Spesso è necessario interrompere l'allattamento perché si torna a lavoro dopo il congedo di maternità, ma anche per ragioni di salute o semplicemente perché è giunto il momento di svezzare il bimbo. Smettere di allattare all'improvviso può causare dolore al seno, l'ostruzione di un dotto galattoforo e, inoltre, il bambino sarà piuttosto confuso. Impara come svezzare gradualmente il bimbo seguendo questi passaggi.

Metodo 1 di 3:
Stabilire un Piano d'Azione

  1. 1
    Decidi cosa vuoi utilizzare per sostituire il latte materno. Quando sei pronta ad interrompere l'allattamento, devi trovare un tipo di latte contenente tutti i nutrienti necessari al bambino. Segui le indicazioni del pediatra riguardo l'alimentazione per rendere più facile il periodo di transizione in cui il bimbo deve abituarsi a passare dal seno al biberon. Ecco delle valide opzioni per le mamme che decidono di interrompere l'allattamento al seno:
    • Continua a nutrirlo con il latte materno tirandolo dal seno con un apposito strumento. Non devi per forza negargli il latte materno se non hai la possibilità di allattare al seno. Questa è un'ottima opzione per le mamme che non hanno molto tempo, ma non vogliono smettere di nutrire il bimbo con il loro latte.
    • Sostituisci il latte materno con quello in formula. Chiedi al pediatra il latte più adatto al tuo bimbo.
    • Sostituisci il latte materno con del cibo solido e latte di mucca. Sei il bimbo ha già 4 o 5 mesi, è pronto per iniziare a mangiare alimenti solidi insieme al latte materno o in formula. Da un anno in poi può assumere il latte di mucca.
  2. 2
    Decidi se è il caso di svezzare il bimbo con il biberon. In alcuni casi, quando si interrompono le poppate, il bambino può essere abituato ad usare la bottiglia o la tazza antigoccia. Prendi in considerazione i seguenti fattori:

    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
La Fase di Transizione

  1. 1
    Sostituisci una poppata al giorno. Per svezzare il bimbo gradualmente, sostituisci una poppata al giorno con l'alimento alternativo. Versa il latte pompato o in formula in un biberon o nella tazzina per far mangiare il bimbo.

  2. 2
    Sostituisci due poppate al giorno, a giorni alterni. Quando il bambino si abitua al nuovo tipo di alimentazione, inserisci il nuovo cibo due volte al giorno a giorni alterni. Non avere troppa fretta, perché potresti confondere il bambino e rovinare lo svezzamento.

  3. 3
    Aiuta il bambino ad abituarsi slegando le varie attività dalla routine dell'allattamento. Ad esempio, molti bambini vengono allattati prima della nanna. Inizia a mettere il bimbo a letto senza allattarlo prima, in modo che non senta la necessità della poppata per dormire bene.
    • Sostituisci la poppata con un'altra attività di routine. Ad esempio, potresti leggergli una storia, giocare un po' o cullarlo prima della nanna.
    • Non sostituire la poppata con un oggetto, come un peluche o il ciucciotto, perché lo svezzamento diventerebbe più complicato da affrontare per il bambino.
  4. 4
    Offri al bambino un maggior conforto per compensare la mancanza dell'allattamento. I bimbi hanno un gran bisogno del contatto fisico che solitamente si crea durante la poppata. Perciò è importante coccolarlo di più durante lo svezzamento.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Affrontare le Complicazioni

  1. 1
    Non cambiare idea. Lo svezzamento è diverso per ogni bimbo. Alcuni impiegano diversi mesi per abituarsi senza problemi. Nel frattempo, non arrenderti. Continua a seguire il piano stabilito, sostituendo gradualmente l'allattamento per tutto il tempo necessario.

  2. 2
    Devi capire quando è il caso di portare il bimbo dal pediatra. Alcune transizioni come lo svezzamento possono causare delle complicazioni mediche. Se non sei certa che lo svezzamento sia la scelta più salutare per il bimbo, consulta il pediatra immediatamente. Attenzione ai seguenti disturbi che generalmente si verificano durante lo svezzamento:
    • Il bimbo rifiuta di mangiare cibi solidi anche se ormai ha 6 o 8 mesi.
    • Il bimbo ha sviluppato delle carie ai denti.
    • Il bimbo si concentra solo su di te e sull'allattamento, ma non sembra interessato in altre persone o altre attività.
  3. 3
    Non dimenticare di facilitare la transizione anche per il tuo corpo. Quando il bimbo succhia meno latte, il seno inizierà a produrne di meno. Tuttavia, può capitare che si gonfi troppo o si infiammi. Prova le tecniche seguenti per rendere la transizione più agevole:
    • Tira un po' di latte, con la pompa o manualmente, quando salti le poppate. Non svuotare completamente il seno, altrimenti l'organismo tenderà a produrre più latte.
    • Se hai bisogno di alleviare il fastidio, applica degli impacchi freddi sul seno 3 o 4 volte al giorno, dai 15 ai 20 minuti. Serve per ridurre l'infiammazione e restringere le membrane che producono il latte.
    Pubblicità

Consigli

  • Se il bambino rifiuta il biberon, puoi provare a dargli il latte in formula in una tazzina antigoccia, con un cucchiaio o una siringa senza ago.

Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Allattare dal Seno

Come

Stimolare l'Arrivo delle Mestruazioni

Come

Inserire gli Ovuli Vaginali

Come

Capire se Hai Avuto un Aborto Spontaneo

Come

Eliminare gli Odori Vaginali

Come

Evitare la Gravidanza senza Usare il Preservativo

Come

Far Cessare il Ciclo Mestruale

Come

Perdere la Verginità Senza Dolore (Ragazze)

Come

Prevenire i Grossi Coaguli di Sangue Durante le Mestruazioni

Come

Trattare le Lesioni Vaginali

Come

Riconoscere le Perdite di Sangue da Impianto

Come

Trattare una Cisti Vaginale

Come

Sbarazzarsi della Cisti di Bartolini

Come

Sapere se Sei Incinta Senza Fare un Test
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 35 664 volte
Categorie: Salute Donna
Questa pagina è stata letta 35 664 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità