Come Spaccare la Legna per il Fuoco

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

In questo Articolo:Con un MaglioCon i Cunei

A volte, quando si taglia la legna, i ceppi possono essere di un diametro troppo grande per stagionare bene o per entrare nel camino o nella stufa. Spaccare la legna può ridurre il volume dei ciocchi, rendendoli di più facile utilizzo e favorendo la stagionatura. Una persona con le braccia deboli ma con la giusta tecnica è in grado di spaccare la legna in maniera più rapida ed efficiente rispetto a un omaccione grande e grosso che agita l'ascia in modo incontrollato. Impara i giusti movimenti per portare a termine questo lavoro con successo, spaccando i ciocchi con un cuneo o un maglio.

Passaggi

Preparazione

  1. 1
    Usa un maglio o dei cunei per rompere il legno duro. Un maglio non è altro che un'ascia più spessa e con una lama molto più affilata, che serve per tagliare il legno seguendone le fibre. La testa di questo strumento è composta per un lato dalla lama mentre sull'altro lato è presente una superficie piana a martello. È un attrezzo molto più pesante di una semplice ascia, solitamente pesa molti chili in più, ma è proprio il peso che rende il lavoro più semplice.
    • I cunei sono in metallo e vanno inseriti nel ceppo con una mazza. Offrono il vantaggio di poter essere incastrati secondo la direzione delle fibre del legno proprio nel punto in cui vuoi spezzare il ceppo.
    • L'ascia si usa per tagliare i ceppi in piccoli pezzi ma non per dividerli in due. Se devi tagliare del legno duro è meglio affidarsi al maglio o ai cunei.
  2. 2
    Taglia il legno alla giusta lunghezza. Le normali stufe a legna e i piccoli camini hanno bisogno di ceppi lunghi fra i 40 e 50 cm; più il pezzo di legno è corto, più sarà facile da spezzare. Dovresti pre-tagliare la legna in cilindri della lunghezza giusta per l'uso che vorrai farne, affinché siano semplici da maneggiare e da conservare.
    • Cerca di tagliare le due superfici (superiore e inferiore) di ogni cilindro in modo che siano le più piane possibili; questo ti permette di appoggiare stabilmente il cilindro sulla base di taglio quando dovrai spaccarlo.
  3. 3
    Prepara un blocco di taglio. Solitamente si usa un vecchio moncone di albero con le radici ancora salde nel terreno. Qui puoi appoggiare ogni cilindro di legna e spaccarlo, il movimento con il maglio sarà più fluido e stresserai meno la schiena. Una buona superficie di lavoro dovrebbe trovarsi a circa 15 cm da terra.
    • La superficie di lavoro non deve essere né troppo alta né troppo bassa per evitare pericolosi rimbalzi nel caso dovessi colpire il ceppo di striscio.
    • Usa sempre una superficie in legno per questo lavoro, non spaccare mai la legna a terra o sul cemento. Il terreno potrebbe anche andare bene, ma ti stancheresti molto di più perché dovresti sollevare di più il maglio pesante. Cerca di risparmiare energia e usa un ceppo come appoggio, soprattutto se hai molta legna da tagliare.
  4. 4
    Trova un luogo adatto. Accertati che ci sia molto spazio libero intorno a te, che non ci siano alberi con fronde cadenti o altri oggetti che ostacolino i tuoi movimenti.
    • È meglio tagliare la legna nei giorni freddi, se i ceppi sono stati correttamente stagionati. La legna dura si spezza di netto se viene usata la tecnica giusta e la temperatura è bassa, il che rende il lavoro più semplice.
  5. 5
    Indossa tutte le protezioni adeguate. Per tagliare la legna all'esterno devi vestirti in modo corretto. Sono indispensabili dei guanti da lavoro di buona qualità per proteggere le mani dalle schegge e per rendere la presa meno dolorosa, degli occhiali di protezione e degli stivali robusti, meglio se con la punta rinforzata con acciaio. Non tagliare mai la legna da solo, fai sempre in modo che ci sia qualcuno nei paraggi nel caso ti facessi male.

1
Con un Maglio

  1. 1
    Metti il primo pezzo di legno sul ceppo di appoggio. Accertati che sia ben stabile e al centro della base.
    • Colpire un ceppo instabile con un maglio è estremamente pericoloso. Un colpo impreciso, di striscio, potrebbe colpire la gamba oppure una scheggia impazzita potrebbe diventare un pericoloso proiettile. Appoggia ogni pezzo di legno in maniera sicura.
  2. 2
    Controlla il legno prima di spaccarlo. Verifica se ci sono delle crepe sottili, devi mirare ad esse in modo che la lama del maglio sfrutti già questi punti deboli.
    • Legni differenti si spaccano in modo diverso, quindi organizzati di conseguenza. La quercia si rompe meglio al centro, anche quando i pezzi sono di grande diametro. L'acero, invece, si spacca meglio ai bordi e lungo la linea delle fibre.
    • Controlla se ci sono dei grandi nodi o dei punti in cui sono stati staccati i rami durante l'abbattimento dell'albero per cercare di evitarli. Si tratta di zone dove il legno non è regolare, le fibre sono deformate e spesso è impossibile tagliarle, potresti passare tutta la giornata nel tentativo di romperle.
  3. 3
    Mira. Scegli il punto in cui desideri spaccare il legno, appoggia la lama del maglio su di esso e divarica bene i piedi per una postura sicura. Devi praticare una leggera tacca sul legno per avere una buona visuale del “bersaglio” nel caso le fibre del legno non siano troppo evidenti.
  4. 4
    Solleva il maglio e poi portalo verso il basso. Non devi fare un movimento completo, non devi portare la lama dietro la testa per spaccare il ciocco. Afferra in modo sicuro il manico del maglio con la mano dominante, appena sotto la lama. Piega leggermente le ginocchia e solleva la lama sopra il capo ma con un movimento perpendicolare al terreno finché le braccia sono dritte.
    • Fai scivolare la mano dominante alla base del manico fino a congiungerla con l'altra mano e mantieni una presa salda. Abbassa le mani con uno scatto dei polsi e lascia che la forza di gravità faccia gran parte del lavoro.
    • Spaccare la legna non è un lavoro di forza, quanto piuttosto di tecnica. Fare oscillare il maglio con un movimento ampio è pericoloso e faticoso.
  5. 5
    Solleva il maglio dal pezzo di legno se questo si è spaccato perfettamente al primo colpo. Forse sarà necessario muovere e ruotare un po' l'attrezzo per staccare la lama dalla base di taglio. Puoi anche sollevare e abbassare un po' il maglio per staccarlo del tutto.
    • In alternativa puoi considerare la lama del maglio incastrato come se fosse un cuneo e colpirla sulla parte piatta con una mazza. Questa è una tecnica molto usata dai boscaioli. Se il maglio è ben posizionato o è davvero molto incastrato, non perdere tempo ed energie nel tentativo di staccarlo.
  6. 6
    Ripeti il movimento finché il ciocco è rotto. Cerca di colpirlo sempre nello stesso punto o di seguire una crepa generata dal primo tentativo.
  7. 7
    Taglia i ciocchi e accatastali. Ogni cilindro di legno viene solitamente spezzato in sezioni più piccole, normalmente prima a metà e poi in quarti fino a pezzi con una sezione di 15-20 cm.
    • Accatasta i ciocchi in modo che l'aria possa circolare fra loro e permettere al legno di stagionare prima di essere bruciato nella stufa o nel camino. Copri la catasta per proteggerla dalla pioggia perché potrebbe causare marcescenza, ma ricordati di non impedire la ventilazione.

2
Con i Cunei

  1. 1
    Procurati diversi cunei. Questi strumenti sono ottimi per i ciocchi nodosi o per quelli duri e di grande diametro. Dato che è possibile incastrare un cuneo in profondità senza spaccare il blocco, è sempre meglio averne molti a disposizione per continuare a spingere il primo attraverso il legno.
    • Se usi solitamente i cunei, è opportuno averne uno molto affilato da usare per primo così che penetri nel legno e poi un altro meno affilato ma più grande che puoi usare per spingere il primo.
  2. 2
    Martella il cuneo nel ciocco secondo le fibre del legno. Una mazza dal manico corto è adatta a questo lavoro, ma tutto dipende anche dalle dimensioni del pezzo di legno. Afferra il cuneo come se fosse un enorme chiodo e incastralo nel legno finché è ben inserito.
  3. 3
    Colpiscilo con una mazza. Devi usare dei colpi decisi e perpendicolari al terreno per far penetrare il cuneo nel ciocco fino ad aprirlo in due. Se il primo entra completamente nel legno senza spezzarlo, inserisci il secondo cuneo cercando di incastrarlo fra il bordo del primo e il legno per allargare la crepa e completare il taglio.
    • Accertati di rimanere a una distanza di sicurezza per evitare che il cuneo esca improvvisamente cadendoti sui piedi. Quando colpisci con la mazza fai in modo che il colpo sia perpendicolare al ceppo e al cuneo.
  4. 4
    Finisci il lavoro. Potrebbero esserci delle fibre che connettono fra loro i due pezzi del ciocco, puoi tagliarle con l'ascia o con il maglio. Inoltre puoi ulteriormente rimpicciolire le sezioni se desideri della legna più semplice da maneggiare. In tal caso non usare i cunei perché potrebbero schizzare violentemente fuori dai ciocchi piccoli.

Consigli

  • Fermati prima di sentirti esausto. È sempre l'ultimo pezzo di legno quello che ti porta a ferirti.
  • Se spacchi la legna per la stufa della cucina, prenditi tutto il tempo per fare pezzetti piccoli. Sono più facili da bruciare e anche ciò che prepari sarà migliore!
  • A volte è più semplice dividere i pezzi grossi colpendo il bordo frontale del ciocco invece del centro. Questo offre maggiori possibilità di dividere a metà il legno.
  • Se la lama dell'ascia resta incastrata nel legno, non sollevarla sopra la testa per poi abbassarla violentemente sul blocco. Il pezzo di legno potrebbe cadere dalla lama e caderti sulla testa causandoti un grave infortunio fino alla morte.
  • Sbagliare il colpo è pericoloso perché l'ascia prosegue il suo movimento verso di te, potrebbe girarti il polso e scapparti di mano.
  • Quando prendi la mira, cerca di capire se colpirai un po' oltre il punto di tuo interesse. In quel caso resta un po' più indietro rispetto al centro e grazie all'arco che disegnerai sarai al sicuro.
  • Ci sono varietà di legno più facili da spaccare perché non hanno troppa densità. Altre, compreso il faggio nero, il pioppo e la quercia della California si spaccano meglio quando sono umide o verdi perciò è meglio tagliarle appena abbattute.
  • Se la lama dell'ascia resta bloccata nel ceppo, non torcerla né forzarla con un movimento orizzontale del manico. Potresti danneggiare o rompere la connessione fra manico e lama. Al contrario agita l'ascia verso il basso per far scivolare il pezzo di legno.
  • Alcuni tipi di legno come ad esempio lo storace, l'olmo e il noce Pecan sono molto duri da tagliare. Prendi in considerazione l'idea di fare pezzi non più lunghi del camino e usali interi.
  • Spesso i principianti danneggiano o rompono i manici dell'ascia e il cuneo quando colpiscono il legno da spaccare. Un cuneo di metallo, per quanto pesante, eviterà il problema.
  • Per guidare il cuneo nel legno puoi usare un martello. Non utilizzarlo invece sull'ascia perché potresti smussare il filo e rovinare il manico (asce e cunei sono due oggetti distinti).
  • Un cuneo più leggero implica più velocità, il che è più importante della massa quando tagli la legna.
  • Indossa sempre dei guanti, degli occhiali di protezione e gli stivali quando spacchi la legna.
  • Alcuni affermano che tagliare a metà il ciocco è facilissimo.
  • Se non stai attento romperai il manico e ti farai male.

Avvertenze

  • Tieni presente la tua posizione in modo che se l'ascia o il cuneo sbagliano il colpo, non finiscano sui piedi o contro la gamba. Se abbassi il corpo assieme all'ascia mentre sferri il colpo e lo manchi, la forza sarà diretta verso il basso, colpirà il ceppo e non il tuo stinco.
  • Evita di avere un pubblico attorno a te, almeno non a distanza ravvicinata: se l'ascia dovesse sfilarsi o sfuggirti di mano il risultato sarebbe disastroso.
  • Non lavorare da solo. Trovati qualcuno o tieni vicino un cellulare in caso di emergenza.

Cose che ti Serviranno

  • Una buona ascia pesante o una mazza
  • Una motosega o altro per tagliare i ciocchi.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Altro

In altre lingue:

English: Split Hardwood Firewood, Русский: колоть дрова твердых пород деревьев, Español: dividir madera dura para leña, Deutsch: Hartholz spalten, Português: Rachar Lenha, Français: fendre du bois, Čeština: Jak naštípat tvrdé dřevo

Questa pagina è stata letta 32 176 volte.
Hai trovato utile questo articolo?