Come Sopravvivere a una Punizione

Quasi tutti i ragazzi subiscono delle punizioni. Forse sei sgattaiolato fuori di casa, o sei stato beccato a fumare, oppure ti sei azzuffato con qualcuno a scuola. Se sei stato messo in punizione, ci sono alcuni metodi per sopravvivere a questa esperienza. Prenditi del tempo per sviluppare la maturità e il rispetto per gli altri, mentre trovi il sistema per ingannare il tempo.

Metodo 1 di 4:
Trovarsi Altre Cose da Fare

  1. 1
    Scrivi una lettera di scuse per i tuoi genitori. Tramite la punizione, essi vogliono farti capire che il tuo comportamento non è accettabile. Assumiti la responsabilità delle tue azioni e scusati per il tuo errore. Scrivi una lettera sincera in cui adduci le motivazioni e le scuse per averli delusi.
    • Scrivi che cosa hai imparato dalla lezione, e prometti che agirai in maniera diversa in futuro.
  2. 2
    Fai i compiti. Sfrutta questo tempo per recuperare le lezioni, oppure per anticiparti i compiti. Non prendere la punizione come un passo indietro. Al contrario, continua ad andare avanti, completando i compiti per i quali potresti non avere tempo a sufficienza.
  3. 3
    Leggi un libro. La lettura è un’attività divertente e rilassante, e molti genitori amano vedere i propri figli con il naso nei libri. Sfrutta questa occasione per imparare qualcosa di nuovo o per leggere un vecchio libro che ti piace.[1]
  4. 4
    Porta a termine un progetto. È il momento opportuno per dedicarti a un lavoro di cucito o di modellismo. Avere del tempo a disposizione quando normalmente staresti con i tuoi amici, può permetterti di concentrarti su un progetto creativo, che potrai anche regalare a familiari o amici.
  5. 5
    Scrivi un diario. Potresti avere il sentore che i tuoi genitori si siano comportati ingiustamente, mettendoti in castigo. Esprimere le tue emozioni in un diario potrebbe essere un ottimo sistema per sfogarsi. Puoi tenere il diario nascosto e scriverci qualsiasi cosa. Strappa le pagine, dopo aver scritto, se preferisci.
    • Potresti anche scrivere una breve storia, oppure dedicarti alla poesia o a un romanzo a fumetti.
  6. 6
    Pratica un po’ di attività fisica. Chiedi ai tuoi genitori se puoi andare a fare una corsa o un giro in bici e se vogliono accompagnarti. L’attività fisica è un ottimo sistema per scaricare la tensione. Inoltre sarebbe utile per intensificare il rapporto con i tuoi genitori, specialmente quando non andate d’accordo.
  7. 7
    Scrivi una lettera a un familiare. Potresti essere abituato a inviare messaggi o e-mail, ma scrivere una lettera con carta e penna rappresenta un gesto sincero che sarà apprezzato notevolmente. Sfrutta questa occasione per scrivere a un nonno o al tuo cugino preferito. Potresti realizzare come la tua lettera faccia evolvere un rapporto in modo nuovo e inaspettato.
  8. 8
    Cerca di divertirti. Sebbene non ti sia permesso di svolgere le normali attività che ti piacciono, sfrutta questa circostanza per divertirti, coltivando gli interessi per i quali di solito non hai tempo.
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Schierarsi dalla Parte dei Genitori

  1. 1
    Assumiti le responsabilità delle tue azioni. Ammetti i tuoi errori e accetta la punizione che hai ricevuto. Non lamentarti dicendo che sei una vittima dell’ingiustizia. Assumersi la responsabilità dei propri errori fa parte del percorso di crescita.[2]
  2. 2
    Rivolgiti ai tuoi genitori con rispetto. Non polemizzare e non borbottare alle loro spalle. Soprattutto non iniziare a urlare e a insultarli. Dimostra di essere calmo e rispettoso.[3] I tuoi genitori desiderano che ti comporti bene. Potrebbe risultare difficile quando sei in punizione, ma scoprirai che nella vita ci sono delle volte in cui è necessario controllare la propria rabbia ed essere corretti, anche quando non se ne ha voglia. Sfrutta questa opportunità per dimostrare la tua maturità.
  3. 3
    Svolgi le faccende domestiche senza lamentarti. I tuoi genitori potrebbero dirti di svolgere delle faccende extra, insieme a quelle di cui di occupi normalmente. Falle senza brontolare o piagnucolare. Quando hai terminato, mostra cosa hai fatto, affinché possano controllare il tuo lavoro.[4]
  4. 4
    Occupati di lavori extra senza che te lo chiedano. Se noti qualcosa da fare, falla senza che nessuno te lo dica. Se vedi delle impronte sulla finestra, procurati un detergente e della carta e lava i vetri.
    • Alcune faccende potrebbero essere un sistema per uscire di casa per alcuni minuti. Offrirti di portare fuori il cane oppure di accompagnare la tua sorellina al parco ti darebbe la possibilità di prendere una boccata d’aria fresca e di cambiare ambiente.
  5. 5
    Dialoga con i tuoi genitori. Fatevi una chiacchierata in tutta calma per parlare delle ragioni per cui ti hanno messo in punizione. Non ostinarti sulle tue idee. È importante che da ambo le parti ci sia la disponibilità ad ascoltare.[5]
    • Non metterti sulla difensiva e non iniziare a offendere o a urlare. Mantieni la calma e il rispetto. Lo scopo è quello di dimostrare che hai compreso il loro punto di vista e le ragioni per cui ti hanno punito.
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
Rispondere agli Amici

  1. 1
    Adduci una motivazione generica per aver ricevuto la punizione. Non devi entrare nei dettagli con i tuoi amici. Dopo tutto, è una faccenda tra te e i tuoi genitori. Per giustificare il fatto di non poter andare a cinema con loro, oppure rispondere ai loro messaggi, puoi semplicemente dire qualcosa tipo “C’è stata un’incomprensione.”
    • Potresti anche essere sincero nei confronti dei tuoi amici, ma non approfittarne per lamentarti troppo dei tuoi genitori.
  2. 2
    Sdrammatizza la situazione. Parla di come sia stato positivo avere del tempo da dedicare solo a te stesso e alle attività che normalmente non svolgi.
  3. 3
    Cerca di non essere invidioso. I tuoi amici potrebbero aver fatto qualcosa di divertente in tua assenza, ma ci saranno altre occasioni. Fai dei progetti per attività simili e assicurati di chiedere il permesso ai tuoi genitori.
  4. 4
    Non infrangere le regole. Alcuni amici potrebbero spronarti a sgattaiolare fuori di casa, oppure a usare il telefono quando non ti è concesso. Non cedere a queste pressioni. I veri amici ti aiuteranno a rispettare le regole, affinché tu possa scontare la tua punizione e riconquistare la fiducia dei tuoi genitori.
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Mostrare un Maggiore Senso della Responsabilità

  1. 1
    Negozia un accordo con i tuoi genitori. Se vuoi che ti permettano di svolgere altre attività, puoi cercare di raggiungere un accordo con i tuoi genitori. Dì loro che farai qualcosa e chiedi che cosa ti darebbero in cambio.[6]
    • Offriti di svolgere le faccende domestiche in ogni caso. Anche se i tuoi genitori non ti danno niente in cambio, puoi guadagnarti dei crediti che forse potrai sfruttare in seguito.
  2. 2
    Non ripetere gli stessi errori. Dimostra ai tuoi genitori che hai imparato la lezione e che l’esperienza ti ha aiutato a maturare.
  3. 3
    Fai il contrario di quello per cui sei stato punito. Per esempio, se hai ricevuto una punizione perché non hai rispettato il coprifuoco, assicurati di ritornare a casa prima del coprifuoco per il primo mese successivo alla punizione. Se sei stato beccato a fumare iscriviti a una maratona i cui fondi saranno devoluti alla ricerca sul cancro. Mostra rispetto ai tuoi genitori comportandoti in maniera premurosa, consapevole e responsabile.
  4. 4
    Trova un lavoro part time. Se svolgi un lavoro part time – anche come babysitter o dog walker – puoi dimostrare di essere in grado di gestire altre responsabilità. I tuoi genitori resteranno colpiti dalla tua iniziativa e maturità, sempre che tu mantenga il lavoro.
  5. 5
    Sii pronto a scendere a compromessi. Le persone responsabili sono capaci di scendere a compromessi e non fanno scenate quando non ottengono ciò che vogliono. Apprezza ciò che hai e ricorda che per ricevere bisogna sempre dare qualcosa.[7]
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Famiglia
Questa pagina è stata letta 3 105 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità