Come Sopravvivere alla Violenza Domestica

Non te lo meriti. I molestatori sono persone emotivamente e fisicamente manipolatorie, che rendono difficile districarsi nella complicata rete di emozioni che potresti provare in questo momento. Se subisci abusi dal partner o da un membro della famiglia, hai bisogno di un piano per porre fine a tutto questo e per farti aiutare subito. Grazie a questa guida saprai cosa fare per correre ai ripari, ora, e per cominciare il tuo percorso di recupero, poi.

Se pensi che i tuoi movimenti su internet siano tenuti sotto controllo, chiama il numero verde gratuito ANTIVIOLENZA DONNA 1522.

Parte 1 di 3:
Agire Subito

  1. 1
    Proteggiti. Se sei in pericolo, esci da casa e recati in un luogo sicuro. Se sei in immediato pericolo, chiama le autorità subito o contatta un centro per gli abusi domestici della tua città. Chiama il Centro Antiviolenza Donna 1522.
    • Puoi andare anche in ospedale, in base alla tua condizione fisica, mentale ed emotiva, dove potrai valutare la situazione e pianificare il prossimo passo oppure puoi andare in un centro di accoglienza per persone che hanno subito degli abusi domestici.
    • Potresti anche decidere di recarti subito alla stazione di polizia, la casa di un amico fidato o di un parente o in un qualunque luogo pubblico sicuro come un centro commerciale, un grande negozio o un ristorante.
    • Se non hai un mezzo di trasporto, trova un luogo sicuro dai tuoi vicini in cui nasconderti. Sali su un albero, nasconditi dietro i bidoni della spazzatura o in un canale: proteggiti nel miglior modo possibile.
  2. 2
    Elabora un piano per porre fine subito alla relazione. Spesso, è molto complicato porre fine a una relazione fatta di abusi. La situazione potrebbe essere complicata per via di figli, motivi finanziari e altre considerazione culturali. Tuttavia, la prima cosa da fare è pensare a come fuggire e a coprire le tue tracce. Solo dopo potrai riflettere sulle complicazioni.
    • Non far sapere al tuo partner che te ne vuoi andare e non aspettare che accada il peggio per farlo. Ogni questione legale, derivante dalla tua partenza, potrà essere risolta solo dopo aver cercato aiuto dalla rete di consulenza del Centro Antiviolenza Donna e dalla polizia.
    • Lasciare il tuo partner non significa necessariamente che non lo ami più, oppure che stai abbandonando una persona che potrebbe avere problemi di droga, disturbo della personalità o problemi mentali. Ancora una volta, la tua incolumità è la tua priorità. Potrai risolvere le questioni complicate in seguito.
  3. 3
    Apri dei conti separati. Cerca di avere una cassetta postale e anche una cassetta di sicurezza, in cui poter nascondere i soldi piuttosto che tenerli in casa, ma non in un conto a nome tuo, altrimenti il tuo partner potrebbe accedervi. Non rivelare a nessuno in anticipo che te ne vorresti andare a meno che non siano consulenti per le violenze domestiche, terapisti o un amico di vecchia data che non ha nessun legame con il tuo molestatore.
  4. 4
    Cerca di raccogliere le prove degli abusi. Per facilitare l'azione legale contro chi sta abusando di te e per porre fine alle sue violenze, è molto importante procurarsi delle prove per assicurarsi la sua condanna. Cerca di avere un piccolo registratore sempre con te. Compralo da un negozio specializzato in "sorveglianza" e fatti spiegare come funziona. Accendilo quando hai la sensazione che il tuo partner non sia dell'umore giusto. Tieni le batterie sempre cariche.
    • Metti una copia dei documenti legali o finanziari nella tua cassetta di sicurezza. Fai la stessa cosa per le prove degli abusi: le foto, un diario e le lettere di scuse del tuo molestatore.
  5. 5
    Tieni sempre una valigia pronta. Trova una piccola valigia in cui mettere tutto ciò di cui potresti aver bisogno per alcune notti, solo l'essenziale, e tienila in un luogo facilmente accessibile, per poterla prendere e scappare al momento giusto. Ricorda che al tuo partner non deve sembrare una valigia: andrà benissimo un borsone economico. Metti dentro dei vestiti per alcuni giorni, medicine, un po' di soldi per il costo del motel, un cellulare, i numeri di telefono e gli indirizzi importanti.
    • Se hai un animale domestico o dei figli, è essenziale che faccia le valige anche per loro. Deve essere portatile e leggera. Ancora una volta, se non hai avuto il tempo di farla, non aspettare e non sprecare del tempo prezioso. Scappa adesso e ti preoccuperai dei dettagli in seguito. Raggiungi il centro per gli abusi domestici più vicino a te.
    • Se hai dei figli, sarebbe meglio metterli al sicuro prima di andartene. Prendi in considerazione gli amici o i parenti su cui puoi davvero fare affidamento e che sai che terranno al sicuro i tuoi bambini. Devi metterli al sicuro al più presto possibile.
  6. 6
    Segui il tuo piano. Scegli il momento più opportuno per andartene e scappa. Evita un eventuale confronto, altrimenti rischieresti altri abusi. Vattene e non dire al tuo partner che te ne stai andando. Devi andartene. Scappa subito e cerca immediatamente aiuto.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Restare al Sicuro

  1. 1
    Contatta le autorità. Non appena sarai al sicuro, dovrai contattare le autorità per assicurarti che gli abusi finiscano. Trova un avvocato di cui ti fidi per raccontargli la tua storia e avere dei consigli legali su come affrontare le prese in carico.
    • Mettiti in contatto e incontra i consulenti per le violenze domestiche, assicurandoti che il tuo consulto venga registrato nei loro documenti. Chiedi una copia dei documenti da mettere insieme ai tuoi. Gli specialisti sulle violenze domestiche possono assicurarti un posto in cui vivere, anche se hai avuto dei problemi di affitto o di impiego in passato.
  2. 2
    Adotta una politica di tolleranza zero contro gli abusi. Quando basta, basta. Quando hai preso la decisione, non devi tornare indietro, cercare di contattarlo o riconciliarti con il tuo partner. È finita. Fai emettere un ordine restrittivo per il tuo molestatore e assicurati che lo abbia ricevuto.
    • Fai emettere un ordine restrittivo. Quando ne hai avuto abbastanza, assicurati che la prossima volta che il tuo partner cerca di incontrarti sia illegale. Fai emettere un ordire restrittivo e chiama la polizia se cerca di contattarti in qualunque modo.
    • È molto frustrante e molto comune che i consulenti delle violenze domestiche riescano a tirare fuori le persone dalle relazioni violente, per poi sapere che i violenti sono comunque in grado di raggiungere le proprie vittime e di contattarle. La prossima cosa che devi sapere è che se il molestatore è nei pressi del tuo luogo "sicuro", sta minando la tua sicurezza. Nessun ripensamento. Poni fine a tutti i contatti.
  3. 3
    Evita tutti i contatti con il tuo molestatore. Chi abusa delle persone è fisicamente ed emotivamente manipolatorio e ciò significa che devi tagliare tutti i legami e cominciare ad ignorarlo. Non farti incantare dalle scuse, dalle promesse o dai cambiamenti in extremis. Taglia tutti i contatti con il molestatore subito.
    • Il tuo partner potrebbe trarti in inganno nel tentativo di farti ritornare a casa. Taglia tutte le comunicazioni e assicurati di non fargli sapere dove sei andata a vivere. La tua incolumità è la tua unica priorità.
    • Se il tuo partner ha i tuoi figli o le risorse finanziarie e non te ne puoi andare, puoi ottenere la loro custodia o avere la comunione dei beni durante i procedimenti legali. Non farti intimidire dal tuo molestatore.
  4. 4
    Non rinunciare. Puoi fare numerosi tentativi di uscire da una situazione violenta in modo permanente. Non ha importanza quante volte ritornerai sui tuoi passi, non devi mai rinunciare ad uscirne. I molestatori amano rovinare la credibilità delle loro vittime, convincendole a ritirare le accuse e sapendo che i sistemi di sostegno sono spesso revocati. Sii tenace e creati l'opportunità di scappare.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Guarire Emotivamente

  1. 1
    Non soffrire in silenzio. Parla con qualcuno per comprendere il trauma psicologico dell'abuso e il maleficio che ti ha fatto il molestatore. Trova un gruppo di supporto locale per la violenza domestica e comincia a frequentarlo al più presto possibile per iniziare il processo di guarigione.
    • Circondati di influenze positive, stringendo nuove amicizie che ti sostengano e spendendo del tempo per te stessa in compagnia delle persone che hanno a cuore i tuoi interessi e che non vogliono manipolarti.
  2. 2
    Ricostruisci la tua autostima. Tu sei importante. Smetti di credere a ciò che ti diceva il tuo molestatore. Tu sei indispensabile, hai i tuoi diritti e la tua felicità è fondamentale.
    • Sii gentile con te stessa, anche se a volte ti sentirai inutile. Questa sensazione è la tua bassa autostima che cerca di sopravvivere. Ricorda che sei stata calpestata per troppo tempo e ce ne vorrà un po' per sentirti di nuovo importante e per riavere di nuovo il controllo.
    • Devi entrare a far parte di un gruppo e continuare ad avere supporto da chi è sopravvissuto alle violenze domestiche. È molto importante essere sostenuta da chi ci è passato prima di te.
  3. 3
    Fai defluire la rabbia. Benché potresti non averla avvertita prima, sotto alla paura superficiale e alla frustrazione c'è spesso un profondo pozzo di rabbia. Potrebbe sorprenderti. Aspettati che arrivi e impara a incanalarla nelle energie positive e non nell'auto-distruzione o con comportamenti rischiosi.
    • Se senti che stai sviluppando molta rabbia, cerca un modo produttivo per tirarla fuori. Frequenta un corso di box o comincia a fare un allenamento ad alta intensità per bruciare le energie e rimetterti in forma. Devi riappropriarti della tua vita.
  4. 4
    Passa del tempo con chi ami. Ricordi che sensazione ha essere amata? Potrebbe essere difficile da rammentare, ma i tuoi amici e la tua famiglia sono lì per sostenerti e ti possono dare un porto sicuro per proteggerti dalle influenze del tuo molestatore. Stai con le persone di cui ti puoi fidare e lascia che la guarigione cominci.
    Pubblicità

Consigli

  • La partenza può essere davvero pericolosa. Se decidi di andartene, parlane con un consulente per le violenze domestiche e chiedigli dei consigli su come farlo in modo sicuro. Fatti suggerire dei piani di fuga sicuri.
  • Ricorda a te stessa, ogni giorno, che sei importante e che ora hai una vita migliore.
  • Ricorda che non è colpa tua se il molestatore abusava di te.
  • Sii paziente con te stessa, non comprenderai tutto sull'abuso in una volta, e ci vorrà del tempo per guarire e ritornare la tua vera te stessa.
  • Se il molestatore manca per molto tempo, cambia tutte le serrature immediatamente e tieni pronto il telefono per chiamare la polizia. Oscura le finestre per avere più tempo per scappare se sta cercando di entrare.
  • Se i figli sono coinvolti, scrivi cosa vuoi (le modalità del contratto) prima dell'incontro in tribunale perché ci potrebbero essere delle intimidazioni.
  • Comincia già da ora a realizzare che non cambierà e non migliorerà.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non dare importanza alle persone che fanno ricadere la colpa su di te, non capiscono la situazione. Stai lontana dalle persone che non ti sostengono.
  • Prenditi cura di te stessa mentalmente, fisicamente e spiritualmente per favorire la tua guarigione. Quando si è stanchi e giù di morale, si è più inclini a voler ritornare a ciò che sembrava più comodo, anche se distruttivo e insano.
  • Non tornare indietro per nessun motivo. Non migliorerà.
  • Gli ordini restrittivi possono essere d'aiuto e sono necessari per alcune persone, tuttavia sono anche pericolosi quando sono destinati a molestatori che non hanno prestato rispetto in passato e per coloro a cui non gliene è mai importato nulla della legge o delle autorità. Parla con qualcuno che capisce i pro e i contro e decidi tu se è la soluzione migliore.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Un po' di soldi. Mettili da parte tutte le volte che puoi;
  • Alcune persone che ti sostengano e che non abbiano legami con il molestatore (tale questione non è valida per le persone sposate) che siano amici o parenti;
  • Un buon piano su cui poter contare, per sapere cosa fare.
  • Lascia dei vestiti (per tutti) a casa di amici.


Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 22 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Questa pagina è stata letta 2 527 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità