Come Scrivere una Relazione Su un Libro

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Prima o poi, tutti gli studenti devono scrivere una relazione su un libro. Cosa che non è sempre facile. Meglio godersi il libro e non pensare alla relazione fino a quando non avrai finito la lettura. Ora, assorbi e pensa a quello che hai letto. Alzati, fatti un giro, poi siediti alla scrivania e inizia a scrivere.

Metodo 1 di 3:
Prima di Scrivere

  1. 1
    Leggi bene le indicazioni del compito da svolgere. Fai domande se qualcosa non ti è chiaro. Puoi leggere un libro qualsiasi? Deve avere un determinato numero di pagine? Deve essere un genere o avere un tema particolare? Devi riassumere il libro o devi anche commentarlo?
    • Cerca di capire cosa vuole il tuo insegnante nella relazione. Di quante parole deve essere? Quando va consegnata?
    • Se non hai ancora scelto il libro, chiedi consiglio agli amici. Cercane un estratto su internet per vedere se è il tuo genere di libro. Rimani nei limiti o nei requisiti richiesti.
  2. 2
    Leggi il libro e prendi appunti. Tieni a portata di mano carta e penna e mentre leggi, segnati i passaggi salienti e le relative pagine. Prendi appunti, segnala le parti da ricordare, sottolinea i passaggi più belli (se puoi). Cerca di apprezzare il libro: ti insegnerà qualcosa se hai il giusto atteggiamento. Ricorda queste cose:
    • Personaggi: Chi sono i personaggi principali? Cosa capita loro? Ti piacciono? Chi sono i buoni e chi i cattivi?
    • Idee centrali e temi: qual è l’idea centrale del libro? Cosa succede? Cosa hai imparato di nuovo?
    • Citazioni: quali sono le tue parti preferite? Ci sono frasi che puoi citare per rendere più interessante la tua relazione?
  3. 3
    Delinea le idee principali e quelle secondarie del libro. Fallo quando ricordi ancora bene la storia. Ti aiuterà a organizzare i pensieri per la relazione.
    • Chi sono i personaggi principali? Perché si sono comportati in un certo modo? Come si sono evoluti nel corso del libro? Cosa te li ha fatti amare o odiare mentre leggevi?
    • Quali sono i punti focali della storia? Quali sono gli avvenimenti cruciali? Com’è finita la storia? Ti è piaciuto il finale?
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
La Struttura della Relazione

  1. 1
    Inizia con un’introduzione chiara. Nel primo paragrafo, scrivi titolo del libro e autore. Magari il tuo insegnante vuole sapere anche la casa editrice, l’anno di pubblicazione, il genere e il numero di pagine.
    • Oltre ai fatti principali, dovresti scrivere un paio di righe sugli aspetti del libro che tratterà la tua relazione. Accenna a grandi linee alla trama e ai temi trattati dall’autore.
  2. 2
    Crea il corpo della relazione. Per i prossimi paragrafi, fai riferimento alle indicazioni del docente per decidere quali idee esporre nella parte centrale della relazione.
    • Prova a dare la tua opinione sul libro. Era bello? Cosa ha reso il libro bello o brutto, coinvolgente o piatto? Come si posiziona questo libro rispetto agli altri testi dello stesso autore o dello stesso genere? Puoi e dovresti usare qualche esempio tratto dal libro per dare forza alle tue opinioni.
    • Approfondisci. Quali temi principali, schemi o termini introduce il libro, e come funzionano? Il libro ti ha coinvolto a livello emotivo o razionale? Lo raccomanderesti? Perché? Cosa diresti prima che qualcun altro lo legga? Di cosa parleresti dopo averlo letto?
    • Non cercare di riassumere ogni capitolo da ogni angolo. Scegli la prospettiva che ti ha intrigato di più.
      • Per la saggistica, scrivi una breve introduzione sul tema trattato, i punti principali e la discussione. Qual è la tesi? Quali sono le conclusioni importanti? Quali sono le qualifiche dell’autore sul tema trattato? Sei d’accordo con la discussione e le conclusioni dell’autore? Qual è la tua opinione sul libro? Lo hai trovato interessante, coinvolgente o noioso?
  3. 3
    Scrivi una conclusione che tiri le fila del testo. Ripeti la tesi o idea principale nella conclusione. Riprendi i punti principali e, se opportuno, dai la tua opinione.
    • Metti assieme i tuoi pensieri. Concludi descrivendo al lettore cosa ti ha lasciato il libro, e ser ne vale la pena, stimolandolo a leggerlo.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
La Versione Finale

  1. 1
    Rileggi quello che hai scritto e fai delle modifiche se necessario. Dovresti avere un’introduzione chiara, la parte centrale della relazione e la conclusione. Controlla che i paragrafi siano ben strutturati e coerenti con l’introduzione – soprattutto se hai aperto esprimendo una tesi.
    • Controlla che i paragrafi siano ben collegati tra loro con i connettivi. Il testo deve essere scorrevole.
    • Rileggi le indicazioni che ti ha dato il tuo insegnante. Hai rispettato tutte le istruzioni e i requisiti? Il formato è quello giusto?
  2. 2
    Rileggilo per controllare ortografia e grammatica. Il correttore automatico di Word a volte non trova tutti gli errori. Meglio rivederlo a mente fresca e farlo controllare anche da qualcun altro. Occhi nuovi vedono errori nuovi.
    • Chiedi al tuo amico di darti un parere anche sul contenuto, oltre a controllare la forma. Ha senso? È scorrevole? È coinvolgente?
    Pubblicità

Consigli

  • Non procrastinare! Potresti ritrovarti con pochissimo tempo per scrivere la tua scheda o addirittura dimenticartene!
  • Segui tutte le istruzioni del tuo docente. In questo modo avrai un 9 assicurato!
  • Scrivi il tuo nome sulla scheda!
  • Ricordati di leggere il libro. Il tuo insegnante se ne accorgerà se non lo fai.
  • Un’idea geniale per prendere un voto più alto è di mettere in evidenza un concetto e poi spiegarlo bene. In questo modo avrai una scheda più strutturata, e non divagherai, cosa che potrebbe abbassare il voto.
  • Se usi delle citazioni, assicurati che siano coerenti con quello che hai scritto. In più, non metterle e basta; spiega cosa significa la citazione e perché è così importante.
  • Un modo semplice per organizzare il sommario della scheda è farlo in modo cronologico. Racconta gli evento così come sono accaduti nel libro o nella storia.
  • Non usare troppe frasi alla prima persona singolare, rendono la scheda del libro troppo informale.

Pubblicità

Avvertenze

  • Copiare un sommario o un’altra parte del testo senza darne il giusto credito è considerato plagio, e può avere conseguenze molto serie se viene riconosciuto.
  • Leggere un riassunto o guardare il film può essere una buona integrazione alla lettura del libro, ma non devono prenderne il posto. Gli insegnanti spesso si accorgono se lo studente ha letto o meno il romanzo.
  • Controlla che tutte le informazioni siano veritiere.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Libri | Scrittura
Questa pagina è stata letta 36 979 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità