Come Superare la Morte di una Persona Amata

Scritto in collaborazione con: Trudi Griffin, LPC

In questo Articolo:Elaborare il LuttoModificare la Vita in Assenza della Persona AmataOnorare la Memoria della Persona Amata38 Riferimenti

La morte è sempre un evento ingiusto, prevista o improvvisa che sia. Non è giusto per la persona scomparsa né per quelle che sono rimaste. Se vuoi riprenderti dalla perdita di una persona cara, probabilmente dovrai attraversare l'esperienza più difficile di tutta la tua esistenza. Tuttavia, anche se ti mancherà per sempre, esistono alcuni modi per andare avanti nella vita, continuando a onorarla e non isolandoti dal mondo in cui vivi.

Parte 1
Elaborare il Lutto

  1. 1
    Convinciti che è normale soffrire. Il lutto è estremamente doloroso. Tuttavia, è necessario affrontarlo per potersi riprendere e superare la perdita di una persona importante.[1] Prova a resistere all'impulso di chiuderti, diventare insensibile o fingere che la persona amata non sia morta. Non negare che ti è successo qualcosa di brutto e che stai male. È sano piangere la scomparsa di qualcuno: non è un segno di debolezza.[2]
  2. 2
    Aspettati di attraversare le cinque fasi del lutto. Anche se tutti vivono il dolore in modo diverso, le persone che vivono questa esperienza lo superano spesso attraversando le stesse fasi. Non tutti gli psicologi sostengono questa teoria, ma recenti studi dimostrano la sua efficacia nell'analisi di quello che provano le persone quando subiscono un lutto.[3] Se impari a riconoscere queste fasi, ti preparerai ad affrontare le forti emozioni che le accompagnano. Conoscendole in anticipo, di certo non farai sparire il dolore, ma potresti equipaggiarti a dovere quando dovrai affrontarlo.
    • Non è detto che attraverserai gli stadi del dolore nell'ordine standardizzato. Talvolta, le persone che piangono la morte di qualcuno ritornano su determinate fasi, rimangono a lungo in un'unica fase, vivono più fasi in una volta sola o le attraversano in un ordine completamente diverso. A volte i familiari del defunto riescono a riprendere la loro vita molto rapidamente senza attraversare nessuno di questi passaggi.[4] Ricorda che ogni individuo soffre in modo diverso. Tuttavia, individuando il modo in cui solitamente si caratterizza il lutto, potrai comprendere meglio la tua esperienza.[5]
  3. 3
    Preparati al rifiuto o all'incredulità. Immediatamente dopo la scomparsa della persona amata, potresti sentirti intorpidito e anche incapace di credere che se ne sia davvero andata.[6] Queste sensazioni sono più frequenti tra gli individui che soffrono per la perdita improvvisa di qualcuno.[7] A causa dell'incredulità, probabilmente non arriverai a piangere o mostrarti sconvolto. Non vuol dire che non ti interessa: in realtà, questo comportamento indica che tale scomparsa ti sta causando notevoli difficoltà. Il rifiuto può aiutarti a superare i primi giorni del lutto, consentendoti di organizzare il funerale, contattare altri familiari o gestire problemi di carattere patrimoniale.[8] Spesso i funerali contribuiscono a rendere la morte più reale.[9]
    • Se eri preparato da diverso tempo al fatto che una persona amata sarebbe venuta a mancare, probabilmente non proverai rifiuto né incredulità. Per esempio, se ha combattuto a lungo contro una malattia incurabile, avrai senz'altro elaborato la tua incredulità prima della sua scomparsa.[10]
  4. 4
    Aspettati di provare rabbia. Una volta che avrai accettato la realtà, potresti sentirti in collera e indirizzare la tua rabbia su qualunque cosa: te stesso, la tua famiglia, i tuoi amici, le persone che non hanno subito un lutto, i medici, il servizio funebre o anche la persona amata che non c'è più.[11] Non sentirti in colpa perché sei arrabbiato. È normale e sano.
  5. 5
    Preparati a sentirti in colpa. Se hai appena perso una persona cara, potresti cominciare a fantasticare su tutto quello che avresti potuto fare per evitare la sua morte.[12] Sicuramente proverai rimorso e cercherai di "negoziare" il suo ritorno. Se ti ritrovi a pensare: "Se solo avessi agito diversamente" oppure "Prometto di essere una persona migliore se ritorna", probabilmente stai attraversando questa fase del lutto. Ti basta ricordare che la sua scomparsa non è una punizione divina contro di te: non hai fatto niente per meritare questo dolore. La morte può essere un evento casuale, improvviso e senza alcuna logica.
  6. 6
    Preparati a provare tristezza e sentirti depresso. Questa fase potrebbe essere la più lunga di tutto il processo di elaborazione del lutto. Può essere accompagnata da sintomi fisici quali la perdita di appetito, l'insonnia e le crisi di pianto. Probabilmente sentirai il bisogno di isolarti per piangere la tua perdita e affrontare la tua tristezza.[13] È del tutto normale sentirsi tristi e depressi, ma se ti rendi conto che stai cominciando ad assumere comportamenti autolesionistici o a perdere la capacità di vivere la tua vita, devi consultare un medico o uno psicoterapeuta.[14]
  7. 7
    Impara ad accettare la morte della persona amata. Di solito è l'ultimo passo nel processo di elaborazione del lutto, e indica che hai imparato a vivere in assenza di chi è morto. Anche se sentirai sempre la sua mancanza, sei in grado di stabilire una "nuova normalità" senza la sua presenza. A volte la gente si sente in colpa per il fatto di riuscire a ricostruire una vita normale dopo la morte di una persona cara e crede che andare avanti costituisca in qualche modo un tradimento.[15] Tuttavia, ricorda che chi se n'è andato non desidera che tu sia sempre in lutto. È importante che tu viva la tua vita apprezzando il ricordo e i doni che la persona amata ti ha dato prima di morire.
  8. 8
    Non fissarti sul tempo. Spesso, l'elaborazione del lutto dura pressappoco un anno. Tuttavia, il dolore può ricomparire improvvisamente molti anni dopo la morte: durante le festività, le ricorrenze o anche una giornata particolarmente triste.[16] Tieni presente che non puoi superare il lutto entro una data precisa. Ogni persona affronta il dolore in modo diverso e potrebbe continuare a soffrire per tutta la vita.
    • Anche se è normale soffrire e provare tristezza per molti anni dopo un decesso, questi sentimenti non dovrebbero impedirti di condurre una vita normale. Se non riesci ad andare avanti a causa del dolore che stai provando – anche diversi anni dopo la morte di qualcuno – forse dovresti considerare l'idea di consultare un terapeuta. La tristezza farà sempre parte della tua vita, ma non dovrebbe essere una forza dominante capace di condizionarla.[17]
  9. 9
    Relazionati con altre persone che stanno soffrendo, in maniera da ricevere sostegno. In molte fasi del lutto ti sentirai isolato e solo. Sebbene gran parte di questo processo avviene in solitudine, potresti trovare conforto in compagnia di altre persone che stanno piangendo quanto te la scomparsa della persona amata. Condividi il tuo dolore e i ricordi felici del defunto con chi ti offre sostegno.[18] Sarà in grado di capire quello che stai provando come nessun altro saprebbe fare. Comunica il tuo dolore in modo che tutti possano cominciare ad andare avanti.
  10. 10
    Chiedi aiuto a chi non sta soffrendo. Altre persone che sono in lutto sono in grado di condividere il tuo dolore, ma anche gli amici che non sono toccati direttamente dal dolore per la scomparsa di qualcuno possono aiutarti a riprendere in mano le redini della tua vita. Non esitare a entrare in contatto con loro se hai bisogno di un aiuto con i tuoi figli, nella cura della casa o di qualche distrazione.[19]
    • Sentiti libero di indicare chiaramente quello di cui hai bisogno. Se non hai cibo in frigorifero, chiedi a un amico di portarti qualcosa di pronto. Se non hai le energie per portare a scuola i tuoi figli, chiedi a un vicino di casa di farti questo favore. Resterai sorpreso da quante persone si faranno avanti per sostenerti.
    • Non sentirti in imbarazzo per il fatto che stai soffrendo. Probabilmente scoppierai a piangere all'improvviso, raccontando le stesse storie più volte o esprimendo la tua rabbia di fronte agli altri. Non vergognarti di questi comportamenti: sono normali e chi ti vuol bene capirà.[20]
  11. 11
    Cerca un aiuto professionale. Anche se la maggior parte le persone soffre in solitudine o con il sostegno di amici e parenti, circa il 15-20% delle persone che hanno subito un lutto ha bisogno di ulteriore aiuto.[21] Se ti senti isolato, vivi lontano da amici e parenti o hai difficoltà a riprendere a vivere, forse dovresti cercare l'aiuto di un professionista.[22] Chiedi al tuo medico di consigliarti un terapeuta specializzato in lutto, un gruppo di sostegno o uno psicologo in grado di aiutarti a elaborare il tuo dolore.
    • Se sei credente o dotato di una forte spiritualità, potresti contattare un rappresentante della tua fede religiosa per ricevere qualche consiglio. Molte guide spirituali hanno esperienza con persone che hanno attraversato un lutto e possono offrire conforto grazie alla loro saggezza.

Parte 2
Modificare la Vita in Assenza della Persona Amata

  1. 1
    Prenditi cura del tuo corpo. Nei giorni e nelle settimane immediatamente seguenti la morte della persona amata, la routine a cui il tuo corpo era abituato potrebbe essere sconvolta. Forse avrai problemi a mangiare, dormire e allenarti. Passato un po' di tempo, devi ristabilire le tue abitudini in modo da rimettere la tua vita nella giusta direzione.
  2. 2
    Fai tre pasti sani al giorno. Anche se non hai fame, prova a mangiare correttamente a intervalli regolari.[23] Consumando alimenti nutrienti a orari precisi, migliorerai il tuo umore e ritroverai un senso di normalità dopo un avvenimento traumatico.
    • Resisti alla tentazione di trovare conforto nell'alcool o nelle droghe. Anche se hai l'impressione che ti diano un certo sollievo, a lungo andare potrebbero ostacolare il processo di recupero. Riuscirai a riprendere in mano il controllo della tua vita se ristabilisci abitudini sane.[24]
  3. 3
    Allenati regolarmente. L'esercizio fisico può fungere da piacevole distrazione contro il dolore. Concentrando la tua attenzione sul corpo, la mente sarà in grado di prendere la pausa di cui ha bisogno, anche se solo per pochi minuti.[25] L'attività fisica può anche mantenerti su di morale, soprattutto se ti alleni all'aperto in una giornata di sole.[26]
  4. 4
    Dormi 7-8 ore per notte. Anche se durante un lutto avrai problemi a dormire bene, esistono dei metodi che puoi provare per riposare meglio la notte e ristabilire il ciclo del sonno.[27]
    • Cerca di dormire in un luogo fresco e buio;
    • Evita schermi luminosi prima di coricarti;
    • Stabilisci qualche rituale prima di andare a dormire, come leggere un libro o ascoltare una canzone rilassante prima di prendere sonno;
    • Evita l'assunzione di alcol e caffeina la sera;
    • Se la persona scomparsa dormiva con te, considera l'idea di dormire sul suo lato del letto per qualche tempo. Ti sentirai in contatto con lei e al risveglio non resterai sorpreso di vedere vuoto il lato che occupava.[28]
  5. 5
    Stabilisci nuovi schemi. Se le vecchie abitudini ti ostacolano ad andare avanti con la vita, per un po' di tempo trova nuovi schemi. Questo non vuol dire abbandonare il ricordo della persona amata. Al contrario, ti porta a riflettere sul tuo futuro.[29]
    • Se hai l'impressione di non riuscire a vivere perché in casa tutto ti ricorda la persona amata, considera di disporre i mobili in maniera diversa.
    • Se eri solito vedere un programma televisivo con lei, trova un amico con cui guardarlo.
    • Se un particolare angolo di strada rievoca ricordi dolorosi, segui un percorso diverso.
    • Tieni presente che potrai ritornare alle tue vecchie abitudini una volta che il dolore sarà diminuito. Non dimenticherai chi hai amato, ma permetterai a te stesso di andare avanti. Quando lo ricorderai, riuscirai a provare gioia anziché una tristezza paralizzante.
  6. 6
    Torna a dedicarti alle tue attività preferite. Dopo la perdita e il dolore iniziale, cerca di riprendere le tue vecchie abitudini. Ti serviranno a distrarti dal dolore, permettendoti di creare a una "nuova normalità". Sono importanti soprattutto se ti consentono di stringere nuove amicizie e stare in compagnia.
  7. 7
    Torna al lavoro. Passato qualche tempo, probabilmente vorrai riprendere a lavorare, forse perché ami il tuo mestiere o perché devi far fronte alle spese della vita quotidiana. Anche se l'impatto iniziale potrebbe essere difficile, il lavoro ti permetterà di concentrarti sul futuro, distogliendo la tua mente dal passato.
    • Chiedi se in un primo momento puoi alleggerire la tua mole di lavoro. Non è detto che, appena rientrato in ufficio, tu sia del tutto pronto a svolgere i tuoi incarichi. Forse potresti lavorare part-time o richiedere una riduzione dei compiti per un periodo. Parla con un responsabile delle variazioni che potrebbe apportare.[30]
    • Comunica le tue esigenze sul posto di lavoro. Se non desideri parlare della persona amata, invita i colleghi a evitare l'argomento. Se invece ha voglia di parlare dei lei, uno psicologo del lavoro potrebbe insegnare ai colleghi gli approcci più adeguati per discutere di un tema così delicato.[31]
  8. 8
    Non prendere all'improvviso decisioni che potrebbero cambiare la tua vita in modo permanente. Forse dopo la perdita di una persona amata vorrai vendere casa o cambiare città. Tuttavia, non sono decisioni da prendere alla leggera, soprattutto se sei turbato emotivamente. Prima di fare una scelta importante che condizionerà la tua vita in maniera permanente, concediti il tempo che ti occorre per valutare le conseguenze di tali decisioni. Considera anche di discuterne con il tuo terapeuta.
  9. 9
    Accetta nuove esperienze. Se c'è un luogo che vorresti visitare o un hobby che avresti sempre voluto intraprendere, ora è il momento giusto per metterti all'opera. Facendo nuove esperienze, non farai scomparire il dolore, ma avrai l'opportunità di incontrare nuove persone e trovare altri percorsi verso la felicità.[32] Puoi anche considerare l'idea di cimentarti in qualcosa di nuovo con altre persone colpite da un lutto, in modo da aiutarvi reciprocamente ad andare avanti.
  10. 10
    Perdonati. Dopo una perdita, potresti sentirti sempre distratto, commettere qualche errore sul lavoro o lasciare le cose in giro per casa. Perdona a te stesso eventuali sbagli. È normale e prevedibile. Non puoi fingere che non sia successo niente e forse avrai bisogno di tempo prima di tornare alla normalità dopo il lutto che hai subito. Perciò, non esitare a concedetertelo.[33]
  11. 11
    Renditi conto che il dolore non scomparirà del tutto. Anche dopo aver ripreso in mano le redini della tua vita, potrebbe ricomparire quando meno te lo aspetti.[34] Consideralo come un'onda che a volte si placa e altre ritorna.[35] Non lottare contro queste sensazioni quando prendono il sopravvento e, se necessario, chiedi aiuto ai tuoi amici.

Parte 3
Onorare la Memoria della Persona Amata

  1. 1
    Partecipa ai riti funebri. Le manifestazioni pubbliche di cordoglio non servono solo a onorare i defunti, ma permettono anche a chi vive di accettare una perdita. Nel corso di una cerimonia funebre si svolgono molti rituali. Per esempio, indossando un particolare colore di abbigliamento o recitando insieme determinate preghiere, un gruppo di persone colpite da un lutto crea un clima di unione attorno al proprio dolore. Indipendentemente dalla aspetti culturali di chi piange una scomparsa o di chi è morto, un rituale può rappresentare il primo passo verso la ripresa.
  2. 2
    Stabilisci i tuoi rituali personali. Secondo alcuni studi, prolungare un comportamento rituale, soprattutto dopo il funerale, può aiutare chi ha subito una perdita ad andare avanti con la vita.[36] Spesso si tratta di gesti particolari, condivisi tra la persona che piange la morte di qualcuno e quella trapassata, ma sono importanti perché onorano la memoria del defunto e, al contempo, permettono a chi è sopravvissuto di riprendersi dal dolore.[37] Potresti considerare un rituale personale:
    • Toccare un oggetto che apparteneva alla persona amata ogni volta che ti senti triste;
    • Sederti sulla sua panchina preferita del parco una volta a settimana;
    • Ascoltare le sue canzoni preferite quando prepari qualcosa da mangiare;
    • Darle la buonanotte prima di addormentarti ogni sera.
  3. 3
    Conserva i ricordi della persona amata. Man mano che vai avanti con la tua vita, potresti scoprire una certa gioia nel pensare a chi se n'è andato, anziché provare tristezza o dolore. Accetta questa sensazione di gioia e felicità e ripensa a tutto il bene fatto dalla persona amata. Per lenire i ricordi tristi e trasformarli in emozioni più piacevoli, trova un modo per conservare la memoria del defunto. Puoi anche soffermarti sul suo ricordo e condividerlo con altre persone.
  4. 4
    Crea un album di ricordi. Parla con amici e familiari delle loro esperienze più belle vissute con chi è scomparso. Aveva qualche barzelletta o aneddoto che gli piaceva raccontare? Ci sono fotografie che lo hanno immortalato mentre rideva? Raccogli immagini, ricordi e citazioni in un album. Nei giorni più tristi potrai sfogliarlo e ricordare la gioia che ha portato nella tua vita.
  5. 5
    Metti in casa qualche foto della persona amata. Considera di appendere su una parete una fotografia che vi ritrae insieme o prepara un album fotografico. Ricorda che la sua morte non è stato un momento che ha definito la sua vita. Il tempo trascorso con te è stato molto più importante.
  6. 6
    Riunisci gli amici e la famiglia per condividere i vostri ricordi. Non hai bisogno di un oggetto materiale per conservare la memoria di una persona cara. Piuttosto, prova a riunire tutti coloro che le volevano bene in modo da condividere le vostre esperienze. Ricordate i bei tempi, le risate e i suoi saggi consigli.
  7. 7
    Tieni un diario. Quando ti ritrovi a pensare alla persona amata, scrivi in un diario tutto ciò che ti sovviene. Potrebbe venirti in mente una meravigliosa esperienza che non ricordavi da tanto tempo oppure un momento in cui ti sei infuriato con lei e adesso senti il bisogno di elaborare quella rabbia. Non scacciare via questi pensieri, ma accettali come parte della tua vita e del tuo futuro.
    • Se l'idea di tenere un diario ti butta a terra, cerca di darti un metodo. Ad esempio, scrivi per 10 minuti al giorno, utilizza delle frasi già strutturate per organizzare i tuoi pensieri oppure comincia a elencare qualche aspetto invece di scrivere delle frasi di senso compiuto.[38]
  8. 8
    Pensa al futuro. La cosa più importante è continuare ad andare avanti con la vita e trovare la propria felicità. La persona amata non accetterebbe mai che tu rimanessi bloccato nella disperazione. Piangi la sua scomparsa, supera il dolore e vivi la tua vita. Puoi avere un futuro luminoso e felice e nel frattempo portare con te il ricordo di chi se n'è andato.

Consigli

  • Superare la morte di qualcuno che ami non vuol dire abbandonarlo. Piuttosto, significa che stai accettando la sua vita più che la sua morte.
  • Anche se hai l'impressione di aver accettato la sua scomparsa, il dolore potrebbe ricomparire, a volte in maniera sorprendente e inaspettata. È normale durante l'elaborazione del lutto.
  • Nei momenti più difficili rivolgiti agli amici, ai familiari, alla chiesa o alla tua comunità spirituale.

Avvertenze

  • Se pensi continuamente di fare del male a te stesso o a qualcun altro, non indugiare a contattare un medico. È normale sentirsi tristi durante il processo di elaborazione del lutto, ma se pensi di suicidarti o usare violenza, devi cercare immediatamente un intervento medico.

Riferimenti

  1. http://www.twu.edu/downloads/counseling/E-14_Grief_and_Loss.pdf
  2. http://kidshealth.org/teen/your_mind/emotions/someone_died.html
  3. http://jama.jamanetwork.com/article.aspx?articleid=205661
  4. https://www.psychology.org.au/publications/inpsych/2011/december/hall/
  5. http://www.cpa.ca/docs/File/Publications/FactSheets/PsychologyWorksFactSheet_GriefInAdults.pdf
  6. http://www.webmd.com/mental-health/mental-health-coping-with-grief
  7. http://jama.jamanetwork.com/article.aspx?articleid=205661
  8. http://www.rcpsych.ac.uk/healthadvice/problemsdisorders/bereavement.aspx
  9. http://www.rcpsych.ac.uk/healthadvice/problemsdisorders/bereavement.aspx
Mostra altro ... (29)

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Trudi Griffin, LPC. Trudi Griffin lavora come Counselor Professionale Registrata nel Wisconsin. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Counseling Psicologico Clinico alla Marquette University nel 2011.

Categorie: Famiglia

In altre lingue:

English: Get over the Death of Someone You Love, Español: sobreponerse a la muerte de un ser querido, Русский: пережить смерть близкого человека, Português: Superar a Morte de uma Pessoa Amada, Français: passer à autre chose après la mort d'un être cher, Tiếng Việt: Vượt qua Cái chết của Người bạn yêu thương, Bahasa Indonesia: Merelakan Kepergian Orang Terkasih, العربية: تجاوز موت شخص تحبه, Deutsch: Über den Tod eines geliebten Menschen hinwegkommen, Nederlands: De dood van een dierbare verwerken

Questa pagina è stata letta 7 595 volte.
Hai trovato utile questo articolo?