Come Studiare

Scritto in collaborazione con: Rachel Scoggins, PhD

In questo Articolo:Prepararsi allo StudioPreparare lo Spazio di StudioUsare Tecniche di Studio EfficaciStudiare più EfficientementeSommario dell'ArticoloVideo30 Riferimenti

Ti sei seduto per studiare, ma come trasferire questa mole di informazioni dai libri e dagli appunti alla tua mente? E come fare in modo che ci rimanga? Devi sviluppare buone abitudini di studio. All'inizio è necessario fare un certo sforzo per cambiare i propri metodi di apprendimento, ma dopo un po' diventerà più semplice e ti verrà naturale.

Parte 1
Prepararsi allo Studio

  1. 1
    Organizza il tuo tempo. Stabilisci un programma settimanale e, quotidianamente, dedica una certa quantità di ore allo studio. Questa abitudine migliorerà anche i tuoi voti. Il piano varia a seconda di diversi fattori: vai alle superiori o all'università? Qual è il tuo campo di studio? Assicurati di seguire un programma realistico. Non dimenticare di pianificare tutto: cibo, vestiti, spostamenti, lezioni teoriche e pratiche [1].
    • Devi equilibrare scuola, lavoro e attività esterne. Se hai più di un problema a seguire le lezioni ed essere costante con lo studio, sarebbe meglio rinunciare alle attività pomeridiane o extrascolastiche finché i voti non saranno migliorati. Devi assegnare delle priorità in fatto di tempo. Ricorda: l'istruzione viene prima di tutto [2].
    • Per le lezioni universitarie, dovresti basare la quantità di ore di studio dedicate a ogni materia sulla difficoltà del corso e sui relativi crediti. Per esempio, se segui un corso di fisica molto difficile da 9 crediti, devi calcolare 25 ore di impegno personale per credito (è questo lo standard previsto dalle università italiane), quindi 225 ore totali per prepararti all'esame. Se hai un corso di letteratura da 6 crediti, caratterizzato da una difficoltà media, moltiplica 25 per 6, quindi avrai bisogno di 150 ore per prepararti all'esame [3].
  2. 2
    Acquisisci un ritmo compatibile con le tue esigenze. Individua la velocità di studio più indicata per te e regolati di conseguenza. Alcuni concetti o corsi ti risulteranno più naturali, quindi puoi studiare più velocemente. Altre materie potrebbero richiederti il doppio dell'impegno. Prenditi tutto il tempo necessario e studia in base alle tue esigenze.
    • Se studi più lentamente, ricorda che avrai bisogno di più tempo per imparare [4].
  3. 3
    Dormi a sufficienza. Ritagliati abbastanza tempo per dormire bene. Riposare adeguatamente ogni notte ti permetterà di sfruttare al meglio le ore dedicate allo studio. È importante durante il quadrimestre o il semestre, e lo è ancora di più poco prima degli esami. Alcuni studi hanno dimostrato che un sonno di qualità ha impatto sui test perché migliora la memoria e l'attenzione [5]. Rimanere in piedi tutta la notte per studiare sembrerà una buona idea, sul momento, ma cerca di evitare queste sessioni intense. Se studi nel corso delle settimane, non ne avrai affatto bisogno. Dormire bene ti aiuterà a rendere meglio [6].
    • Se nonostante i tuoi grandi sforzi finisci comunque per dormire poco, fai un breve pisolino prima di studiare. Limitati a 15-30 minuti. Al risveglio fai un po' di attività fisica (come faresti durante una pausa) poco prima di metterti sui libri.
  4. 4
    Libera la mente. Se hai molte cose a cui pensare, prenditi un momento per scrivere degli appunti riguardo alle tue preoccupazioni e ai tuoi sentimenti prima di iniziare a studiare. Questo ti aiuterà a rischiarare la mente e concentrarti completamente sul lavoro.
  5. 5
    Elimina le distrazioni elettroniche. Quando studi, i dispositivi elettronici possono distrarre la tua attenzione. Sono collegati ai social network, ricevono SMS, e internet può farti pensare ad altro. Imposta la modalità silenziosa sul cellulare o tienilo nello zaino, così non ti distrarrà qualora dovessero chiamarti o mandarti un messaggio. Se puoi, non aprire il portatile né collegarlo al web.
    • Se vieni facilmente distratto da social network come YouTube, Facebook e così via, scarica un'applicazione per bloccare istantaneamente sul computer alcuni dei siti più deleteri per la tua attenzione. Una volta finito di studiare puoi sbloccare l'accesso a tutte le pagine e usarle normalmente [7].

Parte 2
Preparare lo Spazio di Studio

  1. 1
    Trova uno spazio favorevole per lo studio. Adibiscilo unicamente a questa attività. Dovresti stare comodo, così imparare sarà più gradevole. Se detesti sederti a un tavolo della biblioteca, allora individua un posto più piacevole, come un divano o un pouf. Cerca di indossare vestiti comodi, come una felpa morbida e un paio di pantaloni da yoga [8]. Il luogo in cui studi dovrebbe essere privo di distrazioni e relativamente tranquillo [9].
    • Non scegliere un posto talmente comodo da rischiare di addormentarti. Devi sentirti a tuo agio, ma non appisolarti. Quando sei stanco, il letto non è il posto migliore per studiare.
    • Il traffico stradale che senti dalla finestra e le conversazioni bisbigliate tipiche di una biblioteca emettono un rumore bianco accettabile, però se vieni interrotto dalla tua famiglia o qualcuno accende la musica a un volume elevato nella stanza accanto alla tua non riuscirai a concentrarti: dovresti andare in un posto in cui nessuno ti distrarrà.
  2. 2
    Scegli attentamente la musica di sottofondo. Qualcuno preferisce studiare in silenzio, altri con della musica di sottofondo, che può infatti essere benefica perché ti aiuta a calmarti, migliora lo spirito e motiva. Tuttavia scegli musica strumentale, ovvero priva di testi, come quella classica, trance, barocca o le colonne sonore [10].
    • Se non ti distrae, ascolta della musica cantata di tuo gradimento. Evita però quella che ti distrae dallo studio. Magari sei in grado di studiare con un sottofondo di musica rock cantata, mentre non ci riesci con il pop. Cerca di capire cosa fa al caso tuo.
    • Assicurati di mantenere la musica a un volume moderato o basso. Quella ad alto volume può distrarti, mentre quella bassa può stimolare l'apprendimento.
    • Evita la radio. Le pubblicità e la voce dei DJ possono distrarti dallo studio [11].
  3. 3
    Ascolta suoni di sottofondo. Possono aiutarti a entrare nell'atmosfera giusta e concentrarti sullo studio senza distrarti. I suoni della natura, come cascate, pioggia, tuoni e rumori della giungla, possono generare abbastanza “rumore bianco” da permetterti di concentrarti e bloccare altri rumori. Esistono molti siti su cui trovare questi tipi di suoni, YouTube incluso [12].
  4. 4
    Spegni la televisione. Generalmente lasciarla accesa mentre studi è una pessima idea. Può essere una grande fonte di distrazione; invece di concentrarti sul libro finisci per guardare il programma o il film trasmesso in quel momento. Inoltre, le voci distraggono parecchio perché impegnano il centro del cervello dedicato al linguaggio [13].
  5. 5
    Fai spuntini intelligenti. Mangia cibi sani e nutrienti mentre studi ed evita gli alimenti pieni di zuccheri e grassi. Preferisci i cibi che ti danno energia, come la frutta, o che ti fanno sentire sazio, come verdure e frutta secca. Se hai voglia di dolce, preferisci il cioccolato fondente. Bevi dell'acqua per mantenere livelli di idratazione ottimali, mentre il tè ti risolleva quando ti senti giù.
    • Evita i cibi contenenti grandi quantità di zuccheri e carboidrati, come alimenti dalla cottura istantanea, patatine e dolciumi. Non bere energy drink e bevande gassate: contengono molti zuccheri, che causeranno un crollo energetico. Se bevi il caffè, evita di riempirlo di zucchero [14].
    • Prepara gli spuntini prima di iniziare a studiare, così non ti verrà fame e non dovrai alzarti per cercare il cibo.

Parte 3
Usare Tecniche di Studio Efficaci

  1. 1
    Utilizza la tecnica SQ3R. Si tratta di un metodo di studio che implica una lettura attiva per aiutarti a capire e iniziare ad assimilare i concetti. Questa strategia ti permette di avere una panoramica generale dell'argomento e analizzare attivamente il contenuto di un capitolo o un articolo, in modo da prepararti con efficacia alla lettura.
    • Inizia con la S, che sta per Survey, "ricerca". Questo significa che devi dare un'occhiata al capitolo in cerca di tabelle, figure, titoli e altre parole in grassetto.
    • Poi, passa alla Q, che sta per Question, "domanda". Trasforma ogni titolo in una domanda.
    • Passa alla prima R di Read, "leggere". Leggi il capitolo cercando di dare risposta alle domande create in base ai titoli.
    • Passa alla seconda R di Recite, "enunciare". Rispondi a voce alle domande e ripeti tutte le informazioni più importanti che ricordi dalla lettura del capitolo.
    • Passa alla terza R di Review, "ripassare". Ripassa il capitolo per assicurarti di includere tutte le idee principali. Poi, pensa al motivo per cui sono importanti [15].
  2. 2
    Usa la strategia chiamata THIEVES. Quando inizi a studiare un nuovo capitolo, le informazioni che contiene saranno molto più significative e facili da acquisire dopo averle esaminate in maniera generale con il metodo THIEVES, acronimo inglese che sta per Title, "titolo", Headings/subheadings, "titoli dei capitoli/sottotitoli", Introduction, "introduzione", Every first sentence in a paragraph, "ogni prima frase di un paragrafo", Visuals and vocabulary, "parti visive e vocabolario", End of chapter questions, "domande alle fine del capitolo", Summary, "riassunto".
    • Parti dal titolo. Che cosa ti dice il titolo in merito al brano/articolo/capitolo scelto? Che cosa sai già sull'argomento? A che cosa dovresti pensare mentre leggi? Questo ti aiuterà a dare una cornice la lettura.
    • Passa all'introduzione. Che cosa ti dice l'introduzione sul testo?
    • Esamina i titoli e i sottotitoli dei paragrafi. Che cosa ti dicono in merito a quello che leggerai? Trasforma ogni titolo e sottotitolo in una domanda per aiutarti a guidare la lettura.
    • Leggi la prima frase di ogni paragrafo. Generalmente racchiudono l'argomento di cui si parlerà e ti aiutano a pensare alla tematica di ogni paragrafo.
    • Considera gli elementi visivi e il vocabolario. Ciò include tabelle, grafici, schemi, parole in grassetto, in corsivo e sottolineate, termini o paragrafi di colori diversi e liste numeriche.
    • Leggi le domande alla fine del capitolo. Quali concetti dovresti sapere una volta che avrai finito di leggerlo? Mentre leggi, tieni a mente queste domande.
    • Dai un'occhiata al riassunto del capitolo per farti un'idea dell'argomento prima di leggerlo nella sua interezza [16].
  3. 3
    Evidenzia i dettagli importanti. Usa un evidenziatore o sottolinea i punti principali del corpo del testo, in modo da poterli rintracciare più facilmente quando ripasserai i concetti [17]. Non evidenziare tutto: sarebbe inutile. Invece, sottolinea solo le espressioni e le parole più significative [18]. È anche utile scrivere delle note a matita sui margini; sintetizza a parole tue o commenta i punti principali.
    • Puoi anche leggere solo queste parti allo scopo di ripassare velocemente i concetti che hai imparato mentre sono ancora freschi nella memoria. Questo ti aiuterà ad assimilare i punti principali.
    • Se il libro di testo ti è stato prestato, allora puoi attaccare post-it colorati di vario tipo accanto alle frasi o ai paragrafi più importanti. Annota i tuoi commenti su questi bigliettini e sistemali in posti strategici.
    • Inoltre, è utile ripassare periodicamente in questo modo per rinfrescare nella mente i punti principali che hai già imparato. È necessario per ricordare una grande quantità di informazioni per un periodo prolungato, in vista di un esame finale o parziale, scritto o orale che sia.
  4. 4
    Sintetizza o fai una scaletta dei concetti. Un metodo di studio utile consiste nello scrivere i concetti tratti dagli appunti e dal libro a parole tue. In questo modo puoi pensare in maniera autonoma, senza usare il linguaggio del manuale. Incorpora i riassunti negli appunti, se c'è un collegamento. Puoi anche fare una scaletta. Organizzala in base alle idee principali e considera solo i punti secondari più importanti [19].
    • Se hai abbastanza privacy, è utile anche enunciare ad alta voce i riassunti allo scopo di coinvolgere più sensi. Se hai uno stile di apprendimento uditivo o impari meglio quando ripeti ad alta voce, allora questo metodo potrebbe aiutarti.
    • Se hai difficoltà a riassumere i concetti in modo tale da assimilarli, prova a insegnarli a qualcun altro. Fingi di essere un professore e di avere di fronte a te uno studente che non sa niente dell'argomento. Puoi anche scrivere un nuovo articolo su wikiHow! Per esempio, questa guida è stata scritta da uno studente di terza elementare.
    • Quando fai riassunti, usa colori diversi. Il cervello ricorda le informazioni più facilmente quando vengono associate a un colore.
  5. 5
    Crea flashcard. Questo metodo solitamente richiede dei bigliettini. Scrivi una domanda, un termine o un'idea sulla facciata della card e la risposta sul retro. È una tecnica pratica perché puoi portare le flashcard con te e studiare mentre aspetti l'autobus, in attesa che inizi una lezione o nei momenti di noia [20].
    • Puoi anche scaricare dei programmi per evitare che i bigliettini occupino troppo spazio ed eliminare i costi necessari per crearli. È inoltre possibile usare un classico foglio di carta piegato in verticale. Dopo averlo piegato, scrivi la domanda sulla facciata frontale; aprilo per scrivere la risposta all'interno. Continua a porti delle domande finché non sarai in grado di rispondere in maniera sicura. Ricorda, repetita iuvant.
    • Puoi anche trasformare gli appunti in flashcard usando il sistema di Cornell, che implica il raggruppamento degli appunti intorno a certe parole chiave. In questo modo, puoi porti delle domande in un secondo momento coprendo gli appunti e provando a ricordare i concetti mentre vedi solo la parola chiave [21].
  6. 6
    Fai delle associazioni. Il modo più efficace per assimilare le informazioni è collegarle a quelle già esistenti e fissate nella tua mente. Usare tecniche mnemoniche può aiutarti a ricordare serie di dati difficili o consistenti.
    • Sfrutta al massimo il tuo stile di apprendimento. Pensa a quello che hai imparato già e che ricordi facilmente: testi di canzoni? coreografie? immagini? Adattali alle tue abitudini di studio. Se hai difficoltà a memorizzare un concetto, scrivi un jingle accattivante al riguardo (oppure un testo musicale, adeguandolo alla melodia della tua canzone preferita). Puoi anche realizzare una coreografia rappresentativa o disegnare un fumetto. Meglio che sia tutto sciocco e stravagante: la maggior parte delle persone tende a ricordare i concetti espressi in questo modo con più efficacia rispetto a quelli enunciati in maniera noiosa.
    • Utilizza tecniche mnemoniche. Riorganizza le informazioni in una sequenza che trovi significativa. Per esempio, se vuoi ricordare le note della scala di Sol maggiore, crea la frase: Sai La Storia Di Re Mida, Fabio? (Sol, La, Si, Do, Re, Mi, Fa). È molto più facile ricordare una frase che una serie di note a caso [22]. Puoi anche costruire un palazzo della memoria o usare la tecnica della stanza romana, molto utile per ricordare qualcosa in ordine cronologico, come la lista delle prime 13 colonie americane. Se la lista è corta, associa gli elementi utilizzando un'immagine nella tua testa.
    • Organizza le informazioni con una mappa mentale. Il risultato finale dello schema dovrebbe avere una struttura simile a una rete di parole e idee in qualche modo collegate nella mente dello scrittore.
    • Usa le tue capacità di visualizzazione. Costruisci un film nella tua testa che illustri il concetto che stai cercando di ricordare e ripetilo diverse volte. Immagina ogni piccolo dettaglio. Utilizza i sensi: qual è l'odore? L'aspetto? La sensazione? Il suono? Il gusto?
  7. 7
    Spezza i concetti in parti più piccole. Un metodo di apprendimento utile consiste nel suddividere gli argomenti in sezioni inferiori. Questo ti aiuta ad assimilare le informazioni gradualmente, invece di provare a capire tutto in una volta sola. Puoi raggruppare i concetti per argomento, parole chiave o altre tecniche che ritieni sensate. Il segreto è diminuire la quantità di informazioni imparate in una sessione, in modo da poterti concentrare sull'apprendimento di queste nozioni prima di proseguire [23].
  8. 8
    Crea una lista di studio. Prova a condensare le informazioni necessarie in un unico foglio o al massimo due, se strettamente necessario. Portalo con te e guardalo ogni volta che hai momenti di pausa nei giorni che precedono l'esame. Prendi gli appunti e i capitoli e organizzali in argomenti collegati tra di loro. Estrapola i concetti più importanti [24].
    • Se li scrivi al computer, puoi esercitare un controllo maggiore sulla disposizione delle informazioni cambiando le dimensioni del carattere, gli spazi dei margini o le liste. Se impari meglio in maniera visiva, può aiutarti.

Parte 4
Studiare più Efficientemente

  1. 1
    Prenditi delle pause. Se studi per diverse ore consecutive, ogni mezz'ora circa prenditi 5 minuti di pausa. In questo modo puoi sgranchirti dopo essere stato seduto per un po'. Questo permette anche di rilassare la mente, il che può aiutarti a ricordare più efficacemente i concetti. Inoltre, ti dà una mano a non perdere la concentrazione.
    • Fai dell'attività fisica per favorire una buona circolazione arteriosa ed essere più sveglio. Esegui dei jumping jack, corri in casa, gioca con il tuo cane, fai degli squat o qualsiasi altro tipo di movimento. Realizzane abbastanza da accelerare il battito cardiaco, ma senza sfinirti.
    • Non stare sempre seduto mentre studi. Per esempio, cammina intorno al tavolo mentre ripassi le informazioni ad alta voce o appoggiati al muro quando leggi gli appunti [25].
  2. 2
    Usa una parola chiave per ritrovare la concentrazione. Individua una parola chiave collegata a quello che stai studiando e, ogni volta che perdi la concentrazione, ti senti distratto o la mente vaga altrove, inizia a ripetere questo vocabolo nella tua mente finché non sarai ritornato all'argomento giusto. Per questa tecnica, la parola chiave non deve essere un termine singolo e fisso, ma cambia in base al tuo studio o lavoro. Non ci sono regole per selezionarla e puoi usare qualsiasi parola che pensi possa aiutarti a ritrovare la concentrazione.
    • Per esempio, quando leggi un articolo sulla chitarra, puoi usare appunto questa parola chiave. Mentre leggi, ogni volta che ti senti distratto, incapace di capire o concentrarti, inizia a ripetere il termine "chitarra, chitarra, chitarra, chitarra, chitarra" finché la mente non sarà tornata all'articolo e potrai proseguire.
  3. 3
    Prendi buoni appunti. Assicurati di annotare tutto in maniera corretta, quando sei a lezione. Questo non significa essere ordinato o scrivere frasi complete, ma cogliere tutte le informazioni importanti. Per esempio, a volte potresti scrivere un termine detto dall'insegnante, per poi cercare la definizione a casa e trascriverla su un quaderno. Cerca di scrivere tutto quello che puoi.
    • Prendere buoni appunti a lezione ti obbligherà a essere sveglio e stare attento a tutto quello che succede in classe. Ti aiuterà anche a evitare di addormentarti.
    • Usa le abbreviazioni. Questo ti aiuta ad annotare velocemente le parole, senza scriverle in maniera completa. Cerca di creare un sistema di abbreviazioni personale o usa quelle già esistenti, come "es." al posto di "esempio", "min." al posto di "minimo", "c.d." al posto di "cosiddetto" e "par." al posto di "paragrafo".
    • Quando in classe ti vengono in mente delle domande, ponile subito. Intervieni nelle discussioni a lezione. Un altro modo per porti domande o creare collegamenti è scriverli ai margini degli appunti. Puoi guardarli quando sei a casa per trovare una risposta o approfondire una relazione mentre studi [26].
  4. 4
    Riscrivi gli appunti a casa. Quando lo fai, concentrati sulla registrazione delle informazioni, non sulla comprensione o l'ordine. Riscrivili il prima possibile dopo la lezione, quando i concetti sono freschi nella tua mente. In questo modo puoi completare totalmente le parti mancanti grazie alla memoria. Il procedimento di riscrittura è un approccio più attivo allo studio, perché coinvolge direttamente la mente nell'assorbimento delle informazioni. Se leggi e basta, puoi perdere facilmente la concentrazione. Scrivere ti obbliga a pensare ai concetti [27].
    • Questo non significa che tu non debba provare a capire o organizzare gli appunti. Evita solo di sprecare tempo per fare qualcosa in classe quando puoi occupartene o sistemarlo a casa. Gli appunti presi a lezione vanno considerati una bozza.
    • Potresti trovare più facile tenere due quaderni: uno per gli appunti presi a lezione, un altro per quelli riscritti.
    • Alcune persone scrivono al computer gli appunti, altre trovano che la scrittura manuale aiuti a memorizzarli meglio.
    • Più parafrasi fai, meglio è. Lo stesso vale per il disegno. Per esempio, se studi anatomia, ridisegna a memoria il sistema che stai assimilando.
  5. 5
    Rendi interessante lo studio. Le argomentazioni logiche non ti motiveranno a studiare. Pensare "Se studio molto, mi laureerò e otterrò un buon lavoro" non ti sembrerà allettante. Trova qualcosa di appassionante, mentre impari. Cerca di capire la bellezza di ogni materia e, soprattutto, prova a collegarla a eventi della tua vita e aspetti di tuo interesse.
    • Questo collegamento può essere consapevole, per esempio decidi di elaborare reazioni chimiche, esperimenti fisici o calcoli matematici manuali allo scopo di dimostrare una formula, o inconsapevole, come andare al parco, guardare le foglie e pensare: "Uhm, fammi ripassare le parti della foglia che ho imparato a lezione la settimana scorsa".
    • Usa la creatività per studiare. Prova a inventare delle storie che si adattino alle informazioni che stai studiando. Per esempio, cerca di scrivere un racconto in cui tutti i soggetti inizino per S, tutti gli oggetti per O e non ci siano verbi contenenti la V. Prova a creare una storia sensata con il lessico che devi imparare, con le figure storiche o altre parole chiave [28].
  6. 6
    Studia prima le materie difficili. Occupati delle discipline o dei concetti più complessi all'inizio della sessione di studio. In questo modo hai abbastanza tempo per assorbirli e ti sentirai più energico e sveglio. Lascia per ultime quelle più facili [29].
    • Impara prima i fatti più importanti. Non leggere solo i capitoli dall'inizio alla fine, fermandoti per memorizzare ogni nuova informazione che vedi. I nuovi concetti vengono acquisiti molto più facilmente quando puoi relazionarli ai materiali che conosci già. Non sprecare troppo tempo per apprendere nozioni che non saranno argomento di esame. Concentra tutta la tua energia sulle informazioni importanti.
  7. 7
    Studia il lessico importante. Nel capitolo, cerca liste di parole o termini in grassetto. Vedi se il libro ha una sezione lessicale, un glossario o una lista di termini, e assicurati di capirli a fondo. Non devi memorizzarli tutti, ma cerca di concentrarti su quelli fondamentali: ogni volta che in un campo particolare esiste un concetto importante, solitamente c'è un vocabolo speciale che fa riferimento a esso. Impara queste parole e cerca di usarle scorrevolmente: ti sarà di grande aiuto per padroneggiare la materia in sé.
  8. 8
    Forma un gruppo di studio. Riunisciti con 3-4 amici o compagni di scuola e chiedi a tutti di portare delle flashcard. Scambiatevele e fatevi delle domande. Se qualcuno ha dei dubbi su un concetto, spiegatevelo a vicenda a turno. Meglio ancora, trasforma la sessione di studio in un gioco stile Trivial Pursuit.
    • Dividi i concetti tra i membri e chiedi a ognuno di loro di insegnare o spiegare questo argomento al resto del gruppo.
    • Dividi il gruppo in sottogruppi e assegna a ciascuno di essi un capitolo, in modo da riassumerne i concetti chiave. I sottogruppi possono poi presentarli al resto del gruppo, creare una scaletta o un riassunto di una pagina per gli altri [30].
    • Organizza un gruppo di studio settimanale. Ogni settimana, dedicala a un nuovo argomento. In questo modo studi nel corso di tutto il quadrimestre o semestre, non solo alla fine.
    • Assicurati di chiamare persone effettivamente interessate a studiare.

wikiHow Video: Come Studiare

Guarda
Did this video help you?
Guarda di nuovo

Sommario dell'ArticoloX

Per studiare in modo efficace, inizia riducendo al minimo le distrazioni. Prova a silenziare il telefono e a evitare i social, in modo da concentrarti completamente sul materiale di studio. Tuttavia, dovresti fare una pausa di 10 minuti ogni ora per ricaricarti e recuperare la concentrazione. Mentre studi, fermati di tanto in tanto per riassumere con parole tue il materiale che stai leggendo; questo ti aiuterà a ricordarlo meglio. Quando hai quasi finito la sessione di studio, impiega un po' di tempo per riepilogare tutto quello che hai letto in una o due pagine di appunti, in modo da avere tutte le informazioni nello stesso posto. Grazie a questo metodo avrai la possibilità di fare un ripasso veloce prima dell'esame.

Consigli

  • Invece di memorizzare solo quello che hai imparato, dovresti anche assicurarti di capirlo abbastanza bene da poterlo spiegare a una persona che non sa niente di quell'argomento.
  • Studiare con un compagno che prende sul serio la materia, proprio come te, può motivarti a impegnarti di più. Organizzate la sessione di studio in parti, ripassate gli appunti, fate una scaletta dei capitoli e discutete dei vari concetti (provate a insegnarveli a vicenda, in modo che entrambi siate sicuri di averli capiti).
  • Ispirati a migliorare leggendo citazioni che ti diano la carica e ti motivino.
  • Studia una sola materia alla volta, altrimenti potresti farti distrarre da quello che devi imparare dopo.
  • Se puoi, è utile premiarti concedendoti una gratifica speciale dopo aver finito un lavoro importante.
  • Non rimandare: inizia a studiare presto per evitare di stressarti. Abituati a non procrastinare: è una pessima abitudine. Alla fine sarai felice di aver studiato regolarmente, senza ridurti all'ultimo minuto.
  • Ogni volta che finisci un paragrafo, premiati per motivarti.

Avvertenze

  • Evita la tentazione di rimandare. Concentra i tuoi sforzi in maniera mirata, senza divagare. In caso contrario, perderai tempo e te ne pentirai.
  • Se non riesci a concentrarti perché sei troppo teso o c'è qualcosa che ti preoccupa, potrebbe essere necessario imparare a controllare le tue emozioni prima di poter studiare regolarmente e con successo. Se non sei in grado di farlo da solo, potrebbe essere necessario consultare uno psicologo.

Riferimenti

  1. http://scs.tamu.edu/?q=node/74
  2. http://www.cse.buffalo.edu/~rapaport/howtostudy.html
  3. http://www.usu.edu/arc/idea_sheets/pdf/estimate_study_hours.pdf
  4. http://www.dummies.com/how-to/content/how-to-study-in-six-simple-steps.pageCd-storyboard,pageNum-7.html#slideshow
  5. https://soundofsleep.com/natural-sleep/study-habits/
  6. http://teenshealth.org/teen/school_jobs/studysmart/testing_tips.html
  7. http://hackmystudy.com/how-to-focus-and-concentrate-while-studying/
  8. http://www.dummies.com/how-to/content/how-to-study-in-six-simple-steps.html
  9. http://scs.tamu.edu/?q=node/74

Mostra altro ... (21)

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Rachel Scoggins, PhD. Rachel Scoggins lavora come Docente di Inglese alla Lander University. Ha terminato il Dottorato di Ricerca in Studi Letterari alla Georgia State University nel 2016.

Categorie: Cose di Scuola | Tecniche di Apprendimento

In altre lingue:

English: Study, Español: estudiar, Deutsch: Richtig lernen, Português: Estudar, Français: étudier, Nederlands: Studeren, Русский: правильно учиться, 中文: 学习, Čeština: Jak se učit, العربية: المذاكرة, हिन्दी: पढ़ाई करें, Tiếng Việt: Học, 日本語: 効果的に勉強する, ไทย: ทบทวนบทเรียน, 한국어: 공부 잘 하는 법, Türkçe: Nasıl Ders Çalışılır

Questa pagina è stata letta 208 934 volte.
Hai trovato utile questo articolo?