Come Smettere di Ansimare

In questo Articolo:Purificare l'AriaCambiare l'AlimentazioneRafforzare i PolmoniCercare l'Assistenza di uno Specialista5 Riferimenti

"Rantolare" o respirare affannosamente con dei crepitii è un termine che indica una espirazione o inalazione accompagnata da un rumore simile a un fischio acuto provocato generalmente da materiale secretorio nelle cavità bronchiali o polmonari. Per interrompere il rantolio è necessario liberare le vie respiratorie e facilitare il percorso dell'aria. In base al problema che lo causa potrebbe essere necessario anche l'intervento di un medico specializzato.

Parte 1
Purificare l'Aria

  1. 1
    Tieni pulito il tuo ambiente. Eliminare le sostanze irritanti presenti nell'aria può far cessare i rantolii, e le conseguenti difficoltà respiratorie, causati da fonti esterne, perciò dovresti tenere l'aria più pulita possibile dove vivi e dove lavori.[1]
    • Spolvera, spazza e passa regolarmente l'aspirapolvere in casa e in ufficio. Potrebbe essere necessario darsi da fare ogni giorno se hai animali domestici per tenere sotto controllo il pelo e le cellule morte della pelle.
    • Pulisci o sostituisci i filtri degli impianti di riscaldamento e condizionamento. Utilizza filtri ipoallergenici per bloccare le sostanze che irritano di più la respirazione.
    • Metti in funzione un piccolo purificatore per l'aria nelle stanze in cui trascorri più tempo e in particolare nel tuo ufficio e nella camera da letto.
    • Non fumare e non condividere il tuo spazio con chi fuma. Dovresti anche evitare di recarti in aree industriali e dove l'aria è fortemente inquinata.
  2. 2
    Indossa una sciarpa durante la stagione fredda. L'aria fredda può in realtà causare stress ai polmoni e alle vie aeree e ciò può scatenare o peggiorare il rantolio. Se la temperatura è abbastanza fredda da riuscire a vedere il respiro in forma di vapore, dovresti avvolgere una sciarpa intorno al naso e alla bocca prima di uscire.
    • La sciarpa dovrebbe riscaldare l'aria prima che raggiunga le vie respiratorie. Inoltre, può servire come ulteriore filtro per tenere lontano i virus trasportati dall'aria che si diffondono nei freddi mesi invernali e procurano influenze e raffreddori.
  3. 3
    Evita potenziali allergeni e altri fattori scatenanti. L'esposizione agli allergeni alimentari e ambientali può causare rantolio e gli alimenti che producono muco possono peggiorarlo. Stai lontano il più possibile da tutto questo.
    • Gli alimenti che producono muco includono il latte e i derivati, le banane e lo zucchero.
    • Se hai difficoltà a identificare i tuoi allergeni, potrebbe essere necessario rivolgersi al medico per eseguire un test per le allergie.
    • Cura le allergie stagionali che non possono essere evitate con gli antistaminici da banco. Per quelle più gravi potrebbero essere necessario ricorrere a farmaci più specifici su prescrizione.
  4. 4
    Inala vapore. Fai una doccia bollente o metti in funzione un vaporizzatore nella stanza dove ti trovi al momento. Quando respiri vapore, il calore può rilassare la tensione delle vie aeree e l'umidità può ridurre il muco che le intasa.[2]
    • Per ottenere lo stesso effetto, prova a bollire 1 litro d'acqua e 8-10 gocce di essenza di menta piperita. Quando l'acqua comincia a evaporare, portala in una piccola stanza chiusa e respira il vapore. Non tenere il viso rivolto verso il vapore, tuttavia, perché potresti ustionarti.
  5. 5
    Stai lontano da odori forti e penetranti. Questi non sono un problema quando i polmoni sono a posto, ma se le vie respiratorie sono irritate, possono ostruirle ancora di più. In questo modo si può causare il rantolio o peggiorarlo.
    • L'odore di prodotti chimici, come la vernice e i detergenti, può essere il maggiore responsabile, ma dovresti anche evitare cose come profumi e saponi o shampoo molto profumati.

Parte 2
Cambiare l'Alimentazione

  1. 1
    Segui una dieta sana e blianciata. Questo consentirà di mantenere l'organismo nelle migliori condizioni di salute e di migliorarne le capacità funzionali. Ciò significa migliorare anche la salute e il funzionamento dei polmoni e in genere ridurre il rantolio.[3]
    • La dieta può essere particolarmente importante se il problema respiratorio è causato da asma o ansia. Una corretta alimentazione allevia lo stress a cui è sottoposto l'organismo e ha effetti positivi anche sui polmoni e sulle vie aeree.
  2. 2
    Mantieniti idratato. Bevi più acqua del solito quando inizia il rantolio. Invece di porti come obiettivo 8 bicchieri al giorno, prova a berne 10-12.
    • Bere acqua può assottigliare e sciogliere il muco, rendendo meno probabile il congestionamento delle vie respiratorie e il conseguente rantolio.
    • Altre bevande idratanti, come tisane alle erbe e succhi di agrumi, possono anche aiutare, ma dovresti evitare quelle che possono produrre più muco (latte) e, in ogni caso, quelle che possono avere effetti disidratanti (alcool e caffeina).
  3. 3
    Bevi qualcosa di caldo. Le bevande calde idratano il corpo mentre svolgono una funzione calmante delle vie aeree, in questo modo possono liberarle e anche far cessare i rantolii.
    • Le tisane sono alcune tra le migliori soluzioni per il problema. Prova a sorseggiare del tè allo zenzero, della camomilla o un infuso alla radice di liquirizia. Aggiungere 1 cucchiaio di miele alla bevanda può anche alleviare le vie aeree irritate e dolenti e agire come leggero antisettico.
    • Le minestre sono un'altra buona scelta e in particolare quelle brodose. Le zuppe cremose non possono essere di molto aiuto perché il latte che contengono favorisce la produzione di muco e riduce il passaggio dell'aria.
    • Anche Il caffè può offrire un certo beneficio se assunto in quantità limitata. La caffeina può dilatare le vie aeree facilitando la respirazione e ponendo fine ai rantolii. Tuttavia, siccome ha anche un effetto disidratante, bevi poche tazzine al giorno di caffè e bilanciale con liquidi idratanti in abbondanza.
  4. 4
    Assumi delle capsule di olio di pesce. Alcune ricerche suggeriscono che gli acidi grassi omega-3 possono rafforzare i polmoni. Ovviamente non sono una soluzione per porre fine ai rantolii nell'immediato, ma possono aiutare a risolvere il problema nel lungo periodo.
    • Le capsule di olio di pesce garantiscono l'apporto di omega-3 alla dieta, ma puoi ottenere lo stesso risultato anche attraverso il consumo di pesce — salmone, sgombro e sardine.
  5. 5
    Prova qualcosa di piccante. Se lo hai fatto qualche volta durante un raffreddore, probabilmente sai già che i cibi piccanti possono alleviarlo rapidamente. Analogamente, mangiare cibi che contengono pepe di Cayenna può aiutare a ridurre il rantolio.
    • Il pepe rende attivi i fluidi dell'organismo, quindi li spinge con maggiore forza e riduce il muco. In questo modo dovrebbe facilitare la respirazione.

Parte 3
Rafforzare i Polmoni

  1. 1
    Calmati. Il tuo corpo sarà naturalmente teso quando si verificano difficoltà respiratorie come il rantolio e, di conseguenza, i polmoni e la gola potrebbero occludersi ancora di più. Rilassare la mente e il corpo può alleviare la tensione e facilitare la respirazione riportandola alla normalità.
    • Quasi tutte le attività che ti rilassano senza sollecitare i polmoni possono assicurare un certo beneficio. Per esempio, meditare, pregare, ascoltare musica rilassante o fare un bagno caldo potrebbero fare miracoli. Evita attività come fumare o bere alcolici, perché subito possono calmare la mente, ma sottopongono a stress l'organismo, quindi non faranno altro che peggiorare il rantolio.
  2. 2
    Sblocca il naso. La respirazione nasale filtra più allergeni presenti nell'ambiente e in definitiva può ridurre il rantolio e le difficoltà respiratorie collegate. Prima di iniziare a respirare attraverso il naso, però, avrai bisogno di sbloccarlo.
    • Calma la respirazione più che puoi, poi prendi un piccolo respiro (inspirazione ed espirazione) attraverso il naso. Se non riesci a respirare attraverso il naso, usa un angolo della bocca.
    • Tappa il naso stringendolo con le dita, chiudi la bocca e trattieni il respiro. Scuoti delicatamente la testa su e giù mentre trattieni l'aria e continua fino a quando senti un forte bisogno di respirare.
    • Quando inali, libera il naso, ma tieni la bocca chiusa. Respira dolcemente attraverso il naso, inspira ed espira e riprendi a respirare normalmente più in fretta che puoi.
    • Dopo due minuti puoi ripetere l'esercizio se senti il naso ancora bloccato.
  3. 3
    Riscalda il petto e la parte superiore della schiena. Il rantolio è associato a tensione nervosa e muscolare nel petto, quindi riscaldare questa zona del corpo può aiutare a rilassarsi e a ridurre alcune delle tue difficoltà respiratorie.
    • Tieni un asciugamano caldo sul petto, nella parte superiore della schiena, sulle spalle e sul collo per circa 10 minuti. Ripeti ogni 30 minuti per tutta la durata dei sintomi.
  4. 4
    Allenati a respirare lentamente. L'iperventilazione può causare il rantolio o peggiorarlo. Se questa è la sintomatologia, imparare a rallentare il respiro può impedire ai polmoni di andare in iperventilazione e alleviare il problema respiratorio collegato.[4]
    • Dedica qualche minuto a concentrarti sulla respirazione. Durante questo periodo impiega da 13 a 16 secondi per ogni respiro pieno (inspirazione ed espirazione). Respira attraverso il naso perché farlo attraverso la bocca può incoraggiare respiri più veloci.
  5. 5
    Pratica esercizi canonici di respirazione. Questi dovrebbero contribuire a migliorare la capacità dei polmoni e la loro resistenza. Non possono far cessare subito il rantolio, ma nel tempo la salute generale dei polmoni dovrebbe migliorare e portare a un minor numero di episodi.
    • Iscriviti a un corso di yoga o di meditazione consapevole. In entrambi troverai le istruzioni per una corretta respirazione e dovresti apprendere diversi esercizi studiati appositamente per potenziare la forza dei polmoni.
    • Le lezioni di canto possono comprendere anche istruzioni e consigli per come migliorare la capacità polmonare, quindi potrebbe essere un'altra possibilità da prendere in considerazione se lo yoga non fa per te.
  6. 6
    Rafforza i polmoni con gli esercizi. Gli esercizi cardiovascolari, in linea di massima, possono migliorare la salute generale del corpo e col tempo rafforzare la capacità polmonare.
    • Comincia gradualmente inserendo esercizi leggeri nella tua routine quotidiana. Per esempio, potresti iniziare con una passeggiata di 30 minuti ogni giorno. Dopo alcune settimane puoi accelerare e correre a piccole falcate. Dopo qualche altra settimana puoi passare alla corsa.
    • Lavorare con gradualità di solito è meglio che allenarsi in modo pesante da subito. Passare a esercizi più faticosi senza che i polmoni siano preparati a reggere lo sforzo può peggiorare in realtà il problema respiratorio.

Parte 4
Cercare l'Assistenza di uno Specialista

  1. 1
    Fai diagnosticare la causa. Il rantolio non è che il sintomo di un altro problema di salute. È consigliabile pianificare un appuntamento con il tuo medico per determinarne le cause nel caso gli episodi durino da qualche giorno.[5]
    • Il medico ti farà domande sui sintomi e sui fattori scatenanti. Può anche ascoltare i polmoni con lo stetoscopio e potrebbe prescriverti un test respiratorio completo se non hai mai fatto accertamenti. Potrebbe richiedere anche altri test, tra cui esami del sangue e una radiografia del torace.
    • Le condizioni di salute che normalmente possono causare un rantolio comprendono asma, allergie, bronchiti, altre infezioni respiratorie e disturbi d'ansia.
  2. 2
    Cura la causa. Il trattamento professionale per il rantolio varia in base alla patologia a cui è associato. Dopo la diagnosi, lavora con il medico per definire il migliore trattamento tenendo conto del tuo specifico problema di salute.
    • Il rantolio causato dall'asma può essere trattato "in urgenza" con inalazioni di broncodilatatori e di corticosteroidi oppure con una combinazione a copertura ritardata dei due precedenti e con pillole per il controllo dell'asma.
    • Il rantolio causato da allergie può essere scongiurato evitando tutti gli allergeni che ti creano fenomeni d'intolleranza. Il medico può anche prescrivere pillole di antistaminici a effetto non sedativo.
    • Lo specialista può prescrivere inalazioni di un broncodilatatore per curare il rantolio causato da bronchite e prescrivere anche un antibiotico nel caso in cui ci sia un'infezione batterica in corso.
    • I pazienti per i quali il problema respiratorio è causato dall'ansia dovrebbero innanzitutto cercare un trattamento per questo disturbo. Il disturbo d'ansia può essere trattato con farmaci, con la terapia psicologica o con una combinazione dei due.
  3. 3
    Impara a riconoscere quando sono necessari interventi in emergenza. Quando il rantolio impedisce il respiro rendendolo molto difficoltoso, dovresti richiedere un trattamento medico in emergenza. Dovresti farlo anche nel caso in cui il disturbo sia accompagnato da letargia, vertigini o febbre alta.
    • Il trattamento in emergenza può comprendere un'iniezione di adrenalina per aprire le vie respiratorie. Potrebbe essere necessario anche l'ossigeno, i corticosteroidi, un nebulizzatore o la ventilazione meccanica.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Vie Respiratorie

In altre lingue:

English: Stop Wheezing, Español: curar las sibilancias, Deutsch: Aufhören zu keuchen, Bahasa Indonesia: Menghentikan Mengi, Français: arrêter la respiration sifflante, Português: Acabar com os Sibilos, Русский: перестать сопеть, العربية: إيقاف الأزيز أثناء التنفس, Nederlands: Afkomen van een piepende ademhaling, Tiếng Việt: Trị chứng thở khò khè, 日本語: 喘鳴をとめる, 한국어: 천명 치료하는 방법

Questa pagina è stata letta 1 002 volte.
Hai trovato utile questo articolo?