Il tuo amico a quattro zampe è recalcitrante quando si tratta di prendere le medicine? Molti cani sanno cosa contiene una pastiglia, quando ne hanno già presa un'altra, devi quindi usare tecniche più raffinate per continuare a somministrargliele. La formulazione del farmaco (per esempio compressa o forma liquida) può influire sulle tecniche da adottare.

Metodo 1 di 3:
Somministrargli una Pillola Intera

  1. 1
    Fai sedere il cane. Se è di taglia piccola, devi lavorare a un'altezza che sia comoda per te, puoi metterlo quindi su una tavola. Distendi una coperta o un asciugamano, in modo che l'animale si senta maggiormente al sicuro. Se è di taglia grande o media, lascialo sul pavimento, ma fai in modo di tenerlo in un angolo della stanza, così non può scappare.
    • Se possibile, cerca l'aiuto di un altro familiare o di un amico che afferri saldamente il cane per le spalle.
  2. 2
    Usa la mano non dominante per aprire la bocca all'animale. Metti l'indice (o il medio) e il pollice di questa mano per formare una "U" rovesciata. Appoggia l'arco così creato sopra il setto nasale dell'animale, con la punta delle due dita appoggiate sulla parte esterna del labbro superiore, nei punti in cui copre i molari. Applica quindi una pressione delicata verso l'interno e verso il basso, come se volessi far scorrere le due dita nella sua bocca.[1]
    • Questa azione comprime le labbra contro i molari, inducendo il cane ad aprire leggermente la bocca per non morderle.
  3. 3
    Afferra la pillola con la mano dominante. Prendi il farmaco tra le punte di pollice e indice; appoggia il medio al centro della mandibola, tra i canini (i denti simili a zanne) visibili, dato che la bocca è parzialmente aperta. Applica una pressione verso il basso con il dito medio, per fare leva sulla bocca e aprirla leggermente.[2]
    • Nello stesso tempo, tira leggermente indietro la mano non dominante, in modo che la testa del cane si pieghi un po' di più verso l'alto.[3]
  4. 4
    Spingi la pillola nella sua bocca. Con la mano dominante inserisci il farmaco nella bocca. Più riesci a spingerlo indietro e meglio è; l'obiettivo è di appoggiarlo in fondo alla lingua e di lasciarlo lì. Se si trova sulla parte posteriore della lingua, il cane ha difficoltà a sputarlo. In questo modo, non dovrebbe inoltre sentirne il gusto, dato che in quest'area della lingua non ci sono papille gustative.[4]
  5. 5
    Lascia andare la pillola e togli la mano. Una volta inserita la pastiglia nella parte più profonda della bocca, togli la mano e avvolgila leggermente attorno alla bocca e alla mandibola, in modo da tenerla chiusa. Controlla la gola dell'animale per vedere se deglutisce; a questo punto, la medicina si trova in fondo all'esofago e puoi rilasciare la bocca del cane.[5]
  6. 6
    Loda il tuo amico peloso. Se vuoi renderlo più felice e più collaborativo alla prossima somministrazione, devi fare in modo di lodarlo molto e di dirgli che è stato molto bravo. Puoi anche accarezzarlo e grattargli le orecchie; comportati come in tutte le altre occasioni in cui vuoi premiarlo molto e lodarlo per essersi comportato bene. Puoi anche dargli un dolcetto, così sei ancora più sicuro che deglutisca ulteriormente e che la medicina entri nello stomaco.[6] [7]
    • Fai anche in modo di riempirgli la ciotola con acqua fresca e pulita. È una buona idea incoraggiarlo a bere un po' dopo aver preso il farmaco, così ti assicuri che la pastiglia faccia tutto il percorso fino allo stomaco e non resti bloccata nell'esofago.[8]
  7. 7
    Informati presso il veterinario in merito ai dispenser per pastiglie. Se sei preoccupato di mettere la mano nella bocca del cane, chiedi maggiori informazioni al medico in merito a questi dispositivi. Sono strumenti che permettono di somministrare il farmaco al cane spingendolo in fondo alla bocca, lasciando però le tue dita all'esterno e riducendo il rischio di morsi. Una volta che il dispositivo è inserito in maniera appropriata in fondo alla sua bocca, premi leggermente il pistone per rilasciare la pillola e farla cadere in gola.[9]
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Rivestire o Rompere la Pastiglia

  1. 1
    Copri la medicina. Se il tuo cane non vuole prendere il farmaco, valuta di "imbrogliarlo" rivestendo la pillola con una sostanza gustosa. Una buona soluzione è il burro di noccioline, che ha anche il vantaggio di essere appiccicoso. Offri al cane un boccone ricoperto di questo gustoso alimento, nella speranza che lo mangi senza che si accorga che c'è una medicina all'interno.[10] [11]
    • Tieni presente che questa tecnica funziona solo se il farmaco non ha un sapore amaro che il cane può percepire quando morde il boccone.
    • Anche infilare la pillola in un pezzetto di formaggio è un'altra buona alternativa. Puoi anche inserire il farmaco nel cibo in scatola, se è un alimento che l'animale mangia di solito.[12]
    • I "bocconcini nascondi-pillola", che puoi acquistare nella maggior parte dei negozi di animali, sono un'alternativa al burro di arachidi.[13] Si tratta di dolcetti morbidi e molli con un foro al centro in cui nascondere la pastiglia e che puoi offrire al cane.
  2. 2
    Verifica se puoi rompere la compressa. Alcuni tipi di farmaci sono designati per essere assunti interi, a causa del loro gusto sgradevole nel caso venissero masticati oppure se devono essere rilasciati lentamente nel tempo. Se non sai con certezza se il tipo di medicina da somministrare al cane deve essere preso intero, leggi le istruzioni riportate sulla confezione. Nella maggior parte dei casi, dovresti leggere sul bugiardino delle indicazioni come "Non rompere" o "Assumere intero". Se ancora non sei certo, contatta il veterinario che sarà in grado di dirti se puoi rompere le pastiglie per il tuo amico fedele. In questo caso, continua a leggere il prossimo passaggio.[14]
    • Puoi capire che la compressa non deve essere rotta o masticata se è ricoperta da uno strato lucido di "zucchero", che ha lo scopo di mascherare il gusto cattivo. Se rompi la pastiglia, il sapore amaro diventa percepibile, il cane probabilmente annuserà e capirà che contiene una sostanza sgradevole; in alternativa, mangerà il cibo e avrà un boccone dal gusto spiacevole.[15]
  3. 3
    Rompi la pastiglia, se possibile. Se non vuoi somministrare al cane il farmaco intero e questo può essere rotto, prova tale metodo. Metti la medicina in una tazza e usa il retro di un cucchiaio di metallo per spezzarla e polverizzarla. Aggiungi quindi la polvere nel normale cibo del cane o in un bocconcino speciale (come il burro di noccioline). Questo è un metodo perfetto per dare la pastiglia all'animale quando è affamato, avendo maggiori probabilità che prima lo mangi e che abbia solo in seguito qualche dubbio sulla consistenza del pasto.[16]
    • Puoi anche acquistare un dispositivo speciale che ha lo scopo di rompere le pastiglie e che agisce come un piccolo mortaio con pestello. Devi semplicemente mettere la compressa all'interno del contenitore nella parte concava, appoggiarvi sopra il coperchio convesso che si accoppia perfettamente e avvitarlo finché non ha frantumato la pastiglia.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Somministrare Farmaci Liquidi

  1. 1
    Scegli un farmaco "gustoso". Quando devi somministrare un medicinale in forma liquida, controlla la confezione alla ricerca di descrizioni come "saporito" o qualcosa del genere, perché significa che la medicina ha un gusto piacevole e soddisfacente per il cane. Se trovi questa indicazione, prova ad aggiungere il farmaco (nel dosaggio raccomandato seguendo le istruzioni del veterinario) al cibo normale dell'animale. Dato che la medicina è designata per essere gustosa, l'animale probabilmente mangerà abbastanza volentieri il suo cibo e non si renderà conto dell'aggiunta.
  2. 2
    Usa una siringa. Se il farmaco non è in formulazione gradevole al palato, devi inserire la siringa direttamente nella bocca dell'animale. Per farlo, metti il medicinale nel dosatore della siringa o nella pipetta. Usa la mano non dominante per tenere delicatamente chiusa la bocca del cane.[17]
    • Prendi la siringa con il giusto dosaggio con la mano dominante e inseriscine l'ugello dietro i canini superiori. In questo punto c'è un piccolo spazio in cui puoi iniettare delicatamente il farmaco dalla siringa, senza che il cane apra la bocca.[18]
    • In alternativa, usa lo stesso metodo descritto nella prima parte dell'articolo per aprirgli la bocca e spingere il farmaco dalla siringa direttamente sulla lingua.
    • Non spremere mai il medicinale troppo velocemente; se non lasci al cane la possibilità di deglutire il liquido, il farmaco può entrare nei polmoni e provocare gravi infezioni toraciche. In caso di dubbi, versane circa mezzo cc alla volta, fai poi una pausa, aspetta che l'animale lo deglutisca e poi ripeti.[19]
  3. 3
    Mescola la medicina liquida con il cibo. Puoi fondere una certa quantità di formaggio in base al dosaggio del farmaco (una proporzione maggiore di farmaco o di formaggio) e mescolare il medicinale liquido per renderlo più gradevole per l'animale.
    • Se vuoi accelerare la procedura, mescola il farmaco liquido con una purea di mele o burro di arachidi.
    Pubblicità

Consigli

  • Ogni volta che puoi, acquista un farmaco masticabile. Questo è studiato specificamente per essere masticato ed è aromatizzato come un bocconcino, per rendere il sapore più gradevole.[20]
  • Se non riesci a somministrare il farmaco al cane, chiedi aiuto a un amico o al veterinario.[21]

Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Curare Infezioni all'Orecchio nei Cani

Come

Prevenire la Carie nei Cani

Come

Riconoscere i Segni d'Ansia nei Cani

Come

Determinare se una Cagnolina è Incinta

Come

Viaggiare in Auto col Tuo Cane

Come

Vivere in una Casa con più Cani

Come

Vivere con un Carlino

Come

Riconoscere un Cane che Sta per Morire

Come

Insegnare al tuo Cucciolo a Smettere di Mordere

Come

Insegnare a un Cucciolo a Non Mordere

Come

Insegnare ai Cuccioli a Fare i Bisogni Fuori Casa

Come

Solidificare le Feci del tuo Cane

Come

Riconoscere i Sintomi di Displasia dell'Anca nei Cani

Come

Capire se il Tuo Cane è Depresso
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Pippa Elliott, MRCVS
Co-redatto da:
Veterinaria del Royal College of Veterinary Surgeons
Questo articolo è stato co-redatto da Pippa Elliott, MRCVS. La Dottoressa Elliott è una veterinaria con oltre trenta anni di esperienza. Si è laureata all'Università di Glasgow nel 1987 e ha lavorato come specialista in chirurgia veterinaria per sette anni. In seguito, ha lavorato per più di dieci anni come veterinaria in una clinica per animali. Questo articolo è stato visualizzato 4 870 volte
Categorie: Cani
Questa pagina è stata letta 4 870 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità