A volte hai l'impressione che tutto il peso dei problemi di scuola gravi sulle tue spalle e che in famiglia a nessuno importi quello che stai passando. Altre volte, ti sembra di non avere un attimo di pace in nessun posto. Forse i tuoi genitori hanno divorziato e questa situazione si ripercuote sul tuo rendimento scolastico. Se stai vivendo un periodo difficile a casa o a scuola (o in entrambi i contesti), non vuol dire che non puoi andare avanti con la tua vita e affrontare questo genere di ostacoli.

Parte 1 di 3:
Gestire i Problemi a Scuola

  1. 1
    Confida a qualcuno le minacce o le violenze che stai subendo. Tieni presente che si tratta di un problema grave che non va nascosto. Non ti caccerai nei guai se segnali i maltrattamenti di cui sei vittima. Se chi ti molesta ti aggredisce fisicamente, puoi anche scegliere di allontanarti e proteggerti.[1]
    • Parla con uno psicologo o un funzionario della scuola. Digli come ti senti e che cosa è successo o è stato detto sul tuo conto.
    • Fatti rispettare. Non permettere che gli altri ti calpestino. Nessuno può dirti come devi essere: spetta solo a te deciderlo.
    • Vale anche per il cyber-bullismo. Se sei vittima di molestie sui social network o tramite sms, messaggi, e-mail contenenti minacce, immagini, pettegolezzi o aggressioni verbali, devi rivolgerti a qualcuno.[2]
    • Il fenomeno del cyber-bullismo può essere ancora più pericoloso, perché le vessazioni avvengono in qualsiasi luogo e momento. A volte è difficile risalire alla persona responsabile di questi gesti e cancellare i danni commessi dalla diffusione di immagini o messaggi, una volta che questi ultimi cominciano a circolare.[3]
  2. 2
    Stai in compagnia dei tuoi amici. Se continui a litigare con alcuni compagni o alcuni di loro si ostinano a copiare i tuoi compiti, cerca di capire se meritano di far parte della tua vita. Scegli di frequentare le persone che ti vogliono bene e alle quali vuoi bene. Dimentica chi ti sfrutta o finge di esserti amico.
    • Può essere difficile prendere le distanze da un amico, ma devi dare priorità alla tua serenità. Se qualcuno ti ferisce, lascialo perdere.
  3. 3
    Allontanati dalle situazioni drammatiche. Possono essere divertenti, ma anche molto pericolose. Non diffondere mai pettegolezzi su qualcuno. Pensa a come ti sentiresti se gli altri si comportassero in questo modo. Non farti coinvolgere e non intervenire nelle situazioni drammatiche che riguardano altre persone. Se qualcuno mette in giro voci sul tuo conto, informa un adulto e difenditi. Nessuno ha il diritto di mancarti di rispetto.[4]
    • Ricorda che il bullismo e il pettegolezzo possono comportare gravi conseguenze per la vittima e gli autori di questi gesti.
    • Se due amici litigano, di' che la loro discussione non ti riguarda e rifiutati di decidere da che parte stare.
  4. 4
    Dai priorità al tuo tempo. Assicurati che i tuoi rapporti sociali non occupino tutto il tuo tempo e ricorda di dedicare le tue energie alla scuola e allo studio. Non perdere di vista il tuo rendimento scolastico, soprattutto se ti sei posto l'obiettivo di iscriverti all'università o seguire un determinato percorso professionale. Studia per le interrogazioni e i compiti in classe e conserva un atteggiamento positivo in modo da ottenere ottimi risultati.
    • Se gli amici insistono perché resti con loro invece di studiare, non affliggerti. C'è un tempo per lavorare e un tempo per divertirsi. Prometti che starai con loro nel fine settimana.
  5. 5
    Riconsidera una relazione sentimentale altalenante. È normale litigare quando si sta insieme a una persona, ma non dovrebbe accadere troppo spesso. Se ti sei reso conto che il tuo rapporto sta assorbendo tutte le tue energie o se fai di tutto per migliorare la relazione con l'altra persona mentre quest'ultima si aspetta che sia sempre tu a scusarti senza assumersi nessuna responsabilità, riconsidera la vostra storia. Un partner dovrebbe arricchire la tua vita, non complicarla.
    • Non stare con una persona gelosa di tutto.
    • Allontanati quanto prima dal tuo partner se comincia a sminuirti, dirti che sei inutile o criticare il tuo aspetto o il tuo abbigliamento.
    • Allontanati ancora più velocemente se diventa violento: ti spinge, ti strattona o ti minaccia violentemente. Se ti umilia, ti isola o ti intimidisce, lascialo. È una sopraffazione che non va tollerata.[5]
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Gestire i Problemi a Casa

  1. 1
    Riconosci in che modo si manifestano i problemi familiari. Alcuni problemi familiari possono condizionare notevolmente la vita e creare un profondo disagio. In questi casi è difficile trovare un equilibrio tra la vita a casa e quella a scuola. Sicuramente desideri un luogo in cui sentirti al sicuro, ma tra le mura domestiche non hai questa possibilità. Di conseguenza, ti senti stressato, esausto, confuso, isolato e prevenuto. Ecco alcuni segnali che indicano la presenza di problemi familiari:[6]
    • Discussioni e disaccordi continui;
    • Mancanza di comunicazione;
    • Scatti d'ira;
    • Mancanza di considerazione;
    • Scontri fisici.
  2. 2
    Parla con i tuoi genitori. Confrontati con i tuoi genitori e comunica come ti senti soprattutto se in famiglia avete attraversato una fase di transizione importante, come un trasferimento, la nascita di un altro figlio o un divorzio. È difficile sapere se reagiranno con un atteggiamento costruttivo, ma potresti essere sorpreso vedendo che ti ascoltano e ti sostengono.[7]
    • Di' ai tuoi genitori che stai attraversando un periodo difficile a causa di tutti i cambiamenti che stai affrontando, che ti senti stressato e non sai cosa fare.
  3. 3
    Impara ad andare d'accordo con i tuoi fratelli. Forse il problema più grande in casa è la mancanza d'intesa con i tuoi fratelli. Cerca di apprezzare i momenti che passi con loro, evitando che nascano conflitti. Evita argomenti o situazioni che potrebbero scatenare degli scontri. Trova il modo per dimostrare il tuo affetto.
    • Cerca di risolvere qualunque genere di dissidio. Per esempio, se la mattina litighi sempre per il bagno, stabilisci una tabella di marcia. Puoi anche iniziare a fare la doccia la sera.
  4. 4
    Trova un modo per passare il tempo fuori casa. Se hai molte difficoltà ad andare d'accordo con i tuoi familiari o vuoi evitare i litigi che avvengono tra i tuoi fratelli o i tuoi genitori, trova qualcosa da fare fuori casa. Cerca di trascorrere meno tempo tra le mura domestiche, dedicandoti ad attività extrascolastiche o uscendo con gli amici.
    • Non si tratta di una soluzione a lungo termine, ma puoi utilizzarla temporaneamente se stai passando un periodo difficile. Con un po' di fortuna, riuscirai salvare i rapporti e tornare a trascorrere più tempo con la tua famiglia.
  5. 5
    Non sottovalutare le violenze. Che si tratti di un genitore, un genitore adottivo, un parente o un fratello, se in casa si verificano abusi e violenze, cerca immediatamente aiuto. Le violenze domestiche possono includere:[8]
    • Picchiare, spingere o usare la forza fisica, col rischio di metterti in pericolo o ferirti;
    • Sminuirti, umiliarti o criticarti;
    • Controllare tutto quello che fai, persino le tue risorse finanziarie e le tue attività quotidiane;
    • Assumere comportamenti sessuali intollerabili (baci non richiesti, contatto fisico indesiderato, pratiche sessuali, come il sesso orale o la penetrazione, o coercizione sessuale);
    • Accusarti di questo comportamento.
    • Se sei in pericolo, chiama Telefono Azzurro al numero 114.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Gestire i Problemi di Carattere Generale

  1. 1
    Conserva un atteggiamento positivo. Probabilmente ti sentirai scoraggiato al pensiero di come stiano andando le cose a casa o a scuola. Potresti avere l'impressione che questa situazione non avrà mai fine e che sarai infelice per sempre. Fortunatamente, non è così. Uscirai da questo tunnel e ti affrancherai da ciò che oggi ti opprime. Se adotti un atteggiamento positivo, riuscirai a superare le tue difficoltà, a vincere lo stress e a vivere una vita un più lunga e serena.[9]
    • Fai il possibile per vedere il bicchiere mezzo pieno e concentrati maggiormente sugli aspetti positivi della tua vita anziché su quelli negativi.
  2. 2
    Fidati dei tuoi amici. Se non senti l'appoggio della tua famiglia, cerca sostegno negli amici. Trova persone con cui puoi parlare ed esprimere quello che stai provando. Frequentale al di fuori della scuola. Se non ti piace restare a casa, chiedi a un amico se puoi andare da lui dopo la scuola. Fai tutto ciò che puoi per circondarti di persone che ti vogliono bene. Dopo tutto, per stare bene emotivamente ed essere felici, è importante coltivare i rapporti di amicizia.[10]
  3. 3
    Lasciati coinvolgere. Puoi iscriverti a un'associazione o praticare qualche attività extrascolastica, come il teatro, la lettura o lo sport. Se non ti piace l'ambiente della scuola, prova a seguire un corso di danza o di trekking. Scopri se nella tua diocesi vengono organizzate attività interessanti. Inizia a fare volontariato presso una casa di riposo o un rifugio per animali. Fai tutto il possibile per mantenerti occupato, conoscere nuove persone e divertirti.
  4. 4
    Chiedi aiuto. Prova a consultare un consulente scolastico o uno psicologo. In alternativa, puoi rivolgerti ai tuoi professori. Se frequenti l'università, controlla se il tuo ateneo mette a disposizione degli studenti un servizio di sostegno psicologico gratuito.
    Pubblicità

Consigli

  • Se temi per la tua incolumità dentro casa, chiama Telefono Azzurro al numero 114 o visita il sito.[11] In alternativa, telefona al numero di pubblica utilità 1522.[12]
  • I problemi sono problemi se li definiamo tali. Prova a guardarli sotto una luce diversa. Ogni volta che incontri una difficoltà, vedi la situazione in maniera obiettiva o prendendo le dovute distanze.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non fare uso di stupefacenti per fuggire dai tuoi problemi. In questo modo non risolverai nulla.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Riservare a Qualcuno il Trattamento del Silenzio

Come

Capire se Piaci a un Ragazzo

Come

Scambiare Messaggi con il Ragazzo Che Ti Piace

Come

Capire se Piaci a una Ragazza

Come

Fare Soldi (per Adolescenti)

Come

Inventarsi un Bel Soprannome

Come

Eccitare il Tuo Ragazzo

Come

Capire se per un Ragazzo sei più di un'Amica

Come

Convincere i Tuoi Genitori a Prenderti un Cane

Come

Fingere di avere la Febbre

Come

Capire se ti Piace un Ragazzo

Come

Scappare di Casa

Come

Capire se un Ragazzo ha una Cotta per Te

Come

Conquistare la Persona che Ti Piace
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Trudi Griffin, LPC, MS
Co-redatto da:
Trudi Griffin, LPC, MS
Counselor Professionale Registrata
Questo articolo è stato co-redatto da Trudi Griffin, LPC, MS. Trudi Griffin lavora come Counselor Professionale Registrata nel Wisconsin. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Counseling Psicologico Clinico alla Marquette University nel 2011. Questo articolo è stato visualizzato 1 400 volte
Categorie: Gioventù
Questa pagina è stata letta 1 400 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità