Come Sopravvivere a un'Eruzione Vulcanica

In questo Articolo:Prepararsi all’EruzioneRimanere al Sicuro Durante l’Attività VulcanicaProteggersi Dopo l’Eruzione7 Riferimenti

L’attività vulcanica può causare delle esplosioni, chiamate eruzioni di tipo pliniano, che proiettano rocce, cenere e gas in aria a centinaia di metri di altezza. Sebbene non tutte le eruzioni vulcaniche siano così spettacolari, si tratta comunque di eventi spaventosi. Fortunatamente, la maggior parte dei vulcani è monitorata attentamente e gli scienziati sono in grado di lanciare l’allarme con un certo anticipo prima di un evento catastrofico. Tuttavia, se vivi vicino a una di queste complesse strutture geologiche o hai la possibilità di visitarne una, corri sempre qualche rischio ed è importante sapere come prepararsi per sopravvivere a un’eruzione.

Parte 1
Prepararsi all’Eruzione

  1. 1
    Informati sul sistema di allarme della comunità. Se vivi in prossimità di un vulcano, l’amministrazione comunale ha certamente preparato un piano per avvertire la popolazione di una possibile eruzione; in molti casi si utilizzano delle sirene per informare del pericolo imminente, o le stazioni radiofoniche locali trasmettono avvisi importanti; tuttavia, dato che ogni regione è differente, è importante conoscere le procedure specifiche della tua zona.[1]
    • Non appena senti una sirena, accendi la radio per sapere il contenuto degli avvisi dell’amministrazione locale. La Protezione Civile potrebbe consigliare di restare in casa, evitare certe zone o, in caso estremo, di evacuare.
    • Se non vivi nella zona, ma la stai attraversando per un viaggio, dovresti informarti sul sistema di allarme della regione, per conoscere il significato di certi segnali.
  2. 2
    Documentati sulle procedure di evacuazione. Se vivi in una zona in cui è presente un vulcano ben studiato e monitorato, puoi probabilmente procurarti una mappa delle zone pericolose presso il Comune, la Regione o, se stai facendo una vacanza negli Stati Uniti, presso la U.S. Geological Survey. Queste mappe mostrano i probabili percorsi della lava, del lahar (il flusso di fango e gas) e forniscono una stima dei tempi minimi necessari a questi flussi per raggiungere determinate località. Le mappe dividono l’area circostante il vulcano in zone classificate in base al livello di rischio.
    • Grazie a queste informazioni, puoi avere un’idea del livello di sicurezza della tua abitazione o del luogo di lavoro e pianificare di conseguenza una via di fuga.
    • Dato che le eruzioni vulcaniche sono complesse e, in certa misura, imprevedibili, dovresti tenere in considerazione diversi percorsi per raggiungere una o più “zone sicure”.
  3. 3
    Prepara un piano di evacuazione per la famiglia. Immagina tutto quello che devi fare nel caso sentissi le sirene. Stabilisci esattamente il luogo in cui deve recarsi la tua famiglia e scegli il percorso più sicuro per andarci. Ricorda che in caso di eruzione il cielo è pieno di cenere e puoi non essere in grado di viaggiare per lunghe distanze in auto, dato che il materiale in sospensione interferisce con i meccanismi del motore, impedendogli di funzionare correttamente.
    • Discuti del piano di evacuazione con tutti i membri della famiglia; accertati che ognuno sappia cosa fare e dove riunirsi. Non dimenticare gli animali domestici.
    • Vale la pena preparare una lista di controllo da spuntare, per assicurarti di non dimenticare nulla e nessuno durante il momento critico. Fai un elenco delle persone e degli animali che dovrebbero essere presenti, i beni che devi portare con te e le azioni rapide che devi fare per chiudere casa ed evitare più danni possibili.
  4. 4
    Organizza delle scorte. Prepara cibo e acqua trasportabile sufficienti per tutta la famiglia per almeno tre giorni. In caso di eruzione, le forniture d’acqua potrebbero essere contaminate, quindi non devi fare affidamento sull’acquedotto o sul pozzo di casa. Tieni tutto il necessario in un solo posto – ad esempio un grande contenitore che puoi portare con te – in modo da poterlo afferrare rapidamente in caso di evacuazione. Oltre all’acqua e al cibo, prepara anche questi prodotti:
    • Un kit di primo soccorso.
    • Coperte e abiti caldi.
    • Una radio a batterie e batterie nuove per poter ascoltare gli avvisi, nel caso non ci fosse elettricità.
    • I farmaci necessari.
    • Una mappa della regione.
  5. 5
    Sii preparato quando viaggi vicino a un vulcano. Se stai visitando una zona vulcanica, la conoscenza è il dispositivo di protezione più importante. Prima di andare sul vulcano, chiedi informazioni alle autorità e presta attenzione ai loro consigli o avvertimenti. Documentati in merito ai pericoli che potresti incontrare e cerca una guida affidabile che ti possa accompagnare, se possibile.
    • Se prevedi di arrampicarti o di fare un’escursione vicino al vulcano, dovresti portare alcuni strumenti di sopravvivenza che ti possano aiutare, nel caso restassi bloccato all’aperto senza riparo. Hai bisogno di un respiratore e di occhiali per proteggere il viso e riuscire a respirare; porta pantaloni lunghi e una camicia a maniche lunghe.
    • Non dimenticare parecchia acqua, nel caso restassi imprevedibilmente intrappolato dal flusso di lava, e non stancarti eccessivamente; se non sei affaticato, puoi reagire più rapidamente e correre per salvarti, se necessario.

Parte 2
Rimanere al Sicuro Durante l’Attività Vulcanica

  1. 1
    Ascolta gli annunci alla radio o alla TV non appena senti le sirene che si spengono. Quando un vulcano erutta, mettiti immediatamente in ascolto dei mezzi di informazione, per sapere se sei in pericolo immediato e per capire cosa sta avvenendo attorno a te. Questi annunci sono i tuoi “occhi” per avere un quadro più completo della situazione e prendere le giuste decisioni.
    • Le sirene sono probabilmente il primo segnale di allarme che indica un’imminente eruzione, tuttavia potresti ricevere altre indicazioni che qualcosa non va. Se vedi un pennacchio di fumo e detriti che si solleva dal vulcano o percepisci un terremoto, accendi subito la radio o il televisore.
    • Accertati che la radio a batterie sia perfettamente funzionante, nel caso mancasse l’elettricità; si tratta di un mezzo importante per restare informato e in contatto, che ha un grande impatto sulla sicurezza personale.
  2. 2
    Non ignorare le istruzioni di emergenza. Nella maggioranza dei casi le autorità consigliano di restare in casa, ma potrebbe anche essere emesso un ordine di evacuazione. È di vitale importanza seguire i consigli, di qualunque tipo essi siano, per garantire la sicurezza della famiglia. Cosa ancora più importante, se viene ordinata l’evacuazione, vattene immediatamente; diversamente, se non c’è alcuna ordinanza di questo tipo, resta dove sei, a meno che tu non sia esposto a un pericolo immediato. Mettersi in strada potrebbe essere più rischioso che restare in casa.
    • Nelle eruzioni recenti, molte persone sono morte perché non hanno rispettato l’ordine di evacuazione. Se sei abbastanza fortunato da ricevere tempestivamente questa notizia, sfruttala in maniera saggia, invece di cercare di presidiare la tua proprietà.
    • È importante abbandonare l’area il prima possibile da quando viene proclamato l’ordine di farlo; se aspetti troppo tempo, devi affrontare la pioggia di cenere che si accumula nel motore della vettura e che rende l’evacuazione ancora più complicata.
  3. 3
    Cerca riparo, se vieni sorpreso all’aperto dall’eruzione. A meno che non ti venga detto di abbandonare la città, il posto più sicuro dove puoi stare è all’interno di una struttura robusta. Chiudi tutte le porte e le finestre per proteggerti dalla cenere e dal materiale incandescente;[2] accertati che tutta la famiglia sia al riparo e di avere tutte le scorte di cibo e acqua.
    • Se possiedi del bestiame, portalo nella stalla chiudendo porte e finestre.
    • Se hai tempo, proteggi i macchinari portandoli in garage.
  4. 4
    Trova una zona rialzata, se non puoi trovare rifugio al chiuso. Il flusso di lava, lahar, fango e gli allagamenti sono comuni durante un’eruzione; tutti questi pericoli possono rivelarsi mortali e tendono a riversarsi a valle e nelle zone a quota inferiore. Cerca di raggiungere dei rilievi e restaci finché non ottieni conferma che il pericolo è passato.
  5. 5
    Proteggiti dai piroclasti. Sebbene sia necessario arrivare in aree sopraelevate, devi cercare di trovare riparo da piroclasti, rocce e detriti (spesso incandescenti) che vengono proiettati in aria durante un’eruzione. La cosa più importante è fare attenzione e restare al di fuori del loro raggio di azione. A volte questi materiali ricadono a terra e, in certi tipi di eruzione come quella che è avvenuta nel 1980 sul Monte Sant'Elena, possono atterrare a chilometri di distanza dal cratere.
    • Proteggiti restando sotto la cresta delle montagne e sul versante opposto rispetto al vulcano.
    • Se vieni sorpreso da una “grandine” di piccoli piroclasti, accovacciati a terra dando le spalle al vulcano e proteggi la testa con le braccia, lo zaino o qualunque altra cosa a portata di mano.
  6. 6
    Evita di esporti ai gas velenosi. Il vulcano emette numerosi gas e, se ti trovi in prossimità durante l’eruzione, potrebbero rivelarsi mortali. Respira attraverso un respiratore, una maschera o un tessuto bagnato, per proteggere i polmoni dalle nuvole di cenere, e cerca di andartene il più rapidamente possibile.
    • Non restare vicino al terreno, perché i gas più pericolosi sono più pesanti dell’aria e si accumulano in basso.
    • Proteggi anche gli occhi; indossa degli occhiali avvolgenti, se la maschera non copre gli occhi.
    • Copri la pelle con pantaloni lunghi e camicie a maniche lunghe.
  7. 7
    Non attraversare aree geotermiche. I punti caldi, i geyser e le fumarole sono comuni sui vulcani. Il terreno circostante è solitamente molto sottile e cadervi all’interno può rivelarsi mortale o causare gravi ustioni. Non attraversare mai queste zone durante un’eruzione, oppure fallo solo seguendo dei percorsi sicuri e tracciati.
    • Le inondazioni e i fiumi di fango che seguono un’eruzione uccidono in genere più persone rispetto alla colata lavica o ai piroclasti. Potresti essere in pericolo anche se ti trovi a chilometri dal cratere. Non attraversare mai un flusso di lava o di lahar.
    • Anche se la colata sembra fredda, potrebbe essere semplicemente rivestita di una sottile crosta sotto cui si nasconde lava ardente; se attraversi la colata, corri il rischio di restare intrappolato fra due “fiumi”, nel caso si sviluppasse improvvisamente un altro flusso.

Parte 3
Proteggersi Dopo l’Eruzione

  1. 1
    Resta in casa finché le autorità non stabiliscono che è sicuro uscire. Tieni la radio accesa e resta al riparo finché non è stato confermato che il pericolo è passato e puoi andare all’aperto. Potrebbe essere necessario rimanere nell’abitazione anche se l’eruzione è cessata, fintanto che la pioggia di ceneri non si placa. Se esci prima che la situazione sia dichiarata sicura, fai in modo che il tuo corpo sia completamente coperto dalla testa ai piedi e indossa un respiratore (o almeno metti un panno umido su naso e bocca).
    • Bevi solo acqua imbottigliata, finché quella di rubinetto non viene dichiarata potabile. Se noti delle ceneri nell’acqua, non berla.[3]
    • Se la cenere cade per parecchie ore, le autorità potrebbero ordinare l’evacuazione anche quando l’eruzione è terminata; questo perché la cenere è talmente pesante che potrebbe far crollare i tetti, causando grave pericolo per le persone che sono all’interno dell’abitazione.
  2. 2
    Resta lontano dalle zone in cui piove molta cenere. Questo materiale è composto da particelle sottili, simili a vetro, nocive per i polmoni. Non camminare e non guidare nelle aree vicine al vulcano in cui si è accumulata parecchia cenere; accendi la radio per sapere quali sono le località più colpite.
    • Restare alla larga dalla cenere è importante soprattutto per le persone che soffrono di patologie respiratorie, come asma o bronchite.
    • Evita anche di guidare nelle aree in cui sta cadendo parecchia cenere, perché il materiale ostruisce il motore dell’auto danneggiandolo.[4]
  3. 3
    Elimina la cenere dalla casa e dalla tua proprietà. Quando puoi uscire in sicurezza, devi togliere il materiale dal tetto e dalle altre superfici, perché è molto pesante e potrebbe causare dei crolli, soprattutto se si tratta di cenere bagnata. Se il vento la solleva, diventa un rischio per le persone che possono respirarla.[5]
    • Indossa dei pantaloni lunghi, una camicia a maniche lunghe e copri la bocca con una mascherina, per non respirare il particolato; dovresti usare anche degli occhiali di protezione.
    • Spala la cenere mettendola in sacchi della spazzatura, sigillali e smaltiscili secondo le indicazioni fornite dalla pubblica amministrazione. La cenere è scivolosa, stai attento!
    • Non accendere l’impianto di condizionamento e non aprire le prese d’aria finché non ti sei sbarazzato della maggior parte della cenere.
  4. 4
    Vai al pronto soccorso, se necessario. Sottoponiti a cure mediche in caso di ustioni, traumi e inalazione di ceneri o gas. Una volta al sicuro, non perdere tempo e cerca assistenza medica o sottoponiti a una visita. Tuttavia, ricorda che potrebbe essere necessario aspettare un po’, nel caso ci fossero pazienti con gravi infortuni.

Avvertenze

  • Se ti trovi in casa, fai attenzione ai segnali di incendio. Un piroclasto incandescente può dare fuoco al tetto abbastanza in fretta.
  • Sii consapevole del fatto che il tetto può crollare per il peso della cenere che si accumula; puliscilo regolarmente, dato che in poche ore ricadono a terra diversi metri di cenere.
  • Una colata/nube piroclastica può muoversi a velocità superiore ai 480 km/h.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 178 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Altro

In altre lingue:

English: Survive a Volcanic Eruption, Español: sobrevivir a una erupción volcánica, Русский: выжить во время извержения вулкана, Deutsch: Einen Vulkanausbruch überleben, Português: Sobreviver a uma Erupção Vulcânica, 中文: 在火山喷发时逃生, Bahasa Indonesia: Menghadapi Erupsi Gunung Berapi, Français: survivre à une éruption volcanique, Nederlands: Een vulkaanuitbarsting overleven

Questa pagina è stata letta 8 611 volte.
Hai trovato utile questo articolo?