Scarica PDF Scarica PDF

Una buona storia cattura l'attenzione del lettore e gli lascia la voglia di proseguire nella lettura. Per creare una buona storia devi essere disposto a rivedere il tuo lavoro ad ogni frase. Inizia la tua storia creando personaggi memorabili e delineando una trama. Quindi scrivi una prima bozza, dall'inizio alla fine. Una volta terminata la prima bozza, migliorala utilizzando alcune tecniche di scrittura. Infine, rivedi la storia per creare una bozza finale. Potrebbe essere necessario apportare alcune modifiche, ma non fermarti finché non sei soddisfatto del prodotto finale.

Parte 1 di 4:
Sviluppare i Personaggi e la Trama

  1. 1
    Fai un brainstorming per trovare un personaggio o una trama interessante. La scintilla per la tua storia potrebbe provenire da un personaggio che ritieni interessante, un luogo speciale o un’idea per una trama. Scrivi i tuoi pensieri o crea una mappa mentale per generare nuove idee. Quindi scegline una da sviluppare in una storia. Ecco alcune ispirazioni che potresti usare:[1]
    • Le tue esperienze di vita;
    • Un racconto che hai sentito;
    • Una storia di famiglia;
    • Uno scenario ipotetico – “cosa succederebbe se…”;
    • Una notizia;
    • Un sogno;
    • Una persona interessante che hai conosciuto;
    • Fotografie;
    • Opere d'arte.
  2. 2
    Sviluppa i tuoi personaggi creando delle schede apposite. I personaggi sono l'elemento essenziale della storia. Il lettore dovrebbe relazionarsi ai tuoi personaggi e loro dovrebbero guidare la vicenda. Crea delle schede per i tuoi personaggi scrivendo il loro nome, i dettagli personali, una descrizione, i tratti caratteriali, le abitudini, i desideri e le stranezze più interessanti. Fornisci il maggior numero di dettagli possibile.[2]
    • Crea per prima la scheda del tuo protagonista, quindi crea quelle per gli altri personaggi principali, come l'antagonista. I personaggi sono considerati principali se svolgono un ruolo importante nella storia, come influenzare il tuo protagonista o avere ripercussioni sulla trama.
    • Decidi cosa vogliono i tuoi personaggi o cosa li spinge all'azione. Quindi sviluppa la trama attorno al personaggio, facendogli ottenere ciò che vuole o negandoglielo.[3]
    • Puoi creare da solo le schede dei tuoi personaggi o cercare modelli online.
  3. 3
    Scegli un'ambientazione per la tua storia. L'ambientazione riguarda quando e dove si svolge la vicenda. Dovrebbe in qualche modo influenzare la storia, quindi scegline una che si sposa bene con la trama. Considera l'impatto di questa ambientazione sui tuoi personaggi e sulle loro relazioni.[4]
    • Per esempio, una storia su una ragazza che vuole diventare un medico si svilupperebbe molto diversamente se venisse raccontata negli anni '20 del Novecento anziché nel 2019. Il personaggio dovrebbe superare numerosi ostacoli, come il sessismo, a causa di questa ambientazione. Tuttavia potresti fare questa scelta se uno dei temi che hai scelto è la perseveranza, perché ti consente di mostrare il tuo personaggio che insegue i propri sogni nonostante le norme sociali.
    • Come altro esempio, una storia su un campeggio situato nel cuore di una foresta sconosciuta creerebbe un'atmosfera diversa se fosse ambientata nel cortile del protagonista. L'ambientazione nella foresta potrebbe aumentare l’attenzione sul personaggio che cerca di sopravvivere nella natura, mentre quella nel cortile potrebbe concentrarsi sulle relazioni familiari del protagonista.

    Attenzione: Quando scegli la tua ambientazione, fai attenzione se opti per un tempo o un luogo che non ti è familiare. È facile sbagliare alcuni dettagli e il tuo lettore potrebbe accorgersi dei tuoi errori.

  4. 4
    Crea uno schema per la trama. Fare uno schema per la trama della storia ti aiuterà a sapere cosa devi scrivere. Inoltre, ti viene incontro quando devi riempire eventuali buchi nella trama prima di iniziare. Usa il tuo esercizio di brainstorming e le schede dei personaggi per realizzare lo schema della storia. Ecco alcuni suggerimenti:[5]
    • Crea un diagramma composto da un'esposizione, un incidente, un aumento dell’azione, un climax, una diminuzione dell’azione e una risoluzione;
    • Scrivi una bozza con i punti principali come scene individuali;
    • Riassumi ogni vicenda e trasformala in un elenco puntato.
  5. 5
    Scegli un punto di vista in prima o in terza persona. Il punto di vista può cambiare l'intera prospettiva della storia, quindi scegli con attenzione. Usa il punto di vista in prima persona se desideri far immedesimare maggiormente il lettore nella vicenda. Usa invece quello in terza persona se vuoi concentrarti su un personaggio, mantenendo comunque una distanza sufficiente dalla storia per poter aggiungere le tue interpretazioni degli eventi. Come altra opzione, scegli la cosiddetta “terza persona onnisciente” se vuoi sentirti libero di commentare tutto ciò che accade nella storia.[6]
    • Prima persona - Un singolo personaggio racconta la storia dalla sua prospettiva. Poiché la storia è la sua verità, il suo resoconto degli eventi potrebbe essere inaffidabile. Esempio: "Ho attraversato il pavimento in punta di piedi, sperando di non disturbarlo".
    • Terza persona - Un narratore racconta gli eventi della storia ma limita la prospettiva a un personaggio. Quando usi questo punto di vista non puoi fornire i pensieri o i sentimenti di altri personaggi, ma puoi aggiungere la tua interpretazione dell'ambientazione o degli eventi. Esempio: "Ha attraversato il pavimento in punta di piedi, tutto il suo corpo era teso mentre si sforzava di rimanere in silenzio".
    • Terza persona onnisciente - Un narratore onniveggente racconta tutto ciò che accade nella storia, inclusi i pensieri e le azioni di ciascun personaggio. Esempio: “Mentre lei attraversava la stanza in punta di piedi, lui fingeva di dormire. Pensava che i suoi passi silenziosi non lo disturbassero, ma si sbagliava. Lui, sotto le coperte, strinse i pugni”.
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Elaborare la Storia

  1. 1
    All’inizio imposta la scena e presenta i personaggi. Sfrutta i primi 2-3 paragrafi per permettere al lettore di immergersi nell'ambientazione. Per prima cosa, posiziona il personaggio nell'ambientazione. Quindi fornisci una descrizione di base del luogo e aggiungi dei dettagli per mostrare l'epoca in cui si svolge la vicenda. Fornisci informazioni sufficienti per consentire al lettore di crearsi un'immagine nella mente.
    • Potresti iniziare la tua storia in questo modo: “Esther ha estratto il testo di medicina dal fango, pulendo accuratamente la copertina sull'orlo del vestito. I ragazzi che ridevano correvano via in bicicletta, lasciandola sola a percorrere l'ultimo miglio fino all'ospedale. Il sole picchiava sul paesaggio bagnato dalla pioggia, trasformando le pozzanghere del mattino in una foschia umida pomeridiana. Il caldo le faceva venire voglia di riposare, ma sapeva che il suo insegnante avrebbe usato il ritardo come scusa per cacciarla dal corso”.
  2. 2
    Introduci un problema nei primi paragrafi. Questo problema agirà come un incidente scatenante che farà partire la trama e terrà il lettore con il fiato sospeso. Pensa a ciò che il tuo personaggio desidera e al motivo per cui non può averlo. Quindi crea una scena che lo mostri mentre affronta questo problema.
    • Per esempio, supponiamo che la classe di Esther avrà l'opportunità di lavorare con pazienti in carne e ossa e che lei muoia dalla voglia essere scelta tra gli studenti che potranno farlo. Tuttavia, quando arriva in ospedale, le viene detto che può partecipare solo come infermiera. Questo dà vita a una vicenda in cui Esther cerca di guadagnare il proprio posto come dottoressa in formazione.
  3. 3
    Riempi la parte centrale della storia con un'azione crescente. Mostra il tuo personaggio che affronta il suo problema. Per rendere la trama più interessante, aggiungi 2-3 sfide a cui deve far fronte mentre si avvicina al culmine della storia. Questo crea suspense nel lettore prima di rivelare il resto della vicenda.[7]
    • Per esempio, Esther potrebbe andare in ospedale come infermiera, cercare i suoi compagni di corso, scambiare i vestiti con uno di loro, rischiare di essere scoperta e poi incontrare un paziente che ha bisogno del suo aiuto.
  4. 4
    Fornisci un climax che risolva il problema. Il climax è il culmine della storia. Crea un evento che costringa il personaggio a combattere per quello che vuole. Quindi mostra il suo successo o la sua sconfitta.[8]
    • Nella storia di Esther, il climax potrebbe verificarsi quando viene sorpresa a cercare di curare un paziente svenuto. Mentre l'ospedale cerca di cacciarla, lei fornisce una diagnosi corretta, facendo sì che il primario chieda il suo reintegro.
  5. 5
    Fai scemare l’azione per spingere il lettore verso la conclusione. Mantieni breve la fase di diminuzione dell’azione, perché il lettore non sarà troppo motivato a continuare a leggere subito dopo il climax. Usa gli ultimi due paragrafi per concludere la vicenda e riassumere cosa è successo dopo la risoluzione del problema.[9]
    • Per esempio, l’anziano primario dell'ospedale potrebbe complimentarsi con Esther e offrirsi di essere il suo mentore.
  6. 6
    Scrivi un finale che dia al lettore qualcosa su cui riflettere. Nella prima bozza non preoccuparti troppo del finale. Concentrati invece sulla presentazione del tema principale e suggerisci le azioni che potrebbe compiere il tuo personaggio. Questo terrà il lettore incollato alla storia.
    • La storia di Esther potrebbe terminare con le prime visite accanto al suo nuovo mentore. Potrebbe riflettere su cosa avrebbe perso se non avesse sfidato le regole per inseguire il suo obiettivo.
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Migliorare la Storia

  1. 1
    Inizia la tua storia il più vicino possibile alla fine. Il lettore non ha bisogno di conoscere ogni singolo evento che porta al problema del tuo personaggio. Vuole solo vedere un'istantanea della vita del protagonista. Scegli un episodio stimolante che porti rapidamente il lettore all’interno della vicenda. Questo ti aiuterà a far sì che la storia non si muova troppo lentamente.[10]
    • Per esempio, iniziare con Esther che cammina verso l'ospedale è un modo migliore per iniziare rispetto al momento in cui si è iscritta alla facoltà di medicina. Tuttavia, potrebbe essere ancora meglio iniziare proprio quando arriva in ospedale.
  2. 2
    Aggiungi dialoghi che rivelino qualcosa sui personaggi. Il dialogo interrompe i paragrafi, il che aiuta gli occhi del lettore a spostarsi lungo la pagina. Inoltre, il dialogo ti consente di presentare ciò che i tuoi personaggi pensano con le loro stesse parole, senza dover ricorrere troppo ai monologhi interni. Usa il dialogo durante la storia per trasmettere i pensieri dei personaggi. Tuttavia, assicurati sempre che ogni parte del dialogo sia in linea con la trama.[11]
    • Ad esempio, queste battute di dialogo ci mostrano che Esther è frustrata: "Ma io sono la migliore studentessa della mia classe", disse Esther tra le lacrime. "Perché loro possono esaminare i pazienti e io no?".
  3. 3
    Crea tensione facendo accadere cose negative ai tuoi personaggi. È difficile far succedere incidenti ai tuoi personaggi, ma la storia sarà noiosa se non lo fai. Offri ai tuoi personaggi ostacoli o difficoltà che li tengano lontani da ciò che vogliono. In questo modo, avrai qualcosa da risolvere in vista dei loro obiettivi.[12]
    • Per esempio, il fatto che a Esther venga negato l'ingresso in ospedale come medico è un'esperienza orribile per lei. Allo stesso modo, essere afferrata dall’addetto alla sicurezza potrebbe essere spaventoso.
  4. 4
    Stimola i 5 sensi includendo dettagli sensuali. Usa i sensi della vista, dell'udito, del tatto, dell'olfatto e del gusto per coinvolgere il lettore nella storia. Rendi la tua impostazione più dinamica mostrando al lettore quali suoni sentirebbe, quali odori percepirebbe e quali sensazioni proverebbe. Questo renderà la storia più coinvolgente.[13]
    • Per esempio, Esther potrebbe reagire all'odore dell'ospedale o ai “bip” delle apparecchiature mediche.
  5. 5
    Ricorri alle emozioni per aiutare il lettore a relazionarsi con la tua storia. Cerca di far sentire ai lettori ciò che prova il personaggio. Per farlo, collega ciò che sta attraversando il tuo personaggio a qualcosa di universale. Le emozioni attireranno i lettori nella tua storia.[14]
    • Per esempio, Esther ha lavorato molto duramente solo per vedersi negato il suo sogno sulla base di un tecnicismo. La maggior parte delle persone ha sperimentato un fallimento come questo, nella sua vita.
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Rivedere e Completare la Storia

  1. 1
    Metti da parte la tua storia per almeno un giorno prima di rivederla. È difficile rimettere mano subito alla storia perché non sarai ancora in grado di notare gli errori e le lacune presenti nella trama. Lasciala da parte per un giorno o più, in modo da poterla guardare con occhi nuovi.[15]
    • Stampare la storia può aiutarti a vederla da una prospettiva diversa, quindi potresti provare a farlo quando dovrai revisionarla.
    • Mettere da parte il tuo lavoro per un po' è una buona mossa, ma non esagerare o rischi di perdere interesse nei suoi confronti.
  2. 2
    Leggi la storia a voce alta per sentire le parti che richiedono miglioramenti. Quando leggi la tua storia a voce alta ne otterrai una prospettiva diversa. Questo ti aiuterà a identificare i passaggi che non scorrono bene o le frasi che suonano male. Leggi la tua storia a te stesso e prendi appunti sui passaggi che pensi di dover rivedere.[16]
    • Puoi anche leggere la storia ad altre persone e chiedere loro consiglio.
  3. 3
    Ottieni feedback da altri scrittori o da persone che leggono molto. Quando sei pronto, mostra la tua storia a un collega scrittore, un insegnante, un compagno di classe o un amico. Se puoi, portala a un corso di scrittura creativa o a un seminario. Chiedi ai tuoi lettori di fornire un'opinione onesta, in modo da essere in grado di migliorarla.[17]
    • Le persone più vicine a te, come i tuoi genitori o il tuo migliore amico, potrebbero non offrirti un buon riscontro perché si preoccupano troppo dei tuoi sentimenti. Tuttavia, potresti trovare un gruppo di lettura su siti come Meetup.com o presso la tua biblioteca locale.
    • Affinché il feedback sia utile, devi essere ricettivo. Se pensi di aver scritto la storia più perfetta del mondo, non sentirai nemmeno una parola dei tuoi critici.
    • Assicurati di dare la storia ai lettori giusti. Se stai scrivendo una storia di fantascienza e la dai da leggere al tuo amico scrittore che ama la narrativa letteraria, potresti non ottenere il miglior feedback.
    Consiglio dell'Esperto
    Lucy V. Hay

    Lucy V. Hay

    Autrice, Sceneggiatrice e Script Editor
    Lucy V. Hay è un'autrice, script editor e blogger che aiuta altri scrittori attraverso workshop di scrittura, corsi e il suo blog, Bang2Write. Lucy è la produttrice di due thriller britannici, nonché script editor e consulente per molti altri film e cortometraggi. Ha scritto "Writing & Selling Thriller Screenplays" per la collana "Creative Essentials" della casa editrice Kamera Books. Ha poi pubblicato due sequel, ovvero "Drama Screenplays" e "Diverse Characters". Il suo romanzo poliziesco di esordio, "The Other Twin", è attualmente in fase di adattamento per il piccolo schermo dai creatori nominati agli Emmy per la serie televisiva "Agatha Raisin", prodotta da Free@Last TV e trasmessa su Sky.
    Lucy V. Hay
    Lucy V. Hay
    Autrice, Sceneggiatrice e Script Editor

    Se ricevi buoni riscontri, valuta la possibilità di inviare la tua storia a un concorso di racconti brevi. Alcuni concorsi di racconti mettono in palio dei premi, come essere pubblicati in un'antologia o avere la possibilità di incontrare un agente, cose che in futuro potranno esserti utili. Per esempio, se vieni pubblicato in diverse antologie, puoi menzionarlo quando invii la tua presentazione agli agenti. Alcuni concorsi sono particolarmente prestigiosi: se riesci a vincerne uno, verrai effettivamente visto come uno scrittore molto dotato.

  4. 4
    Elimina tutto ciò che non svela dettagli del personaggio né fa avanzare la trama. Ciò può significare tagliare passaggi che ritieni siano scritti bene. Tuttavia, il lettore è interessato solo ai dettagli pertinenti alla storia. Mentre rivedi il tuo lavoro, assicurati che ogni frase che salvi mostri qualcosa sul tuo personaggio o spinga in avanti la trama. Taglia tutto il resto.[18]
    • Per esempio, supponiamo che ci sia un passaggio in cui Esther vede una ragazza in ospedale che le ricorda sua sorella. Sebbene questo dettaglio possa sembrare interessante, non fa avanzare la trama né mostra qualcosa di significativo su Esther, quindi è meglio tagliarlo.
    Pubblicità

Consigli

  • Tieni con te un taccuino ovunque tu vada, in modo da poter prendere nota ogni volta che ti viene un'idea.
  • Non iniziare subito a modificare la tua storia, poiché è meno probabile che tu veda errori o buchi nella trama. Aspetta qualche giorno finché non sei in grado di guardare la storia con occhi nuovi.
  • Fai dei giri di bozze prima di redigere la copia finale. Questo aiuta molto con l'editing.
  • Il dialogo e i dettagli sono fondamentali per scrivere una storia sorprendente. Fai entrare il lettore nei panni del tuo personaggio.
Pubblicità

Avvertenze

  • Non trascinare la storia incorporando informazioni extra che non sono necessarie per la trama e non sviluppano il personaggio.
  • Assicurati di variare la lunghezza delle frasi.
  • Non copiare da altri libri: si tratta di plagio.
  • Non apportare modifiche mentre lavori, perché rallenta il processo di scrittura.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Avere una Bella FirmaAvere una Bella Firma
Scrivere una CartolinaScrivere una Cartolina
Mettere gli Accenti sulle ParoleMettere gli Accenti sulle Parole
Scrivere una Lettera di ConfermaScrivere una Lettera di Conferma
Scrivere un Diario SegretoScrivere un Diario Segreto
Scrivere una Lettera al Sindaco della Tua CittàScrivere una Lettera al Sindaco della Tua Città
Indirizzare una Lettera a un PreteIndirizzare una Lettera a un Prete
Scrivere una Lettera d'AmoreScrivere una Lettera d'Amore
Capire la Personalità di Qualcuno dalla sua CalligrafiaCapire la Personalità di Qualcuno dalla sua Calligrafia
Scrivere una Lettera di RingraziamentoScrivere una Lettera di Ringraziamento
Analizzare la Calligrafia (Grafologia)Analizzare la Calligrafia (Grafologia)
Imparare la StenografiaImparare la Stenografia
Scrivere la Proposta di un ProgettoScrivere la Proposta di un Progetto
Scrivere l'Indirizzo su una CartolinaScrivere l'Indirizzo su una Cartolina
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lucy V. Hay
Co-redatto da:
Autrice, Sceneggiatrice e Script Editor
Questo articolo è stato co-redatto da Lucy V. Hay. Lucy V. Hay è un'autrice, script editor e blogger che aiuta altri scrittori attraverso workshop di scrittura, corsi e il suo blog, Bang2Write. Lucy è la produttrice di due thriller britannici, nonché script editor e consulente per molti altri film e cortometraggi. Ha scritto "Writing & Selling Thriller Screenplays" per la collana "Creative Essentials" della casa editrice Kamera Books. Ha poi pubblicato due sequel, ovvero "Drama Screenplays" e "Diverse Characters". Il suo romanzo poliziesco di esordio, "The Other Twin", è attualmente in fase di adattamento per il piccolo schermo dai creatori nominati agli Emmy per la serie televisiva "Agatha Raisin", prodotta da Free@Last TV e trasmessa su Sky. Questo articolo è stato visualizzato 42 225 volte
Categorie: Scrittura
Questa pagina è stata letta 42 225 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità