Come Suonare il Clarinetto

3 Parti:Conoscere lo StrumentoSuonare una NotaFase Successiva

Il clarinetto è uno strumento a fiato costruito in legno dal suono bellissimo e rotondo. Possiede una delle estensioni musicali più ampie di tutti gli strumenti, il che lo rende anche fra i più interessanti da imparare a suonare. È importante sapere come assemblarlo, tenerlo in mano, come produrre un suono uniforme e iniziare fin da subito a suonarlo nel modo giusto, che tu voglia entrare a far parte della banda della scuola o che voglia suonare solo per il tuo piacere personale.

Parte 1
Conoscere lo Strumento

  1. 1
    Acquista il clarinetto adatto per i tuoi scopi. Se vuoi entrare a far parte della banda della scuola, spesso l’istituto ne noleggia uno, o in alternativa rivolgiti a un negozio di articoli musicali della tua città. È molto più facile imparare a suonare uno strumento ben mantenuto e nuovo, invece che uno che è rimasto in soffitta per anni ad ammuffire. Inoltre, il noleggio è una soluzione più economica rispetto all’acquisto di un clarinetto nuovo.
    • Se sei un principiante, un modello di marca Selmer o un Buffet di legno modello E11 va più che bene. Solitamente si usa un’ancia morbida di misura compresa fra 1 e 2,5.
    • Se possiedi un vecchio clarinetto che vorresti utilizzare, portalo in un negozio di strumenti per farlo riparare. Probabilmente i tasti devono essere cambiati per essere certo di ottenere un suono chiaro dalla campana.
  2. 2
    Controlla il clarinetto e impara i nomi dei vari elementi che lo costituiscono. La maggior parte dei modelli è fornita di una custodia con degli alloggiamenti preformati per ciascun componente dello strumento. Quando giunge il momento di estrarre il clarinetto e montarlo, verifica che ci siano tutti i pezzi e che siano in buone condizioni. Ecco gli elementi che costituiscono un clarinetto, in ordine dal basso verso l’alto:
    • La campana è il componente inferiore dello strumento e agisce come un megafono.
    • La sezione inferiore del corpo del clarinetto è anche quella principale e presenta un giunto in sughero solo su una estremità.
    • La sezione superiore del corpo dello strumento è composta da altri elementi principali e presenta delle giunzioni in sughero su entrambe le estremità. Allinea il cardine in metallo presente su tutte e due le sezioni centrali per incastrarle in maniera corretta e per inserire il barilotto.
    • Il barilotto dovrebbe essere un pezzo corto (circa 7,5-10 cm) con un’estremità più piatta dell’altra.
    • Il bocchino è l’elemento superiore dello strumento e dovrebbe avere una legatura (o fascetta) in metallo o in pelle che fissa l’ancia. Allinea il bocchino con la lunga chiave dell’ottava dello strumento.
  3. to Suonare il Clarinetto
    3
    Monta il bocchino e l’ancia in modo corretto. Infila quest’ultima fra la legatura e il bocchino con la parte piatta verso l’interno dello strumento. Stringi le chiavi della fascetta finché l’ancia resta ben fissata. Non esagerare, però, per non sottoporre il bocchino a una pressione eccessiva, sii delicato.
    • Non mettere l’ancia in modo che sia più lunga del bocchino, altrimenti non riuscirai a emettere una nota. La punta dell’ancia deve essere a filo con quella del bocchino.
  4. 4
    Afferra correttamente lo strumento. Il clarinetto dovrebbe essere rivolto lontano dal corpo con un'angolazione di 45° e la campana deve superare la linea delle ginocchia. Tieni la testa alta e la schiena dritta quando suoni. È lo strumento che deve entrare nella bocca, non la bocca che deve muoversi verso il clarinetto.
    • La mano destra deve appoggiarsi sulla sezione inferiore del corpo dello strumento, il pollice si colloca sul poggiadito che si trova sul retro. Le tre dita si posizionano ciascuna sulle relative chiavi.
    • La mano sinistra afferra la sezione superiore del corpo dello strumento. Il pollice si appoggia sulla chiave di ottava che si trova sul retro. L’indice, il medio e l’anulare rimangono sulle tre chiavi principali nella parte bassa della sezione superiore.
    • Quando un dito non è coinvolto per emettere un suono, tienilo vicino ai fori, così che possa facilmente muoversi verso la chiave quando necessario. Se tieni le dita troppo lontane dal clarinetto, avrai difficoltà a suonare i passaggi veloci.
  5. to Suonare il Clarinetto
    5
    Inumidisci l’ancia prima di suonare. Se cerchi di usare un’ancia asciutta, il suono sarà sgradevole e avrai più possibilità di “steccare”. Prima di un’esibizione, devi mettere l’ancia in una piccola bottiglia o barattolo di acqua. Se bagni l’ancia con la saliva, sappi che non otterrai il tono che desideri e potresti rovinarla. Immergila in acqua quando non suoni per eliminare i batteri.
    • Inizia con un’ancia morbida, di misura compresa fra 1 e 2,5. Man mano che i muscoli della bocca si fanno più forti, puoi passare alle ance più dure.
    • Capirai che devi passare a un’ancia più dura quando il clarinetto inizierà a emettere un suono simile alla parlata di una persona con il naso chiuso. Il tuo insegnante saprà consigliarti sulla durezza dell’ancia più adatta a te.
  6. to Suonare il Clarinetto
    6
    Smonta e pulisci il clarinetto dopo ogni utilizzo. Ogni volta che lo suoni, devi smontarlo e pulirlo per proteggerlo dall’umidità che si accumula all’interno. La pulizia è un processo semplice e rapido.
    • La maggior parte dei modelli viene venduta con un panno per la pulizia che deve essere inserito all’interno dello strumento dopo ogni sessione. Il panno dovrebbe avere una stringa collegata a un’estremità che puoi usare per tirare lo straccio attraverso i vari elementi. Ci vuole solo un minuto, ma è un passaggio importante per mantenere il clarinetto in perfette condizioni.
    • Di tanto in tanto vale la pena usare un cotton fioc per pulire le zone attorno ai giunti dove si accumulano le piccole particelle di saliva.
    • Ungi gli elementi in sughero con regolarità. Potresti avere delle difficoltà a montare e smontare il clarinetto se i giunti di sughero sono secchi. Quando suoni spesso il clarinetto, puoi ungere queste giunture una volta a settimana. Non esagerare, però, altrimenti i pezzi potrebbero staccarsi.

Parte 2
Suonare una Nota

  1. 1
    Imbocca il clarinetto correttamente. La parte con l’ancia deve essere rivolta verso il basso e appoggiata sul labbro inferiore. Increspa il labbro sopra i denti inferiori per poi appoggiarvi l’ancia.
    • Mantieni la mandibola piatta. I denti dell’arcata superiore dovrebbero essere ben fermi sulla parte superiore del bocchino, sul lato opposto rispetto all’ancia.
    • Se ti limiti a mettere in bocca lo strumento e a soffiare, sarà difficile ottenere una nota. Ci vuole un po’ di tempo per imparare a conformare la bocca nella giusta posizione, che si chiama “imboccatura”.
  2. to Suonare il Clarinetto
    2
    Chiudi gli angoli della bocca attorno al bocchino. Se le labbra non sono ben sigillate, l’aria uscirà dalle fessure e non riuscirai a produrre alcun suono. Cerca di sollevare gli angoli della bocca per chiuderla ancora di più attorno allo strumento. La lingua dovrebbe puntare verso l’ancia senza però toccarla.
    • Non è semplice abituarsi a questa posizione all’inizio, e potresti accorgerti che è più facile impararla seguendo delle lezioni private.
  3. to Suonare il Clarinetto
    3
    Cerca di produrre una tonalità costante. Una volta che la bocca è nella giusta posizione, prova a soffiare e a emettere un suono. Prova con soffi di intensità variabile per capire qual è la migliore per ottenere un buon suono dallo strumento. Sarà necessario un po’ di impegno; se non premi alcuna chiave, il clarinetto emette un Sol aperto.
    • Se emetti dei suoni striduli, non scoraggiarti. Non è facile abituarsi all’imboccatura del clarinetto. Devi continuare a esercitarti e a provare flussi diversi di aria finché trovi la giusta combinazione.
  4. to Suonare il Clarinetto
    4
    Tieni le guance contratte. Potresti essere tentato di gonfiarle mentre suoni ma, se eviti di farlo, otterrai un suono più costante e uniforme. Guardati allo specchio mentre ti eserciti per non gonfiare le guance.
    • All’inizio potresti pensare che questa posizione ti faccia “steccare” ancora di più. Se questo dovesse accadere, controlla la posizione della bocca sul bocchino. Accertati che non sia troppo alta o troppo bassa: il tuo insegnante ti aiuterà a correggere questo errore. Accertati che l’ancia sia allineata perfettamente.
  5. to Suonare il Clarinetto
    5
    Prova a suonare qualche nota. Premi le chiavi per testare qualche nota diversa, e valuta come cambia la forza che devi imprimere al flusso d'aria per emettere il suono. Cerca di capire cosa rende la nota più alta o più bassa. Prova a suonare a caso per un po’.
    • Quando suoni, copri i fori completamente. Se non lo farai, non sarai in grado di emettere alcuna nota. Quando usi soprattutto le chiavi di registro, devi accertarti che i fori siano ben chiusi.

Parte 3
Fase Successiva

  1. 1
    Procurati una tabella per la diteggiatura. Richiedila in un negozio di articoli musicali e valuta quali libri per principianti ha a disposizione. Esistono molti metodi differenti: informati con cura. Ognuno di questi libri ti insegnerà a suonare e a posizionare le dita correttamente per ogni nota.
    • È molto difficile diventare un buon clarinettista senza saper leggere uno spartito. Il clarinetto è uno strumento in chiave di violino in tonalità Si bemolle, quindi devi imparare le basi della chiave di violino per saperlo suonare bene. Il modo migliore per raggiungere questo obiettivo è affidarsi a delle lezioni private o frequentare una scuola di musica.
  2. to Suonare il Clarinetto
    2
    Esercitati nelle scale e negli arpeggi. Se suoni le scale e ti eserciti con gli arpeggi, la tua tecnica da solista e per gli altri repertori migliorerà. Gli schemi per le posizioni delle dita sono fondamentali per suonare bene il clarinetto e puoi impararli rapidamente solo esercitandoti tantissimo.
    • Se ti affidi a un maestro, probabilmente sarà lui a insegnarti gli esercizi per le scale e gli arpeggi.
  3. to Suonare il Clarinetto
    3
    Impara delle canzoni. Proprio come ogni altro strumento, se vuoi suonare per divertimento, allora inizia con canzoni che conosci. Esistono molti pezzi famosi (non troppo difficili) per clarinetto, soprattutto se ami lo swing e il jazz, entrambi stili piuttosto intuitivi. Il repertorio classico è più impegnativo ma, se cerchi bene, troverai delle musiche abbastanza semplici.
  4. 4
    Valuta di prendere delle lezioni private. È molto difficile imparare a suonare il clarinetto solo leggendo un libro. È meglio iniziare con un maestro invece che fare l’autodidatta, così non rischi di imparare nella maniera sbagliata e sei sicuro di non tralasciare alcun aspetto. Spesso, gli insegnanti di musica offrono delle lezioni private a prezzi accessibili.
    • Le cattive abitudini si possono sviluppare senza neppure rendersene conto, ma con il tempo impediscono ai musicisti di migliorare il livello. Se vuoi suonare bene il clarinetto, prendi delle lezioni.
  5. 5
    Unisciti a una banda musicale o a un’orchestra. Se sei davvero interessato a suonare il clarinetto, trova un insegnante ed entra a far parte di un gruppo.
    • Preparati a un lungo lavoro! Non diventerai un clarinettista dall’oggi al domani. Comincia con i fondamentali e poi prosegui verso esercizi e canzoni più complesse. Suonare uno strumento è un processo di apprendimento che dura tutta la vita.

Consigli

  • Fai sempre un po’ di riscaldamento prima di suonare una canzone. In questo modo prepari la bocca e le dita, oltre al fatto che ti assicuri che l’ancia funzioni al meglio.
  • Se non sei sicuro di come suonare una nota, fai riferimento alla tabella della diteggiatura.
  • Se non sei ancora certo di voler comprare subito un clarinetto, puoi noleggiarne uno in buone condizioni, soprattutto se il negozio di strumenti musicali offre questo servizio.
  • Devi pulire l’ancia molto spesso, altrimenti si spezza.
  • Come ogni altro strumento musicale, dovresti far controllare regolarmente il clarinetto presso un negozio di strumenti musicali, per essere sicuro che non ci sia nulla di rotto o malfunzionante.
  • Assicurati che l’imboccatura sia salda; la parte piatta dello strumento deve essere vicina alla mascella e quella arrotondata verso l’alto.
  • Ascolta dei clarinettisti professionisti e cerca di suonare e "soffiare" proprio come loro. Inizia imitandoli e poi, lentamente, prova a sviluppare un tuo stile e un suono unici.
  • Se sei un musicista capace, potresti valutare di acquistare uno strumento migliore. Quelli di marca Buffet e Selmer sono molto diffusi e di ottima qualità.
  • Tieni il clarinetto a temperatura ambiente. Se fa troppo freddo, il suono diventa piatto.
  • Non soffiare con troppa forza e non imboccare troppo lo strumento; potresti avere delle difficoltà e il suono non sarebbe gradevole, senza contare gli stridori che il clarinetto emetterebbe.
  • Se suoni in posizione seduta, non appoggiarti allo schienale, anche se è ben dritto. Resta sul bordo della sedia e rimani dritto. Se assumi una postura ingobbita il suono sarà pessimo.

Avvertenze

  • Non mordere con eccessivo vigore il bocchino, potresti danneggiarlo e farti male ai denti.
  • È difficile imparare a suonare bene il clarinetto senza l’aiuto di un insegnante. All’inizio potrebbe sembrarti semplice ma, se non vuoi essere un musicista principiante per sempre, è meglio affidarsi a un maestro.
  • Non masticare la gomma, non bere o mangiare alimenti zuccherini prima di suonare o addirittura durante! Il cibo potrebbe entrare nello strumento o la saliva potrebbe asciugarsi all’interno e renderlo appiccicoso.

Cose che ti Serviranno

  • Una legatura o fascetta
  • Un panno o tampone per la pulizia
  • Un balsamo in stick per strumenti a fiato (per il sughero)
  • Olio anti-crepa (per gli strumenti in legno)
  • Un libro di musica per iniziare a studiare
  • Un maestro o un amico (facoltativo, ma un maestro di musica conosce meglio la tecnica)
  • Custodia per clarinetto
  • Una matita per scrivere le battute, le note e tutti gli appunti necessari nel caso avessi difficoltà a leggere lo spartito
  • Un’ancia (per i principianti di misura 2,5)
  • Acqua in una bottiglia o in un barattolo
  • Un accordatore per essere sicuro che il clarinetto sia intonato
  • Un metronomo per mantenere il ritmo di una canzone

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Strumenti Musicali

In altre lingue:

English: Play the Clarinet, Español: tocar el clarinete, Português: Tocar Clarinete, Русский: играть на кларнете, Bahasa Indonesia: Bermain Klarinet, Français: jouer de la clarinette

Questa pagina è stata letta 41 770 volte.

Hai trovato utile questo articolo?