Potresti sentirti frustrato quando ti occupi di una persona che rifiuta di farsi aiutare. Non è semplice dare una mano a chi ha problemi di alcol perché, al di là del sostegno che riceve, non è detto si senta in grado di superare la sua dipendenza. Uno dei modi migliori per offrire il proprio aiuto consiste nel dimostrare attenzione e appoggio, trattando l'altro come una persona, non come un alcolizzato. Se ti trovi in questa situazione, sii disposto ad ascoltarlo, offrire parole incoraggianti anziché giudicare e gestire le tue reazioni di fronte al suo comportamento.

Parte 1 di 3:
Cambiare Approccio

  1. 1
    Informati. La dipendenza da sostanze è un problema cronico che porta a prendere decisioni sbagliate e alimenta le difficoltà in casa, sul lavoro e nella vita sociale.[1] Molti alcolisti pensano di poter controllare il loro comportamento, sebbene incontrino molte difficoltà. Possono sottrarsi allo stress o alle preoccupazioni della vita e non capire in quale altro modo sia possibile andare avanti senza ricorrere all'alcol.
    • Chi fa abuso di alcol non è una persona cattiva, ma non riesce ad affrontare la vita quotidiana.
    • Prima di decidere di aiutare qualcuno, considera se mostra segni di alcolismo: ad esempio, potrebbe tentare di ridurre le quantità e non esserne in grado, potrebbe passare molto tempo a bere o riprendersi dai postumi di una sbornia, potrebbe avere comportamenti rischiosi, problemi con famigliari e amici a causa dell'alcol.
    • L'effetto dell'alcol è bifasico, il che significa che quando la concentrazione di alcol nel sangue aumenta, le proprietà stimolanti sono più pronunciate; quando invece diminuisce, gli effetti depressivi dell'alcol sono più pronunciati. Avvicinandoti a una persona che ha bevuto, probabilmente avrà due reazioni diverse: può sentirsi positiva e stimolata quando la concentrazione di alcol nel sangue sta aumentando, e sola, depressa o persino tendente al suicidio quando sta diminuendo.
  2. 2
    Offri il tuo sostegno a questa persona. Appoggia ogni saggia scelta possa fare. Metti in risalto i comportamenti positivi e i progressi che compie, anche se non riguardano la sua disintossicazione. Interagisci con lei in modo costruttivo. Dille che può contare sul tuo sostegno e sui tuoi consigli.
    • Spesso il recupero è un processo in continuo divenire. Anche se l'alcolista accetta di farsi aiutare, potrebbe cambiare idea o andare incontro a delle ricadute. Sostienilo quando ha alti e bassi o deve partecipare alle riunioni del gruppo di sostegno o seguire il trattamento.[2]
    Consiglio dell'Esperto
    Sarah Gehrke, RN, MS

    Sarah Gehrke, RN, MS

    Infermiera Registrata
    Sarah Gehrke lavora come Infermiera Registrata in Texas. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche alla University of Phoenix nel 2013.
    Sarah Gehrke, RN, MS
    Sarah Gehrke, RN, MS
    Infermiera Registrata

    Sarah Gehrke, infermiera, raccomanda: "Quando scegli di parlare di un problema di alcolismo, assicurati di comunicare in modo semplice e dire la verità sui tuoi sentimenti".

  3. 3
    Evita determinati comportamenti. Se l'alcolista ti ha spiegato che non vuole aiuto, non forzare la mano. Non insistere sul discorso dell'alcol e non incalzare. Anche se vedi in maniera disastrosa la sua situazione, potrebbe negare di avere un problema, perciò le tue pressioni lo indurranno solo a sentirsi giustificato nel reiterare i suoi comportamenti.[3]
    • Anche se è difficile entrare in sintonia con una persona restia ad accettare qualsiasi genere di aiuto, non evitarla. È più facile allontanarsi, ma prova a essere disponibile quando è pronta a parlare.
    • Invece di biasimarla, prova a dirle: "Tengo a te e vorrei che accettassi il mio aiuto".
  4. 4
    Non prenderla sul personale. Se per l'ennesima volta fa una promessa e non la mantiene o ti mente, non farne una questione personale.[4] Soprattutto se non è lucido, quando l'alcolista beve, non innervosirti e non litigare con lui. L'alcol può alterare il suo comportamento e indurlo ad agire in maniera incoerente.
    • Ricordati che vuoi bene a questa persona anche se non è in grado di essere razionale al momento.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Interagire con l'Alcolista

  1. 1
    Sii disposto ad ascoltarlo. Sii disponibile quando avrà bisogno di una spalla su cui piangere.[5] Anche se per il momento non vuole aiuto, in futuro potrebbe cambiare idea. Digli che sei pronto a parlare e prestargli ascolto quando desidera, anche se non approvi il fatto che beva.
    • Fai sapere a questa persona che può contare su di te nei momenti di bisogno.
  2. 2
    Esprimiti onestamente. Manifestale sinceramente quello che pensi e provi, parlando del tuo stato d'animo. Cerca di porre l'attenzione su di te, altrimenti potrebbe sentirsi in imbarazzo o in colpa. Ad esempio, invece di dire: "Ti stai distruggendo e prendi decisioni sbagliate", esprimiti in questo modo: "Non riusciamo più a vederci e mi dispiace. Mi manca non averti vicino". Fai sapere a questa persona che sei preoccupato e in che modo la sua dipendenza ti fa stare male.[6]
    • Dille anche che sei disposto a offrire il tuo sostegno: "Non mi piace il modo in cui l'alcol ha condizionato il nostro rapporto. Anche se per me è doloroso, voglio sostenerti perché ti voglio bene".
  3. 3
    Offri il tuo aiuto. Se l'alcolista ha intenzione di disintossicarsi, proponiti di aiutarlo in qualsiasi modo.[7] Dagli una mano a trovare una struttura in cui può curarsi, un programma di disintossicazione, un gruppo di sostegno o qualsiasi altra soluzione che vorrebbe approfondire. Accompagnalo con la macchina agli appuntamenti oppure sostienilo in alcuni cambiamenti di vita.
    • Se non è ancora pronto per farsi aiutare, offriti aiutarlo una sola volta e aspetta che sia lui a farsi avanti. Se insisti, potrebbe essere infastidito dalle tue buone intenzioni.
    • Informati sulle strutture che combattono l'alcolismo presenti sul tuo territorio. Per esempio, cerca un gruppo di sostegno, professionisti specializzati nel trattamento di questa dipendenza e programmi di recupero. In questo modo, ti preparerai a trasmettergli le informazioni che hai reperito.[8]
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Reagire di Fronte ai Comportamenti Problematici

  1. 1
    Gestisci le situazioni più critiche. Se la persona alcolizzata è un pericolo per sé o per gli altri, chiama immediatamente i servizi di emergenza.[9] Potrebbe agire in maniera sconsiderata o mettere a repentaglio la sua vita o quella di chi le sta intorno. In questi casi, cerca subito un aiuto. Anche se è contraria, può essere necessario un intervento immediato.
    • Telefona al 118, il numero unico di urgenza ed emergenza sanitaria, gratuito e attivo 24 ore.
  2. 2
    Stabilisci dei limiti. Se il suo comportamento condiziona negativamente la tua vita, sii chiaro sui limiti che riguardano quello che è e non è accettabile. Ad esempio, non mentire per proteggerla. Dille di non chiamarti o venire a casa tua se ha bevuto. Spiegale che non potrai prestarle soldi in nessuna circostanza.[10] Poni tutti i limiti che ritieni necessari.
    • Anche se farai fatica ad assistere all'autodistruzione di una persona a cui vuoi bene, evita che si senta giustificata a reiterare il suo comportamento. Decidi quale ruolo rivestire nella sua vita e stabilisci chiaramente fin dove puoi arrivare.
  3. 3
    Convinci questa persona a seguire un gruppo specializzato nel trattamento dell'alcolismo. Ha gli strumenti adatti per dimostrare a un tossicodipendente che deve affrontare un problema serio e che le persone della sua vita sono preoccupate per lui. Può aiutarlo a rendersi conto delle sue difficoltà e dell'affetto degli altri. Inoltre, gli permette di disintossicarsi illustrando le opzioni di trattamento e le strutture a sua disposizione.[11] Anche se in alcuni casi è meglio una terapia individuale, in altri la presenza delle persone care può comportare effetti positivi nel processo di recupero.
    • Consulta uno specialista in gruppi familiari di sostegno per pianificare e mettere in pratica un trattamento di recupero efficace.
    Pubblicità

Consigli

  • Quando parli con una persona che ha una dipendenza dall'alcol, evita di riferirti al suo problema come se fosse una "malattia".

Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Aiutare un Alcolista

Come

Aiutare un Alcolizzato a Smettere di Bere

Come

Aiutare chi Soffre di Depressione

Come

Bere Responsabilmente

Come

Liberarsi dei Postumi della Sbornia

Come

Smettere di Bere Alcolici

Come

Smettere di Bere Troppo

Come

Prendersi Cura di una Persona Ubriaca

Come

Frenare la Dipendenza da Masturbazione

Come

Smaltire Velocemente una Sbornia

Come

Sapere se una Persona Fa Uso di Cocaina

Come

Riconoscere i Segnali dell'Uso di Cocaina

Come

Smettere di Fumare Cannabis dopo Averla Usata per Molto Tempo

Come

Disintossicare l'Organismo dalla Cocaina
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 4 860 volte
Categorie: Dipendenza
Questa pagina è stata letta 4 860 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità