Scarica PDF Scarica PDF

Hai procrastinato troppo e ti sei ridotto all'ultimo giorno prima di un compito in classe o un esame? Niente panico! Con la giusta quantità di concentrazione e disciplina, puoi ancora riuscire a ottenere un buon voto studiando in un solo giorno. Bisognerebbe cominciare a prepararsi almeno una settimana prima, ma gli imprevisti possono capitare. Esistono dei metodi di studio che permettono di dare il meglio con solo ventiquattr'ore a disposizione.

Parte 1 di 3:
Creare un Ambiente Adatto allo Studio

  1. 1
    Trova un nuovo posto in cui studiare. Dev'essere lontano da qualunque tentazione, come il letto o gli amici. Cambiare ambiente ti permetterà di concentrarti esclusivamente sullo studio.
    • Assicurati di trovare un posto in cui poter rimanere a lungo. Una stanza tranquilla, una biblioteca, una caffetteria e la tua scrivania sono opzioni ideali.
  2. 2
    Porta tutto il materiale necessario. Fai una lista degli oggetti essenziali per lo studio, in modo da non dimenticare nulla. L'elenco può includere il libro di testo, gli appunti, il computer, post-it, evidenziatori, snack e qualsiasi altra cosa di cui potresti avere bisogno.
    • Non portare nulla che possa distrarti.
  3. 3
    Spegni il telefono. A meno che non ti serva per studiare, tienilo spento per lunghi lassi di tempo mentre studi. In questo modo, ridurrai le probabilità di distrarti e riuscirai a rimanere concentrato più a lungo.
  4. 4
    Decidi con chi studiare. Con un tempo così limitato a disposizione, probabilmente è meglio studiare da soli. Tuttavia, a volte è utile lavorare con un piccolo gruppo di persone per confrontare gli appunti e analizzare insieme i concetti.[1] Se ritieni che un gruppo di studio possa aiutarti, scegli compagni che siano al tuo stesso livello, in modo che non ti rallentino.
    • Evita di studiare solo con i tuoi amici. È facile distrarsi se si è circondati da persone con cui si ha molta confidenza. Il gruppo di studio dovrebbe includere qualcuno che conosci solo perché andate a scuola insieme o perché dovete fare lo stesso esame.[2]
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Scegliere Metodi di Studio Efficaci

  1. 1
    Rivedi gli appunti. Se non ne hai, chiedili a qualcuno di cui ti fidi. Rileggere gli appunti è fondamentale, ma non è sufficiente: individua ed evidenzia le parole e i concetti chiave; puoi anche usare i post-it per contrassegnare le parti più importanti.
    • Prova a riassumere gli appunti, scrivendo una sintesi di ogni capitolo o concetto principale su fogli separati.[3] Usa un linguaggio semplice e chiaro. Questi riassunti costituiranno degli ottimi punti di riferimento durante l'intera giornata di studio.
    • Leggi gli appunti in ordine sparso mentre li rivedi. Ti permetterà di considerare ogni informazione a sé, anziché come parte di una sequenza.
  2. 2
    Ripeti ad alta voce le informazioni a mano a mano che le rivedi. Il cervello le assimilerà meglio se le pronunci e le ascolti invece di limitarti a leggerle.
    • Prova a spiegare un capitolo o un concetto a uno studente immaginario.[4] Questo ti costringerà ad articolare in modo completo l'argomento; a quel punto, ti sarà chiaro se hai padronanza dei contenuti o se hai ancora delle lacune. Puoi farlo anche con un gruppo di studio o un compagno.
  3. 3
    Usa delle tecniche di memorizzazione. Esistono trucchetti molto utili per i ripassi dell'ultimo minuto.
    • Riscrivere le informazioni più e più volte può aiutare a fissarle nella mente. Devi ricopiarle almeno tre volte affinché questo metodo funzioni.
    • Ricorri a strumenti mnemonici. Si tratta di tecniche che aiutano il cervello a trattenere le informazioni: inventa rime, acronimi e canzoni a cui associare i concetti; riuscirai così a ricordarli meglio.
  4. 4
    Crea delle flash card. Scrivi i termini e le loro definizioni complete su una serie di cartoncini. Potrai usare queste schede per testare le tue conoscenze durante la giornata e persino il giorno stesso del compito o dell'esame, perché potrai rivederle sull'autobus o poco prima di iniziare.[5]
  5. 5
    Lavora sul libro di testo in modo efficiente. Rileggerlo soltanto non basta per memorizzare tutto, specialmente quando si ha solo un giorno per studiare. Individua le sinossi dei capitoli e le parole chiave in grassetto; presta particolare attenzione alle introduzioni e alle conclusioni dei capitoli, perché di solito contengono essenziali informazioni di riepilogo.
    • Rispondi alle domande di ripasso alla fine di ogni capitolo o del libro. È importante mettersi alla prova ogni volta che è possibile per valutare meglio su cosa si deve ancora lavorare.
  6. 6
    Crea una guida per lo studio. È un modo efficace per costringerti a rivedere tutto il materiale; può anche rivelarsi utile per fare un rapido ripasso il giorno del compito. Scrivi una lista di tutte le cose che devi sapere, compresi i termini chiave, le date e i concetti. Quindi, completa ogni area inserendo elementi tratti dai tuoi appunti. Riscrivere le informazioni usando parole tue (al computer o a mano) ti aiuterà a fissarle nella mente.
    • Essendo a corto di tempo, potresti essere tentato di prendere in prestito gli schemi di un amico o un compagno di classe che li ha già creati per sé. Tuttavia, lavorarci in modo autonomo ti aiuterebbe a memorizzare meglio le informazioni, perché saresti costretto a riscriverle materialmente formulandole con parole tue.
  7. 7
    Studia in base al tipo di prova che dovrai sostenere. Anche se il tempo stringe, devi prepararti adeguatamente per la specifica tipologia di test che ti aspetta. Fai riferimento al programma o alle indicazioni dell'insegnante per sapere come si svolgerà il compito. Se non sei sicuro, contatta un compagno di classe per informarti al riguardo.
    • Se si tratta di un test a risposta multipla, probabilmente le domande verteranno su piccoli dettagli e informazioni specifiche, oltre che su vocabolario e definizioni. Altre domande che si incontrano spesso in questo tipo di test riguardano sequenze logiche o cronologiche, passaggi e fasi, somiglianze e differenze tra elementi. Per quanto possa essere difficile memorizzare tanti piccoli dettagli in una quantità limitata di tempo, devi concentrarti su aree specifiche anziché cercare di dominare l'intera materia.[6]
    • Se si tratta di domande a risposta breve o lunga, dovrai dimostrare di avere una buona comprensione di temi e concetti più ampi. Prova a preparare alcune domande basandoti sul libro di testo e sul programma. Cronometrati per 15 minuti e scrivi uno schema dettagliato per ogni domanda, come se dovessi sviluppare un intero elaborato. Memorizza alcuni esempi e termini chiave con cui supportare le tue risposte nel compito vero e proprio.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Stabilire un Programma di Studio

  1. 1
    Assicurati di sapere con esattezza che cosa devi studiare. È importante avere ben chiaro quali sono gli argomenti del compito, che si tratti di periodi storici, teorie scientifiche o equazioni matematiche. Se hai dei dubbi, chiedi a un compagno di classe su quali argomenti verterà il test. Questo è essenziale per poter svolgere bene la prova, specialmente con così poco tempo a disposizione per prepararsi.
  2. 2
    Crea un programma.[7] Suddividi la giornata in blocchi, quindi decidi su che cosa ti concentrerai in ciascun intervallo di ore. Ricorda di concederti abbastanza ore di sonno.
  3. 3
    Stila una lista di tutto quello che devi sapere. Esamina il programma o le dispense che ti ha consegnato l'insegnante. Cerca di capire esattamente quali argomenti vengono affrontati e fai un elenco del materiale da ripassare.
  4. 4
    Concediti pause frequenti per non esaurire le energie. Prova a studiare per 45 minuti di fila, per poi fare un break di 15 minuti. Durante la pausa, sentiti libero di controllare le e-mail, usare il telefono o alzarti per sgranchire le gambe.
    • Una buona gestione del tempo è il metodo 50/10. Studia per 50 minuti, senza interruzioni. Cerca di essere coerente: se ti fermi o ti distrai, fai partire di nuovo i 50 minuti. Una volta che sarai riuscito a studiare ininterrottamente per quel lasso di tempo, concediti una pausa di 10 minuti. Aumenterai notevolmente la produttività.
  5. 5
    Individua i concetti principali. Crea una lista degli elementi teorici o fattuali più importanti e assicurati di comprenderli. Dato che stai studiando all'ultimo minuto, devi prima concentrarti sulle parti più rilevanti.[8] Anche se nel compito potrebbero esserti chiesti i dettagli, è importante assimilare prima i concetti più ampi, in modo da avere un contesto in cui inserire le informazioni più specifiche.
    • Organizza i termini e le informazioni in gruppi più grandi. Questa è una tecnica chiamata "chunking" (o "scomposizione"). È più facile memorizzare i singoli concetti quando li si mette in relazione all'interno di un insieme più vasto.
  6. 6
    Rileggi le istruzioni dell'insegnante. Di solito, i professori forniscono indicazioni dettagliate e una lista degli argomenti che possono figurare nel compito. Rivedi il materiale che ti è stato consegnato per assicurarti di non aver dimenticato nulla.
    • Se è già stato distribuito, puoi anche usare il programma delle lezioni come guida per lo studio. Altrimenti puoi esaminare l'indice del libro di testo, che coinciderà almeno in parte con il programma. Sfrutta queste risorse per guardare al materiale da una prospettiva più ampia e per capire come organizzare al meglio la mole di informazioni.
    Consiglio dell'Esperto
    Nathan Fox, JD

    Nathan Fox, JD

    Esperto LSAT (test di ammissione alla facoltà di legge), LSATdemon e FoxLSAT
    Nathan Fox è un esperto e preparatore LSAT (test di ammissione alla facoltà di legge negli Stati Uniti), copresentatore del Podcast "Thinking LSAT" e co-fondatore del programma di tutoraggio "LSATdemon". Nathan ha scritto sei libri sui test LSAT, tra cui "The Fox LSAT Logical Reasoning Encyclopedia". Ha ottenuto un punteggio di 179 ai test LSAT nel febbraio del 2007 e si è laureato in Giurisprudenza alla University of California, Hastings College of the Law.
    Nathan Fox, JD
    Nathan Fox, JD
    Esperto LSAT (test di ammissione alla facoltà di legge), LSATdemon e FoxLSAT

    Valuta di posticipare il test, se ne hai l'opportunità. Per alcuni esami, una giornata di ripasso non è sufficiente. Affrontandoli a freddo o dopo solo un paio di settimane di studio, non otterresti buoni risultati; in alcuni casi, sono necessari circa tre mesi di preparazione. Se non hai abbastanza tempo e se è possibile, rimandalo.

    Pubblicità

Consigli

  • Fai spuntini salutari e bevi molta acqua.[9] Un'alimentazione sana aiuta il cervello a funzionare bene e a trattenere le informazioni.
  • Cerca di dormire a sufficienza. Se hai solo un giorno per studiare, probabilmente non riuscirai a dormire quanto vorresti; tuttavia, il cervello lavora meglio quando è riposato.[10] Evita quindi di passare tutta la notte sui libri: sarai molto più concentrato il giorno del test.
  • Non evidenziare o sottolineare l'intero libro, ma solo i passaggi più importanti.
  • La mattina dopo, svegliati di buon'ora e rivedi le parti evidenziate; se finisci presto, dormi ancora un po'.
  • Crea schemi e appunti che sia possibile riprendere e rivedere facilmente subito prima del test.
  • Il segreto per studiare bene è avere dedizione e autodisciplina. Tieni sempre a mente che fallire nel prepararsi vuol dire prepararsi a fallire. Trova un luogo tranquillo in cui poterti concentrare e tenere alla larga dalle distrazioni.
  • Studia prima gli argomenti più difficili, così da essere più motivato a terminare il resto del materiale.
  • Se sei predisposto a un apprendimento visivo, può esserti utile creare diagrammi e mappe mentali.
  • Non andare nel panico. Ti stresseresti inutilmente e finiresti per dimenticare tutto quello che hai imparato. Cerca di rilassarti durante le pause ascoltando un po' di musica strumentale o facendo qualche esercizio di meditazione; anche lo yoga può essere d'aiuto. In questo modo, manterrai la mente calma e serena, favorendo l'apprendimento.
  • Pensa a quello che dovrai fare dopo il compito o l'esame. Ti aiuterà a non rimuginare troppo sul giorno X e ad allentare la tensione.
Pubblicità

Avvertenze

  • Non rimanere sveglio tutta la notte: la mancanza di sonno si farà sentire durante il test – sarai meno concentrato e rischierai di commettere più errori.
  • Quando si studia all'ultimo per un compito o un esame, si cerca di incamerare una gran quantità di informazioni in una volta sola, sperando di riuscire a ripeterle al momento giusto. Trascorso un po' di tempo, è inevitabile dimenticare quello che si è memorizzato nella sessione di studio intensivo; questo può creare problemi in seguito (per esempio, in compiti o interrogazioni successivi o agli esami finali). Si dovrebbe studiare un po' ogni giorno sin dall'inizio delle lezioni; solo in questo modo si impara davvero.
  • Non parlare del compito con i tuoi amici all'ultimo minuto, perché potrebbero confonderti le idee. Rivolgiti a loro solo per chiedere cose che non sai.
Pubblicità

wikiHow Correlati

StudiareStudiare
Trovare la Motivazione per StudiareTrovare la Motivazione per Studiare
Prendere Voti AltiPrendere Voti Alti
Prendere Sempre il Massimo dei Voti senza Studiare MoltoPrendere Sempre il Massimo dei Voti senza Studiare Molto
Presentare i Numeri ai Bambini della Scuola dell'InfanziaPresentare i Numeri ai Bambini della Scuola dell'Infanzia
Arricchire il proprio VocabolarioArricchire il proprio Vocabolario
Migliorare la MemoriaMigliorare la Memoria
Prendere Appunti con il Metodo CornellPrendere Appunti con il Metodo Cornell
Memorizzare Velocemente una PoesiaMemorizzare Velocemente una Poesia
Studiare BeneStudiare Bene
Concentrarsi sullo StudioConcentrarsi sullo Studio
Ricordare Meglio le Cose che StudiRicordare Meglio le Cose che Studi
Imparare un Testo a MemoriaImparare un Testo a Memoria
Migliorare la Tua ConcentrazioneMigliorare la Tua Concentrazione
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Nathan Fox, JD
Co-redatto da:
Esperto LSAT (test di ammissione alla facoltà di legge), LSATdemon e FoxLSAT
Questo articolo è stato co-redatto da Nathan Fox, JD. Nathan Fox è un esperto e preparatore LSAT (test di ammissione alla facoltà di legge negli Stati Uniti), copresentatore del Podcast "Thinking LSAT" e co-fondatore del programma di tutoraggio "LSATdemon". Nathan ha scritto sei libri sui test LSAT, tra cui "The Fox LSAT Logical Reasoning Encyclopedia". Ha ottenuto un punteggio di 179 ai test LSAT nel febbraio del 2007 e si è laureato in Giurisprudenza alla University of California, Hastings College of the Law. Questo articolo è stato visualizzato 21 659 volte
Questa pagina è stata letta 21 659 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità