Come Smaltire gli Effetti della Cannabis

Scritto in collaborazione con: Chris M. Matsko, MD

In questo Articolo:Mitigare gli Effetti della CannabisSmettere Definitivamente24 Riferimenti

È virtualmente impossibile riuscire a smaltire immediatamente gli effetti della marijuana. La parte della pianta che provoca l'eccitazione è la sostanza chimica delta-9-tetraidrocannabinolo (più conosciuta semplicemente come THC), che può variare molto da pianta a pianta, spesso in base a come è stata coltivata, lavorata e conservata; questo significa che gli effetti che provoca possono cambiare notevolmente.[1] Tuttavia, ci sono alcune cose che puoi fare per ridurre l'effetto; inoltre, puoi prendere delle iniziative per rinunciare definitivamente alla marijuana, in modo da evitare questa situazione in futuro.

Parte 1
Mitigare gli Effetti della Cannabis

  1. 1
    Sappi quanto durano gli effetti. Uno "sballo" si smorza generalmente nell'arco di tre ore e il picco massimo si verifica circa mezz'ora dopo aver fumato. Se però consumi la cannabis per via orale o ne prendi troppa, gli effetti durano più a lungo; lo stato di eccitazione può continuare anche fino a sei ore o più. Può anche avere effetti imprevedibili, se la marijuana viene mescolata con altre droghe; se ne hai assunta una dose massiccia, potresti sentirne gli effetti per molto più tempo.[2]
    • Può succedere di assumerne troppa quando la mangi, perché gli effetti non sono rapidi quanto ti potresti aspettare, di conseguenza sei portato a consumarne di più.[3]
    • In realtà, la droga può restare nell'organismo fino a due giorni.[4]
  2. 2
    Chiedi un sedativo per gli attacchi di panico. Alcune persone vogliono sbarazzarsi dello stato di alterazione perché manifestano un inaspettato senso di paranoia o un attacco di panico. Non puoi accelerare i tempi di "smaltimento" degli effetti dell'erba, ma puoi prendere un sedativo della famiglia delle benzodiazepine, se ti sono state prescritte (e solo se hai una prescrizione per questa classe di farmaci).[5]
    • Parla sempre con il medico prima di mescolare un farmaco su prescrizione con una droga ricreativa; questi potrà dirti se è sicuro per te.
  3. 3
    Dormi. Dato che l'effetto della cannabis può durare così a lungo, una delle cose migliori che puoi fare è dormire per smaltirlo. Ovviamente, se stai avendo un attacco di panico, può essere difficile riuscire ad addormentarti, ma questo è il caso in cui un sedativo può essere di aiuto.[6]
  4. 4
    Chiedi a qualcuno di restare con te. Devi evitare di farti del male o ferirti durante lo "sballo"; avere qualcuno accanto può quindi essere di aiuto.[7] Inoltre, avere una persona con cui parlare ti permette di gestire meglio la situazione, nel caso manifestassi un attacco di panico.

Parte 2
Smettere Definitivamente

  1. 1
    Impegnati per smettere. Il modo migliore per aiutare te stesso è sbarazzarti di questa dipendenza. Se non lo fai tu, nessun altro può farlo al posto tuo; è una decisione che deve partire da te stesso.[8]
    • Tuttavia, affronta la questione un passo alla volta. Forse, la prima cosa da fare è quella di trovare un programma di riabilitazione, mentre la seconda è probabilmente quella di parteciparvi. Scegli i passi che puoi fare giorno per giorno.[9]
  2. 2
    Combatti la dipendenza. Contrariamente alla credenza popolare, è possibile in realtà provare dipendenza dalla marijuana. Tale dipendenza in alcune persone è dovuta proprio allo stato di eccitazione e alterazione che l'erba provoca, perché vogliono provarlo ancora. Si è riscontrato che circa il 25-50% dei consumatori abituali diventa dipendente dalla droga.[10]
  3. 3
    Chiedi aiuto. Non è facile smettere da soli di assumere qualunque tipo di droga. La dipendenza è un problema cronico per molte persone; sono necessari diversi servizi per "accompagnare" il paziente durante il percorso di disintossicazione e fornirgli il supporto necessario. Trova un programma di riabilitazione adatto alle tue esigenze. Se devi fare una pausa dalla tua solita vita, aderisci a un programma che ti permetta di allontanarti per un po' dalle abitudini che ti inducono a continuare a fumare. Se la famiglia ti supporta, puoi trovare un gruppo di sostegno locale, come quello dei Narcotici Anonimi.[11]
    • Il Servizio Sanitario Nazionale offre delle risorse per le persone che desiderano uscire dalla droga. Per esempio, puoi rivolgerti al SerT dell'ASL di competenza per il tuo territorio, per trovare un centro di riabilitazione adatto alle tue necessità.[12]
    • Cerca l'aiuto di psicologi specializzati in dipendenze, gruppi di mutuo aiuto, informati in merito alla terapia farmacologica e alla psicoterapia; alcuni o anche tutti questi servizi possono dimostrarsi utili per superare la dipendenza.
  4. 4
    Impara ad affrontare la vita. Consumare droghe come la marijuana è spesso un modo per scappare dai problemi; pertanto, una maniera per "uscire dal tunnel" è quella di imparare a gestire lo stress senza dover fare affidamento sulle droghe. I programmi di riabilitazione e i gruppi di sostegno possono aiutarti, ma devi anche imparare a trovare dei meccanismi per affrontare i problemi da solo.[13]
    • Un modo per superare lo stress è parlare con le persone di cui ti fidi. Anche se non riesci a trovare una soluzione, a volte il solo fatto di discutere di quello che ti affligge può aiutarti a trovare un po' di sollievo.[14]
    • Non temere di fare una pausa da una situazione che ti crea ansia. Se c'è una questione che ti sta creando molta tensione, come un problema di lavoro, non aver paura ad allontanartene per un po'; prenditi un momento per fare alcuni respiri profondi e liberare la mente. Non temere neppure di lasciare da parte i pensieri che ti stanno stressando nella vita; per esempio, se trovi angoscianti le notizie dei media, dovresti valutare di non ascoltarle o leggerle per un po'.[15]
  5. 5
    Aspettati degli effetti collaterali psicologici. Se hai fumato marijuana per molto tempo, probabilmente sviluppi delle reazioni negative quando decidi di smettere. Alcune persone hanno difficoltà a dormire quando interrompono questo vizio, mentre altre manifestano depressione o una rabbia eccessiva. Un altro effetto dell'astinenza è dato dai sogni più intensi, perché l'uso della marijuana tende a smorzarli.[16]
  6. 6
    Preparati agli effetti fisici dell'astinenza. Proverai probabilmente anche dei sintomi fisici. Potresti soffrire di cefalea per un po' di tempo oppure lamentare sudorazione notturna; potresti inoltre espettorare muco, avere meno appetito, soffrire di tremori o vertigini.[17]
  7. 7
    Trova dei nuovi amici. Se tutte le tue vecchie amicizie fumano erba e continui a frequentarle, ci sono maggiori probabilità che tu ricada nel vizio. Cerca di circondarti di nuove persone a cui piace svolgere altre attività. Ad esempio, potresti unirti a un gruppo locale di gente che ha i tuoi stessi interessi e hobby. Puoi fare volontariato o frequentare un corso di ginnastica. Trova delle persone che amano fare le stesse cose che fai tu, tranne fumare marijuana.[18]
    • Fai alcune ricerche online per trovare i gruppi ricreativi della tua zona.
  8. 8
    Resta idratato. Bere molta acqua ti permette di espellere parte del principio attivo dell'erba; inoltre, l'idratazione ti fa sentire meglio in generale.[19]
    • Sebbene si consigli solitamente di bere otto bicchieri di acqua al giorno, gli esperti ne suggeriscono tredici per gli uomini e nove per le donne.[20]
    • Prova a bere un po' di succo di mirtillo rosso oltre all'acqua, perché aiuta il processo di disintossicazione.[21]
  9. 9
    Assumi del potassio. Se hai problemi di sudorazione eccessiva, mangia alimenti ricchi di questo minerale; prova le patate con la buccia, i meloni, le banane, gli agrumi e le verdure a foglia verde scuro.[22]
  10. 10
    Evita la caffeina. Dato che il processo di disintossicazione causa insonnia, non devi peggiorare il problema; non bere caffè mentre stai cercando di ripristinare un ritmo di sonno/veglia normale.[23]
  11. 11
    Fai attività fisica. L'esercizio ti permette di sentirti euforico in maniera naturale e ti mette di buon umore; inoltre, ti aiuta a restare in salute e a recuperare in fretta dalla dipendenza. Cerca di fare attività fisica diverse volte a settima per contrastare la depressione e l'insonnia.[24]

Riferimenti

  1. http://adai.uw.edu/marijuana/factsheets/potency.htm
  2. http://www.cesar.umd.edu/cesar/drugs/marijuana.asp
  3. http://www.cesar.umd.edu/cesar/drugs/marijuana.asp
  4. http://cms.bsu.edu/about/administrativeoffices/healtheducation/healthwellnesstopics/marijuana
  5. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/000952.htm
  6. http://www.huffingtonpost.com/2014/06/04/high-on-marijuana-edibles_n_5446062.html
  7. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/drugabuse.html
  8. http://www.michaelshouse.com/marijuana-rehab/10-marijuana-rehab-tips/
  9. http://www.michaelshouse.com/marijuana-rehab/10-marijuana-rehab-tips/
Mostra altro ... (15)

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Chris M. Matsko, MD. Il Dottor Matsko è un Medico in pensione che vive in Pennsylvania. Si è laureato presso la Temple University School of Medicine nel 2007.

Categorie: Dipendenza

In altre lingue:

English: Sober Up from Weed, Español: recuperar la sobriedad si has fumado hierba, Português: Ficar Sóbrio de Maconha, Français: se sevrer de cannabis, Deutsch: Nach dem Kiffen nüchtern werden, Bahasa Indonesia: Sadar dari Pengaruh Ganja, Nederlands: Een wietkater voorkomen, Čeština: Jak vystřízlivět z marihuany, العربية: الإفاقة من تأثير الحشيش, Tiếng Việt: Tỉnh cần sa

Questa pagina è stata letta 161 167 volte.
Hai trovato utile questo articolo?