Come Smettere di Preoccuparsi e Iniziare a Vivere

Un po' di preoccupazione è salutare. Ci permette di pensare all'avvenire e ci prepara ad affrontare eventuali accadimenti sfortunati. Nonostante ciò, quando ci preoccupiamo troppo, la nostra intera vita ci può apparire miserabile mentre ci facciamo carico di un quantitativo di stress eccessivo e non necessario. Leggi e segui i passaggi dell'articolo per imparare a tenere le preoccupazioni sotto controllo e ritrovare la tua passione per la vita.

Parte 1 di 4:
Ridurre le Fonti di Preoccupazione

  1. 1
    Smetti di ammassare oggetti. Nonostante la tecnologia moderna sia più piccola ed utile che mai, ognuno di noi sembra tendere a circondarsi di cose di cose di poca importanza e di scarso uso. Trovare il tempo per liberarsi del superfluo potrebbe sembrare una pena, ma una volta fatto sarai felice dello sforzo sostenuto.
    • Liberati di tutto ciò che non usi da uno o più anni, a meno che si tratti di qualcosa terribilmente costoso o di un bene di famiglia. Vendi i tuoi oggetti su eBay o donali a un ente di beneficienza, liberati di tutto quello che è extra come piatti, vestiti, giocattoli, dvd, eccetera.
      • I beni costosi o di famiglia inutilizzati da lungo tempo dovrebbero essere inscatolati con attenzione e conservati in un luogo sicuro, come una cantina, un garage, o un armadio raramente aperto.
  2. 2
    Assegna gli spazi. Una delle prescrizioni più comuni degli psicologi nella cura dell'insonnia è riservare la camera da letto al sonno e alle relazioni intime. Creando uno spazio dedicato alle attività specifiche riuscirai a convincere il tuo cervello ad impegnarsi non appena entrato nel luogo designato. Impegnati a seguire questo metodo ogni qualvolta lo spazio a tua disposizione te lo permetta:

    • Rimuovi la televisione, il computer, la scrivania e altre possibili distrazioni dalla camera da letto. Riserva lo spazio a libri e vestiti. Trascorri del tempo nella camera da letto solo mentre ti stai cambiando d'abito, scegliendo un libro, andando a dormire o dormendo. Non leggere a letto.
    • Riordina e fai spazio in sala da pranzo e sul tavolo dove mangi. Limita l'uso del tavolo ai pasti, allo studio e allo svolgimento della piccola contabilità. Prometti a te stesso di lavare piatti e pentole dopo ogni pasto.
    • Prenditi cura della tua cucina. È raro sporcare un numero così elevato di piatti da non poter essere lavato in una mezz'oretta serale. Riordina e pulisci la cucina ogni giorno per poter continuare a cucinare senza preoccuparti del disordine.
    • Svolgi le attività che richiedono molto tempo in uno studio o in salotto. Tieni il computer, la TV, le console ed altri oggetti similari in un'area specifica. Allena il tuo cervello ad associare queste aree con l'attività ricreativa e con i tuoi hobby. In questo modo potrai prenderti cura delle altre zone della casa in modo più funzionale ed efficiente.
  3. 3
    Valuta di eliminare la TV. Per alcuni potrebbe essere un cambio drastico, ma i programmi televisivi possono interagire negativamente con la nostra pianificazione quotidiana. Tuttavia, sono tanti quelli che dopo soli pochi giorni tendono ad accorgersi che la mancanza della televisione non è poi così forte come credevano. Se proprio non puoi farne a meno registra i tuoi programmi preferiti e guardali nel tuo tempo libero.
    • In ogni caso resisti alla tentazione di accendere la TV solo perché è disponibile. Quando inizi a guardarla sei spesso portato a non rispettare il tempo che avevi pianificato di dedicarle, rischiando di dover svolgere in modo affrettato tutti i tuoi successivi impegni.
    • Anche ridurre il tempo trascorso navigando nel web è una buona idea. Tuttavia, sono molte le persone che usano la rete per i propri impegni lavorativi e pratici quotidiani. Se credi che possa essere troppo difficile inizia eliminando la TV e osserva gli effetti.
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Organizzarsi al Meglio

  1. 1
    Datti un budget. Uno dei passi più semplici e più efficaci che puoi compiere per ridurre le preoccupazioni della tua vita è quello di pianificare le tue spese. Non c'è niente di difficile o di misterioso in questo compito:
    • Tieni traccia delle tue spese per una o due settimane. Per ora non preoccuparti di controllarle, spendi come faresti normalmente. Puoi tenerne traccia aiutandoti con il tuo dispositivo mobile o con un'agenda cartacea.
    • Dividi le uscite in categorie di acquisto. Per esempio separando le spese sostenute per acquistare il carburante da quelle fatte per alimentarti, divertirti o concederti un oggetto o un servizio superfluo. Osserva ogni categoria e moltiplica per i giorni del mese per avere una stima di spesa.
    • Aggiungi una categoria riservata alle bollette e una specifica per i risparmi (se stai risparmiando del denaro). Ecco la tua previsione di spesa. Fai il possibile per rispettarla tenendo lontane le preoccupazioni ed evitando le tensioni dovute alle scelte di spesa quotidiane.
    • La tua previsione di spesa ti aiuterà ad apportare eventuali modifiche allo scopo di risparmiare del denaro. Allo stesso modo potrai pianificare di spendere di meno in una determinata categoria. Riduci il budget di spesa di una data categoria a beneficio di un'altra. Rispetta il tetto prestabilito perché il cambiamento sia efficace.
    • Programma con flessibilità. Giorni diversi possono richiedere approcci diversi. Forse sei abituato ad ordinare una pizza a domicilio ogni lunedì sera, o ad avere un incontro con gli amici il sabato pomeriggio. Sii consapevole delle tue abitudini e fai un controllo mentale della giornata ogni mattina. Riserva del tempo agli impegni quotidiani concedendoti un piccolo periodo libero per poter affrontare eventuali imprevisti con flessibilità.
  2. 2
    Organizza il tuo tempo. Proprio come puoi pianificare la gestione del tuo denaro puoi pianificare quella del tuo tempo. Poiché il tuo scopo è quello di ridurre le preoccupazioni, anziché aumentarle, datti come obiettivo l'ottimizzazione del tempo che hai a tua disposizione, anziché caricarti di innumerevoli compiti quotidiani.
    • Stabilisci uno schema di sonno. Rispettalo, anche nel weekend. Datti una finestra di un'ora in cui andare a dormire, e imposta un orario restrittivo per il risveglio. Assicurati che il lasso di tempo che trascorre dal momento in cui vai a dormire a quello in cui avrà inizio la tua nuova giornata comprenda un'ora in più del quantitativo di tempo di cui hai realmente bisogno, in questo modo non dovrai preoccuparti di riuscire a prendere sonno immediatamente.
    • Prenditi quotidianamente cura dei tuoi compiti allo stesso orario. Pianifica e dedica del tempo alla tua igiene personale, agli spostamenti, al lavoro, alle spese, ai pasti e alle faccende domestiche. Aggiungi del tempo dedicato a quei compiti che svolgi quasi quotidianamente, come i compiti per la scuola, l'esercizio fisico o un hobby. Ordinali in modo efficiente per venire incontro alle tue esigenze. Tutto il tempo rimanente sarà il tuo tempo libero, usalo per rilassarti o per fare tutto ciò che preferisci.
    • Prova a programmare gli impegni fuori casa per massimizzare il tuo tempo libero. Per esempio, puoi pianificare di fare la spesa ritornando dal lavoro per evitare di dover uscire nuovamente.
    • Per molte persone un'agenda irregolare rende difficile una programmazione anticipata; in questo caso, pianifica di seguire comunque un'agenda quotidiana ordinata intercambiando i diversi impegni.
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Assumere il Comando della propria Mente

  1. 1
    Coltiva dei momenti vuoti. È semplice riempire ogni momento libero della giornata con applicazioni del tuo smartphone, social media, televisione, libri e hobby, ma non si tratta sempre di una buona idea. A volte quello di cui hai bisogno può non essere una distrazione, ma un momento da dedicare a te stesso. Non c'è molto tempo libero in una giornata, per lo meno per la maggior parte delle persone, ma non sarà difficile trovare due momenti da cinque minuti in cui poterti dimenticare di tutto ed essere da solo con i tuoi pensieri.
    • Usa il tuo tempo libero per pensare a cosa vuoi o limitati a stenderti ed osservare l'ambiente circostante. Non riempirlo con qualcosa che richieda la tua attenzione come la lettura di un libro o l'uso dello smartphone.
  2. 2
    Prenditi del tempo per chiarire la mente. Anche l'adulto più oberato di lavoro può trovare una mezz'ora alla settimana e dedicarla con tranquillità alla meditazione e alla riflessione. La meditazione è una tecnica potente per organizzare i propri pensieri, i propri sentimenti e tutto quello che richiede è un luogo tranquillo privo di troppe distrazioni. Siediti in posizione comoda e concentrati sul tuo respiro fin quando il flusso dei tuoi pensieri non inizierà ad acquietarsi. In questo modo riuscirai a riesaminarli senza sentirtene sopraffatto.
    • Approfittane per stabilire degli obiettivi settimanali o per ricordare a te stesso quei compiti che vanno portati a termine velocemente, come la spesa per la cena o il taglio dell'erba del cortile. Durante la meditazione sentiti libero di tenere a portata di mano un foglio e una penna e annota i pensieri importanti che ti vengono alla mente. Potrai usare i tuoi appunti per programmare la settimana in anticipo riducendo il caos.
  3. 3
    Sii razionale. Spesso le persone si preoccupano per cose su cui hanno un controllo limitato, come il meteo, l'attesa di una telefonata importante, o il giudizio altrui. Sebbene è ovvio che le nostre preoccupazioni non possano influire sul risultato, spesso fatichiamo a liberarci di questi pensieri. Tuttavia, questo non significa che non puoi fare del tuo meglio per ricordare a te stesso l'inutilità del preoccuparti. Compi uno sforzo cosciente per concentrare la tua attenzione altrove, e lascia che gli eventi prendano il loro corso dopo aver fatto del tuo meglio.
    • Prova a rispettare te stesso. Se qualcosa non va come avevi sperato, rivedi mentalmente il corso degli eventi e prova a focalizzarti su ciò che hai fatto bene o sui tuoi sforzi, anziché sui tuoi eventuali errori. A volte, i risultati hanno poco a che vedere con le nostre azioni, e sono maggiormente relazionati a quelle degli altri. Criticandoti costantemente, non farai che aumentare le tue preoccupazioni quando si presenterà una situazione similare, rischiando di compiere un errore dettato dal nervosismo. Credi di aver fatto del tuo meglio, e che farai altrettanto alla prossima occasione. Non c'è ragione per agitarti relativamente ai fatti del passato.
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Trovare le Ragioni per Godersi la propria Vita

  1. 1
    Gettati a capofitto. Spesso le tue preoccupazioni non ti abbandoneranno, che tu abbia concluso o meno un compito con successo. A dispetto di quelle cose che non dipendono dalle nostre azioni (come detto in precedenza) esistono molte attività che puoi svolgere per conto tuo. Scegline una che hai sempre desiderato fare, migliorare, o riprendere e tuffatici con impegno.
    • Ricorda che non hai niente da perdere nel provare a fare qualcosa solo per il tuo proprio divertimento. Per questo non c'è ragione di preoccuparsi della qualità dei risultati. Limitati a competere con te stesso e fai del tuo meglio per non pensare alle opinioni altrui.
    • Continua a provare e a fare le cose che ti interessano. Avrai successo più volte di quanto pensi e inizierai a preoccuparti molto meno quando ti accorgerai che il 75% del successo è semplicemente legato alla scelta di esporti e provare. Le persone che sembrano avere successo e felicità non sono diverse da te, semplicemente non permettono che le loro preoccupazioni gli impediscano di continuare a provare.
    • Le cose che fai non devono essere importanti o significative per nessuno se non per te. Puoi scegliere un nuovo hobby, come il cucito o le arti marziali, o puoi semplicemente impegnarti ad essere più sorridente sul luogo di lavoro. Gli obiettivi dati sono solo tuoi e sta a te provare a raggiungerli. Insegui quel qualcosa che hai sempre desiderato ottenere. La frequenza di risultati positivi sarà maggiore di quelli negativi.
  2. 2
    Vivi il momento. Non lasciarti ossessionare dal futuro, rimani focalizzato sul qui e ora. È giusto pianificare la tua vita e darti degli obiettivi da raggiungere, ma la cosa più importante e vivere la tua vita nel presente senza preoccuparti di ciò che è stato in passato o di ciò che potrebbe essere in futuro.
    • Pratica l'auto-accettazione. Come menzionato in precedenza, un'autocritica eccessiva è una delle principali fonti di preoccupazioni. Una parte di noi stessi ascolta cosa ci diciamo, che lo si voglia o meno. Se non smetti di essere severo con te stesso non potrai godere appieno della tua vita. Dici a te stesso che farai meglio la prossima volta e impara a sentirti fiero di te e felice per i passi fatti, accorgiti di come migliora la tua vita grazie alle tue scelte.
    • Ricorda che le persone tendono ad essere egocentriche. Quando agisci o sbagli in modo imbarazzante le tue preoccupazioni possono cercare vendetta bloccando la tua vita con innumerevoli dubbi e paure. Tutti noi commettiamo talvolta degli sbagli, e spesso chi ci sta intorno tende a dimenticarlo o a disinteressarsene velocemente. Nessuno osserva con ossessione ogni tua mossa, e la maggior parte delle persone si sarà dimenticata delle tue parole nel giro di poche settimane. Non c'è alcuna ragione per continuare a sentirti in imbarazzo o a provare vergogna.
  3. 3
    Considera le benedizioni ricevute. Come molti antichi adagi e proverbi questo passaggio andrebbe ripetuto all'infinito per la sua enorme saggezza. Metti da parte la tua resistenza ai luoghi comuni e pensa a tutti i benefici che hai. Stai leggendo questo articolo su internet, questo significa che possiedi o puoi pagare l'accesso alla rete web. Inoltre significa che sei in grado di leggere, cosa che non tutte le persone sanno fare. Anche una vita che appare senza speranza e disperata contiene in realtà molta abbondanza. Cerca la tua e ricorda a te stesso di esserne grato ogni giorno.
    • Inserisci la tua vita nel giusto contesto. Se vivi in una costruzione dotata di tetto e pareti, sii grato anziché ritenerla umile o malandata. Se non hai una casa in cui stare sii grato per i vestiti che ti coprono. Se hai vissuto dei brutti momenti a causa di un meteo sfavorevole sii grato che sia passato. Sii grato di poter pensare a te stesso, cogliendo la bellezza e sognando il meglio per il tuo futuro.
    • Se stai leggendo questo articolo, significa che la tua vita include qualcosa che puoi apprezzare indipendentemente dalla situazione in cui ti trovi. Riflettici ogni qualvolta ti scopri fermo a rimuginare sulle tue preoccupazioni anziché in movimento cercando di goderti la vita.
  4. 4
    Limita le tue responsabilità. Alcune persone si preoccupano perché tendono a prendersi carico e cura di chiunque li circondi, o perché non possono fare a meno di percepire problemi nel mondo sentendosi come se non facessero mai abbastanza per risolverli. Supportare e aiutare le persone è una scelta positiva, ma estremizzare le tue responsabilità non farà che renderti frustrato e nervoso. Fai uno sforzo consapevole per ricordare a te stesso che le altre persone, proprio come te, sono più capaci si quanto pensino, e che non sempre c'è bisogno del tuo intervento per aiutare sempre chiunque.
    • Le persone abituate ad avere sempre qualcuno che si prende cura di loro, come i bambini viziati, si muovono con fatica nel mondo degli adulti. Per questo motivo, a volte, non aiutare significa dare il migliore tipo di aiuto.
    • È inoltre importante ricordare che non sei l'unico a prendersi cura dei problemi sociali e ad aiutare gli enti di beneficenza. Condividere il peso delle responsabilità a volte è l'unico modo per renderle sopportabili. Questo non significa smettere di avere cura degli altri, ma essere fieri delle proprie azioni evitando di pensare che non siano mai sufficienti. Lo sono.
    • Datti un limite. Potrebbe trattarsi di un limite temporale, ovvero del tempo trascorso ad aiutare gli altri, o monetario, ad esempio del denaro speso per sostenere una buona causa. Più semplicemente potrebbe trattarsi anche di un limite sul tempo che trascorri a preoccuparti per i problemi del mondo. Imponiti un limite relativo al tipo di coinvolgimento dedicato ai problemi e alle cause che ti preoccupano.
    • Ricorda che preoccuparsi non è mai in grado di risolvere alcun tipo di problema. Inoltre ci sono cose che non possono essere risolte indipendentemente da quanto lo voglia. Passato un certo limite sforzati di mettere da parte le tue preoccupazioni e fai quello che serve a rispettare quel limite.
  5. 5
    Fidati di te stesso. Nelle nostre giornate, ci sono alcune cose che nessuno può realmente controllare: il meteo, i disastri naturali, la morte ed altre forze inarrestabili che fanno parte della vita sul pianeta Terra. Impara ad avere fiducia nella tua abilità di affrontarle. Non puoi cambiare il comportamento di alcuni fatti e l'unica cosa che puoi realmente fare è farti trovare preparato ad affrontarle. Riponi la giusta fiducia in te stesso.
    • Per esempio, ogni anno migliaia di persone sono vittime di incidenti stradali; nonostante ciò la gente continua a guidare le macchine perché ha fiducia nelle proprie abilità mentre fa il proprio meglio per evitare quest'eventualità. Guida in modo sicuro, indossa le cinture di sicurezza, impara dagli errori passati e rispondi velocemente ai cambiamenti sulla strada davanti a te. Assumi lo stesso comportamento con qualsiasi forza incontrollabile che devi affrontare nella tua vita.
    • Prepararsi agli eventi sfortunati è ragionevole. Scorte di acqua e di cibo, cassette di primo soccorso e estintori sono investimenti di carattere saggio. Tuttavia, assicurati che le tue azioni siano volte ad alleggerire le tue preoccupazioni anziché ad ingrandirle. Non farle diventare un'urgenza e non pretendere di essere preparato a ogni piccola evenienza. L'obiettivo è trovare un equilibrio ragionevole per poter dire ho fatto abbastanza prima di poter continuare con la tua vita quotidiana.
    Pubblicità

Consigli

  • Usa il tuo tempo saggiamente. Rilassati e concedi a te stesso il tempo per fare tutte quelle cose che ti calmano. Assicurati però che non siano ulteriore fonte di stress.
  • Se sei preoccupato della tua salute, consulta un medico esperto. Evita le auto-diagnosi; non fanno altro che aumentare le tue preoccupazioni ed è anche molto probabile che siano sbagliate.
  • Quando siamo preoccupati tendiamo a pensare troppo.

Pubblicità

Avvertenze

  • Se ti accorgi che le tue preoccupazioni e le tue paure hanno effetti negativi e paralizzanti sulla tua vita quotidiana chiedi aiuto al tuo medico di fiducia. Ricorda che come paziente hai il diritto di sperimentare diversi terapisti e scegliere quello più adatto a te. Individuane uno e permettigli di offrirti il suo aiuto professionale. Ora potrebbe sembrarti una scelta priva di scopo, ma potrà fare una grossa differenza.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 46 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Sviluppo Personale
Sommario dell'ArticoloX

Se vuoi smettere di preoccuparti e iniziare a goderti la vita, prenditi del tempo per schiarirti la mente attraverso la meditazione: siediti e concentrati sul tuo respiro fino a quando il flusso dei pensieri non si acquieta. Inoltre, organizza il tuo tempo in modo da andare a letto sempre alla stessa ora, riduci le tue responsabilità quanto più è possibile e stabilisci dei limiti su quanto tempo trascorri ad aiutare gli altri. In più, predisponi un budget realistico che ti aiuti a vivere di quello che hai e a ridurre le spese superflue. Continua a leggere per ulteriori consigli, per esempio, su come vivere il momento!

Questa pagina è stata letta 42 796 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità