Può essere angosciante aspettare l'arrivo del ciclo mestruale, sia a ridosso delle vacanze sia quando si tratta di un semplice ritardo. Niente panico! L'irregolarità o l'assenza momentanea delle mestruazioni sono problemi che interessano frequentemente le donne. In genere non indicano seri problemi di salute.[1] Purtroppo, non esistono metodi infallibili per stimolare l'arrivo del ciclo mestruale. La cosa migliore da fare è consultare il ginecologo in modo da determinare l'origine del problema e apportare alcuni cambiamenti nello stile di vita per regolarizzare le mestruazioni.

Parte 1 di 2:
Regolarizzare il Ciclo Mestruale

Diverse sono le cause per cui potresti avere mestruazioni irregolari e talvolta dipendono dallo stile di vita. Probabilmente ti basta adottare alcuni cambiamenti. Tieni presente che nessuno dei seguenti suggerimenti ti permette a colpo sicuro di indurre l'arrivo del ciclo. Tuttavia, potrebbero aiutarti a regolarizzarlo ed evitare che salti di nuovo.

  1. 1
    Sottoponiti a un test di gravidanza per sapere se sei incinta. Uno dei motivi più comuni per cui il ciclo non arriva è la gravidanza. Se di recente hai avuto rapporti sessuali e noti un ritardo, appena puoi fai un test di gravidanza per escludere questa eventualità.[2]
    • Tecnicamente, il test è attendibile al 90% a partire dal primo giorno di ritardo, quindi puoi eseguirlo quando vuoi.[3]
  2. 2
    Riduci lo stress. A livelli troppo elevati, lo stress incide negativamente sulla regolarità delle mestruazioni. Se normalmente ti senti tesa o ansiosa, questa potrebbe la causa del tuo ritardo.[4] Cerca di rilassarti per vedere se in questo modo riesci a riequilibrare il ciclo.
    • Le tecniche di mindfulness che ti permettono mantenere l'attenzione sul presente, come la meditazione, lo yoga o la respirazione profonda, sono ottimi rimedi per alleviare lo stress. Scegline una e prova a praticarla tutti i giorni.
    • Anche una leggera attività motoria, come camminare o fare jogging, è un modo eccellente per ridurre lo stress.
    • Se però tutto questo non funziona, rivolgiti a un professionista. Consulta uno psicoterapeuta o uno psichiatra per combattere l'ansia.
  3. 3
    Adotta un'alimentazione equilibrata, ricca di nutrienti. Anche il sottopeso o la malnutrizione può comportare ritardi mestruali. Se segui un regime dietetico abbastanza restrittivo o ti alleni molto senza mangiare adeguatamente, questa potrebbe essere la causa. Fai tre pasti equilibrati al giorno in modo da assumere tutti i nutrienti indispensabili alla tua salute.[5]
    • Affinché il ciclo sia regolare, è molto importante che le donne assumano abbastanza calcio. Il fabbisogno si aggira intorno ai 1000-1300 mg al giorno.
    • Se soffri di un disturbo alimentare, puoi combatterlo con l'aiuto necessario. Non esitare a consultare uno psicoterapeuta per risolvere i tuoi problemi e prenderti cura della tua salute.[6]
  4. 4
    Dimagrisci se sei in sovrappeso. Le mestruazioni possono essere irregolari anche se sei in sovrappeso.[7] Consulta il medico per determinare il tuo peso ideale, quindi crea un programma di attività fisica e segui un regime alimentare sano per raggiungere il tuo obiettivo.
    • Se devi dimagrire, fallo responsabilmente. Non provare diete restrittive o allenamenti estremi perché possono ugualmente favorire l'amenorrea, ovvero l'assenza del ciclo mestruale.
  5. 5
    Interrompi temporaneamente l'attività fisica. Anche lo sport praticato a livello agonistico o in maniera eccessiva potrebbe ritardare il ciclo. In questo caso, l'amenorrea dipende dal fatto che l'esercizio fisico ad alta intensità va a scombussolare l'equilibrio ormonale o bruciare una notevole quantità di grasso corporeo.[8] In entrambi i casi, la causa può essere attribuita all'allenamento, quindi prova a ridurlo o riposarti per qualche giorno per permettere all'organismo di riprendersi.[9]
    • Spesso, l'assenza di mestruazioni non è dovuta direttamente all'esercizio fisico, ma al fatto di bruciare più grassi e calorie di quelli che il corpo riesce a reintegrare. Quindi, se sei un'atleta e ti alleni regolarmente, devi mangiare adeguatamente.[10]
  6. 6
    Evita i rimedi non dimostrati. Su Internet puoi trovare numerose soluzioni che garantiscono di stimolare l'arrivo del ciclo mestruale, tra cui bagni caldi, sesso, vitamina C, curcuma, zenzero e tisane. Purtroppo, anche se sei disposta a tutto pur di risolvere il problema, non esistono prove in merito alla loro efficacia. Sebbene per la maggior parte non siano pericolose, non ti aiuteranno nel tuo intento.[11]
    • Inoltre, si pensa erroneamente che alcuni integratori a base di erbe, come il cohosh nero, siano in grado di indurre le mestruazioni. Non assumerli senza il parere del medico. Non solo non sono efficaci, ma possono scatenare reazioni avverse che variano da persona a persona, quindi prima di prenderli assicurati che non comportino controindicazioni per la salute.
    Pubblicità

Parte 2 di 2:
Seguire le Cure Mediche

Anche se forse avrai sentito parlare di alcuni rimedi casalinghi che aiutano a stimolare l'arrivo del ciclo mestruale, in genere non sono molto efficaci. Se le mestruazioni sono irregolari o saltano, la cosa migliore da fare è consultare il ginecologo. In questo modo, saprai esattamente qual è la causa e potrai adottare misure adeguate per risolvere il problema.

  1. 1
    Consulta il ginecologo se l'amenorrea dura almeno da 3 mesi. Un'assenza del ciclo lunga all'incirca tre mesi può mettere in allarme, ma non preoccuparti. Non si tratta necessariamente di un problema grave. Tuttavia, è importante prendere appuntamento dal ginecologo per una visita in modo da determinare la causa del ritardo.[12]
    • Normalmente, i motivi per cui il ciclo non si presenta per un lungo periodo sono lo stress, la malnutrizione, gli squilibri ormonali e un'eccessiva attività fisica. Quindi, è importante consultare il ginecologo.
    • È necessario consultarlo anche in assenza del menarca all'età di 15 anni.
  2. 2
    Regolarizza le mestruazioni con la pillola anticoncezionale. Spesso si assume la pillola contraccettiva in caso di ciclo irregolare perché favorisce il riequilibrio dei livelli ormonali. Il medico può prescriverla per prevenire il ritardo del ciclo. Affinché faccia effetto, prendila seguendo le sue indicazioni.[13]
    • Questo farmaco viene usato anche nel trattamento della sindrome dell'ovaio policistico, un disturbo che può causare oligomenorrea (alterazione del ritmo del ciclo mestruale).
    • La pillola anticoncezionale è un medicinale soggetto a ricetta medica. Non assumere farmaci non prescritti direttamente dal medico.
  3. 3
    Correggi lo squilibrio ormonale assumendo progesterone. Dato che il progesterone regolarizza il ciclo mestruale, una carenza di questo ormone può comportare un ritardo mestruale. Pertanto, il ginecologo potrebbe prescriverti una terapia in grado di riequilibrare i livelli di progesterone.[14] Prendilo seguendo attentamente le sue indicazioni.
    • Inoltre, potrebbe sottoporti alle analisi del sangue per controllare i livelli di progesterone e, in caso fossero insufficienti, prescriverti una supplementazione a base di questo ormone.
    • Il medrossiprogesterone è un farmaco progestinico che in genere si assume se sono passati 6 mesi dall'ultima mestruazione.[15]
  4. 4
    Tratta la sindrome dell'ovaio policistico con la terapia ormonale. La sindrome dell'ovaio policistico è un disturbo ormonale che provoca cicli mestruali irregolari o abbondanti. Solitamente si interviene con la terapia ormonale sostitutiva, composta con pillole anticoncezionali o farmaci progestinici. Questa cura contribuisce a stabilizzare i livelli ormonali e regolarizzare il ciclo mestruale.[16]
    • Se stai cercando di rimanere incinta, il ginecologo potrebbe indicarti una combinazione di diversi farmaci ormonali per favorire l'ovulazione.
    • Se hai sempre avuto mestruazioni irregolari e non ti sei mai sottoposta a un esame accurato per individuare una policistosi ovarica, scoprilo facendo una visita ginecologica.
  5. 5
    Considera la chirurgia per rimuovere il tessuto cicatriziale. È anche possibile che la causa di questa alterazione mestruale sia un accumulo di tessuto cicatriziale nell'utero (come un fibroma).[17] In genere, il trattamento consiste in un piccolo intervento chirurgico che va a rimuoverlo. Se è necessario, il ginecologo ti illustrerà le possibili soluzioni chirurgiche per eliminare il problema.[18]
    • La presenza di tessuto cicatriziale è anche una causa comune di infertilità femminile, quindi il ginecologo potrebbe raccomandarti un intervento chirurgico se stai cercando di rimanere incinta.
    Pubblicità

Promemoria per la Salute

Quando le mestruazioni saltano, è davvero snervante, tuttavia non vuol dire che c'è qualcosa di grave. Per regolarizzare il ciclo e prevenire questo problema in futuro, puoi adottare alcuni cambiamenti nello stile di vita. Tuttavia, l'unico vero modo per stimolare l'arrivo delle mestruazioni consiste nel ricorrere a trattamenti medici, come quelli a base di ormoni. In caso di amenorrea, la cosa migliore da fare è consultare il ginecologo. Ti indicherà le misure da prendere per evitare che il problema si ripresenti.

Consigli

  • Se stai assumendo la pillola anticoncezionale, puoi indurre un ritardo saltando le compresse placebo. Bloccheranno l'inizio del ciclo. Prima di provare questo metodo, chiedi al medico eventuali controindicazioni.[19]

Pubblicità

Avvertenze

  • Non stimolare l'arrivo delle mestruazioni utilizzando rimedi fitoterapici non provati o farmaci non soggetti a prescrizione medica. Potrebbe essere molto pericoloso.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Inserire gli Ovuli Vaginali

Come

Capire se Hai Avuto un Aborto Spontaneo

Come

Eliminare gli Odori Vaginali

Come

Evitare la Gravidanza senza Usare il Preservativo

Come

Prevenire i Grossi Coaguli di Sangue Durante le Mestruazioni

Come

Riconoscere le Perdite di Sangue da Impianto

Come

Perdere la Verginità Senza Dolore (Ragazze)

Come

Far Cessare il Ciclo Mestruale

Come

Trattare le Lesioni Vaginali

Come

Trattare una Cisti Vaginale

Come

Sbarazzarsi della Cisti di Bartolini

Come

Fare gli Esercizi di Kegel

Come

Riconoscere i Segni di un Aborto Spontaneo

Come

Indurre il Travaglio a Casa
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Rebecca Levy-Gantt, MPT, DO
Co-redatto da:
Rebecca Levy-Gantt, MPT, DO
Ostetrica e Ginecologa
Questo articolo è stato co-redatto da Rebecca Levy-Gantt, MPT, DO. La Dottoressa Rebecca LevyGantt è un'ostetrica e ginecologa iscritta all'albo che gestisce uno studio privato con sede a Napa, in California. È specializzata in menopausa, perimenopausa e terapia ormonale, fra cui trattamenti con ormoni bioidentici e composti e trattamenti alternativi. È anche un'esperta in menopausa certificata a livello nazionale negli USA ed è sulla lista nazionale dei medici che si specializzano nel trattamento della menopausa. Si è laureata in Fisioterapia presso la Boston University e in Medicina Osteopatica presso il New York College of Osteopathic Medicine. Questo articolo è stato visualizzato 1 465 154 volte
Categorie: Salute Donna
Questa pagina è stata letta 1 465 154 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità