Scarica PDF Scarica PDF

Tornare sobri richiede tempo. Purtroppo non esistono scorciatoie o metodi semplici per smaltire una sbornia velocemente. Se hai trascorso una notte di festa con gli amici o se stai cercando di abbandonare il vizio dell'alcol, non affidarti ai miti secondo cui basta fare una doccia fredda o bere una tazza di caffè caldo per smaltire una sbornia in tempi rapidi. L'unico modo concreto per tornare sobri è dare tempo al corpo di processare l'alcol; la cosa migliore che puoi fare è quindi aiutarlo in questa fase.

Parte 1 di 3:
Compiere i Passi Necessari per Tornare Sobri

  1. 1
    Smetti di bere alcolici. Se vuoi smaltire la sbornia, la prima cosa da fare (se non lo hai ancora fatto) è smettere di consumare alcolici. Il corpo impiega circa un'ora a metabolizzare ogni drink, quindi finché non smetti di bere non hai alcuna possibilità di riuscire a tornare sobrio.[1] In parole semplici, prima smetti di bere alcolici e prima riuscirai a smaltire la sbornia.
    • Se sei ancora fuori casa, ma sei deciso a tornare sobrio, metti da parte le bevande alcoliche e inizia a bere dell'acqua per reidratare il corpo.
    • Iniziando a bere dell'acqua mentre sei ancora fuori casa è probabile che riuscirai a ridurre anche i postumi della sbornia.
  2. 2
    Mangia qualcosa. Fermarti a mangiare un panino lungo la strada di casa non avrà effetti significativi sui tentativi di tornare sobrio. Tuttavia, secondo gli esperti, quando bevi a stomaco vuoto il tuo corpo impiega fino al 45% di tempo in più per smaltire l'alcol.
    • Secondo alcuni ricercatori il compito del fegato di digerire ed eliminare l'alcol risulta meno gravoso se hai mangiato, dato che il flusso di sangue verso l'organo è maggiore.[2]
    • Occorre sottolineare che bere a stomaco pieno semplicemente rallenta, non impedisce, l'ingresso dell'alcol nel flusso sanguigno.
  3. 3
    Assumi del fruttosio. Quando i pipistrelli mangiano la frutta fermentata si possono ubriacare per via dell'alcol presente. Gli scienziati che hanno studiato questo fenomeno hanno scoperto che i pipistrelli che ingeriscono il fruttosio dopo aver mangiato la frutta fermentata tornano sobri più velocemente rispetto a quelli che consumano alimenti ricchi di saccarosio o glucosio. L'effetto non è direttamente traducibile sul corpo umano, ma vale comunque la pena provare a smaltire la sbornia in tempi più rapidi con l'aiuto del fruttosio.[3]
    • Il miele e la frutta hanno un alto contenuto di fruttosio.
    • Non solo la frutta fresca, ma anche quella disidratata è ricca di fruttosio.[4]
  4. 4
    Torna sobrio più velocemente con le vitamine. L'alcol riduce la concentrazione di vitamine nell'organismo. In particolare i livelli di magnesio, vitamina C e vitamina B-12 risultano ridotti dopo il consumo di bevande alcoliche. Una delle soluzioni per contrastare questo effetto, nel tentativo di smaltire la sbornia, è assumerne una quantità superiore. Il metodo più efficace per introdurre le vitamine nel sangue è attraverso una flebo, ma ovviamente per la maggior parte delle persone non è praticabile.[5]
    • Il metodo più pratico è quello di assumere un integratore di vitamine in compresse.
    • In alternativa, puoi mangiare un alimento ricco di vitamine, per esempio un kiwi o un pompelmo, per sopperire alla perdita di vitamina C.
  5. 5
    Usa un prodotto che ti aiuti a smaltire la sbornia. Esistono dei prodotti in commercio formulati per aiutare il corpo a smaltire l'alcol più velocemente. Alcuni agiscono sopperendo alla perdita di vitamine e forniscono al corpo una carica di fruttosio (per esempio potrebbero contenere il miele che ne è ricco). L'efficacia di questi rimedi non è stata ancora attestata, ma potresti trarne dei benefici.[6]
  6. 6
    Riconosci i segni di un'intossicazione da alcol. Si tratta di un fenomeno che può essere fatale; se sospetti che tu o un'altra persona siate intossicati, chiama immediatamente il servizio di emergenza sanitaria. I possibili sintomi di un'intossicazione da alcol includono:
    • Colorito pallido o bluastro;
    • Temperatura corporea molto bassa;
    • Stato di confusione mentale;
    • Vomito;
    • Convulsioni;
    • Respiro lento o irregolare;
    • Svenimento. Tieni a mente che una persona ubriaca che perde conoscenza è in pericolo di vita.[7]
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Miti da Sfatare su come Smaltire una Sbornia

  1. 1
    Comprendi che smaltire una sbornia richiede tempo. Sebbene il web sia pieno di possibili rimedi per tornare rapidamente sobri, quello che conta davvero è lasciare al corpo il tempo che gli serve per processare l'alcol. Il nostro organismo ha bisogno di un'ora per metabolizzare l'alcol contenuto in un drink. Ricorda che un drink equivale a:[8]
    • 350 ml di birra a gradazione alcolica normale;
    • 250 ml di birra a gradazione alcolica elevata;
    • 150 ml di vino;
    • 45 ml di liquore o superalcolici.
    • Tieni a mente che miscelando diverse bevande alcoliche in un cocktail, la gradazione sale.
  2. 2
    Comprendi che cosa influenza il ritmo a cui il corpo processa l'alcol. Ci sono diversi fattori che influiscono sulla velocità a cui il tuo organismo processa l'alcol. Alcuni li puoi gestire, mentre altri non sono controllabili. Il ritmo a cui il tuo corpo processa l'alcol dipende da:
    • Il tuo stato di salute;
    • Il tuo peso corporeo;
    • Se hai bevuto a stomaco vuoto o pieno;
    • La velocità alla quale hai bevuto;
    • Il tuo livello di tolleranza all'alcol;
    • Se hai assunto droghe o farmaci, inclusi quelli da banco. Ricorda che ogni volta che assumi un farmaco sarebbe meglio evitare le bevande alcoliche, inoltre rispetta sempre le indicazioni del medico e quelle riportate sul foglietto illustrativo.[9]
  3. 3
    Non aspettarti che una tazza di caffè ti faccia tornare sobrio. La caffeina è uno stimolante e quindi potrebbe alleviare la sonnolenza, ma non migliora i riflessi e la coordinazione né contrasta gli effetti dell'alcol.[10] [11] Inoltre, come l'alcol, disidrata il corpo e quindi può aggravare i sintomi della sbornia e prolungare lo stato di confusione mentale.[12]
  4. 4
    Anche fare una doccia fredda non basta. Potresti pensare che fare una doccia fredda o spruzzarti ripetutamente l'acqua fredda sul viso ti aiuti a smaltire la sbornia più rapidamente. In effetti potresti sentirti più sveglio e vigile, ma di fatto il contatto con l'acqua fredda non influenza in alcun modo il ritmo a cui il corpo processa l'alcol.
    • Tieni a mente che quando sei ubriaco il tuo corpo ha difficoltà a regolare la propria temperatura, quindi potresti fare fatica a scaldarti dopo la doccia fredda.
    • Fare una doccia fredda è uno shock considerevole per il corpo, in special modo se hai abusato pesantemente con l'alcol.
    • Lo shock provocato dall'acqua fredda potrebbe farti perdere conoscenza e cadendo all'interno della doccia potresti ferirti gravemente.[13]
  5. 5
    Comprendi che perdere conoscenza può essere pericoloso. Se hai bevuto molto e rischi un'intossicazione da alcol, devi considerare che potresti perdere i sensi mentre dormi e questo può essere molto pericoloso. Se hai continuato a bere fino a poco prima di andare a dormire, il livello di alcol nel sangue salirà a mano a mano che viene assorbito.[14]
    • Se sospetti che tu o un'altra persona siate a rischio di un'intossicazione da alcol, la cosa giusta da fare è sdraiarsi su un fianco in posizione di sicurezza.
    • Stare sdraiati in posizione supina può essere pericoloso.
    • Se pensi che la persona ubriaca sia a rischio di intossicazione da alcol, non lasciarla da sola.[15]
  6. 6
    Non cercare di smaltire la sbornia camminando. Potresti pensare che fare una passeggiata e respirare un po' d'aria fresca ti aiuti a tornare sobrio più in fretta. In realtà i possibili effetti positivi sono più mentali che fisici, alla stessa stregua di quando fai una doccia fredda. Potresti sentirti più vigile e controllato, ma questo non influisce sul ritmo a cui il tuo corpo processa l'alcol. Se dopo una lunga passeggiata hai la sensazione di essere meno ubriaco, la ragione principale è che è passato del tempo.[16]
    • Se hai bevuto pesantemente, la coordinazione e i riflessi potrebbero essere rallentati, quindi camminando potresti rischiare di cadere e farti male.
    • Se ti stai prendendo cura di una persona ubriaca che rischia un'intossicazione da alcol, non farla camminare nella speranza che smaltisca la sbornia più rapidamente. Aiutala a sdraiarsi e ad assumere la posizione laterale di sicurezza.[17]
  7. 7
    Comprendi che sforzandoti di vomitare non tornerai sobrio. Se sei ubriaco e stai valutando di vomitare per espellere l'alcol e smaltire la sbornia più in fretta, ripensaci. Una volta che l'alcol ha raggiunto l'intestino tenue, pur vomitando, non riuscirai a espellerlo. Potresti riuscire a ridurre la quantità di alcol presente nello stomaco, ma senza influenzare minimamente il livello di quello che il corpo ha già assorbito e che ti ha reso ubriaco. In conclusione, vomitare non serve a far passare la sbornia più in fretta.
    • Non spingere una persona semicosciente a vomitare, dato che potrebbe essere pericoloso.
    • Il vomito può provocare soffocamento o asfissia.[18]
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Smettere di Bere

  1. 1
    Partecipa a un programma di disintossicazione. Se pensi di avere un problema con l'alcol e vuoi smettere di bere, la prima cosa da fare è parlarne con il medico. Puoi prendere parte a un programma di disintossicazione e liberarti dalla dipendenza. Il medico ti aiuterà a gestire i sintomi dell'astinenza durante il processo di depurazione dell'organismo.
    • Generalmente devono passare da 2 a 7 giorni da quando hai assunto l'ultimo drink.
    • Probabilmente i sintomi dell'astinenza si faranno più incisivi intorno al secondo giorno. Se occorre, il medico potrà prescriverti un farmaco ad azione sedativa.
    • Bevi molta acqua e mangia regolarmente per mantenerti in forze.
    • Fatti seguire dal medico anche se decidi di disintossicarti in autonomia.[19] [20]
  2. 2
    Disintossicati dall'alcol con l'aiuto dei farmaci. In base alle tue condizioni e alle circostanze, il medico potrebbe prescriverti certi farmaci che ti aiuteranno a combattere la dipendenza dall'alcol. La lista di medicinali utili include per esempio:[21]
    • Acamprosato (principio attivo del farmaco Campral) che può aiutarti a rimanere sobrio riducendo la voglia di bere;
    • Disulfiram (principio attivo del farmaco Antabuse) che può tenerti lontano dalle ricadute inducendo un senso di nausea e altri disturbi, come dolori al petto, vomito e capogiri, quando bevi.
    • Naltrexone (principio attivo dei farmaci Antaxone, Nalorex e Narcoral) previene gli effetti positivi provocati dall'alcol, rendendolo meno piacevole da bere, ma senza provocare sintomi indesiderati. È un principio attivo disponibile anche in forma iniettabile da assumere una volta al mese.[22]
  3. 3
    Trova delle fonti di supporto sociale. Quella contro la dipendenza da alcol è una battaglia seria e per vincerla potresti aver bisogno di una rete di sostegno forte. Puoi provare diverse opzioni per individuare quella più adatta per te. Alcune persone preferiscono confidare nell'aiuto di amici e parenti, altre trovano più utile parlare con qualcuno che stia vivendo un'esperienza simile. Le opzioni che puoi considerare includono:
    • Rivolgerti all'associazione Alcolisti Anonimi;
    • Frequentare le riunioni di un gruppo di supporto;
    • Prendere parte a un programma di terapia individuale o di gruppo;
    • Rivolgerti a un consulente familiare per risolvere i conflitti in famiglia;
    • Frequentare nuovi amici che non bevono.[23] [24]
  4. 4
    Fatti curare se hai delle patologie che ostacolano la tua guarigione. In molti casi l'abuso di bevande alcoliche e la dipendenza sono ricollegabili ad altri problemi, come depressione o ansia. Per riuscire a perdere il vizio di bere devi cercare di guarire da tali disturbi. Ad aiutarti potrebbero essere i farmaci, la psicoterapia o entrambi.[25] [26]
    • Consulta il medico per farti indicare le soluzioni più efficaci.
    • Valuta di ricorrere alla terapia cognitivo comportamentale per identificare e gestire le situazioni o i sentimenti che ti spingono a bere.
  5. 5
    Evita i fattori scatenanti. Alcune situazioni, attività ed emozioni possono farti venire voglia di bere. Queste motivazioni interne ed esterne sono definiti fattori scatenanti.[27] È importante riconoscere quali sono queste situazioni e trovare il modo per evitarle o ridurre perlomeno la frequenza in cui si verificano. In questo modo sarà più facile prevenire le ricadute.
    • Se stare in compagnia di alcune persone ti fa venire voglia di bere, cerca di limitare o sospendere gli incontri. Per esempio, se hai un amico che beve pesantemente e ti incoraggia a fare altrettanto, dovresti cercare di evitarlo o perlomeno di ridurre il tempo che passate insieme.
    • Se hai difficoltà a ordinare qualcosa che non sia alcolico, la soluzione potrebbe essere quella di evitare temporaneamente i bar. Prova a chiedere agli amici o ai familiari di cenare in un luogo dove non servono bevande alcoliche. In alternativa, potreste incontrarvi a colazione o per un caffè pomeridiano.
    • Se noti che quando sei molto stressato il desiderio di bere aumenta, prova a eseguire ogni giorno degli esercizi rilassanti. Le tecniche più efficaci includono la respirazione profonda, la meditazione e il rilassamento muscolare progressivo.
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Smaltire Velocemente una SborniaSmaltire Velocemente una Sbornia
Prendersi Cura di una Persona UbriacaPrendersi Cura di una Persona Ubriaca
Liberarsi dei Postumi della SborniaLiberarsi dei Postumi della Sbornia
Frenare la Dipendenza da MasturbazioneFrenare la Dipendenza da Masturbazione
Smaltire l'Effetto della MarijuanaSmaltire l'Effetto della Marijuana
Riconoscere i Segnali dell'Uso di CocainaRiconoscere i Segnali dell'Uso di Cocaina
Sapere Quando Sei UbriacoSapere Quando Sei Ubriaco
Superare un Esame Tossicologico con Rimedi Fatti in CasaSuperare un Esame Tossicologico con Rimedi Fatti in Casa
Sapere se una Persona Fa Uso di CocainaSapere se una Persona Fa Uso di Cocaina
Controllare il Desiderio di MasturbarsiControllare il Desiderio di Masturbarsi
Disintossicare l'Organismo dalla CocainaDisintossicare l'Organismo dalla Cocaina
Capire se una Persona è sotto l'Effetto di DrogheCapire se una Persona è sotto l'Effetto di Droghe
Smettere di Fumare Cannabis dopo Averla Usata per Molto TempoSmettere di Fumare Cannabis dopo Averla Usata per Molto Tempo
Superare un Test AntidrogaSuperare un Test Antidroga
Pubblicità
  1. http://pubs.niaaa.nih.gov/publications/RethinkHoliday/NIAAA_NYE_Fact_Sheet.htm
  2. https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/alcohol-poisoning/diagnosis-treatment/drc-20354392
  3. http://www.nhs.uk/Conditions/alcohol-poisoning/Pages/Treatment.aspx
  4. https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/alcohol-poisoning/diagnosis-treatment/drc-20354392
  5. https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/alcohol-poisoning/diagnosis-treatment/drc-20354392
  6. http://www.nhs.uk/Conditions/alcohol-poisoning/Pages/Treatment.aspx
  7. https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/alcohol-poisoning/diagnosis-treatment/drc-20354392
  8. http://www.nhs.uk/Conditions/alcohol-poisoning/Pages/Treatment.aspx
  9. http://wellness.uncc.edu/alcohol-and-drug-sanctions/alcohol-resources/myths-facts-and-alcohol
  10. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/alcohol-use-disorder/basics/treatment/con-20020866
  11. http://www.nhs.uk/Conditions/Alcohol-misuse/Pages/Treatment.aspx
  12. http://www.nhs.uk/Conditions/Alcohol-misuse/Pages/Treatment.aspx
  13. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/alcohol-use-disorder/basics/treatment/con-20020866
  14. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/alcohol-use-disorder/basics/treatment/con-20020866
  15. http://www.nhs.uk/Conditions/Alcohol-misuse/Pages/Treatment.aspx
  16. http://www.nhs.uk/Conditions/Alcohol-misuse/Pages/Treatment.aspx
  17. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/alcohol-use-disorder/basics/treatment/con-20020866
  18. http://rethinkingdrinking.niaaa.nih.gov/tools/Interactive-worksheets-and-more/Stay-in-control/Coping-With-Urges-To-Drink.aspx

Informazioni su questo wikiHow

Trudi Griffin, LPC, MS
Co-redatto da:
Counselor Professionale Registrata
Questo articolo è stato co-redatto da Trudi Griffin, LPC, MS. Trudi Griffin lavora come Counselor Professionale Registrata nel Wisconsin. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Counseling Psicologico Clinico alla Marquette University nel 2011. Questo articolo è stato visualizzato 17 735 volte
Categorie: Dipendenza
In altre lingue
Questa pagina è stata letta 17 735 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità