento poetico e attieniti alla sua struttura metrica per far sì che il lettore lo trovi il più coerente possibile.[3]
    • Puoi scegliere una forma poetica breve, come l'haiku, la cinquain americana oppure un calligramma. Quindi, divertiti con la tipologia scelta e la sfida che ti si pone davanti. Prova a riorganizzare le parole per donare alla poesia una sonorità più accattivante.
    • Puoi optare per una forma poetica divertente e gioviale, come il limerick, se hai intenzione di scrivere un componimento divertente. Altrimenti scegli una forma lirica più classica, come il sonetto, la ballata o un componimento basato sul distico in rima per ottenere un effetto più drammatico e romantico.
  5. 5
    Leggi poesie. Per approfondire la tua conoscenza dell'arte lirica e avere un'idea più precisa di ciò che gli altri poeti scrivono, devi studiare diversi tipi di poesia. Potresti leggere componimenti appartenenti allo stesso genere poetico, se ti interessano determinati temi e idee che ti ispirano particolarmente. Puoi anche scegliere le poesie più famose, considerate "classiche", per farti un'idea più completa. Per esempio, potresti leggere:
    • "Kubla Khan" di Samuel Taylor Coleridge;[4]
    • "Canto di me stesso" (Song of myself) di Walt Whitman;[5]
    • "Misuro ogni dolore che incontro" (I measure every Grief I meet) di Emily Dickinson[6] ;
    • "Sonetto 18" (Sonnet 18) di William Shakespeare;[7]
    • "Un'arte" (One Art) di Elizabeth Bishop;[8]
    • "Night Funeral in Harlem" di Langston Hughes;[9]
    • "La carriola rossa" (The Red Wheelbarrow) di William Carlos Williams.[10]
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 3:
Scrivere una Poesia

  1. 1
    Usa un linguaggio figurato concreto. Evita le astrazioni, per concentrarti su descrizioni vivide di persone, posti e cose presenti nel tuo componimento. Dovresti sempre cercare di descrivere qualcosa
    a partire dai cinque sensi: olfatto, gusto, tatto, vista e udito.
    L'utilizzo di immagini realistiche permetterà al lettore di immergersi nel mondo della tua poesia, che
    prenderà vita
    davanti ai loro occhi.[11]
    • Per esempio, anziché cercare di descrivere un sentimento o un'immagine con parole astratte, sfrutta dei termini appartenenti a una realtà tangibile. Invece di scrivere "mi sento felice", puoi usare delle parole concrete per creare un'immagine definita, ad esempio: "La mia risata si sparse nella stanza come un incendio incontrollabile".
  2. 2
    Includi degli artifici letterari. Ad esempio, metafore, similitudini e altre figure retoriche aggiungono varietà e profondità al linguaggio poetico. Usa questi espedienti per impressionare il lettore e delineare un'immagine dettagliata nella sua mente. Prova a sfruttare figure retoriche di diverso tipo in più punti della poesia per evitare un abuso di metafore e similitudini nei tuoi scritti.[12]

    Prova Nuove Figure Retoriche
    Metafora: è un artificio che permette di confrontare una cosa con un'altra in un modo sorprendente. Una metafora sfrutta un linguaggio figurato unico per creare un'atmosfera intrigante. Esempio: "Ero un uccello su un filo, cercavo di non guardare verso il basso".
    Similitudine: la similitudine mette a confronto due cose attraverso il termine "come". Potrebbe somigliare alla metafora, tuttavia crea un effetto e un ritmo diverso nella frase. Esempio: "Era sola come un corvo in un campo" o "Il mio cuore è come un palco vuoto".
    Personificazione: quando si personifica un oggetto o un'idea, si utilizzano qualità e attributi umani nelle descrizioni. Può essere utile per rendere più chiare idee o immagini astratte che sono difficili da visualizzare. Esempio: "Il vento sospirava nella notte".
    Allitterazione: si tratta di usare due parole in rapida successione che iniziano con un suono o una serie di suoni simili. È un ottimo strumento da sfruttare quando si vuole giocare con la sonorità delle parole. Esempio: "Lucia lasciò languire la luce della candela".

  3. 3
    Scrivi per l'orecchio. La poesia nasce per essere enunciata ad alta voce, perciò dovresti scrivere i tuoi componimenti concentrandoti sulla musicalità delle parole. Tenendo presente i suoni, riuscirai a giocare con la metrica e la scelta delle parole.
    Nota in che modo ogni verso della poesia fluisce nel seguente e che tipo di suono viene creato quando una parola si accosta all'altra.
    [13]
    • Per esempio, potresti notare l'effetto creato dall'onomatopea e dall'allitterazione all'interno di pochi versi: si può scegliere di variare la ritmica, i suoni e quindi anche l'atmosfera del componimento sfruttando queste figure retoriche.
  4. 4
    Evita i cliché. Il tuo stile risulterà molto più incisivo se non farai uso di frasi fatte e banali, diventate così familiari che ormai hanno perso la loro forza. Propendi piuttosto per descrizioni e immagini creative, così da sorprendere il lettore e intrigarlo con la tua scrittura. Se hai la sensazione che una determinata frase o immagine possa essere troppo familiare all'orecchio del lettore, sostituiscila con qualcosa di più singolare.[14]
    • Per esempio, se noti di aver usato un cliché come "si teneva impegnata come un'ape operaia" per descrivere una persona, potresti sostituire la frase con qualcosa di più particolare, per esempio "le sue mani si muovevano come quelle di un pianista" o "si muoveva con una velocità frenetica".
    Pubblicità

Parte 3
Parte 3 di 3:
Perfezionare la Poesia

  1. 1
    Leggi il componimento a voce alta. Dopo aver completato la prima stesura, dovresti leggere il tuo lavoro ad alta voce. Ti servirà per capire in che modo suonano davvero le parole. Presta attenzione a ogni verso e in che modo l'uno si fonde nell'altro.
    Tieni una penna a portata di mano per sottolineare i passaggi che suonano male o sembrano troppo confusi.
    [15]
    • Potresti anche leggere la poesia davanti ad alcune persone, come amici, familiari o il tuo partner. Nota come reagiscono al primo ascolto e cerca di capire se qualche verso risulta confuso o poco chiaro.
  2. 2
    Chiedi un parere. Puoi condividere la poesia con altri poeti per ricevere critiche costruttive e migliorare il tuo lavoro. Magari, entra in un gruppo di scrittura poetica dove potrai confrontarti con altri poeti e lavorare sul tuo stile insieme a loro. Potresti anche partecipare a un corso per imparare a comporre poesie, così avrai la possibilità di lavorare con un professore e altri aspiranti poeti per migliorare il tuo stile di scrittura. Di certo otterrai critiche costruttive dai tuoi pari che saranno fondamentali durante la revisione del tuo lavoro.[16]
  3. 3
    Revisiona la poesia. Dopo aver ottenuto dei pareri, dovresti lavorare sul componimento finché sarà necessario. Sfrutta le critiche ricevute per eliminare i versi fumosi e poco chiari. Devi essere disposto a togliere anche i tuoi preferiti, evitando di conservare i versi più graziosi solo perché funzionano singolarmente.
    Assicurati che ogni verso contribuisca a rendere al meglio il fine, il tema o l'idea della poesia.
    [17]
    • Puoi dare un'ultima ripulita al componimento eliminando i cliché e le frasi fatte. Dovresti anche essere certo che la grammatica e l'ortografia siano corrette.
    Pubblicità

Consigli

  • Raccogli le idee per capire quali sono le cose più importanti nella tua vita e in che modo influiscono su di te. Per esempio, se la poesia riguarda una persona deceduta che conoscevi molto bene, i versi potrebbero trasmettere una grande tristezza, descrivendo il dolore per la perdita che ti ha travolto, mentre il tema principale potrebbe essere il vuoto rimasto nella tua vita.
  • Pensa a ciò che conta di più per te. Rifletti sulle persone e i posti che ami: possono offrirti un'idea per il tema principale della poesia. Puoi scrivere qualcosa che riguardi le sfide della vita o i pericoli che hai dovuto fronteggiare. Puoi anche scrivere una poesia sulla felicità che qualcuno o qualcosa ha portato nella tua vita. Ricorda: dall'argomento principale dipenderà anche il tono dell'intera poesia.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 112 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 212 051 volte
Categorie: Scrittura
Sommario dell'ArticoloX

Se vuoi scrivere una poesia, inizia a scegliere un tema o un'idea che ti interessa, come l'amore o la malinconia; cerca poi di trovare metafore creative per descriverli. Per esempio, invece di scrivere "L'amore mi fa stare bene" potresti dire "L'amore si diffonde nel mio cuore come un incendio". Se hai bisogno di ispirazione leggi alcune poesie, in modo da assumere una mentalità creativa. Prova a uscire all'aperto e osservare ciò che ti circonda, oppure recati in un luogo che alimenta la tua fantasia. Per ulteriore aiuto sulla scelta della struttura della tua poesia, come un haiku, una filastrocca o un sonetto, leggi l'articolo!

Questa pagina è stata letta 212 051 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità