Come Sopportare una Terapia Canalare (Devitalizzazione)

In questo Articolo:Comprendere la ProceduraPrepararsi alla Terapia CanalareSottoporsi alla Terapia Canalare6 Riferimenti

Il canale radicolare è una cavità cilindrica che si trova al centro di ogni dente. La polpa, o camera pulpare, è una zona morbida all'interno di questo spazio che contiene il nervo del dente. Un trattamento canalare è una procedura di endodonzia che permette di riparare e conservare un dente la cui polpa è stata malamente colpita dalla carie o infettata. Durante il trattamento è necessario rimuovere il nervo e la polpa all'interno del dente che viene poi pulito e sigillato.

Parte 1
Comprendere la Procedura

  1. 1
    Sappi perché la polpa deve essere rimossa. Quando il tessuto nervoso o la polpa si danneggia, i batteri e gli altri residui della carie possono accumularsi in questa zona e causare un'infezione o un ascesso. Quest'ultimo indica che l'infezione si è diffusa oltre le estremità delle radici del dente. Oltre all'ascesso, l'infezione del canale radicolare può portare a:
    • Gonfiore del viso;
    • Gonfiore della testa o del collo;
    • Perdita ossea in prossimità della radice dentale;
    • Problemi di secrezioni;
    • Danno alla mandibola che può richiedere un intervento chirurgico molto invasivo;
    • Infezioni batteriche del cavo orale che sono correlate a patologie gravi come alcune cardiopatie.
  2. 2
    Informati in merito alla procedura. Questa prevede in genere i seguenti passaggi:[1]
    • Una volta che la radiografia ha rivelato la forma dei canali radicolari e si è riscontrata un'infezione nell'osso circostante, il dentista applica una diga dentale in gomma attorno al dente da curare. In questo modo il campo chirurgico resta libero dalla saliva.
    • A questo punto l'odontoiatra o il chirurgo odontostomatologico praticherà un foro di accesso nel dente attraverso il quale potrà rimuovere la polpa, i batteri, i detriti e tutto il tessuto nervoso infetto usando una lima canalare. Periodicamente laverà la zona con acqua o ipoclorito di sodio per eliminare tutti i batteri.
    • Quando il processo è completo, il dentista applica un sigillante. Se è presente un'infezione, il medico potrebbe anche aspettare una settimana prima di chiudere definitivamente il dente. Se non verrai sottoposto al trattamento canalare nello stesso giorno, verrà applicata un'otturazione temporanea sul foro per proteggere l'interno da contaminazioni.
    • Durante l'appuntamento fissato per la procedura, il dentista o il chirurgo odontostomatologico sigillerà l'interno del dente con una pasta e riempirà i canali radicolari con un composto gommoso chiamato guttaperca. Al termine otturerà il dente.
  3. 3
    Elimina tutti i batteri residui una volta che il dentista avrà sigillato il dente. Molto probabilmente ti verrà prescritto un antibiotico per trattare l'infezione precedente o evitare che se ne sviluppi una.
  4. 4
    Chiedi che ti venga inserita una corona sopra il dente per completare la procedura. Quando un dente subisce una terapia canalare, non è più vivo e il suo smalto inizia a diventare fragile. Per questa ragione il dentista lo proteggerà con una corona, con un perno e una corona oppure con un altro tipo di ricostruzione.

Parte 2
Prepararsi alla Terapia Canalare

  1. 1
    Non prendere una decisione affrettata. Se ti trovi sulla poltrona del dentista per un'altra procedura ed egli ti consiglia una devitalizzazione, sappi che non dovresti e non devi prendere una decisione immediata. Non scegliere mai quando ti trovi sotto pressione, a meno che non sia strettamente necessario. Comunica al medico che vorrai discuterne alla fine del tuo attuale appuntamento o durante una visita successiva, in modo da avere tutto il tempo per pensarci e informarti.[2]
  2. 2
    Poni delle domande. Una volta che hai potuto soppesare la situazione e hai fatto delle ricerche, ricorda che nulla tranquillizza di più durante e dopo la devitalizzazione del fatto di conoscere il punto di vista del dentista e come vuole procedere all'intervento. Prepara una serie di domande prima di sederti sulla poltrona del medico. Queste possono trattare diversi argomenti, ecco alcuni esempi:[3]
    • La procedura è assolutamente necessaria?
    • È possibile guarire il dente senza una devitalizzazione?
    • Si tratta di un intervento che può fare il dentista oppure dovrai rivolgerti a un altro specialista?
    • Quanti appuntamenti sono necessari?
    • Potrai tornare al lavoro nello stesso giorno oppure dovrai attendere il giorno successivo?
    • Quanto costerà la procedura?
    • Cosa può succedere se non ti sottoponi alla terapia canalare? L'infezione si espanderà? Il dente potrebbe rompersi?
    • Quanto è urgente la situazione? Puoi aspettare un mese o si deve intervenire subito?
    • Ci sono tecniche alternative per sistemare o guarire il dente?
    • Che cosa accadrà se non vengono eliminati tutti i batteri prima che il dente venga otturato?
  3. 3
    Informa il dentista che sei preoccupato in merito alla procedura. Se il dolore ti spaventa, sii onesto e affermalo. Lo staff e gli assistenti faranno tutto ciò che è in loro potere per rendere l'esperienza positiva e confortevole.
  4. 4
    Valuta le opzioni per la sedazione. In alcuni casi l'ansia di sottoporsi a cure dentistiche va ben oltre un po' di nervosismo e preoccupazione. Se soffri di una grave forma di ansia, allora sappi che ci sono quattro tipi di sedazione che gli odontoiatri possono attualmente utilizzare per alleviare o eliminare il problema. In tre di queste opzioni il medico procederà anche a un'anestesia locale. Ecco le tecniche:
    • Sedativi orali. Questi possono essere assunti dalla notte precedente fino a 30-60 minuti prima della procedura. Sono farmaci che alleviano l'ansia prima che il medico inietti l'anestetico locale per attutire il dolore.
    • Sedazione per endovenosa. Questa tecnica funziona in maniera analoga a quella orale e il dentista procederà a iniettare anche un anestetico direttamente nel sito di intervento.
    • Sedazione con ossido di diazoto. Questo gas (noto anche come gas esilarante) fornisce una sedazione attraverso la continua inalazione e riesce a rilassare il paziente. Per eliminare il dolore il medico inietta anche un anestetico nella zona del dente.
    • Anestesia generale. In tal caso si usa un anestetico per togliere lo stato di coscienza al paziente. Non è necessario alcun tipo di anestetico locale.

Parte 3
Sottoporsi alla Terapia Canalare

  1. 1
    Informa il dentista se provi dolore. Durante la procedura non dovresti sentire nulla. Se dovessi percepire anche il minimo dolore, anche solo una fitta, allora devi dirlo al medico che modificherà il dosaggio dell'anestetico per mettere a tacere immediatamente la sofferenza. La moderna medicina odontoiatrica ha ormai eliminato il dolore dalle sue procedure.
  2. 2
    Medita. Dovrai tenere la bocca aperta per alcune ore, quindi devi riuscire a tenere la mente occupata durante questo tempo. Se sei bravo a meditare, puoi trarre benefici da questa pratica e non percepire nulla di tutto quello che sta accadendo.[4]
    • Prova la meditazione guidata. Immaginati in un ambiente tranquillo mentre ti trovi seduto sulla poltrona del dentista. Pensa a un posto quieto e immobile, come un deserto o la cima di una montagna. Riempi questo ambiente con molti dettagli: il panorama, i suoni e gli odori. Molto presto, questa immagine tranquillizzante sostituirà la realtà circostante e ti sentirai rilassato e sereno.
    • Gli esercizi di respirazione profonda sono un'altra tecnica perfetta per meditare e distogliere la mente dalla situazione contingente.
  3. 3
    Porta i tuoi dispositivi elettronici. La musica è perfetta per distrarti dalla procedura. La tua play-list preferita ti aiuterà a mantenere la mente occupata.[5]
    • Un audiolibro del tuo autore preferito può essere di aiuto per far trascorrere il tempo in un attimo. Puoi anche decidere di imparare qualcosa su un argomento che da sempre ti ha affascinato, ma che non hai mai avuto occasione di approfondire. Hai a disposizione qualche ora, cerca di sfruttare il tempo al meglio.
    • In alternativa puoi ascoltare il tuo podcast preferito per tenerti occupato.
  4. 4
    Sii pronto a percepire un po' di intorpidimento. L'anestestico locale, presupponendo che non ti sottoponi all'anestesia generale, è piuttosto forte. Manterrà l'area insensibile durante la procedura, ma anche per diverse ore successive. Stai attento quando mastichi perché potresti morderti la lingua o l'interno della guancia senza neppure accorgertene.
    • Gli anestetici locali hanno effetti diversi sulle persone. Sii consapevole delle tue condizioni psicofisiche prima di decidere di guidare, usare un macchinario o presenziare a un incontro di lavoro importante.
  5. 5
    Sappi che è normale provare un po' di dolore. Nei due o tre giorni successivi il dente trattato farà un po' male, ma potresti anche non sentire nulla. Il dolore è abbastanza normale nei casi in cui era presente una grave infezione o infiammazione prima della devitalizzazione.
  6. 6
    Presta attenzione all'intensità del dolore post-operatorio. Se presente, non dovrebbe essere comunque molto grave, soprattutto dopo 24 ore. Se provi un dolore persistente di qualunque intensità, dovresti contattare immediatamente il dentista o il chirurgo odontostomatologico, perché potrebbe essere segno di un problema post-operatorio più grave.
  7. 7
    Non masticare sul lato interessato dall'intervento finché non verrà posizionata la corona. Puoi assumere degli antidolorifici da banco per alleviare il disagio.
  8. 8
    Tieni presente che potrebbe rendersi necessario interrompere la procedura. Una terapia canalare, come qualunque altro trattamento medico, può incappare in segnali di avvertimento che indicano la necessità di fermarsi. Il dentista potrebbe accorgersi che non è saggio né sicuro continuare nella devitalizzazione. Le ragioni sono molteplici, ma in genere le complicazioni che portano a questa decisione sono:[6]
    • Uno degli strumenti chirurgici si spezza nel dente.
    • Il canale radicolare è calcificato. Questa è una reazione del corpo che provvede a una "terapia canalare naturale" per proteggersi dall'infezione.
    • Il dente è fratturato. Questa situazione impedisce di portare a termine la devitalizzazione perché la frattura compromette l'integrità del dente, anche dopo la procedura.
    • Se la radice del dente è curva, è impossibile garantire la completa pulizia della stessa. Poiché è indispensabile che l'intero canale sia svuotato e pulito, questa situazione rende impossibile la completa devitalizzazione e l'operazione deve essere interrotta.
    • Se questo dovesse accadere, discuti con il dentista i trattamenti possibili; prima di decidere prenditi un paio di giorni per fare le opportune ricerche e considerare le alternative. Solo in seguito informa l'odontoiatra o il chirurgo odontostomatologico della tua decisione su come procedere.

Consigli

  • Se il nervo è morto l'anestesia potrebbe non essere necessaria; tuttavia, la maggior parte dei dentisti somministra comunque un anestetico locale per mettere il paziente a proprio agio e rilassarlo.
  • Il costo di una devitalizzazione varia in base alla gravità del problema e al dente da trattare. Molte assicurazioni sanitarie private coprono l'intervento endodontico, ma informati presso la tua compagnia prima di procedere alle cure.
  • I trattamenti canalari, nelle migliori delle ipotesi, hanno un tasso di successo del 95%. Molti denti curati in questo modo resistono per il resto della vita del paziente. In altri casi, però, il dente dura per un periodo decisamente più breve.
  • È sempre meglio preservare i denti naturali, se possibile. Se ne manca uno, quelli vicini possono inclinarsi, perdere l'allineamento e subire una pressione eccessiva. Se conservi tutti i tuoi denti naturali, eviti anche trattamenti più costosi e invasivi come gli impianti o i ponti.

Avvertenze

  • Se trascuri un dente infetto o danneggiato che ha bisogno di una terapia canalare, non solo perderai il dente, ma permetterai all'infezione di diffondersi in altre parti del corpo.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 9 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Denti & Bocca

In altre lingue:

English: Endure a Root Canal, Español: aguantar una endodoncia, Русский: пережить удаление зубного нерва, Deutsch: Eine Wurzelbehandlung überstehen, Français: supporter une dévitalisation, Bahasa Indonesia: Bersabar Selama Perawatan Saluran Akar

Questa pagina è stata letta 35 774 volte.
Hai trovato utile questo articolo?