Come Suonare uno Shofar

Suonare uno shofar[1] è un dovere religioso durante il Rosh Hashanah, il capodanno ebraico, e lo Yom Kippur, il Giorno dell’Espiazione. Imparare quest’arte può essere molto difficile all’inizio, ma alla fine ce la farai. Segui questi consigli per comprenderne le basi.

Passaggi

  1. 1
    Compra uno shofar in un negozio specializzato. Non è difficile da trovare ed è disponibile a vari prezzi. Alcuni shofar sono più lunghi ed esteticamente più attraenti e quindi più costosi. Se davvero vuoi suonarlo davanti ad una folla, è meglio che sia brillante, lungo e ben attorcigliato, ma ricorda che sarà molto più difficile da suonare. Comincia ad allentarti con uno shofar di medie dimensioni, che abbia una torsione di circa un quarto di giro. Evita quelli troppo piccoli dai quali è difficile produrre un suono. Provane alcuni in negozio, e acquista quello più adatto a te.
  2. 2
    Allenati a posizionare la bocca nella giusta maniera. Se hai suonato ancora uno strumento a fiato, sai già come muoverti. Devi contrarre le labbra in modo che si adattino al foro di entrata dello strumento. Se, invece, non hai mai suonato prima, cerca di contrarre i lati della bocca. In questo modo potrai sia soffiare che succhiare l’aria attraverso le labbra. Non dovrebbero esserci “fughe” d’aria fra la tua bocca e lo strumento.
  3. 3
    Cerca di chiudere questo foro. Soffia l’aria più forte che puoi, in modo che le labbra inizino a vibrare e cerca di produrre una sorta di barrito. Questo è il modo in cui devi suonare il tuo shofar.
  4. 4
    Prendi lo shofar e metti la bocca in posizione. Appoggia le labbra allo strumento in modo che possano vibrare liberamente, di solito al centro della bocca, ma dipende da persona a persona. Comunque, la tradizione ebraica vuole che si usi il lato destro delle labbra per soffiare nello shofar.
  5. 5
    Se riesci ad ottenere una specie di strillo, significa che ci sei riuscito! Potrebbe non sembrarti un suono gradevole, ma con la pratica le labbra e i muscoli della bocca riusciranno a produrre un bel suono, e sarai in grado di far emettere al tuo shofar un suono lungo ed esplosivo per la fine delle feste ebraiche!
  6. 6
    Impara quali sono i significati dei vari suoni dello shofar. Il Tekiah è un suono corto, il Shevarim è composto da tre suoni lunghi e il Teruah da 9 brevi suoni in rapida successione. Tekiah-Gedolah è, di solito, l’ultimo comando, si tratta di un suono molto prolungato che significa la fine dello Yom Kippur. Alcuni suonatori di shofar dicono che deve durare almeno un minuto! Se vuoi essere colui che suona la "chiamata al tempio", assicurati che il tuo Tekiah-Gedolah sia poderoso.

Consigli

  • Allenati, allenati, allenati!

Avvertenze

  • Non soffiare tanto forte da farti veneri le vertigini e la faccia rossa.

Cose che ti Serviranno

  • Shofar
  • Forza nei polmoni

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Strumenti Musicali | Religione

In altre lingue:

English: Blow a Shofar, Español: tocar el shofar, Русский: правильно трубить в шофар, Português: Tocar um Shofar, Deutsch: Einen Schofar blasen

Questa pagina è stata letta 2 074 volte.

Hai trovato utile questo articolo?