Scarica PDF Scarica PDF

Le voglie di cioccolato possono essere molto difficili da controllare, soprattutto se hai l'abitudine di mangiare una o due barrette di cioccolato al giorno. Anche se degli studi scientifici hanno dimostrato che il cioccolato ha alcuni effetti benefici, questo non ne giustifica l'abuso, che comporta il consumo di grandi quantità di grassi saturi, caffeina, zucchero e probabilmente di molti aromi e farciture ricche di zuccheri e grassi. In altre parole, se vuoi che il cioccolato aiuti la tua salute, dovrai mangiarne qualche pezzo di alta qualità di tanto in tanto, e non abbuffarti di barrette normali tutti i giorni.

Se ti sei accorto di mangiare troppo cioccolato, è il momento di affrontare seriamente il problema e trovare la forza di smettere.

Passaggi

  1. 1
    Sii realista e non pessimista. Se prendessi la decisione di eliminare del tutto il cioccolato dalla tua dieta, le cose potrebbero peggiorare! Ogni volta che prendi la decisione di rinunciare del tutto a qualcosa, ti esponi al rischio di fallire e riprendere le vecchie abitudini, trovando nuove scuse per giustificarle. Invece di seguire un approccio così drastico, cerca di ridurre la quantità di cioccolato che mangi. Ricorda che il cioccolato causa dipendenza, e non è facile rinunciarvi[1] .
  2. 2
    Apprezza completamente il cioccolato che mangi. Nell'era della "filosofia nutrizionale", un termine coniato da Michael Pollan,[2] spesso non ci concentriamo abbastanza sul piacere che ci dà il cibo, e non lo assaporiamo. In altre parole, è molto più facile abbuffarsi con una grossa barretta al cioccolato senza pensare piuttosto che mangiarne solo alcuni morsi e immergersi completamente nell'esperienza del suo gusto, del suo aroma e della sua consistenza. E nel momento in cui inizi a sentirti in colpa per il cioccolato che mangi, c'è il rischio di divenire ostinato, furtivo e di inventare scuse invece di apprezzarlo. Delle ricerche della scuola di medicina della Northwestern University hanno dimostrato che vengono stimolate parti diverse del cervello in funzione del consumo di cioccolato come un'esperienza gratificante o qualcosa da evitare.[3] Se riesci a cambiare la tua mentalità riguardo a come mangi la cioccolata, ti accorgerai di mangiarne meno e goderne di più:
    • Assapora ogni pezzo di cioccolato. Nota i suoi diversi sapori, dai chicchi di cioccolato agli aromi che contiene. Notane la consistenza, l'aroma… Mangia ogni pezzo lentamente ed evita di abbuffarti. Fallo durare invece il più possibile, osservandolo e consumandolo in modo cosciente, lento e passionale.
    • Leggi Come Degustare il Cioccolato Fondente per maggiori informazioni.
  3. 3
    Mangia tipi diversi di cioccolato. Puoi ridurne il consumo migliorando la scelta dei pezzi. Evita le barrette comuni ricche di zuccheri e grassi, che puoi trovare in ogni supermercato, e passa alle varietà più costose, raffinate e a più alto contenuto di cacao. L'aumento di spesa ti sarà molto utile, perché non potrai permetterti quello di alta qualità con la stessa frequenza delle barrette più economiche.
  4. 4
    Preferisci piccole quantità di cioccolato di alta qualità a grandi quantità di quello generico. Piccole quantità di cioccolato ad alto contenuto di cacao e povero di grassi e zuccheri fanno bene alla salute, perché i chicchi di cacao contengono molti antiossidanti.[4] Dovresti mangiarlo solo come dessert, e uno o due quadretti di cioccolato fondente dopo i pasti sono accettabili, da un punto di vista nutrizionale.[5]
    • Il cioccolato di buona qualità è ricco di cacao ed è solitamente privo di farciture, aromi e coloranti artificiali. Se riesci a evitare i “dolcetti al cioccolato”, sarà più facile godersi quello di qualità nelle occasioni adatte.
  5. 5
    Pianifica delle occasioni in cui puoi mangiare un poco di cioccolato di qualità. Invece di ricorrere ciecamente al cioccolato ogni volta che senti un calo di energie, sei annoiato o te ne trovi davanti un pezzo, dedica dei momenti precisi per consumarlo. Individua i momenti in cui lo mangerai, ad esempio dopo una partita o un'escursione, durante la serata film, nei weekend o quando ospiti degli amici. Individua anche i momenti in cui probabilmente proverai a mangiarlo, ad esempio nel pomeriggio quando ti senti stanco o annoiato, e sforzati di preferire un bicchiere d'acqua o una manciata di frutta secca o uvetta. Non lasciare che la noia ti porti a mangiare.
  6. 6
    Smetti di tentarti con il cioccolato. Eliminalo dalla vista e smetti di accumularne in grande quantità in luoghi di facile accesso, ad esempio in casa, in borsa o in ufficio. Se segui questo consiglio, ogni volta che avrai voglia di cioccolato dovrai trovare la forza di uscire di casa e bruciare calorie per andarlo a prendere.
    • Evita i luoghi in cui è esposto in vetrina. Cammina dall'altro lato della strada rispetto alla pasticceria piena di torte. Quando vai al supermercato, cerca di evitare la zona dei dolci. Alla cassa, non guardare il cioccolato in esposizione sugli scaffali al tuo fianco.
  7. 7
    Mangia altri alimenti prima del cioccolato. Se è ora di pranzo, mangia prima il tuo pasto. Se vuoi fare uno spuntino, mangia prima carote, frutta secca e semi, frutta o sedani prima di concedertene uno o due pezzi. Potresti accorgerti di non averne più voglia se hai degli altri sapori in bocca.
  8. 8
    Bevi acqua. In alcuni casi è facile confondere la sete con la voglia di dolci.
  9. 9
    Valuta se le tue voglie giornaliere di cioccolato possono essere una forma di dipendenza dal cibo. Il cioccolato contiene degli agenti chimici che ci fanno stare bene, come i neurotrasmettitori serotonina, dopamina e fenilietilamina.[6] Se hai bisogno di una spinta psicologica, il cioccolato fa spesso al caso tuo, perché agisce come un Prozac naturale.[7] La sfida per te potrebbe essere scoprire la ragione per cui hai bisogno di tirarti spesso su il morale ricorrendo al cioccolato. Se sei stressato, soffri di problemi di ansia, ti senti troppo timido, o non sei sicuro di quale sia il problema, cerca l'aiuto di un professionista, per arrivare alla radice del problema e affrontarla.
    • Potrebbero essere i grassi, gli zuccheri, la caffeina o la teobromina, o uno degli altri elementi del cioccolato a determinare la tua dipendenza. Per fare un esperimento, elimina i cioccolatini, e passa dal cioccolato al cacao. In questo modo, puoi scoprire quale elemento ha provocato la tua dipendenza e trovarne una varietà che tu possa consumare senza effetti collaterali. Il cacao offre tutti i benefici del cioccolato (alto contenuto di magnesio, neurotrasmettitori) senza l'aggiunta poco salutare di grassi e zuccheri.[8]
    • Tieni un diario sul quale registrerai il consumo di cioccolato e le sensazioni che ne hai tratto. Se riesci a identificare i motivi ricorrenti della tua abitudine, riuscirai a individuare i sentimenti che devi affrontare per vincerla.
    • Potresti prendere in considerazione profumi al cioccolato, bagnoschiuma al cioccolato, saponi e candele profumate al cioccolato per sentirne l'aroma senza doverlo mangiare.
    Pubblicità

Consigli

  • Ogni volta che ti senti attirato dalla dispensa, lavati i denti, in modo che il sapore di menta ti levi la voglia di bere o mangiare. Spesso riuscirai a superare le tue voglie in questo modo.
  • Nei giorni in cui tutto va storto, conceditene pure un pezzo. Non c'è nulla di male.
  • La carruba contiene grassi saturi e non possiede gli stessi elementi che rendono il cioccolato così delizioso. Se decidessi di sostituire la carruba al cioccolato, perché la ritieni un'alternativa più salutare, sbaglieresti. È meglio mangiare piccole quantità di cioccolato pregiato piuttosto che abbuffarsi delle gocce di carruba che puoi trovare al supermercato che contengono grassi idrogenati, dolcificanti e molte calorie. Se apprezzi la carruba, mangiala con moderazione e scegli prodotti di buona qualità.
  • Fai pasti bilanciati per evitare la dipendenza da alimenti specifici. Ricorda, troppo non è mai una buona idea.
  • Mangia della frutta quando ti viene voglia di cioccolato. Modificherai lentamente il tipo di di zuccheri di cui hai voglia.
  • Il cioccolato può far venire il mal di testa ad alcune persone (ha un alto contenuto di feniletilamina). Se ti fa questo effetto quando la mangi, avrai un motivo in più per ridurne il consumo. Il cioccolato può dare luogo anche ad acidità di stomaco e reflusso acido e può provocare anche gonfiore; quindi, se sei una donna, evitalo nel periodo del ciclo.[9]
Pubblicità

Avvertenze

  • È possibile sviluppare una dipendenza dall'alimento sostitutivo. Se ciò accade, prendi nota della tua predisposizione alle dipendenze in fatto di cibo e trova delle tecniche per affrontare questo problema.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Cioccolata di buona qualità
  • Spuntini alternativi e acqua
  • Diario

wikiHow Correlati

Degustare il Cioccolato FondenteDegustare il Cioccolato Fondente
Rinunciare alla CaffeinaRinunciare alla Caffeina
Superare una DipendenzaSuperare una Dipendenza
Smaltire l'Effetto della MarijuanaSmaltire l'Effetto della Marijuana
Riconoscere i Segnali dell'Uso di CocainaRiconoscere i Segnali dell'Uso di Cocaina
Smaltire Velocemente una SborniaSmaltire Velocemente una Sbornia
Prendersi Cura di una Persona UbriacaPrendersi Cura di una Persona Ubriaca
Frenare la Dipendenza da MasturbazioneFrenare la Dipendenza da Masturbazione
Sapere se una Persona Fa Uso di CocainaSapere se una Persona Fa Uso di Cocaina
Superare un Esame Tossicologico con Rimedi Fatti in CasaSuperare un Esame Tossicologico con Rimedi Fatti in Casa
Smettere di Fumare Cannabis dopo Averla Usata per Molto TempoSmettere di Fumare Cannabis dopo Averla Usata per Molto Tempo
Capire se una Persona è sotto l'Effetto di DrogheCapire se una Persona è sotto l'Effetto di Droghe
Liberarsi dei Postumi della SborniaLiberarsi dei Postumi della Sbornia
Disintossicare l'Organismo dalla CocainaDisintossicare l'Organismo dalla Cocaina
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 23 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 38 264 volte
Categorie: Dipendenza
Questa pagina è stata letta 38 264 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità