Come Suonare il Flauto

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

In questo Articolo:Per IniziareImparare a SuonarePrendersi Cura del FlautoSommario dell'Articolo

Il flauto è un bellissimo strumento a fiato che può far parte di un’orchestra, una band oppure essere solista. È anche lo strumento musicale più antico, infatti sono stati ritrovati nell’Europa Occidentale degli esemplari vecchi di 43.000 anni. Se vuoi far parte anche tu di questa antica tradizione, continua a leggere.

Parte 1
Per Iniziare

  1. 1
    Acquista o noleggia un flauto in un negozio di strumenti musicali. Agli inizi, è meglio pensare a un noleggio, per essere certo che ti piaccia questo tipo di strumento.
    • Se sei davvero convinto che il flauto sia giusto per te, l’acquisto diretto o un noleggio a riscatto sono delle buone soluzioni. Se prendi delle lezioni private, chiedi al tuo maestro un consiglio sul tipo di flauto più adatto a te.
    • I flauti sono costosi e vanno dai 100€ a più di 1000€, un buon strumento da studio si aggira intorno ai 300€. I principianti dovrebbero scegliere un modello a chiavi chiuse e di una buona marca, dato che quelli molto economici non hanno una buona fattura e sono difficili da suonare.
    • Cerca di raggiungere un buon livello prima di passare a un flauto a chiavi aperte.
    • I flauti molto costosi, quelli professionali (per lo più a chiavi aperte) sono destinati ai musicisti professionisti. Sono un po' complessi da suonare, ma per ragioni diverse.
    • Prima di avventurarti nell’acquisto, chiedi consiglio ad altri suonatori e/o al tuo insegnante.
  2. 2
    Valuta di prendere lezioni private da un buon maestro. Chiedi al tuo direttore di banda o al commesso del negozio (all’inizio dell’anno scolastico, se sei uno studente). Un insegnante personale è il modo migliore per imparare e migliorare fino a livelli piuttosto alti.
  3. 3
    Monta il flauto. Prima di poterlo suonare devi imparare ad assemblarlo. Ecco come si procede:
    • Inserisci l’estremità aperta della testata nella parte più ampia del corpo centrale. Questa è l’estremità con pochi tasti e di solito riporta l’incisione del marchio dello strumento. Per fissare i due componenti dovrai avvitarli.
    • Allinea il foro di imboccatura (il punto in cui va appoggiata la bocca) con il primo tasto del corpo del flauto. Non spingere completamente la testata, ma solo un po', così mantieni l’intonazione del flauto.
    • Prendi il trombino dalla confezione e inseriscilo nell’altra estremità del corpo centrale. Allinea l’asticella principale del trombino con l’ultimo tasto del corpo centrale. Se necessario, regola l’allineamento.

Parte 2
Imparare a Suonare

  1. 1
    Impara come tenere il flauto. Il foro dell’imboccatura deve essere appoggiato alle labbra e il resto dello strumento rivolto verso la tua destra, in orizzontale.
    • La mano sinistra è la più vicina all’imboccatura, con le dita rivolte verso di te e il palmo dall’altro lato dello strumento. Le dita devono appoggiarsi ai tasti superiori.
    • La mano destra è la più lontana dalla bocca e vicino al trombino, le dita sono rivolte in avanti.
  2. 2
    Impara a soffiare nel flauto. All’inizio non è semplice riuscire a riprodurre un suono, ma con la pratica e la tecnica corretta riuscirai a suonare tutte le note specifiche.
    • Non soffiare nel flauto. Impara a frapporre la lingua fra i denti come per pronunciare il suono "t".
    • Un buon metodo per imparare la tecnica giusta di soffio è quello di cercare di emettere un suono soffiando in una bottiglia di vetro o plastica. Cerca di dirigere il flusso di aria verso il basso e attraverso l’apertura della bottiglia mentre emetti un suono mm e allo stesso tempo corrucci le labbra come per pronunciare la lettera p. Ricorda che più acqua c’è nella bottiglia e più alta è la nota che emetti.
    • Quando padroneggi la “tecnica della bottiglia” puoi passare al flauto. Invece di soffiare direttamente nell’imboccatura, appoggia il bordo del foro contro il bordo del labbro inferiore e soffia delicatamente verso il basso e attraverso l’apertura (proprio come facevi con la bottiglia).
    • Non gonfiare le guance. L’aria deve provenire dal diaframma non dalla bocca. Prova a fingere di pronunciare il suono "tuu" mentre soffi, così le labbra resteranno nella posizione corretta.
  3. 3
    Impara la posizione delle dita. Il passo successivo è conoscere lo schema di posizionamento delle dita rispetto ai tasti e alle chiavi. La posizione di base è la seguente:
    • Mano sinistra: il dito indice dovrebbe essere sul secondo tasto. Salta il terzo tasto e appoggia il medio sul quarto tasto e l’anulare sul quinto. Il mignolo deve posizionarsi su una piccola chiave (o levetta) che si estende all’esterno del corpo del flauto a fianco del quinto tasto. Il pollice si appoggia sulla lunga chiave piatta che si trova sotto il flauto.
    • Mano destra: l’indice, il medio e l’anulare si appoggiano sugli ultimi tre tasti prima del trombino. Il mignolo giace sulla piccola chiave circolare che si trova all’inizio del trombino. Il pollice destro resta nella parte inferiore del flauto come semplice supporto, non suona alcuna nota.
    • Sappi che all’inizio questa configurazione ti sembrerà piuttosto innaturale e strana. Succede a tutti i principianti, con la pratica diventerà una cosa del tutto naturale e automatica.
  4. 4
    Fai riferimento a una tabella di posizionamento delle dita per imparare a emettere le note. Questi schemi e tabelle ti insegnano quali tasti schiacciare e con quali combinazioni per emettere ciascuna nota.
    • Queste tabelle fanno uso di disegni e diagrammi che ti consentono di visualizzare rapidamente la posizione delle dita per ciascuna nota. La maggior parte dei libri per flautisti principianti ne prevede una nelle prime pagine, ma ne puoi trovare moltissime anche online.
    • Esercitati a suonare ogni nota finché sei in grado di emetterla con un suono preciso e nitido. Questo non dovrebbe essere un suono “soffiato” o “fischiato”, ma una nota costante e definita.
    • Quando sei in grado di suonare ogni nota individualmente, puoi esercitarti con delle combinazioni. Non importa se sono scoordinate e poco musicali, l’obiettivo è quello di imparare a passare in maniera fluida da una nota all’altra.
  5. 5
    Mantieni una postura corretta. Questa è essenziale per suonare il flauto perché ti consente di riprodurre tonalità costanti e di avere sempre una buona “riserva di aria”.
    • Rimani in piedi o siediti con la schiena dritta il più possibile. Il mento deve essere sollevato e lo sguardo dritto davanti a te. Questa postura garantisce la migliore apertura del diaframma e le note che suonerai saranno definite, chiare e lunghe.
    • Se stai in piedi, entrambi i piedi devono essere ben piantati a terra, la schiena deve essere dritta. Non spostare il peso del corpo da un piede all’altro e non torcere il collo in maniera anomala, altrimenti causi tensione muscolare e dolore che interferiranno con la tua performance.
    • Il corpo deve essere rilassato per evitare tensione muscolare, in tal modo il suono sarà più pieno e morbido.
    • Se usi un leggìo, accertati che sia posizionato all'altezza degli occhi. Se lo spartito è troppo basso, sarai costretto a piegare il collo e ad abbassare il mento, restringendo le vie aeree e generando dolore al collo.
  6. 6
    Esercitati almeno 20 minuti ogni giorno. La pratica rende perfetti, si dice. Ma ricordati che è meglio esercitarsi ogni giorno anche per poco tempo piuttosto che una o due volte a settimana per ore.
    • Poniti l’obiettivo di dedicare 20 minuti quotidiani al flauto. Cerca di pianificare degli obiettivi per mantenere la concentrazione. Stabilisci dei traguardi realistici e concreti, per quanto piccoli. Ad esempio impegnati per migliorare la transizione fra il Si e il La.
    • Esercitarti in sessioni poco frequenti ma molto lunghe è una tecnica inefficiente, che stanca solo il corpo. Ti sentirai bloccato e frustrato. Noterai miglioramenti maggiori e meno rigidità nelle mani se dedichi ogni giorno anche solo poco tempo al flauto.
  7. 7
    Fai dello stretching dopo avere suonato. Devi sempre allentare la tensione muscolare dopo una sessione di esercizi, per restare in forma ed essere pronto agli esercizi del giorno successivo. Ecco qualche suggerimento in merito:
    • Piega le ginocchia leggermente e accovacciati con le braccia dietro di te, come se volessi sciare. Ondeggia le braccia in avanti come se volessi volare e riportale indietro. Ripeti 5-10 volte per allungare braccia e spalle.
    • Quando inspiri, alza le spalle verso le orecchie e tienile in questa posizione per diversi secondi. Quando espiri rilassale verso il basso. Ripeti diverse volte fino al completo relax di spalle e collo.
    • Stai in piedi con le braccia distese lungo i fianchi e scuoti le mani come se fossero appendici “gommose”. In questo modo rilasci la tensione dalle articolazioni delle mani.
    • Ci sono molti altri esercizi di stretching che ti possono aiutare a sbarazzarti dell’indolenzimento e della rigidità articolare, trova quelli più efficaci per te!
  8. 8
    Non mollare! Imparare a suonare il flauto richiede tempo e pazienza. Continua a esercitarti e fatti aiutare da un buon maestro. Presto sarai in grado di fare buona musica!

Parte 3
Prendersi Cura del Flauto

  1. 1
    Dopo avere suonato, pulisci minuziosamente lo strumento. Usa un tampone specifico o un panno disteso con una matita (o un bastoncino lungo) per eliminare ogni traccia di condensa e saliva all’interno del flauto. Di tanto in tanto, lucidalo con un panno.
  2. 2
    Smonta lo strumento e mettilo nella sua custodia. Non lasciarlo mai montato per troppo tempo perché gli innesti potrebbero bloccarsi.
    • Per smontarlo, svita con delicatezza la testata e il trombino dal corpo centrale e mettili nella custodia. Chiudi la custodia e mettila in un luogo sicuro, preferibilmente a temperatura costante.
    • Non appoggiare mai il flauto sul leggìo, dato che è il modo migliore per farlo cadere. I flauti sono difficili da riparare e se un pezzo si rompe, la sostituzione sarà molto costosa. Tratta il tuo strumento con grande cura.
    • Se gli elementi del tuo flauto si bloccano, usa un po’ di grasso per sughero o lubrificante solo su queste parti. In alternativa puoi anche usare della vaselina.

Consigli

  • Compra un libro per principianti. Se hai un direttore di banda o un insegnante di flauto, essi sapranno consigliartene uno. Usa il libro e prova a suonare qualcosa di facile.
  • Impara a leggere uno spartito. La maggior parte dei libri per principianti inizia insegnandoti i nomi delle note. Se non sei ancora capace, dovrai però anche imparare a leggere la musica.
  • Pulisci il flauto accuratamente prima e dopo averlo usato per eliminare la condensa e i residui di saliva. Lo strumento suonerà decisamente meglio.
  • Per produrre le note più alte, soffia nel flauto da un'angolazione leggermente più alta e più forte, socchiudendo di più le labbra. Suona le note più basse con un'angolazione leggermente più bassa e le labbra più aperte.
  • Prendi familiarità con la scala maggiore, quella minore e quella cromatica. Dovrebbero essere illustrate nel tuo libro di flauto. La musica di solito è fatta di schemi ritmici che consistono in scale, perciò, se hai familiarità con esse, sarai più preparato a suonare. Esercitati anche con gli arpeggi, le terzine, le quartine, ecc.
  • Tieni in considerazione la pratica nella tua pianificazione giornaliera. Se organizzi le lezioni di flauto come un’altra delle tue attività, ti accorgerai di potere dedicare loro molto tempo.
  • Se il flauto è spesso stonato, potrebbe esserci un problema con il tappo di sughero che regola l'intonazione. C'è una linea intorno a un'estremità dell'innesto. Svita la testata e inseriscila tramite l'innesto. Quando la testata è inserita correttamente, la linea dovrebbe trovarsi esattamente a metà del foro dell'imboccatura. Se non è così, chiedi al tuo insegnante di flauto di aiutarti.
  • Cerca di soffiare con forza! Se non lo fai il flauto produrrà un sibilo per niente armonioso.
  • Tieni uno schema della posizione delle dita nella tua cartella contenente gli spartiti; può essere d'aiuto.
  • Prova ad avvitare e svitare la testata per ottenere un'intonazione migliore.
  • Quando impari un pezzo per la prima volta, all'inizio provalo senza suonare, ma solo muovendo le dita. Fai attenzione a stile, tempo, articolazione, ritmo e tasti.
  • Se accordando il La ti accorgi che è calante, allora spingi la testata e svitala. Se al contrario è crescente, spingi la testata e avvitala. Dovrai fare alcuni tentativi prima di trovare l’intonazione giusta.
  • Chiedi a qualcuno di controllare la tua postura per un po'; più avanti sarà più semplice tenere la schiena dritta, i piedi aderenti al pavimento e il flauto sollevato.
  • Esercitati a produrre dei suoni senza soffiare troppo forte.

Avvertenze

  • Non sollevare mai il flauto prendendolo dai tasti. Afferra sempre punti liberi da meccanismi. Ciò ti eviterà riparazioni costose. Quando sei seduto non farlo rotolare in grembo.
  • Fai attenzione a non allontanare troppo le dita dai tasti mentre suoni. Se provi a suonare più velocemente questo sarà un ostacolo.
  • Non mangiare o bere bevande ricche di zuccheri mentre suoni il flauto. Sciacquati la bocca con dell'acqua prima di suonare, se hai mangiato o bevuto. È molto costoso rimuovere gomme o caramelle dallo strumento.
  • Se cadono i cuscinetti, non provare a incollarli da solo. Porta il flauto in un negozio dove sappiano ripararlo.
  • Non lasciare il flauto in luoghi molto caldi o molto freddi troppo a lungo. Ciò può essere molto dannoso, soprattutto per i cuscinetti posti sotto ai tasti.
  • Non mettere il panno di pulizia sopra il flauto quando lo riponi nella custodia, potrebbe piegare i tasti.
  • Non lasciare che il braccio destro si abbassi mentre suoni. Questo causerà un collasso del resto del corpo che avrà effetti negativi sull'intonazione. Ti provocherà anche mal di schiena.
  • Quando inizierai a sederti tenendo la schiena diritta (se non lo fai già) all'inizio sentirai qualche dolore.
  • Non pulire mai il flauto con l’acqua, usa solo i tamponi specifici.

Cose che ti Serviranno

  • Un flauto
  • Uno schema sul posizionamento delle dita / un libro di musica
  • Un panno/tamponi di pulizia
  • Un leggìo (opzionale)
  • Lezioni private con un insegnante (opzionale)
  • Un metronomo (opzionale)
  • Poggiadito (opzionale)
  • Qualcosa su cui appoggiare il flauto (opzionale)

Sommario dell'ArticoloX

Per suonare il flauto, tienilo in modo che l'imboccatura poggi sul labbro inferiore e che il resto dello strumento sia rivolto orizzontalmente verso destra. Poi, posiziona le dita della mano sinistra sui tasti più vicini alla bocca e quelle della mano destra sui tasti più lontani. Prima di iniziare a suonare, assicurati di essere seduto con la schiena dritta, con lo sguardo rivolto in avanti. Soffia quindi nell'imboccatura contraendo leggermente le labbra. Prova a soffiare con angolazioni diverse, fino a ottenere un suono leggero ma armonioso. Ora per riprodurre le diverse note, tutto quello che devi fare e premere sui tasti! Per imparare a pulire il tuo flauto, continua a leggere!

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Strumenti Musicali

In altre lingue:

English: Play the Flute, Español: tocar la flauta, Français: jouer de la flute traversière, Deutsch: Querflöte spielen, Русский: играть на флейте, Čeština: Jak se naučit hrát na flétnu, Bahasa Indonesia: Memainkan Suling, Nederlands: Dwarsfluit spelen, العربية: عزف الناي, हिन्दी: सीखें बांसुरी बजाना, Tiếng Việt: Thổi Sáo Flute, 日本語: フルートを演奏する

Questa pagina è stata letta 30 992 volte.
Hai trovato utile questo articolo?