Come Smettere di Dare Consigli Indesiderati

Scritto in collaborazione con: Tasha Rube, LMSW

In questo Articolo:Valutare le Tue IntenzioniAscoltare AttivamenteSapere Quando e Come Offrire Consigli17 Riferimenti

A volte, si è tentati di offrire consigli non richiesti. Ci vuole molto tempo per rendersi conto della situazione e trovare una soluzione. Tuttavia, dal momento che le persone sentono il bisogno di vivere autonomamente la propria vita e prendere le decisioni da sole, esprimere un punto di vista su qualcosa potrebbe indurle a mettersi sulla difensiva. A meno che tu non sia esplicitamente interpellato, di solito non ti conviene dispensare consigli. Piuttosto, pensa ad adottare i comportamenti che vorresti vedere negli altri e rifletti sui motivi per tendi a esternare il tuo parere.[1]

Parte 1
Valutare le Tue Intenzioni

  1. 1
    Comprendi la differenza tra avere un'opinione ed essere presuntuosi. Anche se a volte sei convinto di esprimere innocentemente quello che pensi, tieni conto che gli altri potrebbero prenderlo come un giudizio o un parere inflessibile. Pertanto, per non essere frainteso, impara a conoscere la differenza tra l'esternazione delle proprie opinioni e il fatto di essere arrogante.
    • Un'opinione è semplicemente una convinzione o un'idea basata sui gusti personali anziché su un dato di fatto. Un esempio potrebbe essere: "Non sono un appassionato di quel programma televisivo. Non lo trovo divertente".
    • Una persona presuntuosa ha opinioni piuttosto inflessibili. Invece di manifestare le sue preferenze, sostiene il suo parere personale come se fosse un fatto. Spesso non permette agli altri di esprimere opinioni o idee diverse. Potrebbe arrivare a criticare o giudicare, dicendo: "Quel programma televisivo è davvero banale. Non riesco a immaginare come qualcuno possa vederlo. È di un umorismo così idiota che può piacere solo a un troglodita".
  2. 2
    Determina se la tua posizione è squisitamente altruista. Chiediti se stai offrendo consigli non richiesti per aiutare qualcuno. Malgrado le buone intenzioni, dovresti riconoscere che persino i consigli ispirati alla generosità di solito si ritorcono contro. Se sei motivato da uno spirito altruistico, le persone possono mettersi sulla difensiva per proteggere la loro libertà personale e le loro scelte di vita.[2]
    • Ad esempio, supponiamo che tu sia preoccupato per la salute di un amico fumatore. Se inizi a elargire suggerimenti indesiderati sulle soluzioni che potrebbe adottare per smettere di fumare, potrebbe alzare un muro a difesa del suo stile di vita. Il fatto che tu sia motivato da buone intenzioni non ti aiuterà se non rispetti le tue scelte personali e il modo in cui intende condurre la sua vita.
  3. 3
    Mantieni la calma se sei eccitato all'idea di dare un consiglio. È normale dare dritte e soluzioni che semplificano la vita. Tuttavia, non dimenticare che amici, colleghi e familiari hanno il diritto di prendere le decisioni per conto proprio di fronte alle situazioni più difficili. Probabilmente ti conviene tenere per te i tuoi consigli, a meno che non ti vengano chiesti esplicitamente.[3]
  4. 4
    Non dare consigli se sei infastidito. Può essere noioso ascoltare sempre lo stesso problema da un amico o da un collega pur sapendo quali potrebbero essere le soluzioni migliori.[4] Anche se l'empatia e l'attenzione richiedono un certo impegno, è preferibile continuare ad ascoltarlo piuttosto che iniziare a offrire pareri indesiderati. Non sai quali situazioni possono impedirgli di adottare la soluzione o il consiglio che intendi offrire.[5]
  5. 5
    Evita di pontificare. Se sei tentato di sentenziare quando si affrontano determinati argomenti, fai attenzione al tuo atteggiamento e agli effetti che potrebbe produrre sugli altri. Se noti che l'altra persona non è sempre cordiale, ti conviene smettere di offrire pareri indesiderati.[6]

Parte 2
Ascoltare Attivamente

  1. 1
    Presta ascolto aprendoti mentalmente. Quando hai una conversazione vis-a-vis, stai di fronte al tuo interlocutore, guardalo negli occhi e ascoltalo predisponendoti mentalmente a quello che dice. Allo stesso modo, ascoltalo attentamente e senza pregiudizi quando parlate al telefono. Cerca di comprendere il suo ragionamento.[7]
    • Se hai difficoltà a rimanere concentrato, prova a ripetere le sue parole in mente.[8]
    • Invece di continuare a dispensare consigli non richiesti, cerca di immedesimarti nella sua situazione prestando attenzione. Esprimi il tuo parere solo se te lo chiede esplicitamente.[9]
  2. 2
    Dai valore a quello che sta dicendo. Per assicurare all'altra persona che sei attento a quello che ti sta raccontando, prova ad annuire in segno di affermazione. Potresti anche dire "sì, sì". Se lo ritieni opportuno, aggiungi: "Grazie per averne parlato con me" o "Mi sembra giusto".[10]
  3. 3
    Mettiti nei suoi panni invece di dare consigli indesiderati. Se hai intenzione di approfondire la conoscenza del tuo interlocutore, forse dovresti semplicemente ascoltarlo. Se gli offri suggerimenti non richiesti, potrebbe reagire negativamente e tutto finisce in una bolla di sapone. Piuttosto, cerca di prestare attenzione e dimostrare la tua empatia dicendo:[11]
    • "Capisco, ma continua".
    • "È una situazione molto complicata. Mi dispiace per tutto quello che stai passando".
  4. 4
    Chiedi se hai capito bene. Una volta che ha terminato di parlare, esprimi un commento o poni una domanda in modo da ricapitolare il suo discorso. In questo modo, avrai la certezza che ti è tutto chiaro. Prova a riepilogare quanto ha detto, dopodiché chiedigli se la tua interpretazione è corretta:[12]
    • "Da quello che mi hai appena detto, immagino che tu sia in apprensione per quello che è successo a Giovanni e che vorresti intervenire in qualche modo. Ho capito bene?".
    • "Da quello che ho capito, vuoi recuperare la tua relazione con Sandra, che a Natale è dovuta partire. Per un verso, il problema sembra essere la distanza, ma comprende anche gli altri aspetti che hai messo in luce. È giusto?".

Parte 3
Sapere Quando e Come Offrire Consigli

  1. 1
    Smetti di risolvere i problemi degli altri. Prova a mettere da parte le tue considerazioni e qualsiasi idea per sistemare le cose. Piuttosto, chiediti in che modo potresti entrare in empatia con la persona che hai di fronte. Ad esempio, lascia perdere l'illusione di risolvere i suoi problemi e cerca di calarti nella sua situazione.[13]
    • Magari non sarai sempre d'accordo con il suo modo di vedere le cose, ma dovresti comunque ascoltarla attentamente e cercare di capirla.
  2. 2
    Prova a immaginare le circostanze in cui si trova. Spesso si danno consigli indesiderati quando non si comprende adeguatamente la situazione o il momento difficile che sta attraversando l'interlocutore.[14] Per superare questo ostacolo, sforzati di capire le sue difficoltà e immedesimarti in quello che sta vivendo. Potrebbe essere utile chiedere dei chiarimenti:
    • "Puoi spiegarti meglio?".
    • "Sembra una situazione davvero spinosa. Non sono sicuro di aver capito come ti sei trovato coinvolto in questa storia. Puoi ricordarmi cos'è accaduto?".
  3. 3
    Chiedi in che modo puoi intervenire. Dopo aver ascoltato, chiedi in che cosa puoi essere d'aiuto. L'altra persona potrebbe risponderti che il semplice fatto di prestare attenzione al suo racconto è già un grosso sostegno per lei. Se ha bisogno di qualcosa, invitala a chiamarti. Se vuole un consiglio, dille di non esitare a chiederlo. Prova nei modi seguenti:[15]
    • "Sono sempre a tua disposizione se hai bisogno di me. Davvero, per qualsiasi cosa".
    • "Che cosa posso fare per aiutarti?".
  4. 4
    Fornisci il tuo parere se te lo chiede espressamente. I consigli richiesti sono molto più apprezzati di quelli indesiderati. In questi casi, puoi andare avanti e prospettare possibili soluzioni per sistemare una determinata situazione. Esprimi il tuo punto di vista se ti viene chiesto:[16]
    • "Avrei davvero bisogno di un consiglio per risolvere il problema con mio fratello. Sono un po' confuso in questo momento. Se hai vissuto una simile esperienza, credi di potermi aiutare?".
    • "Hai mai avuto a che fare con un familiare che soffre di depressione? Hai qualche consiglio da darmi in base alle tue esperienze?".
  5. 5
    Parla col tuo interlocutore se rischia di assumere comportamenti autolesionistici. Invece di indicargli quello che deve fare, dimostragli che gli vuoi bene e ascolta i suoi problemi. Se ritieni necessario mettere al corrente della sua situazione un professionista della salute mentale, non promettere di mantenere nessun segreto. Presta attenzione a tutto quello che ha da dire e cerca stargli accanto.[17]
    • In caso di emergenza, chiama il 118 e attendi fino all'arrivo dell'ambulanza.

Riferimenti

Mostra altro ... (8)

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Tasha Rube, LMSW. Tasha Rube è un'Assistente Sociale Registrata nel Missouri. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Assistenza Sociale presso l'Università del Missouri nel 2014.

Categorie: Interazioni Sociali

In altre lingue:

English: Stop Giving Unsolicited Advice, Español: dejar de dar consejos no solicitados, Português: Parar de Dar Conselhos Não Solicitados, Русский: перестать делиться непрошеными советами, Deutsch: Aufhören ungefragt Ratschläge zu erteilen, Français: arrêter de donner des conseils non sollicités

Questa pagina è stata letta 868 volte.
Hai trovato utile questo articolo?