Scarica PDF Scarica PDF

Come le persone, anche i porcellini d'India non sono in grado di produrre la vitamina C da soli.[1] Se non ne assumono a sufficienza con l'alimentazione, possono sviluppare una carenza e ammalarsi; il loro fabbisogno è pari a 20 mg/die per ogni chilo di peso corporeo e fino a 60 mg/die per ogni chilo di peso durante la gravidanza.[2] Esistono diverse maniere per integrare la dieta del tuo piccolo amico con una dose adeguata di vitamina C.

Metodo 1
Metodo 1 di 3:
Inserire la Vitamina C nella sua Alimentazione

  1. 1
    Non basare la sua alimentazione solo sul fieno e l'erba. Sebbene il fleolo, altri tipi di fieno, l'erba e l'erba medica rappresentino i fondamenti della sua dieta, in realtà sono alimenti con un basso contenuto di vitamina C;[3] è quindi necessario aggiungere alcuni tipi di integratori.
    • Assicurati che la cavia domestica abbia costante accesso al fieno, indipendentemente dal tipo di integratori che decidi di darle.[4]
    • Se è incinta, puoi aggiungere dell'erba medica, in modo da fornirle una maggiore quantità di proteine e calcio.[5]
  2. 2
    Scegli del pellet specifico arricchito con vitamina C. Quello di qualità premium designato specificamente per i porcellini d'India contiene questa preziosa sostanza, che viene aggiunta durante il processo di produzione.[6]
    • Non conservare il cibo per più di un mese,[7] perché la vitamina C si degrada con il tempo; sebbene in condizioni normali possa durare fino a tre mesi, può disperdersi più velocemente in un ambiente caldo o umido.
    • Somministra il cibo all'animale attenendoti alle istruzioni riportate sulla confezione; in linea generale, la cavia deve mangiare circa 30 g di pellet al giorno, con l'aggiunta di fieno e verdure.[8]
  3. 3
    Incorpora delle verdure a foglia nella sua dieta. Quelle a foglia verde scuro, come cavolo verza, prezzemolo, cavolo, spinaci, cicoria, farinello comune e tarassaco, sono ottime fonti di vitamina C; se nutri il tuo piccolo roditore con tarassaco o farinello, fai attenzione a non raccogliere le verdure da terreni che sono stati trattati con pesticidi, fertilizzanti o erbicidi.[9]
    • Le verdure a foglia dovrebbero essere gli ortaggi principali che integrano la sua alimentazione; fai in modo che ne mangi circa 50 g al giorno.[10]
  4. 4
    Considera la frutta e altri tipi di verdure come dei bocconcini prelibati da dargli occasionalmente.[11] Peperoni, guava, broccoli, cavolfiori, fragole, piselli, pomodori e kiwi sono tutte ottime fonti di vitamina C per questo roditore.
    • Puoi offrirgli questi alimenti alcune volte a settimana; dato che la frutta ha un alto contenuto di zucchero, dovresti darglierla con maggiore parsimonia.[12]
  5. 5
    Non dargli mai alimenti tossici. La frutta e la verdura comuni possono nuocere al porcellino d'India ed essere pericolose per la sua salute, in particolare: cereali, grano, frutta secca, mais, fagioli, cipolle, patate, barbabietole, rabarbaro e sottaceti. Presta attenzione alla quantità di spinaci che gli offri; sebbene rappresentino un alimento sano e sicuro per lui, una dose eccessiva può fornire troppo calcio, con il conseguente rischio di calcolosi.[13] Se l'animaletto non sembra stare bene dopo aver mangiato un bocconcino delizioso, smetti di darglielo.
    Pubblicità

Metodo 2
Metodo 2 di 3:
Somministrare gli Integratori di Vitamina C

  1. 1
    Dagli delle compresse di vitamina C realizzate specificamente per i porcellini d'India. Si tratta di integratori che vengono prodotti per essere appetitosi per il palato di questi roditori.[14] Controlla la data di scadenza ed evita di somministrare quelli scaduti al tuo animaletto, dato che a quel punto non contengono più una quantità sufficiente di vitamina C attiva.
  2. 2
    Offrigli la vitamina C in compresse o liquida in formato pediatrico.[15] Fai attenzione a non esagerare nella quantità. Le cavie domestiche hanno bisogno di una dose molto inferiore rispetto ai bambini e il loro fabbisogno è di soli 20-25 mg al giorno. Sebbene la vitamina C non rimanga nel corpo per molto tempo, non è consigliato dare al piccolo roditore troppi alimenti ricchi di zucchero o altri additivi che possono essere presenti nei prodotti realizzati per i bambini.
    • Puoi aggiungere l'integratore a una verdura a foglie o ad altri bocconcini per incoraggiare l'animaletto a mangiarlo.
    • Puoi anche somministrarglielo in forma liquida con un contagocce o una siringa, ma fatti aiutare da qualcuno se il porcellino d'India oppone resistenza.[16]
    • Non dargli gli integratori multivitaminici specifici per persone adulte; probabilmente contengono altre sostanze non sono necessarie alla cavia domestica e che potrebbero anzi essere dannose in grandi quantità.[17]
  3. 3
    Non fare affidamento alla vitamina C aggiunta all'acqua.[18] Questi integratori possono alterarne il gusto e indurre l'animaletto a non bere a sufficienza, con una conseguente disidratazione che si somma all'ipovitaminosi. Inoltre, la vitamina C si degrada rapidamente quando viene esposta alla luce e all'acqua; dopo otto ore la sua disponibilità in una bottiglia d'acqua potrebbe non superare il 20% della quantità aggiunta in origine.
    Pubblicità

Metodo 3
Metodo 3 di 3:
Gestire la Carenza di Vitamina C

  1. 1
    Riconosci i sintomi di una carenza di vitamina C nei porcellini d'India. Una quantità insufficiente di questa preziosa sostanza può provocare disturbi entro due settimane.[19] I segnali tipici sono:[20] [21]
    • Scarso appetito e perdita di peso;
    • Gengive sanguinanti e dolore ai denti;
    • Rigidità delle articolazioni;
    • Secrezioni nasali;
    • Pelo ruvido;
    • Propensione alle infezioni e difficoltà a rimarginare le ferite.
  2. 2
    Rivolgiti al veterinario. Se temi che la cavia domestica non stia assumendo una quantità adeguata di vitamina C o mostra sintomi di una sua carenza, fissa un appuntamento dal medico; questi è in grado di valutare le sue condizioni di salute.
    • Consulta sempre il veterinario se pensi che sia incinta. Spesso questi animali hanno problemi durante il parto, è fondamentale quindi una supervisione medica durante tutto il processo.[22]
  3. 3
    Usa un contagocce o una siringa per somministrare la vitamina C al porcellino d'India se è malato. Quando non si sente bene, anche a causa di un'insufficienza vitaminica, potrebbe essere restio ad assumere degli integratori o dei bocconcini ricchi di vitamina C.[23] In tal caso, devi assicurarti che ne assuma comunque una dose adeguata, somministrandola in forma liquida per bocca usando uno di questi due strumenti.
    • Se il piccolo roditore deve riprendersi da una ipovitaminosi, devi aumentarne la dose per una o due settimane; il veterinario è in grado di indicarti la posologia specifica.[24]
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Tenere gli Inseparabili (Pappagallini) come Animali DomesticiTenere gli Inseparabili (Pappagallini) come Animali Domestici
Creare un Habitat per le Tartarughe di TerraCreare un Habitat per le Tartarughe di Terra
Prenderti Cura della Tua CoccinellaPrenderti Cura della Tua Coccinella
Sopravvivere all'Attacco di un LupoSopravvivere all'Attacco di un Lupo
Prendersi Cura di un RiccioPrendersi Cura di un Riccio
Seppellire un Animale DomesticoSeppellire un Animale Domestico
Capire se il Criceto sta MorendoCapire se il Criceto sta Morendo
Capire il Tuo ConigliettoCapire il Tuo Coniglietto
Prendersi Cura di un CricetoPrendersi Cura di un Criceto
Prendersi Cura di una Mantide ReligiosaPrendersi Cura di una Mantide Religiosa
Prendersi Cura del Geco LeopardinoPrendersi Cura del Geco Leopardino
Allevare un Cucciolo di TartarugaAllevare un Cucciolo di Tartaruga
Identificare i RagniIdentificare i Ragni
Prendersi Cura di una Lumaca DomesticaPrendersi Cura di una Lumaca Domestica
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Pippa Elliott, MRCVS
Co-redatto da:
Veterinaria del Royal College of Veterinary Surgeons
Questo articolo è stato co-redatto da Pippa Elliott, MRCVS. La Dottoressa Elliott è una veterinaria con oltre trenta anni di esperienza. Si è laureata all'Università di Glasgow nel 1987 e ha lavorato come specialista in chirurgia veterinaria per sette anni. In seguito, ha lavorato per più di dieci anni come veterinaria in una clinica per animali. Questo articolo è stato visualizzato 5 376 volte
Categorie: Animali
Questa pagina è stata letta 5 376 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità