Come Stabilire Tariffe di Consulenza

Passare da impiegato a stipendio fisso a consulente libero professionista può intimorire ed emozionare. Visto che investi del denaro nel comprare le attrezzature necessarie per la tua attività e nel fare attività di promozione, è necessario che tu ti metta a calcolare quanto devi far pagare i tuoi clienti. Scegliere una struttura tariffaria per la tua attività richiede che tu ponga attenzione a fattori come l'aritmetica, la concorrenza, la competenza e il settore in cui operi. Imparare a stabilire le tue tariffe significa anche evitare alcuni degli errori che spesso fanno i consulenti quando iniziano la loro attività; ad esempio, la maggior parte dei nuovi consulenti tende a fissare le proprie tariffe a un livello troppo basso, rendendo loro difficile aumentarle in futuro. Scopri come stabilire le tariffe di consulenza.

Metodo 1 di 3:
Ricercare le Tariffe di Consulenza

  1. 1
    Studia la concorrenza. I consulenti sono estremamente cauti nel rilevare le tariffe da loro applicate ad altre persone, perché non vogliono essere battuti sul prezzo da neoconsulenti con tariffe più basse. Tuttavia, ci sono altri modi per fare qualche ricerca.
    • Chiedi ad amici e parenti che si servono di consulenti nel tuo settore quanto hanno pagato per questi servizi. Può darsi che non siano in grado di dirti esattamente di quali servizi abbiano usufruito, ma ti possono dare un'idea di ciò che i clienti cercano e a quale prezzo.
    • Utilizza un mentore o una rete professionale per chiedere a persone che operano in mercati diversi dal tuo – ma simili – quanto si fanno pagare. Se qualcuno fa il consulente in una regione diversa dalla tua, può essere disposto a condividere la sua conoscenza del settore. Tieni in mente che le persone che vivono al Nord o nelle grandi città possono farsi pagare molto di più che in altre zone.
    • Iscriviti per una sessione di consulenza su un sito come PivotPlanet, dove puoi trovare dei mentori. Durante queste sessioni a pagamento, puoi porre a consulenti di successo nel tuo settore le domande difficili, quali la fissazione delle tariffe e i le possibilità concernenti i pacchetti di servizio.
  2. 2
    Esamina le diverse strutture delle tariffe di consulenza. Puoi fissare una tariffa a tempo su base oraria o giornaliera, oppure una tariffa per il progetto o con un anticipo.
    • La maggior parte dei consulenti utilizza una tariffa giornaliera o oraria, quando iniziano la loro attività. Se non offri pacchetti di servizi, questo può essere il modo migliore per iniziare fin quando non ti fai un'idea migliore di ciò che i clienti vogliono. I consulenti informatici e dei social network di solito applicano una tariffa oraria.
    • Altri consulenti utilizzano una tariffa basata sul progetto. Ciò richiede che tu conosca molto bene i dettagli del progetto e abbia una buona comprensione della tua produttività. Marketing, pubbliche relazioni, web design e disegno grafico sono spesso fatturati a progetto. Se devi fornire qualcosa che non sia fortemente dipendente da altre persone, questa può essere la soluzione migliore, tuttavia, ci sono alcuni rischi nel fare ciò: se il progetto subisce un ritardo a causa del cliente, o se il cliente richiede di rifarlo completamente, ti puoi ritrovare a lavorare di fatto a una tariffa oraria bassa o essere incapace di fatturare.
    • Alcuni professionisti, come avvocati, commercialisti e consulenti finanziari, chiedono un anticipo. Essi programmano una tariffa oraria e quante ore richiederà il progetto, e chiedono al cliente di pagare in anticipo. Questo è un modo eccellente per premunirsi contro potenziali mancati pagamenti; tuttavia, è difficile ottenere un anticipo in certi settori come la scrittura, il marketing e l'assistenza ai clienti.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Impostare le Tariffe di Consulenza

  1. 1
    Calcola la tua tariffa oraria. Una volta che questa viene stabilita, sarai in grado di calcolare i progetti e gli acconti da questa cifra.
    • Trova le tue informazioni di pagamento dal tuo lavoro salariato più recente. Calcola qual era la tua paga oraria dividendo il tuo stipendio mensile per le ore lavorate.
    • Trova la tua nuova tariffa oraria di consulenza triplicando questo numero. I consulenti devono basare la loro tariffa sul loro salario più le spese e i costi di amministrazione necessari a gestire la propria attività. Quando triplichi il tuo stipendio e arrotondi al più vicino multiplo di 5 o di 10, dovresti ottenere una tariffa ragionevole per provvedere a tutti e tre di questi pagamenti.
    • Se lavori in un settore di consulenza in cui i costi per esercitare l'attività sono molto bassi, potresti avere bisogno di limitarti a raddoppiare anziché triplicare la paga oraria per rimanere competitivo, continuando a coprire il tuo guadagno e le spese. I lavori fatti da casa attraverso internet possono rientrare in questa categoria, se non hai dipendenti o collaboratori da retribuire.
    • Confronta la tua tariffa calcolata con quella dei tuoi concorrenti. Se la tua tariffa oraria (raddoppiata o triplicata) è nel range che hai trovato nella tua ricerca, allora è probabile che tu possa andare avanti e decidere se vuoi offrire tariffe a progetto o con anticipi.
    • Per calcolare la tariffa giornaliera, moltiplica la nuova tariffa oraria di consulenza per il numero di ore (circa 8) in cui lavorerai al progetto. Alcuni consulenti offrono anche tariffe per mezza giornata.
  2. 2
    Calcola le tariffe a progetto. Fai qualche ricerca tra i lavori passati per vedere quanto tempo richiedono tendenzialmente certi progetti. Prova a trovare da 5 a 10 progetti diversi, fai una media e poi moltiplica le ore medie per la tua nuova tariffa appena stabilita.
    • Potresti essere tentato di battere i tuoi concorrenti con una tariffa a progetto più bassa. Tieni a mente che molte aziende identificano costi più elevati con una qualità superiore. Se imposti tariffe alte, puoi sempre negoziare e abbassarle un poco, mentre d'altro canto è difficile aumentare le tariffe a progetto per i clienti abituali.
    • Prendi appunti dettagliati su ciò che è incluso nel progetto, in modo da poter confrontare le tariffe a parità di condizioni. Avrai bisogno di tornare a questi appunti quando inizierai a stabilire l'ambito dei tuoi progetti.
  3. 3
    Calcola il tuo anticipo. Se una ditta vuole un certo numero di progetti in un mese, quadrimestre o anno, sei in grado di calcolare la quantità di tempo che dovrai riservare per lavorare sui loro progetti. Se non puoi giudicare sulla base del progetto, allora decidi quanti giorni alla settimana lavorerai per quella ditta e moltiplica la tua tariffa giornaliera per il numero dei mesi che prevedi di lavorare.
  4. 4
    Regola le tariffe sulla base della competenza. Se puoi vantare di essere all'avanguardia nel tuo settore, puoi fatturare di più. Quelli che seguono sono buoni indicatori del fatto che puoi alzare leggermente le tariffe rispetto alla concorrenza:
    • Hai scritto un libro. In questo caso, hai avuto il tempo di valutare il settore e fornire pareri professionali. Ciò ti rende sia un insegnante che un esperto: la gente pagherà di più per avere un consulente che è un autore.
    • Hai svolto funzioni di consulente per anni. Se stai iniziando una nuova attività di consulenza, ma puoi provare che hai completato progetti per un periodo di 5-10 anni, ti puoi posizionare sulla fascia alta del ventaglio delle tariffe.
    • Ti sei trasferito in un'area nuova. Se ti sei trasferito dalla periferia o da un ambiente rurale in una città, puoi aumentare le tue tariffe del 25 per cento. Se invece vai via dalla città per trasferirti in periferia o in un'area rurale, riduci le tue tariffe del 25%, anche se sei un esperto. La tua tariffa è basata tanto sul livello di competenza, quanto sul costo della vita.
    • Hai un buon numero di clienti di fama. Se non hai sottoscritto un accordo di riservatezza, allora pubblicizza i lavori importanti che svolgi. I potenziali clienti assumeranno che vali di più, se sei scelto da ditte di cui conoscono il nome e l'affidabilità.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Consigli per le Tariffe di Consulenza

  1. 1
    Stabilisci una procedura per fissare l'ambito di ogni progetto o contratto. Se stai procedendo con tariffe a progetto, avrai bisogno di essere in grado di dire "Questo è al di là dell'ambito del progetto", affinché tu non sia costretto a fornire servizi gratuiti se un cliente cambia idea. Se un cliente vuole cambiare l'ambito del progetto, stabilisci una procedura di rinegoziazione in modo da non lavorare gratuitamente.
  2. 2
    Considera la possibilità di offrire consulenze gratuite o sconti per i nuovi clienti per incrementare l'attività. È meglio entrare nel tuo campo di consulenza facendo uno sconto una tantum, piuttosto che fissare tariffe basse. Il tuo cliente apprezzerà lo sconto, ma capirà quando la consulenza verrà fatturata a prezzo pieno la volta successiva.
  3. 3
    Includi qualche extra, oppure qualche ora non fatturata, per dare al cliente del valore aggiunto. Tu vuoi essere in grado di fatturare alla tariffa più alta possibile, ma se vuoi che il cliente sia extra-soddisfatto del tuo lavoro, sei libero di fatturare un numero di ore inferiore a quelle lavorate. Non è una buona idea farlo molto spesso, ma è meglio di fissare una cifra bassa all'inizio.
  4. 4
    Incrementa le tue tariffe leggermente per lavori molto piccoli. Tu vuoi che il cliente veda il valore nell'assumerti per progetti più grandi, quindi aumenta le tue tariffe per i progetti minori, e quindi offri uno sconto per prenderne di più grandi.
  5. 5
    Sperimenta le tariffe. Se stai iniziando ora la tua attività, puoi iniziare dall'alto e inviare proposte finché non trovi il "punto giusto" in cui i tuoi servizi vengono fatturati al giusto livello. Potresti scoprire che questo livello è più alto di quello che ti aspettavi.
    Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Tariffe dei concorrenti
  • Mentore
  • Buste paga
  • Calcolatrice
  • Descrizioni del progetto (ambito)
  • Costi amministrativi
  • Spese

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Business
Questa pagina è stata letta 21 586 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità