Spostare un pianoforte richiede progettazione e fatica. I pianoforti sono molto pesanti, e le loro rifiniture sono molto vulnerabili a graffi, tagli e colpi. Un piccolo pianoforte verticale può pesare più di 150 kg, un pianoforte a coda può facilmente arrivare a pesare più di 450 kg, mentre i pianoforti verticali più antichi tendono a essere ancora più pesanti, diventando così instabili e difficili da spostare. Segui questi passaggi per riuscire a spostare qualsiasi pianoforte in maniera efficiente e sicura.

Parte 1 di 4:
Spostare un Pianoforte Spinet

  1. 1
    Impara a conoscere il tuo pianoforte. Il pianoforte spinet è il tipo più piccolo che si può trovare in casa. Prodotto dagli anni '30 fino alla fine del secolo scorso, le sue dimensioni ridotte sono ottenute grazie a una serie di ingegnosi meccanismi interni. Non sono molto alti, solitamente non superano mai i 90 cm di altezza, mentre hanno all'incirca la stessa larghezza dei pianoforti verticali tradizionali (circa 147 cm).
    • Nonostante le dimensioni, pesano almeno 130 kg, quindi spostarli non è un'operazione da prendere alla leggera.
  2. 2
    Programma il tuo percorso. Prima di cominciare a spostare il piano, pensa al percorso dall'inizio alla fine, e comunicalo a chi ti dovrà aiutare.
    • Usando un metro a nastro, assicurati che lo spinet passi da tutte le porte e i passaggi che troverai sul tragitto.
    • Se devi spostare il piano in un camion per i traslochi, fai in modo di avere il camion aperto e con le rampe di carico in posizione prima di cominciare; programma lo spostamento del piano prima di altri mobili più leggeri, in modo da avere più spazio per sistemarlo.
    • Per motivi di sicurezza, è necessario avere una persona ogni 45 kg di ogni pianoforte che si vuole spostare. In questo modo si potrebbe finire per avere più gente del necessario, ma è sempre utile avere una persona che può aprire le porte o aiutare, nel caso in cui qualcuno si senta troppo affaticato.
  3. 3
    Prepara il piano. Fissa i coperchi di tastiera e spinet, se presenti. Avvolgi il piano con delle coperte o dei teli da imballaggio per traslochi, poi usa del nastro adesivo per assicurare il tutto attorno allo strumento. In questo modo eviterai graffi e ammaccature agli angoli e alle rifiniture.
  4. 4
    Sposta il piano. Il basso profilo dello spinet permette di spostarlo con relativa semplicità. Facendoti aiutare da quante persone ritieni necessario, fai in modo che ognuno sollevi contemporaneamente una parte diversa del pianoforte. Assicurati che tutti facciano forza sul corpo centrale del piano. Con passi piccoli e lenti, porta il piano alla sua destinazione.
    • Non tenere sollevato il pianoforte più di qualche metro alla volta, e fermati spesso per riassestare la presa.
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Spostare un Pianoforte Verticale o un Pianoforte da Studio

  1. 1
    Impara a conoscere il tuo pianoforte. I pianoforti verticali sono tra i più diffusi. Sono solitamente larghi circa 147 cm, e nonostante le differenze sia il piano da studio che quello verticale vero e proprio possono essere spostati utilizzando lo stesso metodo.
    • Un pianoforte "da studio" è più piccolo e solitamente pesa tra i 180 e i 270 kg.
    • Un pianoforte verticale può invece pesare fino a 450 kg.
    • Il baricentro del pianoforte da studio è anche più basso rispetto a quello del pianoforte verticale, visto che il primo ha un'altezza di 120 cm, contro i 150 cm del secondo.
  2. 2
    Pianifica il tuo percorso. Comincia con il liberare il percorso che dovrai affrontare e misurare tutte le porte per assicurarti che il piano riesca a passare.
    • Fai in modo di avere il camion per traslochi aperto e con le rampe in posizione, se è lì che devi trasportare il piano.
    • Cerca di avere una persona ad aiutarti per ogni 45 kg di peso del pianoforte.
    • Assicurati che tutti i tuoi aiutanti indossino dei guanti da lavoro in pelle resistente, e se possibile anche delle cinture da sollevamento pesi per evitare strappi alla schiena.
  3. 3
    Prepara il piano. Al contrario dello spinet, questo tipo di pianoforte è troppo pesante e ingombrante per poter essere spostato senza l'aiuto di un carrello. Una volta sigillato e imballato il pianoforte, sposta il carrello a lato del piano e, con l'aiuto della tua squadra di lavoro, inclina leggermente lo strumento per appoggiarlo sul carrello.
    • La maggior parte delle persone dovrebbe stare alle spalle al piano, in modo da supportarne il peso mentre viene inclinato all'indietro, e ai suoi lati per fare in modo che si inclini in maniera uniforme. Questo è importante soprattutto per i pianoforti verticali più grandi, poiché tendono a essere più pesanti in alto.
    • Non farti aiutare dalla forza di gravità; appoggia delicatamente il piano sul carrello con l'aiuto della tua squadra di lavoro.
  4. 4
    Sposta il pianoforte. Mentre i tuoi aiutanti supportano il peso del pianoforte in base al suo baricentro, trascina il carrello lentamente fino a destinazione.
    • Se il piano messo sul carrello risulta essere troppo alto per passare da una porta, dovrai sollevarlo a mano e farlo scorrere poco alla volta per superare l'ostacolo. Una volta oltrepassata la porta, riposizionalo correttamente sul carrello prima di continuare a spostarlo.
    • Il modo più corretto per sollevare un oggetto è quello di accovacciarsi, tenere la schiena dritta, e sollevare il peso facendo leva sulle gambe. Assicurati che tutti quelli che ti aiutano seguano queste indicazioni.
    • Se dovessi avvertire che il pianoforte non è in perfetto equilibrio, urla "Ferma!" e chiedi agli altri di posare a terra gentilmente il pianoforte. Fai le dovute modifiche alla posizione del carrello o della tua squadra e prova di nuovo.
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Spostare un Pianoforte a Coda

  1. 1
    Impara a conoscere il tuo pianoforte. Un pianoforte a coda è lungo e basso, cosa che gli dà un suono migliore rispetto ai pianoforti verticali, ma che lo rende anche molto più ingombrante. Per questo motivo è raro trovare un pianoforte a coda nelle abitazioni private.
    • I pianoforti a coda, come quelli verticali, sono suddivisi in base alle dimensioni in pianoforti "codino", che possono pesare fino a 220 kg, a mezza coda e a gran coda "da concerto", che è la variante più grande e che può arrivare a pesare fino a 600 kg e a misurare fino a 2,7 m. Spostare un pianoforte a coda richiede una serie di passaggi base.
  2. 2
    Pianifica il tuo percorso. Come sempre, liberare il percorso e prendere le misure sono la prima cosa da fare per poter spostare con successo un pianoforte a coda.
    • A causa della mole del pianoforte a coda, solitamente lo si sposta trascinandolo su un lato; assicurati quindi che le porte che dovrai attraversare siano più alte di diversi centimetri rispetto alla lunghezza laterale del piano.
    • Se il piano è troppo profondo per poter passare attraverso una porta con diversi centimetri di scarto, dovrai ricorrere a un aiuto professionale.
  3. 3
    Prepara il pianoforte. Questo è il punto in cui spostare un pianoforte a coda diventa più complicato rispetto allo spostare un pianoforte verticale. Il modo più sicuro per spostare un pianoforte a coda (nonché il metodo utilizzato dai professionisti del settore) è quello di caricarlo su uno scivolo a rotelle. Facendoti aiutare da più persone possibile, solleva l'angolo sinistro del pianoforte e svita o rimuovi quella gamba. Appoggia gentilmente il pianoforte e avvolgi la gamba in alcune coperte; a questo punto, con l'aiuto della tua squadra di lavoro, imballa anche il resto delle gambe e il corpo del pianoforte.
    • Se non possiedi uno scivolo a rotelle dovresti poterne noleggiare uno in un negozio specializzato in accessori per traslochi.
    • Assicurati che il coperchio della tastiera e il coperchio superiore siano chiusi e ben fissati.
  4. 4
    Sposta il piano. Solleva gentilmente il pianoforte dalla parte posteriore, e allo stesso tempo solleva la parte anteriore cercando di rimanere allo stesso livello. Una volta che il piano sarà stato appoggiato saldamente sullo scivolo, potrà essere spostato spingendo delicatamente dalla parte posteriore, e allo stesso tempo trascinandolo dal davanti. Gli altri aiutanti dovrebbero posizionarsi ai lati, nel caso ci siano traballamenti.
    • L'obiettivo è di posizionare il piano in verticale sullo scivolo, con il lato sinistro (quello con le note più basse) appoggiato e il lato destro a puntare invece verso l'alto, e con la tastiera in verticale.
    • Ricordati che il pianoforte è più pesante sul lato sinistro, quindi il baricentro sarà spostato verso quella direzione e non perfettamente al centro.
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Consigli per Spostare un Pianoforte su Più Piani

  1. 1
    Ricorri a dei professionisti. Il metodo più sicuro per spostare un pianoforte su o giù per una rampa di scale è quello di rivolgersi a dei professionisti del settore. Le dimensioni del pianoforte, il suo peso e il suo baricentro sbilanciato lo rendono un oggetto molto pericoloso da spostare in verticale, e per mani non esperte è un'impresa molto complessa.
  2. 2
    Usa qualsiasi tipo di equipaggiamento tu riesca a trovare. Vai in un negozio specializzato in prodotti per traslochi e fatti aiutare da qualcuno a scegliere gli strumenti migliori per poter spostare il tuo pianoforte.
    • Un carrello per pianoforte o per mobili con cinghie può essere utile per fare le scale in maniera più semplice.
    • Anche uno scivolo appositamente pensato per lo spostamento di pianoforti è un'ottima idea.
  3. 3
    Impara a conoscere la scala. Scopri tutto quello che puoi sulla sua età, design e composizione. La scala potrebbe non essere adatta a sopportare contemporaneamente il peso di un pianoforte da 300 kg e di 4-5 persone, e in questo caso l'operazione deve essere annullata. È meglio informarsi per tempo prima di rischiare di provocare danni all'edificio e alle persone.
  4. 4
    Supporta la parte bassa. Se per qualsiasi motivo dovessi decidere di non rivolgerti a dei professionisti per spostare il tuo pianoforte, ricordati che la parte che si trova più in basso mentre lo trasporti sulle scale sarà ancora più pesante di quanto lo sia su una superficie piana.
    • La maggior parte delle persone che ti aiutano a spostare il piano dovrebbe stare accanto alla sua metà inferiore per poterlo mantenere in equilibrio. Tuttavia nessuno dovrebbe stare direttamente dietro al piano senza possibilità di fuga, poiché un semplice errore di qualcuno potrebbe significare rimanere schiacciati dal peso del pianoforte.
    • Assicurati che tutti possano spostarsi con facilità in caso di perdita di controllo del pianoforte.
  5. 5
    Muoviti lentamente. Ancora di più che negli spostamenti in orizzontale, fare soste regolari per riposare e aggiustare la presa è importantissimo quando si effettuano spostamenti sulle scale. Organizza il lavoro in modo da fermarti a ogni gradino, appoggiare delicatamente il piano, riassestare la presa e proseguire con il gradino successivo. Muovendoti lentamente e in maniera metodica, avrai sempre una solida presa sul piano e si ridurranno i rischi di infortunio.
  6. 6
    Fai attenzione ai pianerottoli. A ogni pianerottolo, anche se usi uno scivolo o un carrello, potresti dover girare o ribaltare il piano in modo da riuscire a effettuare la svolta. Alcune persone forti e con un buon equilibrio possono essere sufficienti per questa operazione; assicurati solo che tutti abbiano lo spazio necessario per muoversi e per piantare i piedi saldamente a terra.
    Pubblicità

Consigli

  • Avvolgi il piano già imballato con uno strato di plastica se dovrai spostarti all'esterno, per evitare danni causati dalla pioggia.
  • Se qualcuno dovesse aver bisogno di riposarsi, deve avvertire con qualche secondo di anticipo, in modo da poter appoggiare tutti contemporaneamente il pianoforte.
  • Un pianoforte dovrebbe essere spostato tenendolo inclinato su un lato.
  • Arrotonda sempre in eccesso il numero di persone necessarie.
  • Se il pianoforte deve essere caricato su un camion, assicurati di fissarlo al suo interno in modo da evitare danni.
  • La comunicazione è fondamentale. Parla ad alta voce, chiaramente e frequentemente per assicurare un lavoro sicuro e senza imprevisti.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non spingere il pianoforte sulle sue gambe. Potresti danneggiare il piano e quasi sicuramente rovineresti il pavimento.
  • Non cercare mai di afferrare un pianoforte mentre cade. Se il piano si sbilancia e cade, è meglio spostarsi. Se un piano dovesse caderti addosso, potresti ferirti o anche morire.
  • Come detto sopra, spostare un pianoforte su o giù per le scale è un'operazione per professionisti. Prova a farlo da solo soltanto se hai degli ottimi motivi per non rivolgerti a persone specializzate.
  • Al contrario dei pianoforti verticali, è generalmente sconsigliato spostare autonomamente i pianoforti a coda, poiché sono necessari preparazione, forza e una comprensione generale delle leggi dell'inerzia. I pianoforti a coda sono molto fragili e potrebbero rovinarsi nello spostamento a causa delle dimensioni e della loro forma insolita. Se proprio vuoi spostare un pianoforte a coda in maniera autonoma, assicurati che tu e tutti quelli che ti aiuteranno siano in forma e ben riposati.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Metro a nastro
  • Furgone o rimorchio
  • Teli spessi per mobili
  • Nastro per imballaggio
  • Carrello o scivolo
  • Guanti da lavoro
  • Cintura da sollevamento pesi
  • Rampa di carico
  • Cinghie da traino
  • Manodopera in abbondanza

wikiHow Correlati

Come

Imparare a Suonare il Pianoforte da Autodidatta

Come

Imparare a Suonare la Chitarra da Autodidatta

Come

Leggere Tablature per Chitarra

Come

Imparare le Scale sulla Chitarra

Come

Suonare l'Ukulele

Come

Cambiare le Corde di una Chitarra

Come

Cambiare le Corde di una Chitarra Classica

Come

Suonare il Violino

Come

Accordare una Chitarra Acustica

Come

Accordare un Ukulele

Come

Montare una Tracolla sulla Chitarra

Come

Suonare gli Accordi con la Chitarra

Come

Collegare la Chitarra al Computer Portatile

Come

Suonare la Batteria
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 10 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 7 063 volte
Categorie: Strumenti Musicali
Questa pagina è stata letta 7 063 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità