Come Simulare un Infortunio

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow | 20 Riferimenti

In questo Articolo:Fingere una Slogatura alla Caviglia o una Frattura a un ArtoFingere un Leggero Trauma CranicoFingere un EmatomaEvitare gli Errori

Supponiamo che tu voglia evitare la lezione di educazione fisica, una gara sportiva o la giornata di lavoro; un modo per riuscirci è simulare un infortunio. Conoscendone i sintomi e i trattamenti standard, puoi fingere di esserti fatto male senza che gli altri ti scoprano; se ti muovi nella maniera corretta, puoi risparmiarti attività faticose per diverse settimane o mesi. Evita tuttavia di farlo per trarre profitto dalle assicurazioni o per denunciare qualcuno, in maniera da non rischiare di metterti nei guai.

Parte 1
Fingere una Slogatura alla Caviglia o una Frattura a un Arto

  1. 1
    Avvolgi la caviglia slogata con una fasciatura elastica. Un bendaggio compressivo aiuta a controllare il gonfiore. Copri il piede con diversi strati di benda elastica; assicurati che sia stretta, ma non troppo da bloccare la circolazione del sangue.[1]
    • Se inizi a provare intorpidimento al piede o questo diventa bluastro, significa che la fasciatura è troppo stretta e devi allentarla un po'.[2]
    • Non tenerla mai quando vai a dormire.
  2. 2
    Metti una stecca, una tracollla, un tutore o un gesso. A seconda della "gravità" della frattura, puoi mettere uno di questi dispositivi. Può essere difficile realizzare un gesso, ma con un po' di garza e di carta velina puoi crearne uno convincente. Metti una fascia a tracolla al braccio rotto, in modo da non utilizzarlo per errore come fai abitualmente.[3]
    • Programma di tenere il gesso per almeno sei-otto settimane.
  3. 3
    Porta con te un impacco freddo e usalo regolarmente. La terapia del freddo riduce il dolore di una slogatura o di una frattura; pertanto, tieni sempre a disposizione un impacco di ghiaccio quando esci e usalo ogni ora o mezz'ora per 10 minuti alla volta. Se il freddo ti dà fastidio, fingi di soffrire o emetti qualche gemito di dolore, per rendere più credibile la tua condizione di infortunato.[4]
    • Dopo i primi giorni puoi passare agli impacchi caldi se preferisci.[5]
  4. 4
    Metti un tutore o usa una stampella. Con la stampella è indubbiamente più facile ricordare che ti sei lesionato e non rischi di dimenticarti. È difficile trovare una sedia a rotelle, quindi la cosa migliore per te è tenere un paio di stampelle; fai attenzione a non mettere il peso sull'arto "ferito", altrimenti gli altri potrebbero capire che stai fingendo.
    • Una caviglia slogata richiede in genere una settimana per passare dalle stampelle a un tutore.[6] Se hai invece una gamba rotta, dovrai aspettare almeno sei settimane prima di potervi appoggiare del peso.[7]
    • Impara a camminare correttamente con le stampelle per semplificarne l'uso e rendere l'infortunio più credibile.
  5. 5
    Evita attività sportive per 6-8 settimane. Se hai una slogatura leggera alla caviglia, sono necessarie circa sei settimane prima che guarisca, ma se si tratta di una frattura, possono volerci tre o quattro mesi. Devi definire in anticipo per quanto tempo vuoi fingere ed evitare di correre, partecipare ad attività sportive o eventi faticosi per quel periodo.[8]
    • Una caviglia slogata o una gamba rotta sono gonfie e dolenti al tatto mentre guariscono. Se non usi più le stampelle, ricorda di camminare zoppicando leggermente; emetti qualche lamento di dolore se per errore cammini appoggiando il piede "ferito".[9]

Parte 2
Fingere un Leggero Trauma Cranico

  1. 1
    Prenditi uno o due giorni liberi dal lavoro o da scuola. Dopo una leggera lesione alla testa, la maggior parte delle persone si prende alcuni giorni di riposo. Telefona al datore di lavoro o alla scuola per dire che sei ammalato e informali che hai mal di testa; se ti chiedono dettagli, puoi dire che hai subito un leggero trauma cranico e che non sei andato dal medico ma che hai bisogno di un giorno per riprenderti.[10]
    • La maggior parte delle persone sa che una ferita alla testa può essere grave e non ti chiederà altro; informa comunque il tuo interlocutore che stai bene e che non deve preoccuparsi.
  2. 2
    Applica un impacco di ghiaccio ogni tanto. La terapia del freddo rappresenta un ottimo modo per guarire dalle lesioni di lieve entità alla testa; fingi quindi di mettere la borsa del ghiaccio sulla zona dell'impatto una o due volte all'ora. Se non hai un impacco, puoi utilizzare un sacchetto di verdure congelate (come i piselli), che è altrettanto efficace; se il freddo ti causa però troppo disagio, puoi eventualmente appoggiare un panno umido e freddo.[11]
    • Evita di applicare il ghiaccio per più di 20 minuti alla volta.[12]
  3. 3
    Non fare sforzi fisici o mentali per una o due settimane. Durante la convalescenza da una lesione leggera alla testa, la maggior parte dei medici consiglia di evitare attività faticose; dovresti quindi fare lo stesso per non insospettire gli altri con una guarigione miracolosa. Annulla ogni evento sportivo a cui volevi partecipare e chiedi agli insegnanti di esonerarti dalle prossime verifiche in classe.[13]
  4. 4
    Non simulare una commozione cerebrale. Non c'è da scherzare con questo tipo di traumi; nei casi peggiori possono portare a danni permanenti o persino alla morte. Non devi fingere i sintomi di una grave contusione (come vomito, sonnolenza o parlata biascicata), altrimenti potresti far preoccupare inutilmente le persone che ti circondano.[14]
    • Potrebbero anche decidere di portarti in ospedale, dove i medici si accorgerebbero della tua farsa.

Parte 3
Fingere un Ematoma

  1. 1
    Acquista dei prodotti di make-up per teatro presso un negozio di costumi. È sicuramente possibile utilizzare anche i trucchi normali, ma quelli da palcoscenico permettono di ottenere effetti più realistici. Per "disegnare" un livido, acquista un ombretto rosso, viola, verde e giallo, un fard e i relativi pennelli.[15]
    • Alcuni negozi per accessori di teatro vendono dei kit completi specifici che contengono tutti i colori degli ombretti che ti servono per realizzare un livido verosimile.
    • L'ombretto cremoso è più efficace di quello in polvere, ma puoi utilizzarli entrambi.
  2. 2
    Copri la zona dell'ematoma con un ombretto o un fard rosso. Usa il pennello per applicare l'ombretto e aggiungine un altro di colore viola lungo i bordi del "livido", sfumandolo con un pennello da fard o da cipria. Mescolare i colori fa sì che l'ematoma sembri dentro la pelle invece che dipinto sulla sua superficie.[16]
    • Crea zone più rosse di altre in modo da conferire un aspetto irregolare e più realistico.[17]
  3. 3
    Applica un anello verde scuro o blu lungo il perimetro. Anche in questo caso, usa un pennello per sfumare i colori del make-up; se usi il verde, aggiungi delle chiazze di giallo vicino ai bordi. Ora hai completato il tuo livido.[18]
    • Crea dei bordi irregolari; se "disegni" un ematoma troppo curato non sembra credibile.
  4. 4
    Tienilo per una o due settimane. Questo è approssimativamente il periodo necessario affinché guarisca; man mano che le giornate passano, rendi le zone rossastre-violacee più piccole e lascia che il colore giallo-verdastro occupi lentamente tutta l'area. Una volta che la parte rossa-violacea è sparita completamente, riduci anche la sezione verdastra finché non scompare gradualmente.[19]
    • Ricorda che il livido fa male; se tu o qualcuno lo tocca, devi trasalire o fare smorfie di dolore. Porta con te un impacco di ghiaccio se l'ematoma è particolarmente grande.

Parte 4
Evitare gli Errori

  1. 1
    Non fingere un infortunio per denunciare qualcuno. Alcune persone potrebbero simulare qualche lesione per ottenere degli sgravi o contributi per disabilità o per fare causa a un'azienda che non amano; ricorda che si tratta di frode e, se vieni scoperto, puoi anche finire in carcere. Evitarti una giornata di scuola o di lavoro è una questione che riguarda te, ma fingere un infortunio per ottenere denaro è illegale.[20]
    • Anche ingigantire la gravità di una lesione per ottenere un rimborso assicurativo è considerato un reato.
  2. 2
    Non esagerare. Se dai troppo rilievo all'infortunio, potresti far capire che stai fingendo. Evita di mostrare dolore eccessivo ogni volta che muovi un dito o di crollare con molta frequenza. Se accentui troppo il tuo disagio, non farai altro che attirare l'attenzione degli altri sulla lesione e offrire loro maggiori opportunità di notare il trucco; cerca di essere quanto più discreto possibile.
  3. 3
    Non dimenticare di "guarire" con il tempo. Con il passare dei giorni la lesione migliora; per renderla più credibile, inizia a svolgere sempre più attività e a diventare più dinamico con il passare delle settimane. Per esempio, durante le prime settimane successive a un "trauma cranico moderato" potresti appoggiare la testa sul banco e simulare un mal di testa, ma dopo due o tre dovresti fingere le emicranie con minore frequenza.
    • Informati in merito al tempo di convalescenza delle ferite, in modo da rendere più verosimile la fase di guarigione.
  4. 4
    Non dire agli altri che la tua lesione è finta. La tentazione di confidare il tuo "segreto" a una persona amica potrebbe essere alta, ma devi resistere; più persone sanno della cosa, più alte sono le probabilità che il segreto venga scoperto. Il tuo amico potrebbe parlarne con un altro suo amico, il quale lo dice a un altro amico ancora che ne parla con l'insegnante di ginnastica e, prima ancora di saperlo, potresti esserti messo seriamente nei guai. Inoltre, potresti anche perdere il rispetto del tuo amico se pensa che tu stia fingendo delle lesioni per attirare l'attenzione.

Consigli

  • Prepara bene la storia prima di raccontarla agli altri, per evitare di farti scoprire.
  • Se la scuola o il datore di lavoro chiedono il certificato medico per giustificare l'assenza, non devi simulare una lesione; nessun medico è disposto a concederti dei giorni di malattia per un dolore finto.

Avvertenze

  • Non simulare un infortunio più di una volta, soprattutto se vuoi farlo nel corso dello stesso anno; gli altri potrebbero iniziare a insospettirsi e non fidarsi di te se dovessi ferirti veramente.
  • Non fingere mai un infortunio per chiedere denaro ad altre persone o aziende, ricorda che è una truffa ed è illegale.
  • Assicurati di non ferire o disturbare gli altri per una lesione falsa.

Riferimenti

  1. http://www.webmd.com/a-to-z-guides/applying-a-compression-wrap-for-a-sprained-ankle-6542
  2. http://www.alamedaahs.org/our-services/kate-creedon-center-advanced-wound-care/our-services/compression-wraps
  3. https://baptisthealth.net/baptist-health-news/break-repairs-casting-vs-splinting/
  4. http://www.prevention.com/health/when-to-use-heat-or-ice-on-injuries
  5. http://www.prevention.com/health/when-to-use-heat-or-ice-on-injuries
  6. http://www.aofas.org/footcaremd/how-to/foot-injury/Pages/How%20to%20Care%20for%20a%20Sprained%20Ankle.aspx
  7. http://www.nhs.uk/conditions/broken-leg/Pages/Introduction.aspx
  8. http://www.webmd.com/a-to-z-guides/tc/ankle-sprain-home-treatment
  9. http://orthoinfo.aaos.org/topic.cfm?topic=a00150
Mostra altro ... (11)

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Gioventù

In altre lingue:

English: Fake an Injury, Español: fingir una lesión, Русский: подделать травму, 中文: 假装受伤, Português: Fingir uma Contusão, Français: simuler une blessure, Deutsch: Eine Verletzung vortäuschen, العربية: تزييف الإصابات

Questa pagina è stata letta 47 052 volte.
Hai trovato utile questo articolo?