La disposofobia (disturbo dell'accumulo patologico) è un disturbo compulsivo caratterizzato dalla tendenza irresistibile ad accumulare una gran massa di cose inutili, fino a rendere la propria casa inagibile (o potenzialmente pericolosa perché occupata da una montagna di roba stipata senza costrutto). Spesso chi soffre di questo disturbo non ne è consapevole, né tanto meno è capace di controllarlo; continuerà a comprare e ad accumulare sempre più cose. È arrivato il momento di smettere con questa abitudine compulsiva e di dare una pulita!

Passaggi

  1. 1
    La cosa più facile per cominciare è buttare via la spazzatura. Svuota tutti i contenitori dell'immondizia presenti in casa e metti dei sacchetti nuovi. In questo modo avrai più spazio a disposizione per buttare nella spazzatura le cose inutili che trovi per casa. Nei prossimi passaggi troverai le indicazioni che puoi seguire per affrontare il problema nelle diverse stanze della tua casa. Puoi realizzarli nell'ordine che preferisci.
    Pubblicità

Metodo 1 di 4:
Parte 1: La Cucina

  1. 1
    Comincia col buttare nella spazzatura tutti gli scarti e l'immondizia che trovi. La sporcizia in cucina è un rischio potenziale per la salute di tutta la famiglia. Se ci sono escrementi di animali, eliminali e pulisci.
  2. 2
    Affronta il lavandino della tua cucina. Da quanto tempo i piatti sporchi stanno lì accumulati? I resti di cibo abbandonati per molto tempo rischiano di diventare un ricettacolo di germi. Molto spesso, l'accumulatore compulsivo deve buttare via quasi tutta la cucina per riuscire a liberarsi dei virus e dei batteri che l'hanno colonizzata per così tanto tempo.
  3. 3
    Pulisci le credenze. Sulle credenze si raccoglie la sporcizia di ogni tipo: dalla polvere ai batteri, sino agli schizzi di sugo degli spaghetti. Se qualcuno fuma in casa, una patina marrone si depositerà sui muri e sulle credenze e per liberarsene sarà necessario usare un panno caldo insaponato. In questo caso bisognerà ripulire anche i muri.
  4. 4
    Sistema i tuoi piatti puliti nella credenza ormai lucida come uno specchio e sii orgoglioso dell'ottimo lavoro che hai fatto finora.
  5. 5
    Sgombra il frigorifero. Butta via gli alimenti scaduti e tieni presente quando scadranno quelli che rimangono. È molto importante avere bene in mente le date di scadenza e dovresti ricordarti di controllarle spesso. Getta via ciò che non consumerai a breve e che finirà per guastarsi. Se ci sono cibi andati a male da molto tempo, molto probabilmente avranno contaminato tutti gli altri.
  6. 6
    Disinfetta il frigorifero dall'interno, il lavandino, la tavola da pranzo, i fornelli e il piano di lavoro, quindi spazza la polvere e passa lo straccio sul pavimento (su tutte le superfici). Quando avrai finito, non riconoscerai più la tua cucina.
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Parte 2: La Camera da Letto

  1. 1
    Comincia dal bucato. Lava e piega tutta la biancheria sporca. Tutte le volte che svuoti il carico dell'asciugatrice esamina ogni singolo capo del tuo guardaroba. Ci entri ancora? Ti sta bene? Quanto spesso lo indossi realmente? In caso contrario, è adatto per un'occasione speciale?
  2. 2
    Conserva solo i capi che vuoi davvero e che effettivamente indosserai. Piegali e riponili nei cassetti.
  3. 3
    Butta via ogni robaccia; ogni cosa lercia e inservibile. Passa in rassegna le tue cose e pensa tra te e te "Se me ne libero, ne sentirò davvero la mancanza nel lungo periodo?" Un oggetto legato a un ricordo può essere andato in malora, ma la nostra memoria non lo farà. Se hai paura di dimenticare i bei ricordi, inizia a tenere un taccuino di memorie.
  4. 4
    Lava tutte le lenzuola e fai il letto. Riordina l'armadio tenendo solo le cose di cui sentiresti davvero la mancanza.
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Parte 4: Il Soggiorno

  1. 1
    Elimina ogni oggetto non necessario esattamente come hai fatto nelle altre stanze. Come nelle altre stanze, strofina con un panno tutte le superfici e pulisci il pavimento.
    • Se in casa hai tappeti o moquette, potresti aver bisogno di un battitappeto.
  2. 2
    A questo punto, il lavoro più difficile è mettere in ordine tutta la tua roba. Tieni vicine le cose simili e mettile insieme nella stanza più adatta. Questa parte del lavoro potrebbe richiedere l'aiuto di un'altra persona. Mentre metti in ordine tutte le tue cose, continua a riflettere e cerca di capire se ti siano davvero necessarie o se, magari, possano essere più utili a qualcuno che conosci.
    Pubblicità

Consigli

  • Se hai un regalo per qualcuno, daglielo subito.
  • Ricorda che il duro lavoro sarà ripagato e che quando avrai finito avrai a disposizione una casa pulita e funzionale in cui vivere e ricevere gli amici.
  • Non comprare tutto ciò che capita per compensare i tuoi stati d'animo. Il disturbo è sempre in agguato, ma puoi imparare a controllarlo: perciò, quando fai un acquisto, pensa sempre se è davvero necessario e se ne farai buon uso.
  • È sempre meglio farsi aiutare da qualcuno, perché è un lavoro difficile e stressante. E richiederà tempo, perciò non smettere se non riesci a fare molto in un solo giorno.
  • Non sei l'unico ad avere questo problema. È un disturbo che colpisce milioni di persone. Ricordati che non sei solo.

Pubblicità

Avvertenze

  • Si tratta di un lavoro molto impegnativo, difficile da affrontare ed emotivamente stressante. Sfida te stesso a fare un poco di più di quel che pensi di potere, ma non esagerare; non spingerti fino al punto di non essere più disposto ad affrontare il tuo disturbo e a lavorare con le persone che stanno provando ad aiutarti.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Buste e sacchetti per la spazzatura
  • Un grande contenitore per raccoglierla
  • Amici e familiari

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 9 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 4 697 volte
Categorie: Pulizia | Attivismo Sociale
Questa pagina è stata letta 4 697 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità