Come Smettere di dire Parolacce

3 Metodi:AllenarsiCambiare AtteggiamentoCambiare lo Stile del Linguaggio

Come tutte le brutte abitudini, quella di dire parolacce è facile da prendere ma molto più difficile da perdere. Tuttavia, è possibile cambiare questo tuo modo di parlare iniziando ad ammettere che hai un problema e sforzandoti di correggerti. Questo articolo ti fornisce qualche utile trucco per “ripulire” il tuo linguaggio senza lavarti la bocca con il sapone!

1
Allenarsi

  1. 1
    Chiedi aiuto ad un amico. Condividere un’esperienza difficile o un obiettivo con un amico renderà la cosa più tollerabile e magari divertente. Coinvolgere un amico nel tuo tentativo di smettere di imprecare può funzionare in uno dei due seguenti modi:
    • Puoi rivolgerti ad un amico che ha il medesimo problema e lavorare insieme per risolverlo, oppure puoi chiedere ad un altro amico che non dice parolacce di controllare il modo in cui ti esprimi e di farti notare ogni volta che hai una “ricaduta”.
    • In entrambi i casi, la presenza di qualcuno su cui puoi contare e che controllerà il tuo linguaggio ti aiuterà a sforzarti e a liberarti di questo brutto vizio.
  2. 2
    Trova quali sono le cause ed evitale. Ognuno ha i propri “inneschi” che lo conducono a voler imprecare. Per alcuni è il traffico, per altri la coda alla cassa del supermercato e per altri ancora è l’ennesimo matrimonio di Brooke in "Beautiful". Se riesci ad individuare quali sono le tue cause scatenanti, puoi evitarle, ad esempio uscendo dal lavoro 30 minuti dopo per non ritrovarti nel traffico di punta, fare acquisti online, oppure guardando le repliche di "Friends".
    • Cerca di non trovarti nelle situazioni che causano emozioni negative, in questo modo riuscirai a controllare meglio le parole che ti escono dalla bocca.
  3. 3
    Usa il barattolo delle parolacce. Si tratta di un metodo di comprovata efficacia che ha aiutato molte persone a smettere con il turpiloquio. Di solito si prende un grosso barattolo o un salvadanaio (o una scatola che non puoi rompere facilmente) e si mette un euro ogni volta che si dice una parolaccia (puoi scegliere una qualunque altra somma di denaro). Puoi vedere il barattolo in due modi: una punizione o una ricompensa finale.
    • E’ una punizione perché devi dire addio ad un euro ogni volta che lasci andare la lingua. Ma è anche una ricompensa perché quando il barattolo sarà pieno (o meglio ancora quando non imprecherai più) potrai spendere il denaro accumulato come vorrai: ti potrai concedere un regalo o dare i soldi in beneficenza.
    • Tieni il barattolo in ufficio se hai coinvolto molte persone in questo programma di recupero. Tutti sono reciprocamente responsabili degli altri, in modo che nessuno eviti di pagare la propria “multa”. Quando il barattolo sarà pieno potrete festeggiare comprando una nuova macchina del caffè per tutto l’ufficio.
  4. 4
    Metti un elastico attorno al polso. Questo è l’equivalente umano del collare elettrico dei cani, sgradevole ma efficace. In pratica devi solo indossare l’elastico e tirarlo per darti un colpo ogni volta che imprechi.
    • L’idea di fondo è quella di costringere il cervello ad associare la parolaccia ad una sensazione dolorosa e, con il tempo, perdere l’abitudine di pronunciarla.
    • Se segui questo metodo con serietà, puoi dare ad un amico (preferibilmente ad uno un po’ propenso alla malignità) il permesso di tirare l’elastico per te. Ricorda solo che sei d’accordo con questa pratica.
  5. 5
    Fai finta che ci sia sempre tua nonna ad ascoltarti. Un altro modo per abituarti a morderti la lingua quando senti che stai per imprecare, è quello di immaginare che ci sia sempre qualcuno che ti sta ascoltando. Costantemente. Potrebbe essere la nonna, il tuo capo, i tuoi figli piccoli ed innocenti, o solo una persona davanti alla quale ti vergogneresti.
    • Quando dici una brutta parola, immagina questa persona accanto a te scioccata dal tuo comportamento e con un’espressione di disapprovazione. Dovrebbe essere un buon deterrente.
  6. 6
    Evita le canzoni con un linguaggio esplicito e tutti i mezzi di comunicazione dove il turpiloquio è di casa. Molte persone imprecano per abitudine, soprattutto quegli adolescenti influenzati dai contenuti delle loro canzoni preferite, film o programmi TV. Se senti che questo è il tuo caso e che ti esprimi proprio come il tuo rapper preferito, allora hai bisogno di qualcosa che ti ricordi che non è il modo in cui la gente, nel mondo reale, parla. Cambia stazione radio e sintonizzati su una meno volgare o, per lo meno, scarica la versione “politicamente corretta” delle tue canzoni preferite.

2
Cambiare Atteggiamento

  1. 1
    Convinciti che il turpiloquio è una cosa negativa. Si impreca in molte occasioni, perché sei arrabbiato o frustrato, quando vuoi porre enfasi ad un concetto o quando cerchi di essere divertente. Tuttavia è un’abitudine sgradevole per molte altre ragioni: dà l’impressione di stupidità e mancanza di educazione, anche se non è vero. Può essere intimidatoria e vista come atto di bullismo se rivolta ad un’altra persona. Potrebbe rivelarsi molto offensiva e scoraggiante per coloro che ascoltano, e potrebbe addirittura limitare la tua carriera o rovinare dei potenziali appuntamenti romantici.
    • Forse hai sviluppato questo linguaggio da bambino perché i tuoi genitori erano abituati a dire parolacce. Oppure hai iniziato da adolescente per sembrare “ganzo” agli occhi dei tuoi amici.
    • Qualunque sia la ragione, guardarsi indietro e incolpare gli altri non porta a nulla. La cosa più importante che devi fare è riconoscere che hai un problema ed impegnarti a risolverlo.
  2. 2
    Pensa positivo. E’ un passaggio fondamentale per smettere di essere scurrile. Questo perché la gente tende ad imprecare di più quando si lamenta di qualcosa, è di cattivo umore o solo perché si sente negativa. Il pensiero positivo rimuove il bisogno di dire parolacce. Bisogna ammetterlo, imparare a pensare positivo è davvero difficile; se ti trovi invischiato in pensieri ed emozioni negative, fermati, fai un respiro profondo e chiediti: "è davvero importante?"
    • Per esempio chiediti:"è davvero importante se arrivo con un paio di minuti in ritardo all’incontro?" oppure "è davvero tanto importante il fatto che non trovo il telecomando e mi devo alzare per cambiare canale?" Cerca di mettere in prospettiva ogni situazione per calmarti ed allontanare le emozioni negative.
    • Inoltre devi pensare positivo anche sulle tue capacità di smettere di essere scurrile. Se hai un approccio negativo o hai dei dubbi in merito al buon esito del tuo progetto, ti predisponi al fallimento. Ricorda che se ci sono persone che smettono di fumare o che perdono decine di chili, allora anche tu puoi smettere di dire parolacce!
  3. 3
    Sii paziente con te stesso. Il turpiloquio è un’abitudine che hai instaurato con gli anni e che è diventata parte integrante del tuo modo di esprimerti. Come qualunque altro vizio, non puoi sbarazzartene dall’oggi al domani. Durante il percorso ci saranno giorni buoni e meno buoni, ma è importante mantenere l’impegno. Ricordati sempre il motivo per cui lo fai e visualizza quanto ti sentirai meglio quando, alla fine, sarai libero.
    • Pensa davvero alla ragione che ti induce a smettere di essere volgare. Può essere perché hai paura di fare una brutta impressione nel nuovo ambiente di lavoro, o perché non vuoi essere un cattivo esempio per i tuoi figli. Usa questi pensieri come motivazioni per restare concentrato.
    • Qualunque cosa accada, non smettere! Allena il tuo autocontrollo e ricorda a te stesso che puoi fare tutto quello che vuoi, basta volerlo!

3
Cambiare lo Stile del Linguaggio

  1. 1
    Poni attenzione alle tue abitudini di dire parolacce. Un termine volgare qua e là può essere dimenticato, ma se ti accorgi che le parolacce occupano la maggior parte di una tua conversazione, e che non sei in grado di terminare un concetto senza cadere nello scurrile, allora hai un problema. Il primo passo per smettere è quello di diventare consapevole di quando le pronunci. Sei volgare solo quando stai con certa gente o ti trovi in situazioni specifiche? Cerca di capire perché dici parolacce e che ruolo svolgono nel tuo stile di linguaggio.
    • Una volta iniziato a prestare attenzione al tuo vizio, rimarrai scioccato di quanto fai affidamento al turpiloquio per esprimerti. Non essere troppo sconcertato però, riconoscere quanto spesso dici parolacce è il primo passo per risolvere la questione.
    • A questo punto comincerai anche a notare quando le altre persone si lasciano andare a termini scurrili, e ciò è un bene, perché ti renderai conto di quanto sia sgradevole e che brutta impressione si offre.
  2. 2
    Sostituisci le parolacce con eufemismi inoffensivi. Quando hai capito quali sono le parolacce più frequenti, cerca di eliminarle dalle tue conversazioni informali. Questo è un turpiloquio senza motivo, infatti non sei arrabbiato e non hai perso il controllo, stai usando questi termini solo per colorire il discorso. Puoi correggere il problema sostituendo queste parole, magari con altre che iniziano nello stesso modo o hanno un suono analogo, ma che non sono offensive.
    • Per esempio puoi rimpiazzare "ca***" con "cavolo" o "put****" con "sottana". All’inizio ti sentirai sciocco, ma con il tempo ti abituerai. Usando delle parole senza senso puoi anche ridurre il tuo bisogno di esprimerti in maniera negativa.
    • Anche se ogni tanto ti scappa una parolaccia, falla seguire immediatamente dal suo corrispettivo sostituto. Con il tempo il cervello impara ad associare i due termini e sarai in grado di scegliere in automatico quello inoffensivo.
  3. 3
    Arricchisci il tuo vocabolario. A volte si usa il turpiloquio perché "esprime meglio il concetto." Il problema di questa scusa è che non è vera, perché ci sono molti termini in ogni lingua che possono esprimere il pensiero in maniera più esaustiva e succinta di quanto possa fare una volgarità. Se ampli il tuo vocabolario sarai in grado di sostituire le parolacce più diffuse con alternative non volgari, che ti faranno sembrare più intelligente, piacevole e sereno di quanto eri prima.
    • Fai una lista delle tue parolacce preferite, poi usa un dizionario per trovare una serie di alternative non volgari. Per esempio invece di dire "Che giornata di m****" puoi dire “faticosa”, “difficile”, “impegnativa”, “estenuante”, “problematica” ecc…
    • Puoi anche arricchire il tuo dizionario leggendo più libri e giornali. Prendi nota di ogni parola che solletica la tua fantasia e fai uno sforzo per cercare di usarla. Inoltre, prova ad ascoltare veramente le altre persone e prendi nota mentalmente dei termini e delle frasi che usano per esprimersi senza ricorrere al turpiloquio.

Consigli

  • Secondo alcune ricerche, ci vogliono 21 giorni per rompere una cattiva abitudine. Serviti di questa informazione per fissarti un obiettivo: niente parolacce per 21 giorni!
  • Diventa un esempio per i tuoi bambini, se ti sentono imprecare penseranno che è giusto e lo faranno anche loro.
  • Sfoga la tua rabbia e le tue frustrazioni facendo esercizio fisico. Questo ti eviterà di dover parlare, e a maggior ragione di dire parolacce, e ti manterrà in buona forma, mentre ti occupi di te stesso e ti rispetti.
  • Se vuoi imprecare perché qualcosa ti ha sconvolto, conta fino a dieci e respira molto profondamente. Nel frattempo, la voglia di essere volgare ti sarà passata.
  • Non credere di dover smettere di dire parolacce tutto in una volta (a meno che questo sia ciò che vuoi); ci sono occasioni della vita in cui anche la persona più mite del mondo si lascerebbe andare ad imprecazioni per vari motivi, come un dolore, un lutto o una cosa orribile. L’idea è quella di smettere di usare parolacce come mezzo principale per comunicare i tuoi pensieri, comportamento e linguaggio.
  • Se dire le parolacce è diventata un’abitudine tanto radicata che nemmeno ti accorgi di farlo, chiedi ad un amico di fartelo notare, o installa un programma di riconoscimento delle parole nel tuo computer in modo che te lo notifichi (e magari blocchi o cancelli la tua canzone preferita) ogni volta che lo fai.

Avvertenze

  • Essere scurrile sul lavoro potrebbe causare il tuo licenziamento.
  • Imprecare in luoghi pubblici può avere delle conseguenze legali o addirittura portarti in prigione, in certi Paesi o città.
  • L’uso di parole volgari potrebbe comportare la tua esclusione da ogni genere di sito web, dai “social forum”, ai giochi online.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Interazioni Sociali

In altre lingue:

English: Stop Swearing, Español: dejar de decir groserias, Deutsch: Mit dem Fluchen aufhören, Português: Parar de Xingar, Français: arrêter de jurer, Русский: перестать ругаться матом, 中文: 停止说脏话, Nederlands: Stoppen met vloeken, Čeština: Jak přestat mluvit sprostě, Bahasa Indonesia: Menghentikan Kebiasaan Berkata Kasar, ไทย: เลิกพูดคำหยาบ, हिन्दी: गालियां देना बंद करें, العربية: التوقف عن السبّ, Tiếng Việt: Ngừng Nói tục, 한국어: 욕하는 습관을 고치는 법

Questa pagina è stata letta 30 498 volte.

Hai trovato utile questo articolo?