Scarica PDF Scarica PDF

I giusti antipasti fanno la differenza fra una festa “mediocre” e una “magnifica”. Per avere il massimo del successo, scegli un’ampia varietà di cibi per tentare i tuoi ospiti e servili in modo da deliziare sia l’occhio che il palato.

Parte 1 di 3:
Scegliere gli Antipasti

  1. 1
    Decidi quanti tipi diversi di stuzzichini servire in base al numero degli invitati. Per un piccolo party serale dovresti averne almeno tre. Questo numero minimo deve aumentare proporzionalmente a quello degli ospiti.
    • Se ci sono al massimo 10 persone, attieniti a tre piatti differenti.
    • Se hai invitato 10-20 persone, allora offri una scelta di 5 alimenti. Se la festa è più grande e ci sono 20-40 ospiti, devi servire almeno 7 tipi di antipasti differenti. Se ci sono più di 40 invitati, provvedi per 9 preparazioni.
    • Non devi mai superare il limite massimo di 9, a prescindere da quanta gente c’è alla festa.
  2. 2
    Riunisci gli stuzzichini per “famiglia”. Puoi infatti presentarli insieme; una selezione di cibi diversi ma con un elemento comune conferisce abbastanza varietà per solleticare le papille gustative dei tuoi ospiti e li prepara al piatto principale.
    • Tuttavia se fai una selezione scegliendo i tuoi antipasti da una sola famiglia, allora gli invitati potrebbero annoiarsi o disinteressarsi nei confronti di un certo sapore prima ancora che gli stuzzichini siano finiti.
    • In generale gli antipasti si suddividono in 5 categorie: vegetali, amidacei, proteici, snack e spalmabili.
      • Quelli vegetali includono la frutta, la verdura, le olive e le patate.
      • Gli antipasti amidacei raggruppano i piccoli tramezzini, la pizza, la pasta fillo, le bruschette, i cracker, i panini e i fagottini.
      • Fra i proteici ricordiamo le polpette, gli affettati, le ali di pollo, il sushi e i piatti a base di uova.
      • Nel gruppo degli snack ritroviamo le noci, le patatine, i salatini, i pezzetti di formaggio e i popcorn.
      • Gli spalmabili e le salse annoverano il guacamole, le conserve, i formaggi cremosi spalmabili, le creme al burro e tutto ciò che può essere aggiunto ai cracker, frutta e verdura.
  3. 3
    Abbinali al piatto principale. Prima di scegliere gli antipasti dovresti decidere il piatto forte. Una volta che lo hai determinato, puoi valutare gli stuzzichini per prepararne una varietà che non prevalga sul piatto principale.
    • Per ottenere dei buoni abbinamenti cerca di accostare gli opposti. Se il piatto principale è molto ricco e robusto, scegli degli antipasti leggeri e freschi. Al contrario se prevedi un piatto delicato, prepara degli antipasti di sostanza.
    • Non ripetere troppo spesso gli stessi sapori. Puoi seguire un certo tema, ma se utilizzi sempre gli stessi aromi nel corso del pasto, appiattirai in fretta il palato dei tuoi invitati. Per esempio se il piatto principale ha molto formaggio, evita gli antipasti a base di formaggio.
  4. 4
    Non dimenticare l’estetica. Degli ottimi stuzzichini stimolano l’appetito e deliziano la vista. Scegli quelli con forme e colori contrastanti per catturare l’attenzione degli ospiti.
    • Ad esempio, un formaggio chiaro si sposa bene con la frutta brillante e colorata. I tramezzini con i bordi appuntiti si accostano alle polpette, alle uova o ai rotolini di sushi.
    • Allo stesso modo gioca con la temperatura e la consistenza. Offri antipasti freddi e caldi. Unisci cibi croccanti con altri morbidi e cremosi.
  5. 5
    Includi almeno una “soluzione semplice”. Si tratta di antipasti che non hanno bisogno di preparazione, ma solo di essere impiattati. Sono alimenti facili da servire ed economici.
    • Se vuoi davvero impressionare i tuoi ospiti non puoi offrire solo questo tipo di stuzzichini, tuttavia una “soluzione semplice” amplia la scelta senza richiedere troppo lavoro. Come linea guida valuta di servire un antipasto semplice su tre.
    • Stiamo parlando di verdure fredde, cracker, cubetti di formaggio, noci e patatine. Soddisferanno gli ospiti senza mandarti in bancarotta, inoltre gli avanzi si possono conservare con semplicità per un utilizzo futuro.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Preparare gli Antipasti

  1. 1
    Fai in modo che siano sufficienti per tutti gli invitati. Non importa quante persone saranno presenti e quanti tipi diversi di antipasti hai deciso di offrire, devi sempre pianificare le quantità per eccesso, in relazione al numero massimo di commensali che prevedi di avere. Come regola standard dovresti preparare sei pezzi a persona.
    • Ricorda comunque che se hai organizzato un evento che non prevede un piatto principale ma solo degli stuzzichini, devi calcolare 10-15 pezzi a persona.
    • Anche il tempo è un fattore da considerare. Se, per esempio, prevedi di servire gli antipasti per circa due ore, tieni presente che gli ospiti mangeranno circa 5 pezzi all’ora.
    • Dividi il numero totale di pezzi per il numero di varietà che vuoi servire così saprai, per ciascun tipo di antipasto, quante porzioni cucinare. Se hai 30 ospiti avrai bisogno di circa 150 pezzi da suddividere in 7 tipi differenti. Questo significa che, per ogni tipo di stuzzichino, dovrai calcolare circa 21-22 porzioni.
  2. 2
    Cucina in anticipo. Per quegli antipasti che vanno cucinati o assemblati cerca di anticipare la preparazione il più possibile. La cosa migliore sarebbe prepararli il giorno prima.
    • Gli antipasti che vanno serviti caldi devono essere precotti al forno e poi riscaldati non appena i primi ospiti cominciano ad arrivare.
    • Opta per preparazioni al forno perché così risulteranno croccanti. Evita in assoluto il microonde, anche se hai trovato una ricetta che ti spiega come usarlo in questa occasione.
    • Gli unici stuzzichini che non devi cuocere in anticipo sono quelli che diventano molli dopo essere stati riposti in frigo, come i soufflés o la carne in pastella croccante. Cerca di svolgere tutte le fasi preliminari in anticipo, ma per la cottura pianifica i tempi in modo che gli antipasti siano pronti non appena gli ospiti iniziano ad arrivare. Mantienili al caldo man mano che il resto degli invitati si presenta.
  3. 3
    Disponili in maniera creativa. La selezione degli stuzzichini dovrebbe essere presentata in maniera gradevole perché anche l’occhio vuole la sua parte. Cerca di disporre i cibi nei piatti con senso estetico oppure trova un modo per decorarli.
    • Usa degli stuzzicadenti e dei piccoli spiedini di plastica per tenere uniti i pezzetti complementari degli antipasti. Puoi addirittura usare dei salatini a forma di bastoncino con lo stesso scopo così da abbinarli, per esempio al formaggio o agli affettati.
    • Per quegli antipasti che devono essere contenuti in piattini, come la pasta e le macedonie, scegli un modo non convenzionale per servirli. Puoi utilizzare dei bicchieri per martini, delle arance svuotate, delle tazze per i tè o dei candelabri sterilizzati.
    • Ricorda di decorare anche i vassoi. Tra le decorazioni non commestibili ci sono i centrini e le tovagliette. Quelle che si possono mangiare sono le foglie di lattuga, il prezzemolo e i fiori commestibili.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Servire gli Antipasti

  1. 1
    Sappi come servire gli antipasti. Quelli freddi dovrebbero essere disposti prima dell’inizio della festa. Quelli caldi andrebbero messi a disposizione quando tutti o la maggior parte degli invitati sono arrivati.
    • Servi quelli caldi personalmente anche se c’è del personale che ti aiuta. In questo modo hai l’opportunità di interagire con gli ospiti.
    • I cibi croccanti e quelli con formaggio fuso devono essere serviti appena tolti dal forno. Gli altri, come quelli a base di verdure cotte, possono essere presentati a temperatura ambiente senza intaccarne la qualità.
  2. 2
    Offri alcuni antipasti sui vassoi. Quelli freddi possono rimanere a disposizione dei commensali sopra un tavolo, ma quelli caldi devono essere serviti freschi quindi mettili su un ampio vassoio o piatto da portata.
    • In questo modo sarà più semplice, per te, muoverti fra la gente offrendo il cibo. Avrai la possibilità di partecipare alla festa e allo stesso tempo di adempiere ai tuoi obblighi di padrone di casa.
    • I vassoi sono anche facili da rifornire in cucina quando i commensali li hanno svuotati.
    • Se non disponi dei vassoi da portata, puoi improvvisare e utilizzare una teglia da forno o un tagliere decorati.
  3. 3
    Lascia dello spazio attorno agli antipasti semplici. Alcuni stuzzichini, soprattutto quelli freddi, possono essere lasciati in vassoi a disposizione degli ospiti. Fra questi, la maggior parte della gente tende ad accalcarsi attorno a quelli più semplici, quindi fai in modo di distanziarli per bene per evitare di ritrovarti con zone affollate.
    • Gli antipasti semplici sono quelli che non richiedono di essere assemblati, che sono facili da prendere e da mangiare e sono quelli che vanno per la maggiore. Infatti le persone tendono a mangiare meno quando devono approntarsi da soli il cibo, ad esempio con i tramezzini che devono essere composti dagli stessi commensali.
  4. 4
    Non dimenticare le bevande. I tuoi invitati avranno bisogno di qualcosa da bere mentre mangiano. Disponile su un tavolo separato a cui possono accedere ogni volta che lo desiderano.
    • La terrina di punch è una scelta molto comune, anche se non è sempre la più pratica. Gli ospiti che già stanno armeggiano con i piatti si trovano in difficoltà a versarsi da soli anche da bere.
    • La cosa migliore sarebbe di disporre dei bicchieri già riempiti. In base alla natura della festa, puoi scegliere dei cocktail leggeri oppure qualcosa di analcolico.
    • Se sei preoccupato che non ci siano sufficienti bevande per i tuoi invitati, prepara tanti bicchieri già riempiti quanti sono gli ospiti, metti a disposizione una brocca o una terrina dalle quali potranno attingere.
    Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Antipasti vari
  • Vassoi
  • Decorazioni
  • Piccoli spiedini
  • Piatti adatti per una sola porzione
  • Piatti
  • Tovaglioli
  • Bevande


wikiHow Correlati

Cuocere le Lenticchie Rosse Decorticate
Liberarsi della Calandra del Grano (Insetto della Farina)Liberarsi della Calandra del Grano (Insetto della Farina)
Mangiare con le Bacchette
Preparare la Sfoglia per gli Involtini PrimaveraPreparare la Sfoglia per gli Involtini Primavera
Accelerare la Lievitazione dell'ImpastoAccelerare la Lievitazione dell'Impasto
Bollire l'Acqua con il Microonde
Utilizzare Utensili in Vetro per la Cottura in FornoUtilizzare Utensili in Vetro per la Cottura in Forno
Aprire una Scatoletta senza ApriscatoleAprire una Scatoletta senza Apriscatole
Mangiare il Burro di ArachidiMangiare il Burro di Arachidi
Misurare i Liquidi senza un Bicchiere DosatoreMisurare i Liquidi senza un Bicchiere Dosatore
Preparare Popcorn come Quelli del CinemaPreparare Popcorn come Quelli del Cinema
Aprire un Barattolo SottovuotoAprire un Barattolo Sottovuoto
Preparare dei Pancake Proteici
Preriscaldare il Forno
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 8 750 volte
Categorie: Cucina
Questa pagina è stata letta 8 750 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità