Le scuole superiori sono un momento davvero cruciale nella vita di chiunque. Il passaggio dalle medie alle superiori, infatti, può essere un’esperienza piuttosto difficile. Dovrai impegnarti fin dal primo giorno per superare questi anni di scuola e prepararti nel modo giusto all’università. Le scelte che farai alle superiori, infatti, potranno condizionarti per il resto della vita, quindi avere successo in questi anni è fondamentale.

Metodo 1 di 5:
Sviluppare Tecniche di Studio Efficaci

  1. 1
    Valuta con oggettività le tue abitudini di studio attuali. Essere onesti con se stessi può essere difficile ma, per avere successo, è importante capire quali sono i tuoi punti di forza e le tue debolezze. Comprendere le tue abitudini di studio potrà aiutarti a potenziare i tuoi punti di forza e a lavorare nel modo giusto per migliorare le tue debolezze, il che potrebbe esserti utile se hai problemi in una materia in particolare.
    • Inizia a porti dei quesiti a proposito delle tue abitudini di studio. Sei bravo a prendere appunti? Hai un ottima memoria? Hai talento per scrivere i saggi brevi? Hai un’eccellente capacità di lettura ma la matematica non è il tuo forte? Hai difficoltà con i quiz a risposta multipla?
  2. 2
    Impara a conoscere il tuo stile di apprendimento. Ogni persona impara in modo diverso. Alcune persone si trovano bene a imparare leggendo, mentre per altre fare un po’ di pratica è la scelta migliore. Il tuo stile di apprendimento influenzerà il modo in cui sarai in grado di imparare e ricordare le informazioni apprese. Comprendere la tua tipologia potrà aiutarti ad trarre il massimo dal tempo passato durante le lezioni. [1] Esistono diversi stili di apprendimento:
    • Visivo (spaziale): se hai una memoria di tipo visivo, preferisci imparare con immagini e fotografie e prediligi un tipo di comprensione spaziale.
    • Aurale (auditivo-musicale): preferisci imparare con suoni e musica.
    • Verbale (linguistico): preferisci imparare attraverso le parole, sia orali che scritte.
    • Fisico (cinestetico): impari con la pratica. Sei in grado di apprendere al meglio attraverso il tuo corpo, usando le mani o il senso del tatto.
    • Logico (matematico): preferisci imparare tramite logica e ragionamenti.
    • Sociale (interpersonale): impari al meglio insieme ad altre persone.
    • Solitario (intrapersonale): preferisci imparare da solo. [2]
    • Per scoprire qual è il tuo stile di apprendimento, prova a fare un test online, come ad esempio questo o questo. Quando avrai capito qual è il tuo stile di apprendimento individuale, potrai iniziare a modificare e ad adattare le tue abitudini accademiche, in modo da potenziare le tue capacità di studio.
  3. 3
    Sii organizzato. L’organizzazione è un concetto che racchiude diversi aspetti. Vai in classe preparato: porta con te un libro di testo, un quaderno per scrivere, delle penne o delle matite, degli evidenziatori e delle schede per gli appunti. Avere a disposizione tutto il materiale necessario non solo ti faciliterà la vita, ma ti aiuterà a fare una buona impressione sui tuoi insegnanti.
    • Usa una cartelletta diversa per ogni materia. Dovrai usare le cartellette in questione per raccogliere compiti, verifiche, quiz, appunti, fotocopie e tutto il materiale scolastico collegato alla materia. Usa dei divisori per separare il materiale per tipologia, in modo da poter trovare con più facilità quello che cerchi.
  4. 4
    Prendi appunti. Anche se il tuo insegnante non ti obbliga a prendere appunti, annotare le idee principali, le formule, le parole chiave e le definizioni date dal professore nel corso della lezione ti potrà aiutare a migliorare la tua capacità di apprendimento del materiale. Prendi nota delle domande che vuoi fare all’insegnante, in modo da non dimenticarti di fargliele in un secondo momento. [3]
    • Prendi appunti chiari e leggibili. Gli appunti disordinati possono creare una grande confusione e farti provare una profonda frustrazione in fase di studio. Assicurati inoltre che siano precisi.
    • Non annotare tutto ciò che dice l’insegnante parola per parola. Scrivi i concetti, le parole e le frasi chiave. Se hai problemi a tenere il passo con la lezione, prendi nota dei termini più importanti e cercali in un secondo momento, quando sarai a casa. Sviluppa un tuo sistema di scrittura personale con cui prendere appunti in modo più facile e più efficiente.
    • Tieni in ordine i tuoi appunti. Dividili per data e tienili in ordine in un quaderno. Usa un quaderno diverso per ciascuna materia o usa un divisorio per tenerli separati. [4]
    • Rileggi i tuoi appunti ogni notte. Prendere appunti senza mai rileggerli non serve a niente. Riservati qualche minuto ogni sera per rileggere quanto hai scritto. Prepara delle domande sui punti che non capisci, in modo da poterle fare al tuo insegnante durante la prossima lezione. Consulta il libro di testo per approfondire eventuali argomenti. Usa questo periodo di tempo per iniziare ad assimilare le informazioni – non è mai troppo presto per iniziare a studiare!
    • Gli studenti in grado di prendere appunti in classe nel modo giusto saranno probabilmente più preparati e meno distratti durante le lezioni.
  5. 5
    Fissa delle tempistiche. Uno dei segreti per avere successo a scuola o al lavoro è imparare a rispettare le scadenze. Assicurati di consegnare tutti i compiti per tempo. A seconda del modo di procedere dell’insegnante, potresti avere dei compiti da fare fra una lezione e l’altra, o da settimana a settimana.
    • Procurati un’agenda per tenere conto di tutti i compiti a casa, dei temi da consegnare e delle date delle verifiche. Molti telefoni cellulari hanno a disposizione delle app con funzione di agenda, in cui è possibile annotare le scadenze settimanali e mensili. Queste applicazioni, inoltre, offrono una funzione per aggiungere commenti alle varie scadenze inserite e ti permetteranno anche di associare alle note dei promemoria sonori, in modo da non dimenticare nulla.
    • Non annotare in agenda soltanto i compiti da fare. Le superiori sono una fase della vita molto impegnativa, piena com’è di lavoretti part time, attività extra curriculari e impegni sociali. Inserisci tutti i tuoi impegni nell’agenda, in modo da poter fare una panoramica precisa di quante cose dovrai fare durante la settimana.
  6. 6
    Trova un posto per studiare che sia privo di distrazioni. Pensa a dove e quando studi meglio. Ti trovi meglio in una biblioteca tranquilla o in un bar rumoroso? Ti piace studiare seduto alla scrivania o puoi tranquillamente stare a letto senza rischiare di addormentarti? Ti piace studiare da solo o in gruppo? Studi meglio ascoltando un po’ di musica? Rispondere a queste domande ti permetterà di trovare uno spazio di studio che faccia al caso tuo.
    • Assicurati che il tuo spazio di studio sia comodo. La tua zona studi non deve consistere per forza in una sedia rigida di fronte tavolo vuoto, in una stanza deserta.[5] Lo spazio che sceglierai per studiare, però, dovrà essere necessariamente privo di distrazioni e diverso dalle zone in cui in genere ti diverti o ti rilassi.
  7. 7
    Gestisci il tuo tempo. La capacità di gestire in modo efficace il proprio tempo è parte fondamentale di qualsiasi carriera accademica di successo. Riservati ogni giorno del tempo per fare i compiti e studiare. In questo momento della vita, infatti, la scuola dovrà venire al primo posto se vuoi avere successo in futuro.
    • Rileggi ogni giorno i tuoi appunti. Diversi studi hanno dimostrato che rileggere entro 24 ore il materiale di studio permette di ricordarlo meglio del 60%. [6]
    • Programma il tuo studio di settimana in settimana. Visualizza i tuoi impegni settimanali e pianifica i vari momenti per studiare nel corso della settimana. Cerca di fissare le tue fasce di studio alle stesse ore ogni giorno ed ogni settimana. Così facendo li farai diventare un’abitudine difficile da dimenticare.
    • Non rimandare lo studio. La scelta peggiore che puoi fare è posticipare il tuo lavoro accademico. La vita di tutti noi è piena di fonti di distrazioni più divertenti dello studio, dai videogame alle uscite con gli amici, ma ricorda di tenere a mente i tuoi doveri. Ricordati di studiare anche nei weekend. Passare un paio di minuti a rileggere i tuoi appunti farà una grande differenza il giorno della verifica.
    • Studia sodo. Uno dei segreti per superare con successo le superiori non è puntare semplicemente cavarsela, ma imparare davvero. Studiare è essenziale per avere successo.
  8. 8
    Stabilisci degli obiettivi. Fissarsi degli obiettivi e portarli a termine ti aiuterà a sentirti realizzato. Premiati ogni volta che raggiungi un traguardo o un piccolo obiettivo. Anche se alcuni obiettivi potrebbero richiedere più tempo o impegno di quanto pensavi, ricompensati sempre quando verrai ripagato dei tuoi sforzi.
    • Inizia con degli obiettivi importanti. Che cosa vuoi ottenere nel corso delle superiori? Che cosa vuoi realizzare prima della fine dell’anno scolastico? Dopo aver fatto un elenco dei tuoi obiettivi, cerca di pensare a delle strategie per realizzarli.
    • Stabilisci degli obiettivi più piccoli. Dopo aver fissato i tuoi obiettivi principali, inizia a pensare a quelli minori. Che cosa vuoi fare questa settimana? Stasera? Anche chiederti, prima di fare i compiti, “Che cosa voglio ottenere durante questa sessione di studio?” potrà aiutarti a rimanere concentrato e ad avere successo.
    Pubblicità

Metodo 2 di 5:
Prepararsi alle Verifiche

  1. 1
    Prendi dei buoni appunti. Prima di iniziare a studiare per una verifica, è importante prendere buoni appunti durante le lezioni. Ascolta attentamente quello che dice il tuo insegnante. Molte volte, infatti, i professori ti daranno qualche indizio su quanto chiederanno durante le verifiche. Queste informazioni possono variare, ad esempio, dal ripetere più volte un determinato concetto usando parole come “importante” o “fondamentale” per sottolinearlo, fino al dichiarare apertamente “Quest’argomento verrà chiesto nella verifica”.
    • Annota tutto ciò che pensi sia importante. Quanti più appunti prenderai, tanto meglio preparato sarai per la verifica.
    • Rileggi quotidianamente i tuoi appunti. Non posticipare. Ridurti la notte prima di una verifica non servirà a nulla. Studiare tutto all’ultimo minuto a volte ti permetterà di prendere una sufficienza, ma non è un metodo di studio efficace e affidabile. Gli studenti che studiano regolarmente, anche se per periodi di tempo minori, hanno in genere risultati migliori.[7] Per evitare di ridurti all’ultimo, leggi quotidianamente i tuoi appunti, in modo da apprendere le informazioni man mano che ti vengono fornite.
  2. 2
    Progetta la tua guida di studio personale. Anche se l’insegnante ti fornirà delle istruzioni, delinea un tuo piano di studio per la verifica. Includi tutti i concetti e le idee principali che pensi possano essere oggetto di verifica. Ricordati di studiare esempi, definizioni, formule e altre informazioni pertinenti.
    • Cerca di pensare alle domande che potrebbero essere fatte durante la verifica. Se dovrai scrivere un saggio breve, ad esempio, immagina dei possibili argomenti e traccia una scaletta. Studia con un tuo compagno di classe e fatevi domande a vicenda sul materiale di studio.
    • Prepara delle schede didattiche. Annota su alcune schede definizioni, concetti, argomenti, dati e formule e usale per farti delle domande.
    • Prova a parafrasare i vari concetti che ritieni importanti. Molti insegnanti, infatti, ti chiederanno di riformulare le informazioni apprese in modo diverso, per vedere quanto efficacemente sei in grado di fare una sintesi di quanto hai studiato. Pensa ai diversi modi in cui potrebbe venirti posta una domanda o un modo diverso in cui un concetto potrebbe venire presentato durante la verifica.
  3. 3
    Prenditi del tempo per studiare. Non ignorare le informazioni che ti vengono fornite fino alla data dell’esame. Rivedi quotidianamente e settimanalmente i vari concetti per iniziare a memorizzarli e per comprendere completamente l’argomento trattato.
    • Man mano che si avvicina la data dell’esame, prenditi qualche momento in più per studiare un dato argomento. Potrebbe servirti un po’ di tempo extra per lavorare su certe idee o approfondire il materiale.
  4. 4
    Inizia a ripassare una settimana prima della verifica. Non aspettare l’ultimo momento per studiare. Quando sai che una verifica è imminente, inizia a studiare almeno una settimana prima della data in questione.
    • Non aspettare che l’insegnante ti dia delle indicazioni specifiche per iniziare a studiare. Rileggi i capitoli, ripassa i tuoi appunti, inizia ad apprendere le definizioni e le formule.
  5. 5
    Riposati in modo adeguato. Non stare sveglio tutta la notte il giorno prima di un esame. Se sarai troppo stanco, non sarai in grado di svolgerlo al meglio. Dormi tutta la notte, fai una buona colazione o un buon pranzo e presentati puntualmente alle lezione. [8]
    • Arrivare in orario alla lezione ti permetterà di non fare tardi per la verifica. Se l’insegnante darà qualche consiglio o informazione utile per la verifica prima di iniziare, infatti, sarai presente per sentirla.
  6. 6
    Leggi le domande con attenzione. Un errore frequente da parte degli studenti è non leggere attentamente le istruzioni o le domande, finendo così per commettere errori nella verifica. Prenditi il tempo necessario per completare il test. Consulta le istruzioni di ciascuna sezione, quindi leggi tutte le domande. Se qualcosa non ti è chiaro, domanda al tuo insegnante.
  7. 7
    Datti delle tempistiche. Durante una verifica è meglio non andare troppo di corsa, ma nemmeno troppo piano. Rifletti sul tempo che hai a disposizione, sul numero delle domande da completare e sulla loro tipologia.
    • Potrebbe essere meglio affrontare subito le domande più lunghe o difficili. Se le domande a risposta aperta valgono metà del punteggio totale, potrebbe essere consigliabile farle per prime. Un’altra strategia, invece, consiste nel rispondere subito alle domande più facili, tenendoti per ultime quelle su cui sei in dubbio.
  8. 8
    Fidati del tuo istinto. Molte volte le nostre impressioni iniziali sono giuste, ma finiamo per dubitare di noi e scrivere la risposta sbagliata. Se la risposta a una domanda ti viene spontaneamente, fidati del tuo istinto.
    Pubblicità

Metodo 3 di 5:
Essere un Buono Studente in Classe

  1. 1
    Riconosci le tue forze e debolezze. Alle superiori, infatti, si iniziano a scoprire nuove cose su se stessi. Nel corso dei primi anni di scuola, cerca di capire quali sono i tuoi interessi, quali le tue aspirazioni e che cosa ti piacerebbe fare in futuro come professione. [9]
  2. 2
    Impegnati in tutte le materie. Essere attivo durante le lezioni ti sarà di aiuto in diversi modi. Partecipando, infatti, imparerai di più e stringerai relazioni migliori con i tuoi insegnanti, il che potrà esserti utile a lungo termine.
    • Durante le lezioni stai sveglio e presta attenzione. Non dormire e non mandare messaggi ai tuoi amici, anche se ti annoi.
    • Cerca di prendere posto al centro dell’aula o nelle prime file. Sedersi vicino alla lavagna e all’insegnante ti aiuterà a concentrarti e ti impedirà di cadere in preda a distrazioni come il cellulare, i tuoi compagni o il sognare ad occhi aperti.
  3. 3
    Fai domande. Non preoccuparti di sembrare stupido di fronte al resto della tua classe; alza la mano e poni tutti i quesiti necessari. Se hai difficoltà con la spiegazione dell’insegnante o con i compiti, non farti bloccare dalla confusione.
    • Rispondi alle domande dell’insegnante. Non avere paura di dare la risposta sbagliata, nessuno può avere sempre ragione.
    • Partecipa alle discussioni di classe. Sfrutta le idee principali, le parole chiave e i concetti che hai scoperto nelle tue letture o durante le lezioni. Offri la tua opinione quando l’insegnante chiede agli studenti di partecipare.
  4. 4
    Informati sui requisiti per superare l’anno. In molte scuole, infatti, è previsto un numero massimo di insufficienze, superato il quale si viene automaticamente bocciati. A volte, inoltre, è molto importante anche il voto dell’insufficienza in questione: un 3 in matematica peserà sicuramente più di un 5 in inglese. Cerca inoltre di ricordare che un’insufficienza in una delle materie di indirizzo (ad esempio italiano, latino e greco per chi frequenta il liceo classico) può comportare una bocciatura anche a fronte di buoni voti nelle altre materie.
  5. 5
    Non saltare la scuola. La presenza è molto importante. Non andando a scuola, infatti, rischierai di rimanere indietro nelle varie materie. Una presenza regolare è essenziale per garantire un impegno costante nelle varie materie.
    • La maggior parte delle scuole valutano negativamente troppe assenze da parte di uno studente. Saltare un numero eccessivo di giorni di scuola, infatti, potrebbe influenzare in peggio i tuoi voti o addirittura farti perdere l’anno.
    • Non preoccuparti di rimanere a casa se sei ammalato, se hai la febbre, il vomito o altri problemi di salute. [10]
    • Se ti capita spesso di fare tardi a scuola per mancanza di sonno, prova a regolare i tuoi tempi di riposo. Un buon ritmo di sonno non solo migliorerà la tua presenza in classe, ma ti permetterà di essere più sveglio e di impegnarti di più, rendendo più facile l’apprendimento.
    Pubblicità

Metodo 4 di 5:
Trovare l’Aiuto di cui Hai Bisogno

  1. 1
    Stringi una buona relazione con il tuo rappresentante di classe. Fra tutti gli insegnanti, infatti, il rappresentante di classe sarà quello con cui dovrai avere a che fare più spesso nel corso della tua carriera scolastica. Ti potrà offrire delle informazioni preziose che faciliteranno il tuo percorso scolastico e ti permetteranno di prendere la strada giusta fin dal primo giorno.
    • Se sei indeciso sull’università a cui iscriverti, il rappresentante di classe, più di qualsiasi altro insegnante, potrà offrirti dei consigli appropriati. In genere, infatti, sarà a conoscenza del tuo andamento scolastico anche in materie diverse dalla propria e conoscerà i tuoi punti di forza e le tue debolezze.
    • Per gli studenti con disabilità relative all’apprendimento, le scuole italiane mettono in genere a disposizione degli insegnanti di sostegno, che lavoreranno con te e con i tuoi insegnanti per trovare la soluzione giusta ai tuoi problemi. Inoltre ti potranno aiutare nella scelta dell’università fornendoti tutte le informazioni di cui hai bisogno, incluse borse di studio per studenti con disabilità.
    • Gli insegnanti possono aiutarti quando sei in difficoltà con le lezioni, ma ricorda che l’aiuto che possono offrirti non è solo scolastico. Se c’è un insegnante di cui ti fidi particolarmente e stai vivendo un problema personale, se ti senti depresso o se sei vittima di bullismo, confidarti con un insegnante potrebbe essere la soluzione giusta.
    • Inizia a stabilire un buon rapporto con i tuoi insegnanti già dal primo anno. Fa’ in modo che possano conoscere i tuoi interessi e i tuoi obiettivi. Se sei indeciso su quello che vuoi fare in futuro, rendili partecipi dei tuoi dubbi, in modo che possano aiutarti. Ricorda però che non è mai troppo tardi per aprirti con i tuoi insegnanti, anche se sei all’ultimo anno. [11]
  2. 2
    Parla con i tuoi insegnanti. Imparare a conoscere i tuoi insegnanti può essere utile in diversi modi. Parlare con i professori ti permetterà di sentirti più a tuo agio durante le loro lezioni, il che ti porterà ad avere più successo nella loro materia.
    • Rivolgiti al tuo insegnante se hai dei problemi scolastici. Ricorda che i professori non si augurano un tuo fallimento, ma sperano nel tuo successo. Potranno offrirti ulteriori spiegazioni o informazioni sugli argomenti su cui sei in difficoltà, in modo da chiarire la tua confusione.
    • Gli insegnanti, inoltre, possono essere un’importante risorsa in caso di bullismo. Non avere paura di raccontare a qualcuno che sei vittima di bullismo o stai passando un momento difficile.
    • Se hai intenzione di andare all’università ma sei indeciso sulla strada da percorrere, chiedi consigli ai tuoi insegnanti. Se avrai coltivato delle buone relazioni con loro nel corso della tua carriera scolastica, avrai a disposizione il consiglio di persone che ti conoscono, che credono in te e che ti potranno dare dei buoni consigli.
  3. 3
    Prendi ripetizioni. A volte non importa con quanto impegno si studia, certi argomenti sembrano apparentemente impossibili da capire. Se ti trovi in questa situazione, cerca qualcuno che ti faccia ripetizioni.
    Pubblicità

Metodo 5 di 5:
Avere Successo al di Fuori dalle Lezioni

  1. 1
    Impegnati. Scopri i vari laboratori o attività extracurriculari che la tua scuola mette a disposizione degli studenti. Unirsi a questo genere di attività, infatti, potrà aiutarti a fare esperienza per lavori futuri, ti permetterà di fare nuovi amici e ti renderà più aperto a nuove esperienze.
    • Prova ad assumere un ruolo di responsabilità nelle attività che hai scelto. È sempre una buona gavetta per il futuro.
    • Trova delle attività extracurriculari che ti interessano davvero. Non partecipare solo perché ti senti obbligato a farlo. Alle superiori capita spesso di doversi districare fra tantissimi impegni; assicurati che le attività in cui investi il tuo tempo ti piacciano sul serio.
    • Cerca di essere costante. Pensaci bene prima di scegliere di partecipare ad una determinata attività ma, una volta deciso, mettici tutto te stesso. Non iniziare a fare qualcosa solo per lasciar perdere dopo qualche tempo e buttarti subito in un nuovo passatempo. [12] Ricorda inoltre che unirti ad un numero minore di attività extrascolastiche ti permetterà di stringere rapporti più stretti con gli altri parteciparti e di approfondire il tuo impegno.
  2. 2
    Cerca un’opportunità di lavoro o di volontariato all’interno della tua comunità. Fare un lavoretto in un settore che ti interessa potrà aiutarti a sviluppare le tue passioni e alcune abilità che potrebbero esserti utili anche in un futuro lavoro o all’università. Fare volontariato non solo è gratificante a livello personale, ma ti permetterà di sviluppare interessi che potresti non avere mai pensato di avere prima d’ora. [13]
    • Se gli impegni che hai preso nel corso dell’anno scolastico sono già troppi per te, prova a trovare un lavoretto durante l’estate. Molte organizzazioni offrono dei brevi programmi di stage estivi pensati per gli studenti delle superiori. L’estate può essere il momento perfetto anche per trovare un lavoro part time. [14]
    • Facendo volontariato, lavorando part time o facendo uno stage potrai accumulare esperienza preziosa al di fuori della scuola. Stai attento, però, a non esagerare. Cerca di gestire con saggezza il tuo tempo e di equilibrare tutti i tuoi diversi impegni. [15]
  3. 3
    Leggi e scrivi. La chiave di un’istruzione di successo è proprio una buona capacità di leggere e scrivere. Quanto più ti allenerai al di fuori dell’ambito scolastico, tanto migliore sarai come studente.
    • In genere i buoni studenti leggono per passione e sono abituati a leggere di tutto, dai giornali agli articoli su internet, dai libri ai fumetti. L’importante è leggere quotidianamente. Leggi quello che preferisci, quello che ti interessa. Non deve essere un obbligo, ma un momento completamente personale riservato alla lettura.
    • Se vuoi migliorare le tue capacità di lettura, prova a leggere degli articoli di giornale o dei romanzi più impegnativi. Cerca sul dizionario le parole che non conosci e prova a memorizzarle.
    • Scrivere è la forma di comunicazione più basilare. Non sarai oblligato a scrivere soltanto a scuola, ma in qualsiasi lavoro dovrai fare nella vita. Cerca di farlo quotidianamente. Cura un diario personale, scrivi lettere o email ai tuoi amici o prova a cimentarti con delle storie brevi. Concentrati sulle regole grammaticali e sulla scelta delle parole giuste, in modo da migliorarti sempre di più. [16]
    • La revisione è una delle parti più importanti di qualsiasi processo di scrittura. La prima stesura raramente sarà perfetta e pronta ad essere consegnata. Fai una pausa e rileggi quello che hai scritto dopo qualche tempo, quando sarai di nuovo a mente fresca.
  4. 4
    Goditi la tua esperienza alle superiori. La scuola non può essere solo lavoro e niente divertimento. Le superiori offrono tantissime esperienze, divertenti e utili al tempo stesso, a cui prendere parte. Partecipa alle attività extrascolastiche e agli eventi sportivi e non dimenticare di coltivare le tue amicizie. Studia sodo, ma goditi la vita.
    Pubblicità

Consigli

  • Cerca di fare una buona impressione sui tuoi insegnanti. Non è mai troppo presto per iniziare a coltivare dei buoni rapporti e per farti una buona reputazione.
  • Non lasciare che le parole altrui ti feriscano, ignorale. Le tensioni fra compagni sono difficili da ignorare, ma tieni a mente i tuoi obiettivi e fatti sostenere dai tuoi amici: la tua esperienza alle superiori sarà positiva.
  • Se hai un problema con una materia, parlane con qualcuno. Non aspettare troppo prima di contattare un insegnante per qualsiasi dubbio sui tuoi voti o la tua performance nella loro materia.
  • Non metterti nei guai. Gli studenti di successo non hanno problemi di disciplina. Non farti sospendere, non drogarti e non farti coinvolgere in attività che ti possano distrarre dal tuo obiettivo, che dovrà essere quello di superare con successo la maturità.

Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Convertire i Secondi in Minuti

Come

Rispondere Quando Ti Chiedono Come Stai

Come

Convertire un Voto da Percentuale a GPA in Scala 4,0

Come

Far Ripartire una Penna a Sfera Secca

Come

Pianificare una Lezione

Come

Scrivere in Codice

Come

Trasferire gli Ebook su Kindle

Come

Diventare una Persona Acculturata

Come

Insegnare a Leggere a Tuo Figlio

Come

Scrivere l'Indirizzo su un Pacco

Come

Lavorare e Studiare Contemporaneamente

Come

Pulire una Penna Stilografica

Come

Insegnare le Tabelline ai Bambini in Terza Elementare

Come

Insegnare a un Bambino a Leggere l'Ora
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 15 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 6 149 volte
Questa pagina è stata letta 6 149 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità