Le persone che hanno paura di impegnarsi possono avvertire il desiderio di dedicarsi completamente a una relazione; tuttavia, a causa di traumi passati, temono di essere ferite. Il risultato è che si allontanano dagli altri. Se stai cercando aiuto ad affrontare la tua paura di impegnarti, dovresti parlare con un professionista della salute mentale che può aiutarti a dare una spiegazione ai tuoi sentimenti. Quando affronti i problemi che sono alla base della tua paura dell'impegno, potresti imparare alcuni metodi per orientarti nel mondo degli appuntamenti. Se hai già una relazione, potresti scoprire alcuni metodi per superare le tue paure con l'aiuto della tua dolce metà.[1]

Parte 1 di 3:
Scoprire le Ragioni Dietro il Tuo Comportamento

  1. 1
    Trova un terapeuta. Cerca uno psicologo o un assistente sociale che possa lavorare con te per affrontare i tuoi problemi a impegnarti. Potresti cercare qualcuno specializzato in relazioni e teoria dell'attaccamento. Assicurati che questa persona sia autorizzata da un ente riconosciuto o che faccia parte di un albo professionale.[2]
    • La teoria dell'attaccamento si concentra sui primi legami di un bambino con la persona che se ne prende cura per la maggior parte del tempo. Questo è importante da considerare nel perseguimento del tuo lavoro terapeutico, perché i primi rapporti con chi ti è stato vicino dalla nascita potrebbero aver influenzato la tua paura dell'impegno e/o il modo in cui gestisci le relazioni da adulto.
    • Chiedi al tuo medico se può aiutarti a trovare un elenco di psicologi in rete, altrimenti contatta l'ASL locale per suggerimenti su come trovare un terapeuta nella tua zona. Puoi anche digitare "trova un terapeuta" in un motore di ricerca e cercare sul Web siti che possono aiutarti a trovarne uno.
  2. 2
    Esamina la storia della tua vita. La paura a impegnarsi è probabilmente il risultato di esperienze passate. Considera quali eventi nella tua vita possono aver contribuito a far nascere questa paura. Un terapeuta o un amico intimo potrebbero essere in grado di aiutarti in questo, offrendoti l’ascolto di cui hai bisogno.[3] Puoi anche considerare di parlare con i membri della famiglia che consideri "fidati" per ottenere maggiori informazioni su ciò che è accaduto durante la tua infanzia. Tieni presente che il tipo di trauma e la tua età al momento dell'esperienza possono influenzare la tua memoria.
    • Potresti aver avuto una precedente relazione che pensavi sarebbe andata bene e che invece è finita all'improvviso.
    • Potresti aver avuto una precedente relazione di natura violenta.
    • Potresti aver subito abusi in tenera età o altri traumi durante la crescita.
    • Anche sperimentare il divorzio dei tuoi genitori da bambino può essere una causa.[4]
    • Potresti avere bisogni insoddisfatti o problemi di attaccamento derivanti dall'infanzia.
  3. 3
    Dai un nome alle tue paure. Scopri che cosa ti spaventa riguardo il prendere un impegno. Persone diverse possono temere aspetti diversi dell'impegno. In generale, la maggior parte delle persone ha paura dell'intimità e di una profonda connessione emotiva, ma spesso c'è un altro aspetto che le trattiene dall’affrontare una relazione seria.[5]
    • Potresti avere paura di fare la scelta sbagliata. Potresti essere con qualcuno e pensare: “E se in giro ci fosse qualcuno migliore per me?".
    • Potresti avere paura di perdere la tua libertà. Potresti non avere più fine settimana liberi o l'opportunità di fare quello che vuoi, quando vuoi. Dovrai farti carico dei bisogni di un'altra persona e vorresti pensarci su.
    • Potresti avere paura della monotonia. Quando hai un rapporto con un'altra persona, sei costretto a vivere la relazione, che non è tutta feste e divertimento. Le relazioni autentiche richiedono molto lavoro per riuscire bene.
    • Potresti avere paura a causa di esperienze negative nelle tue relazioni passate. Considera quando hai iniziato a sentirti ansioso o a disagio nei rapporti seri. Questo potrebbe aiutarti a fare luce sulla causa dei tuoi timori.
  4. 4
    Tieni un diario. Passa un po' di tempo a scrivere in un diario riguardo alle tue paure a impegnarti. Tenere un diario ti aiuta a chiarire i tuoi sentimenti e a capire meglio te stesso. Una documentazione scritta serve anche a mostrarti una traccia dei tuoi progressi, che può aiutarti a sentirti meglio con te stesso.[6]
    • Prova a spegnere il tuo censore interiore e scrivi velocemente, senza preoccuparti dell'ortografia o della punteggiatura.
    • Cerca di prendere l'abitudine di scrivere regolarmente nel diario. Molte persone si ritagliano una ventina di minuti appena svegli, così da avere la mente libera e concentrata.
    • Assicurati di rileggere ciò che hai scritto per scoprire se hai portato alla luce qualcosa. Non preoccuparti se non accade sempre. Tenere un diario è un processo lungo.
  5. 5
    Esamina altri ambiti della tua vita per individuare una possibile paura a impegnarti. Prendi nota di tutte le situazioni che ti causano frequentemente stress o ansia, quindi valuta se deriva tutto dalla paura di impegnarsi. Questo tipo di paura si manifesta anche in altri ambiti della tua vita? Se noti uno schema ricorrente, potresti prendere in considerazione l'idea di parlare con uno psicologo su come interrompere questo ciclo.
    • Ad esempio, potresti affittare un appartamento in una zona in cui vivi da anni, perché l'idea di possedere una proprietà e di essere “bloccato” da qualche parte ti terrorizza. Oppure potresti aver abbandonato un programma di formazione per un lavoro che volevi perché temevi che ciò avrebbe limitato le tue opzioni più avanti nel tempo.
    • Potresti avere difficoltà a tenerti un lavoro per un lungo periodo di tempo. Non avere una comprovata esperienza di occupazione costante può causare difficoltà di carriera o stagnazione, a lungo termine. Parlarne con un consulente del lavoro per aiutarti a capire i tuoi obiettivi professionali e sviluppare un piano d'azione può essere utile, in questa situazione.
    • Scopri che cosa potrebbe rendere più facile gestire la paura dell'impegno non relazionale. Ad esempio potresti sentirti più a tuo agio ad acquistare un articolo di grandi dimensioni dopo aver fatto molte ricerche. Oppure potresti scoprire che ricompensarti per aver rispettato un piano è la chiave della tua continuità. Ad esempio, se mantieni lo stesso lavoro per due anni, ti potresti premiare con una crociera.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Impegnarsi in una Relazione a Lungo Termine

  1. 1
    Cerca di avere aspettative realistiche e smetti di fare paragoni. Comprendi che non esiste una relazione "perfetta”: ogni rapporto ha i suoi ostacoli, ma anche i suoi aspetti unici e meravigliosi.[7] Se stai confrontando la tua relazione con quella di qualcun altro o con una che vedi in una serie TV o in un film, è importante smettere di farlo.
    • Tutte le coppie litigano. Non lasciare spazio ai conflitti non è salutare in una relazione. Di tanto in tanto ci si possono aspettare delle divergenze di opinione tra due persone.
    • Tutte le persone in una relazione hanno qualcosa che non apprezzano del proprio partner (che siano disposte ad ammetterlo o meno!). Le coppie mature capiscono che, fintanto che il comportamento del loro partner non va contro i loro valori, ci sarà sempre qualcosa di spiacevole o fastidioso che devono accettare.
  2. 2
    Comunica con il tuo partner. Mantieni le linee di comunicazione aperte con il tuo partner per evitare sorprese e problemi di fiducia da entrambe le parti. Sii onesto riguardo alle tue paure, in modo che la tua dolce metà possa aiutarti a superarle.[8]
    • Sii preciso sui problemi che devi affrontare e su come ti fanno sentire. Potresti dire: “Ieri sera mi hai chiesto quando ci potremmo fidanzare. Mi ha fatto sentire molto sotto pressione”, che è meglio di "Mi fai sempre pressioni riguardo al matrimonio!".
    • Mostra empatia verso il tuo partner ascoltandolo attivamente e dandogli conferme su quanto ti dice. Ad esempio, se il tuo partner dice: "Non so se vorrai mai sposarti", potresti ribattere: "Sei preoccupato che io non voglia sposarti". Questo ti aiuterà a capire meglio la posizione del tuo partner.
    • Chiedi scusa se hai commesso un errore o ferito i suoi sentimenti. Assumiti la responsabilità dei tuoi comportamenti che gli causano dolore. Ad esempio puoi dire: "Mi dispiace tanto di non averti chiamato, ieri sera. Mi rendo conto solo ora che ti ho fatto preoccupare”. Ricorda che chi si scusa non appare mai debole. Chiedere scusa dimostra umiltà, calore e fiducia.
    • Se pensi che abbiate bisogno di aiuto per comunicare meglio all’interno del rapporto, la terapia di coppia può aiutarvi a imparare a comunicare meglio tra di voi. Cerca un terapeuta esperto in questo ambito.[9]
  3. 3
    Spiega al tuo partner le tue paure. Sebbene possa turbarlo sapere che hai paura di impegnarti con lui, è comunque meglio che tenerlo all'oscuro. Ricorda che non stai facendo nulla di sbagliato rimanendo nella relazione fintanto che sei onesto riguardo alle tue paure. L'altra persona avrebbe la possibilità di lasciarti qualora lo desiderasse.Tu dovresti comunque aver svolto parte del tuo lavoro interiore e aver capito perché hai paura a impegnarti.
    • Potresti dire: "Ci tengo davvero a te, ma ho notato che più ci avviciniamo tra di noi e più sono innamorato di te, più mi sento come se volessi tenerti a distanza. Questo non accade perché stai facendo qualcosa di sbagliato. È perché ho paura".
    • Prova a chiedere un po’ di comprensione. Potresti dire: "So che questo probabilmente ti sconvolge, ma spero tu possa capire da dove penso provenga la mia paura. Ho il timore di buttarmi nelle cose dopo la mia precedente relazione. Pensi che potresti sostenermi e aiutarmi ad avere meno paura?".
  4. 4
    Pensa ai tuoi obiettivi personali per il futuro. Immagina come vorresti fosse la tua vita tra cinque o dieci anni. Questa visione include una relazione impegnata e a lungo termine (che sia un matrimonio o meno)? Ti piacerebbe avere una famiglia? Discuti le tue idee con il tuo partner.[10]
    • Se tu e il tuo partner state pensando a un impegno reciproco più profondo (come andare a convivere o sposarvi), ma a te sembra di andare troppo velocemente, parlagliene. Potresti dire: "So che tu sei pronto a fare questo passo, ma io mi sento in ansia. Saresti disposto ad aspettare, per aiutarmi a prendere confidenza con questa idea?". Chiedi al tuo partner quanto sarebbe disposto ad aspettare.
    • Tieni presente che è anche importante lavorare sui tuoi problemi di impegno durante questo periodo e pensa se questa è davvero la persona con cui vuoi stare. Non limitarti a rimanere nella relazione e sperare di ricevere un segno.
  5. 5
    Ricorda perché sei insieme al tuo partner. Ricorda cosa ti ha spinto a sceglierlo e perché continua a piacerti. Potrebbe essere utile stilare una lista di cose che ami di lui.
    • Conserva l'elenco in un luogo sicuro a cui puoi accedere facilmente nei momenti in cui ti senti ansioso o pensi di dartela a gambe. Le tue stesse parole su quanto apprezzi questa persona possono aiutarti a mantenerti con i piedi per terra e concentrato.
    • Condividi la lista con il tuo partner. Troverà molto toccante sapere quanto lo apprezzi.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Affrontare gli Appuntamenti

  1. 1
    Fai piani concreti e non annullarli.Le persone che hanno paura a impegnarsi notoriamente fanno fatica a vincolarsi a inviti e piani. Sfida te stesso ad accettare appuntamenti programmati con una settimana di anticipo – o qualunque cosa sia al di fuori della tua zona di comfort – e non annullarli.[11]
    • Non dire "Proverò a fare un salto“ o "Potrei essere in grado di farcela". Di’: "Sì, mi piacerebbe venire" e mantieni la tua parola.
  2. 2
    Smettila con i comportamenti promiscui. Se hai la tendenza a saltare da un letto all’altro, cerca di capire che questo comportamento potrebbe essere il risultato della ricerca di un'intima connessione con qualcuno. La prossima volta che desideri contattare un amico di letto, prova invece a chiamare un “vero” amico per fare una conversazione seria.[12]
    • Chiama un amico di cui ti fidi e proponigli di incontrarti per un caffè, per un drink o per un'altra attività in cui potrete parlare.
  3. 3
    Smettila di farti dare il numero da persone che non chiamerai. Non deludere gli altri. Se non hai intenzione di iniziare una relazione con una determinata persona, non chiamarla. [13]
    • Per esempio, immagina di parlare con qualcuno a una festa e questa persona ti dice: "Ehi, potremmo uscire insieme prima o poi!". Dentro di te sai che non sei veramente attratto da questa persona e non sei interessato a iniziare una relazione. Potresti rispondere: "Non mi interessa davvero uscire con qualcuno in questo momento, ma grazie" o “Sei molto gentile, ma sto lavorando su alcune cose personali in questo momento".
  4. 4
    Non allontanarti dalla persona a cui sei veramente interessato. Spesso chi ha problemi a impegnarsi non insegue le persone che ama davvero perché ha paura del rifiuto, così come di tutto ciò che una relazione comporta. Pertanto si ritrovano spesso ad avere avventure con persone con cui condividono pochi interessi o con cui non vedono un futuro insieme.
    • Cerca una persona con cui hai dei valori in comune. Se vuoi sviluppare una relazione genuina con qualcuno, devi assicurarti di condividere alcune basi su cui costruire la vostra relazione. Può trattarsi di cose come la provenienza o una fede condivisa, il valore che dai alla tua carriera o alla tua famiglia, tratti caratteriali che entrambi apprezzate negli altri.[14]
    • Corri un rischio e mettiti in gioco per la persona che ti piace davvero. Anche se un "no" può essere doloroso e apparire come una battuta d'arresto, imparerai che non è la fine del mondo. Considera la battuta d'arresto come un'opportunità per diventare più coraggioso.
    • Se la persona che ti interessa ricambia i tuoi sentimenti, bene! Abbi coraggio, non andare di fretta e falle sapere che vuoi procedere a piccoli passi. Potresti dire: "Mi piaci davvero e voglio conoscerti meglio, ma in passato ho affrontato momenti difficili. Spero che tu possa rispettare il fatto che voglio andarci piano, per ora".
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Capire Se il Tuo Ex Sente la Tua Mancanza

Come

Capire che Lui non è la Persona Giusta per Te

Come

Aumentare la Libido Femminile

Come

Farsi le Coccole

Come

Chiedere a Qualcuno se Vuole Fare Sesso

Come

Rispondere ai Messaggi Monosillabici di una Ragazza

Come

Fare in Modo che il Tuo Ex senta la Tua Mancanza

Come

Sapere se Piaci a un Ragazzo

Come

Capire se ti Piace Qualcuno o se ti Senti semplicemente Solo

Come

Capire se Ti Sei Innamorato di Qualcuno

Come

Capire se Piaci a un Uomo del Capricorno

Come

Distinguere Amicizia e Amore

Come

Avere Rapporti Sessuali Senza Innamorarsi

Come

Capire se il Tuo Ragazzo ti Tradisce
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Paul Chernyak, LPC
Co-redatto da:
Counselor Professionale Matricolato
Questo articolo è stato co-redatto da Paul Chernyak, LPC. Paul Chernyak lavora come Counselor Professionista Matricolato a Chicago. Si è laureato all'American School of Professional Psychology nel 2011. Questo articolo è stato visualizzato 3 112 volte
Questa pagina è stata letta 3 112 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità