Come Stimolare l'Arrivo delle Mestruazioni

In questo Articolo:Rimedi Casalinghi Non VerificatiCambiamenti nello Stile di VitaTrovare le Cause del Ritardo

Ci sono svariati motivi per cui a volte potresti avere la necessità di iniziare in anticipo il ciclo mestruale. Forse sei stanca di soffrire della sindrome pre-mestruale e vorresti che le mestruazioni iniziassero il prima possibile. Oppure hai programmato di andare in vacanza la prossima settimana e vorresti avere già risolto il "problema" per quella data. Tuttavia, ci sono altri motivi, ben più importanti, come il timore di una gravidanza, che potrebbero essere dissipati dall'arrivo delle mestruazioni. Sfortunatamente non ci sono dei metodi sicuri al 100% per anticipare il flusso mestruale. Si tratta di un processo naturale sul quale non hai controllo. Tuttavia, alcune scelte nello stile di vita, come ridurre lo stress, mangiare vitamina C e prendere delle erbe, possono indurre il corpo ad anticipare il ciclo mestruale rispetto alla sua data presunta.

Parte 1
Rimedi Casalinghi Non Verificati

  1. 1
    Procedi con cautela quando provi dei rimedi erboristici. Molte erbe sono state usate come emmenagoghi per secoli e la gente spesso ritiene che siano del tutto innocue, ma non è così; infatti, proprio come i farmaci, possono avere degli effetti collaterali anche gravi. Se vuoi provare a usare le erbe per regolarizzare il ciclo mestruale, è opportuno chiedere prima consiglio al medico. Fai delle ricerche e assicurati di non superare il dosaggio consigliato, perché alcune erbe sono tossiche, se assunte in dosi elevate.
    • Alcuni tipi di erbe emmenagoghe sono anche abortive; questo significa che potresti perdere il bambino, se sei incinta. Nel caso in cui sia questo il motivo dell'assenza di mestruazioni, non pensare nemmeno per un istante di interrompere la gravidanza usando queste erbe: sarebbe estremamente pericoloso.
    • Fai particolare attenzione se soffri già di altre patologie, perché i rimedi erboristici potrebbero aggravare le tue condizioni o provocare effetti collaterali pericolosi.
  2. 2
    Prendi la vitamina C. Si ritiene che abbia proprietà emmenagoghe (cioè in grado di stimolare il ciclo). Si pensa che la vitamina C sia in grado di aumentare la quantità di rivestimento dell'utero, facilitando così il flusso. Alcune persone ritengono che prendendo degli integratori o mangiando cibi ricchi di vitamina C l'utero si contragga, inducendo le mestruazioni.
    • La dose diaria raccomandata è di 60 mg. Se decidi di assumere degli integratori, assicurati di non superare questo dosaggio.
    • Puoi anche mangiare degli alimenti che ne sono ricchi, come la papaya, i peperoni, i broccoli, i kiwi, gli agrumi, le verdure a foglia verde e i pomodori.
  3. 3
    Aggiungi il prezzemolo nella tua alimentazione. Secondo la credenza popolare, sembra sia in grado di indurre le mestruazioni. Il prezzemolo riccio e quello comune contengono l'apiolo e la miristicina, sostanze che sembra possano provocare leggere contrazioni dell'utero. Non ci sono ricerche scientifiche a sostegno di questa teoria, ma molte donne hanno riscontrato che bere una tisana di prezzemolo è di aiuto per stimolare il ciclo. Ecco come prepararla:
    • Lava e trita ¼ di tazza di prezzemolo fresco. L'erba fresca contiene una quantità maggiore di nutrienti rispetto a quella essiccata e produce una tisana dal sapore migliore.
    • Fai bollire una tazza d'acqua.
    • Versa l'acqua sul prezzemolo e lascia riposare per 5 minuti.
    • Filtra il prezzemolo e sorseggia la bevanda.
  4. 4
    Mangia la curcuma. Si ritiene che questa spezia sia in grado di alleviare i dolori mestruali e favorire la regolarità del ciclo. Si tratta di una radice saporita che spesso viene aggiunta nelle preparazioni di piatti piccanti. Si utilizza anche per preparare delle bevande salutari. Gli scienziati non hanno confermato la sua efficacia nel favorire il ciclo, ma vale la pena fare un tentativo, se le mestruazioni sono in ritardo.
    • Aggiungi una spruzzatina di curcuma sul riso, sulle verdure cotte al vapore e su altri piatti che cucini, per indurre le mestruazioni.
    • Se vuoi sorseggiarla in una bevanda, sciogli un cucchiaino di curcuma in una tazza di acqua. Aggiungi limone e miele per migliorarne il sapore e versa il tutto sopra dei cubetti di ghiaccio.
  5. 5
    Prendi degli integratori di erbe. Esistono diversi prodotti che possono indurre il ciclo mestruale. Dato che queste sostanze non vengono regolamentate dal Ministero della Sanità, assicurati di usarle con cautela. Parla con il medico prima di inserire gli integratori nella tua routine alimentare. Leggi sempre attentamente le indicazioni riportate sulla confezione e assicurati di non assumere una dose maggiore di quella raccomandata. Si ritiene che gli integratori descritti qui di seguito possano aiutare a indurre le mestruazioni:
    • Angelica cinese. Questa è in assoluto l'erba più indicata per questo tipo di problema, in quanto favorisce la circolazione del sangue nella zona pelvica stimolando il ciclo assente o irregolare.
    • Actaea racemosa. Usata da centinaia di anni per stimolare il flusso mestruale, questa pianta favorisce la regolarità di tutto il ciclo della donna e aiuta in modo specifico a staccare il rivestimento uterino.
    • Leonurus Cardiaca. Questa pianta è in grado di stimolare moderatamente l'utero e lo aiuta a funzionare in modo efficace, contribuendo così a indurre le mestruazioni.
    • Bai Mudan. Si pensa che sia in grado di stimolare il flusso di sangue nella zona pelvica, un antidoto quindi al "ristagno di sangue" uterino durante i periodi di amenorrea.

Parte 2
Cambiamenti nello Stile di Vita

  1. 1
    Riposa e rilassati. I periodi molto stressanti possono provocare un ritardo nel ciclo mestruale, perché la tensione altera le funzioni dell'ipotalamo, quella parte del cervello che regola gli ormoni e stimola le mestruazioni. Se pensi che sia lo stress la causa del ritardo nel tuo ciclo, prendi delle misure per ridurre i fattori che ti provocano ansia.
    • Valuta se puoi assentarti da scuola o dal lavoro per alcuni giorni. Dedica del tempo a rilassarti, a mangiare bene e all'attività fisica.
    • Cancella ogni impegno sociale che ti crea ansia e stress. Assicurati di avere qualche momento da dedicare a "te stessa".
    • Prova a meditare o a praticare lo yoga.
    • Se il tuo stress è cronico, trova qualcuno con cui parlare che ti possa aiutare. Fissa un appuntamento con un terapista che possa aiutarti a trovare una soluzione ai tuoi problemi.
  2. 2
    Fai un bagno caldo. Non c'è una spiegazione scientifica che dimostri l'efficacia di un bagno caldo nello stimolare le mestruazioni, ma molte donne affermano che funziona. Forse il motivo è da ricercare nell'azione rilassante dell'acqua calda che permette al corpo di liberarsi dallo stress fisico ed emotivo. Prenditi del tempo per immergerti a lungo in bel bagno caldo quando il ciclo sta per arrivare.
    • Prova ad aggiungere degli oli essenziali rilassanti nella vasca. Quello di lavanda, di citronella e quello di rosa aiutano in maniera particolare a rilassarti durante il bagno.
    • Concentrati per alleviare completamente le tensioni del corpo e lasciati andare. Massaggiati le gambe, le braccia, il viso e il cuoio capelluto per stimolare e migliorare la circolazione sanguigna.
  3. 3
    Mantieni il peso nella norma. Se sei al di sotto del peso corporeo normale per un 10% o più, allora il tuo ciclo mestruale potrebbe venirne alterato. Molte donne hanno riscontrato che aumentando un po' il peso, le mestruazioni sono diventate più regolari.
    • Parla con il medico per capire quale sia il peso corporeo normale per la tua situazione specifica. Eventualmente puoi anche usare un calcolatore per rilevare l'indice di massa corporea (BMI), ma tieni presente che molti esperti non approvano questo metodo, perché non lo ritengono accurato per misurare la salute di una persona.
    • Se soffri di disordini alimentari, come l'anoressia o la bulimia, cerca immediatamente un aiuto medico. Questi sono problemi davvero difficili da risolvere. Oltre ad alterare l'equilibrio dei tuoi cicli mestruali, possono provocare gravi patologie e problemi di salute nel lungo periodo.
  4. 4
    Determina se stai facendo troppa attività fisica. Molte atlete che si esercitano duramente ogni giorno soffrono di irregolarità o addirittura amenorrea. Un allenamento eccessivo più ridurre il livello di estrogeni nel corpo, provocando l'interruzione delle mestruazioni. Se i livelli di estrogeni sono bassi, ci possono essere gravi effetti collaterali, tra cui un indebolimento delle ossa. Se pensi che troppa attività fisica sia la causa del tuo problema, devi iniziare fin da subito a cambiare la tua routine di allenamento.
    • Parla con il medico per rivalutare il programma di esercizio fisico, se pensi che questo possa essere il tuo caso. Le donne che corrono per lunghe distanze, sollevano pesi o fanno altri sport che richiedono un allenamento quotidiano, intenso e faticoso sono maggiormente a rischio di soffrire di questo disturbo.
    • Sebbene tu stia lavorando duramente per aumentare l'intensità dell'allenamento e le tue prestazioni sportive, dovresti invece pensare alla tua salute e fare un passo indietro, se stai esagerando.
  5. 5
    Valuta di prendere dei contraccettivi ormonali. La pillola o altri contraccettivi ormonali ti offrono il controllo totale del ciclo mestruale e addirittura ti permettono di sospenderlo per mesi interi. Questo farmaco viene prescritto spesso per trattare il ciclo irregolare, lungo o molto doloroso. Parla con il ginecologo per capire se l'assunzione di questo contraccettivo possa essere un'opzione valida per la tua situazione specifica.

Parte 3
Trovare le Cause del Ritardo

  1. 1
    Determina se sei incinta. Possono esserci molti motivi per cui il ciclo sta ritardando. La gravidanza è indubbiamente il primo della lista e dovresti fare un test per capire se effettivamente stai aspettando un bambino, in modo da decidere come agire di conseguenza. La maggior parte dei test di gravidanza non è molto precisa se utilizzata prima di cinque giorni di ritardo.
    • Se non sono trascorse più di 150 ore (5 giorni) da quando hai avuto un rapporto sessuale, puoi valutare di prendere la pillola dei 5 giorni dopo. La contraccezione di emergenza spesso viene chiamata anche pillola del giorno dopo, o piano B, e consiste, in genere, in un farmaco con un alto livello di progestinico. Questo ormone agisce bloccando il rilascio dell'ovulo da parte delle ovaie, impedendo che possa essere concepito. Prima prendi questa pillola e maggiore sarà la sua efficacia. In Italia la pillola del giorno dopo non è mutuabile e la trovi in farmacia al costo di circa 12 euro. Devi però ottenere una prescrizione da parte del medico di famiglia o presso un pronto soccorso.
    • Se sono trascorse più di 120 ore o comunque il test di gravidanza ha dato un risultato positivo, la contraccezione di emergenza non è più efficace. Fissa un appuntamento in un ospedale o rivolgiti al consultorio della tua città per valutare varie opzioni. Che tu decida di abortire o di continuare la gravidanza, è comunque importante trovare supporto e sostegno adeguati.
    • Non cercare di interrompere la gravidanza da sola. Questo sarebbe terribilmente pericoloso e potresti provocarti delle lesioni permanenti, se non addirittura la morte. Chiama il tuo ginecologo e recati in ospedale per trovare delle soluzioni sicure.
  2. 2
    Documentati sulle altre cause che determinano l'assenza delle mestruazioni. Per alcune donne è del tutto normale avere un ciclo irregolare. Ogni corpo è diverso dall'altro e per alcune donne può essere comune saltare occasionalmente qualche ciclo o presentare lunghi periodi di amenorrea. L'allattamento al seno e la menopausa sono altri fattori naturali che alterano il naturale processo del ciclo. Rivolgiti al ginecologo, se non sei certa che la causa della mancanza delle tue mestruazioni sia da attribuire a un naturale cambiamento ormonale.
    • Presta attenzione al tuo ciclo mestruale e tieni traccia del suo ritmo. La maggior parte delle donne ha l'emorragia mestruale ogni mese, nell'arco di tempo che va da 21 fino a 35 giorni. Questo intervallo tra un ciclo e l'altro può variare in base allo sviluppo e al cambiamento del corpo. Il fatto di "saltare un mese" non è obbligatoriamente sintomo di un problema. Tuttavia, se questo accade più di una volta, è opportuno farsi visitare dal medico.
    • La menopausa avviene naturalmente intorno ai 50 anni, anche se a volte può iniziare prima. Se i livelli ormonali nel corpo si riducono, possono indurre una irregolarità o un'interruzione dei cicli mestruali.
    • Alcune donne hanno il ciclo durante l'allattamento, mentre altre no. Questo può dipendere dalla frequenza con cui viene nutrito al seno il bambino, dalla quantità di latte prodotto e da una serie di altri fattori.
  3. 3
    Valuta se la causa può essere attribuita ai farmaci. Alcune medicine possono provocare un'alterazione del ciclo ed è possibile che i farmaci che stai assumendo possano farti saltare un mese senza che tu sappia che si tratta di uno dei comuni effetti collaterali. Se stai prendendo uno tra i farmaci qui elencati, sappi che potrebbe essere la causa del ritardo delle tue mestruazioni:
    • Antipsicotici;
    • Antidepressivi;
    • Farmaci per la pressione sanguigna;
    • Antiallergici;
    • Farmaci chemioterapici.
  4. 4
    Stabilisci se soffri di qualche patologia. Può essere normale saltare sporadicamente un mese, ma se non hai il ciclo da diversi mesi, è importante farsi visitare dal ginecologo per accertarsi delle buone condizioni di salute. Ci sono alcune malattie sistemiche che possono alterare il normale ciclo mestruale. Quelle elencate sono alcune tra le maggiori responsabili:
    • La sindrome dell'ovaio policistico (PCOS), che stimola il corpo a produrre un'alta quantità di ormoni senza rispettare le normali fluttuazioni che determinano il susseguirsi delle fasi del ciclo.
    • L'ipotiroidismo o un malfunzionamento della tiroide, che può influire sulla frequenza delle mestruazioni.
    • Un tumore benigno nella ghiandola pituitaria che interferisce con gli ormoni.
    • Una menopausa prematura che si verifica, a volte, nelle donne che hanno meno di 40 anni.
    • Un problema strutturale nel sistema riproduttivo che può causare la mancanza di mestruazioni. L'origine del problema potrebbe essere qualche cicatrice uterina, la mancanza degli organi riproduttivi o anche altre anomalie dell'apparato sessuale.

Consigli

  • Esponiti alla luce del sole! La vitamina D è essenziale per assorbire il calcio e per altre numerose funzioni dell'organismo. Una sua carenza può provocare un rallentamento della funzionalità della ghiandola paratiroidea, oltre ad altri effetti diretti sugli ormoni sessuali, come gli estrogeni. Recenti studi hanno rilevato che l'alimentazione e gli integratori da soli non sono sufficienti per garantire l'adeguato assorbimento di questa vitamina. Si consiglia pertanto di esporsi alla luce diretta del sole almeno 15 minuti ogni giorno, con alcune parti del corpo nude e senza protezione.
  • Durante il periodo in cui stai cercando di indurre le mestruazioni, assicurati di avere sempre con te assorbenti, tamponi e tutto il necessario.
  • Bevi ogni giorno 3-4 tazze di tè verde o qualche altro infuso per stimolare il flusso.
  • Assicurati di mangiare molti alimenti ricchi di ferro durante il ciclo mestruale, come la carne rossa e i tuorlo d'uovo per reintegrare l'emoglobina che perdi con il flusso di sangue.
  • Le terapie naturali non possono invertire il processo di invecchiamento o stimolare le mestruazioni nelle donne che sono o stanno entrando in menopausa.
  • Non esagerare mai nei tentativi per stimolare il flusso, perché potresti farti del male. Ricordati di avere sempre con te qualche assorbente ovunque vai.

Avvertenze

  • Non cercare mai di indurre il ciclo se pensi di essere incinta. Se hai delle mestruazioni regolari, ci sono molte probabilità che tu non sia incinta, ma un ciclo anticipato e anomalo potrebbe essere in realtà un aborto spontaneo. Alcune donne possono avere delle regolari perdite di sangue anche durante la gravidanza, quindi potresti essere ugualmente incinta anche se hai il ciclo. Cercare di stimolare le mestruazioni potrebbe essere pericoloso per il feto. Impara a conoscere le caratteristiche del tuo ciclo per capire se puoi essere incinta o meno e non essere così ingenua o sciocca da pensare che non puoi restare incinta se non hai mai avuto le mestruazioni.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 71 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Salute Donna

In altre lingue:

English: Induce a Period, Español: forzar el ciclo menstrual, Português: Forçar uma Menstruação, Nederlands: Je menstruatie opwekken, 中文: 催促月经的到来(催经), Русский: вызвать менструацию, Deutsch: Eine Periode erzwingen, Français: déclencher ses règles, Čeština: Jak vyvolat menstruaci, 日本語: 生理を早める, Bahasa Indonesia: Mempercepat Datangnya Haid, العربية: تحفيز الدورة الشهرية, 한국어: 정상적으로 생리를 유도하는 방법, Tiếng Việt: Kích thích Kinh nguyệt Đến sớm, हिन्दी: पीरियड शुरू कराएं, Türkçe: Âdet Nasıl Başlatılır, ไทย: กระตุ้นให้เมนส์มาโดยใช้วิตามินซี

Questa pagina è stata letta 1 246 746 volte.
Hai trovato utile questo articolo?