Scarica PDF Scarica PDF

La viola è uno strumento fantastico e imparare a suonarla può rappresentare un beneficio sotto diversi punti di vista. Innanzitutto, in campo musicale, saper suonare la viola è un segno di intelligenza e, per questo motivo, i suonatori di viola sono fra i musicisti più ricercati per sinfonie, orchestre, ensemble da camera e studi di registrazione. Inoltre le università adorano ospitare i musicisti e potrebbero offrirti una borsa di studio per suonare nell'orchestra dell'ateneo. Se seguirai quest'articolo e ti prenderai il tempo necessario per imparare a suonare la viola, potrai godere i frutti della tua scelta negli anni a venire.

Passaggi

  1. 1
    Prendi delle lezioni. Alcune scuole offrono un programma musicale fin dalle elementari. Moltissime scuole medie offrono lezioni di musica oppure, raggiunta una certa età, puoi valutare se iscriverti al conservatorio. Se la tua scuola non offre un programma di musica o se non sei più uno studente, tuttavia, puoi sempre prendere lezioni private. Cerca gli insegnanti disponibili nella tua zona. Potresti anche acquistare un libro di musica per principianti.
  2. 2
    Impara a conoscere le parti della viola.

  3. 3
    Impara a conoscere le parti dell'archetto:
  4. 4
    Afferra il collo dello strumento con la mano sinistra. Non tenerlo con troppa forza, ma nemmeno debolmente: cerca di rilassarti. Appoggia la mentoniera sotto la tua mascella: anche se è chiamata mentoniera, in realtà va posizionata in questo punto. La mentoniera dovrebbe trovarsi sulla sommità dello strumento (usa lo schema seguente per aiutarti). Sorreggi lo strumento parallelamente al terreno. Il tuo polso dovrebbe rimanere diritto e non venire schiacciato contro lo strumento. Gira quindi la viola su un lato.
  5. 5
    Impara le diverse tecniche con cui è possibile suonare la viola:

  6. 6
    Impara a conoscere le corde. Le corde sulla viola sono, da sinistra verso destra (dalla corda più spessa e bassa alla corda più sottile e alta):
    • --------------------------------------- Do
    • --------------------------------------- Sol
    • --------------------------------------- Re
    • --------------------------------------- La
      • In altre parole, la corda più bassa e spessa sulla sinistra è il Do, la corda successiva è il Sol, poi troviamo il Re e infine il La, che è l'ultima corda, ossia la più alta e sottile. Il Re è probabilmente la corda più usata di tutte.

  7. 7
    Impara gli accordi. Quando prenderai lezioni potresti chiedere al tuo insegnante di aiutarti a segnare le posizioni delle dita con del nastro o degli adesivi. Se invece preferisci non prendere lezioni, compra un accordatore elettrico. Gioca con l'archetto (posizionandolo sul Re) e con l'indice, stando a poca distanza dalla nocetta dello strumento, fino a quando l'accordatore non dirà che suona come un Mi. Passa quindi a realizzare un Fa, disponendo il medio a un paio di centimetri dall'indice e riproducendo il suono fino a quando l'accordatore non dirà che suona come un Sol. Attacca gli adesivi nei punti giusti, per ricordare la posizione corretta da assumere. Le posizioni delle tre dita corrisponderanno a quelle da assumere sul Re, solo che si troveranno su una corda differente.
    • Di seguito troverai elencati gli accordi più comuni per la viola: {tutti quelli scritti in maiuscolo sono adatti a un principiante; le note fra parentesi indicano il nome alternativo della nota).

      • Corda del La: primo dito (vicino alla nocella) - Si bemolle (La diesis)
      • PRIMO DITO - Si naturale (Do diesis)
      • Secondo dito (di fianco al Si naturale) - Do naturale
      • SECONDO DITO - DO DIESIS (Re bemolle)
      • TERZO DITO (un poco sopra, circa 1-1,5 cm dal Do diesis) - RE NATURALE
      • Terzo dito (un poco sopra, circa 1-1,5 cm dal Re naturale) - Re diesis (Mi bemolle)
      • Corda del Re: primo dito (vicino alla nocella) - Mi bemolle (Re diesis)
      • PRIMO DITO - MI NATURALE (Fa bemolle)
      • Secondo dito (vicino al MI NATURALE) - Fa naturale (Mi diesis)
      • SECONDO DITO - FA DIESIS (Sol bemolle)
      • TERZO DITO (PROPRIO DI FIANCO AL FA DIESIS) - SOL NATURALE
      • Terzo dito (un poco sopra, circa 1-1,5 cm dal Sol naturale) - Sol diesis
      • Corda del Sol: primo dito (vicino alla nocella) - La bemolle (Sol diesis)
      • PRIMO DITO - LA NATURALE
      • Secondo dito (vicino al Mi naturale) - Si bemolle (La diesis)
      • SECONDO DITO - SI NATURALE (Do bemolle)
      • TERZO DITO (VICINO AL SI NATURALE) - DO NATURALE
      • Terzo dito (un poco sopra, circa 1-1,5 cm dal DO NATURALE) - Do diesis (Re bemolle)
      • Corda del Do: primo dito (vicino alla nocella) Re bemolle (Do diesis)
      • PRIMO DITO - RE NATURALE
      • Secondo dito (vicino al RE NATURALE) - Mi bemolle (Re diesis)
      • SECONDO DITO - MI NATURALE (Fa bemolle)
      • TERZO DITO (VICINO AL MI NATURALE) - FA NATURALE (Mi diesis)
      • Terzo dito (un poco sopra, circa 1-1,5 cm dal FA NATURALE) - Fa diesis (Sol bemolle)
      • Ricorda che non esiste uno spazio intermedio per due dita sul Do, Sol, Re e La.
      • Ricordati che posizionare quattro dita sul Do produce un Sol, mentre quattro dita sul Sol fanno un Re. Quattro dita sul Re fanno un La e quattro sul La producono un Mi.
  8. 8
    Impara il vibrato. È questione di preferenza personale, ma la maggior parte dei violisti tende a produrre un vibrato col braccio. Un vibrato col braccio produce un suono più lento e ricco, usato di frequente nel tempo largo andante. In questo modo eviterai di sembrare pazzo, cercando freneticamente di far vibrare la corda riproducendo 50 battiti al minuto.
  9. 9
    Impara ad accordare lo strumento da solo. Alcune persone pensano che non ci riusciranno mai, ma è inevitabile. Devi diventare in grado di riconoscere le corte e di saperle accordare. Stai attento: accordare troppo stretto a causa di una chiave dura da girare può causare la rottura delle corde. Usare la punta di una matita per girare le chiavi può aiutare ad allentarle. Cerca tuttavia di inserire la punta SOLTANTO nelle chiavi di accordatura che devono essere allentate. Puoi anche usare un lubrificante sulle chiavi, ma stai attento a NON AVVICINARE NESSUNA SOSTANZA AL CORPO DELLA VIOLA, DATO CHE POTREBBE SCAVARE UN BUCO NEL LEGNO.
    Pubblicità

Consigli

  • Pulisci il tuo strumento almeno una volta alla settimana, preferibilmente ogni volta che suoni. La colofonia tende a seccarsi sulle corde e sullo strumento, a diventare appiccicosa e a condizionare il suono, se se ne accumula troppa.
  • I violisti che prima suonavano il violino sono abituati alle misure più piccole e alla diteggiatura stretta, mentre i veri violisti (che hanno iniziato dalla viola) usano spesso una viola più grande (almeno di dimensione 16). Attento a non sceglierne una troppo grande, una misura 17 potrebbe essere eccessiva (e in genere viene usata da musicisti grandi di corporatura).
  • La viola è più grande del violino, perciò richiede più sforzo per produrre i suoi suoni caratteristici, ricchi e profondi. Ricordati di premere le corde nel modo giusto e di posizionare l'archetto in modo corretto.
  • I violinisti e i violisti suonano in modo diverso: sul violino è necessario tenere sollevate le dita, diritte verso l'alto o verso il basso; sulla viola, invece, è preferibile tenere le dita inclinate verso di te, in modo da suonare dal lato delle dita più vicino al pollice.
  • Le viole non usano sempre la chiave di Sol, che è la più comune. Usano spesso una chiave di alto. Se hai intenzione di continuare a suonare la viola, è consigliabile imparare anche la chiave di Sol, dato che suonando la viola è molto frequente trovarsi a cambiare chiave all'improvviso.
  • È molto importante rilassare la mano sinistra, il pollice e le dita.
  • Se le tue dita non riescono a coprire l'estensione dal Si naturale al Mi naturale sulla corda del La, il tuo strumento potrebbe essere TROPPO grande. Sui violini e le viole più piccole (15.5 o meno) è possibile raggiungere queste note piegando il polso (anche se non è consigliato), mentre sulle viole più grandi piegare il polso sinistro può causare lesioni (come il tunnel carpale) e portare a sviluppare sindromi dolorose. Se senti male da qualche parte, fermati e parlane al tuo insegnante. La prevenzione è il modo migliore per evitare di farti male. Non tenere mai il polso completamente diritto!
  • Assicurati di disporre la giusta quantità di colofonia (pece greca) sul tuo archetto: varia per ogni musicista. Ricorda che è meglio avere abbondare con la colofonia che averne troppo poca.
  • Puoi prendere lezioni di violino e suonare comunque la viola in un'orchestra.
  • Molti violisti hanno incominciato suonando il violino. Potrebbe essere più facile iniziare con il violino e passare alla viola, ma in tal caso ricordati di prendere lezioni da un violista, o continuerai a suonare come un violinista e ti farai male al polso. I violinisti possono scegliere di passare alla viola perché consigliati dal loro insegnate, perché c'era bisogno di un violista, perché le loro mani sono troppo grandi per il violino, o perché semplicemente preferiscono la viola.
  • Anche se sei un violinista, è consigliabile saper suonare la viola. Lo stesso vale per un violista riguardo al violino.
Pubblicità

Avvertenze

  • La gente confonderà la tua viola con un violino. Correggili educatamente.
  • Uno dei pregiudizi più comuni è che i violisti siano meno bravi dei violinisti. Non è affatto vero, anzi: anche se entrambi sono ugualmente capaci da un punto di vista tecnico, i violisti tendono a essere più abili a livello armonico.
  • Quando dovrai parlare con un non musicista dello strumento che suoni, sii pronto a spiegare che cos'è una viola.
  • Se ti troverai a suonare in un'orchestra giovanile, aspettati di stare in un gruppo ristretto (o di essere l'unico violista).
  • Il suono emesso da una viola può essere molto forte – la gente potrebbe lamentarsi. Un silenziatore può essere d'aiuto, in questo tipo di situazione.
  • Ai musicisti piace fare battute sulla viola e su chi suona questo strumento. Non farti scoraggiare.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Viola e archetto
  • Supporto per le spalle (facoltativo)
  • Custodia per lo strumento (venduta con la viola e l'archetto)
  • Colofonia
  • Panno morbido
  • Libro di musica (facoltativo)
  • Leggio
  • Accordatore
  • Corde extra
  • Silenziatore
  • Lucido
  • Panno per pulire

wikiHow Correlati

Imparare a Suonare la Chitarra da Autodidatta
Cambiare le Corde di una Chitarra
Leggere Tablature per Chitarra
Imparare a Suonare il Pianoforte da AutodidattaImparare a Suonare il Pianoforte da Autodidatta
Suonare l'UkuleleSuonare l'Ukulele
Cambiare le Corde di una Chitarra ClassicaCambiare le Corde di una Chitarra Classica
Imparare le Scale sulla ChitarraImparare le Scale sulla Chitarra
Montare una Tracolla sulla Chitarra
Accordare una Chitarra Acustica
Suonare un Accordo di Si minore sulla ChitarraSuonare un Accordo di Si minore sulla Chitarra
Accordare un UkuleleAccordare un Ukulele
Suonare la Tromba
Suonare il BassoSuonare il Basso
Suonare il Violino
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 44 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 11 141 volte
Categorie: Strumenti Musicali
Questa pagina è stata letta 11 141 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità