Come Superare la Tua Paura di Slenderman

I mostri sotto il letto e nell'armadio sono scomparsi da tempo. Ora i tuoi incubi sono caratterizzati dalle visioni di questo uomo magro e senza volto dalle braccia stranamente lunghe e con addosso un completo di qualità e ben stirato. Stai praticamente rimpiangendo i tempi dell'Uomo Nero. Ma non aver paura, wikiHow è qui. Per superare la paura di Slenderman, continua a leggere.

Metodo 1 di 3:
Usare la Tua Logica

  1. 1
    Sappi che puoi catturarlo. Certo, forse è alto 2 m, ma è magro come un palo. Infatti, lo dice il suo stesso nome; slender, in inglese, significa “magro”. Molto magro. Probabilmente era un secchione alle superiori, ed è per questo che fa quello che fa. Potresti assolutamente colpirlo al basso ventre se dovesse venire da te.
    • Pensa ad alcuni nomi equivalenti a Slenderman (“uomo magro”) per capire quanto sia tutt'altro che temibile. Ragazzo Grasso, Ragazza in Carne, Persona dal Fisico a Pera. Davvero? Lasceresti che un tizio chiamato Uomo Magro abbia la meglio su di te? Andiamo. Tu vali molto di più.
  2. 2
    Pensa al suo background. Vediamo cosa sappiamo di questo tizio (che, a dire il vero, è molto poco): porta un completo da uomo ogni giorno. Che tipo di persona indosserebbe un completo quotidianamente? O è incredibilmente formale e ha un lavoro ben remunerato o è Barney Stinson. Consideriamo entrambe le teorie:
    • Slenderman è benestante e ha ricevuto una buona formazione. Se è questo il caso, probabilmente è aperto alla ragione. Probabilmente è un democratico, preferisce il posto sul lato del corridoio nell'aereo, non mangia molto cibo spazzatura, guarda pochissimo la televisione e ascolta audiolibri mentre si reca al lavoro. Ora che conosci alcune delle sue tendenze, puoi dar vita a una conversazione! Gli esseri umani hanno paura solo dell'ignoto. Sapere che probabilmente ha votato per Barack Obama l'anno scorso e ha portato uno snack a base di quinoa e di mele secche al seggio elettorale lo rende molto meno inquietante.
    • Slenderman è un Barney Stinson incompreso. In questo caso, è possibile che le sue entrate furtive nelle case siano la nuova mossa del suo Playbook. Sta solo cercando di conquistare la sua prossima preda! Puoi biasimarlo per questo? Andiamo, nemmeno una madre amerebbe il viso di Slenderman, una donna al di fuori dalla sua famiglia non lo prenderebbe neanche in considerazione. La sua vita, probabilmente, è già veramente dura. Ha bisogno di comprensione e di affetto.
  3. 3
    Pensa alla sua mortalità. Pensa alla seconda parte del suo nome, man, “uomo”. È un uomo. Ha speranze, sogni, paure, insicurezze e desideri, molti dei quali probabilmente non sono soddisfatti, proprio come avviene a noi. Davvero, vaga nei boschi senza una persona con cui parlare. Che terribile destino! Può darsi che preghi di morire tutti i giorni, ma non succede mai.
    • Slenderman morirà. Esatto, se credi che sia vivo (di questo se ne parlerà più approfonditamente in seguito), ricorda che non è vivo dai tempi dell'impero egizio e che non può darti la caccia per sempre. Infatti, probabilmente si becca il raffreddore diverse volte all'anno. È proprio come tutti noi. Semplici mortali.
    • I nomi che finiscono in -man solitamente hanno origine germanica. Se lo vedi, avvia una conversazione sui pretzel, sulla birra o sull'attuale crisi economica. Ti conviene tenerti a debita distanza dalla Seconda Guerra Mondiale; per la cronaca, Slenderman potrebbe essere ebreo. Nessuno l'ha visto in sinagoga, ma forse perché la yarmulke gli sta terribilmente male.
  4. 4
    Visualizza i suoi abbracci. Sai quante persone potrebbe abbracciare Slenderman in una volta sola? Quanto sarebbe fantastico trovarsi in un gruppo composto da una mezza dozzina di persone, che condividono tutte lo stesso abbraccio contemporaneamente? Pensa al legame! Quelle braccia potrebbero avvolgerti e tenerti al caldo per anni. Tutto quello che devi fare è arrivare al suo lato buono.
    • È abbastanza probabile che Slenderman non riceva molti abbracci; tante persone sono intimidate dalle sue proporzioni poco umane e dalle braccia che ricordano dei tentacoli. La prossima volta che lo sogni, pensa ad abbracciarlo. Ehi, può darsi che cominci a frignare come un bebè e a raccontarti di quando, da bambino, lo chiamavano “Ragazzo Piovra”.
  5. 5
    Sappi che, in teoria, è privo di sensi. Questo tizio non ha occhi, naso, bocca o orecchie. Pensaci su per un attimo. Non può vederti, sentirti, annusarti o ascoltarti. Hai ancora paura? Se qualcuno ti mettesse nei boschi senza armi e con gli occhi bendati, le orecchie e il naso tappati e la bocca coperta dal nastro adesivo, quanto potere potresti avere? Non molto. Persino gli scoiattoli sarebbero in grado di batterti.
    • Ok, ok, certo, probabilmente ha una sorta di sesto senso. Forse vede la gente morta. Dunque, sì, può teletrasportarsi. Fantastico. Tra poco parleremo meglio di questo. Ma, anche se avesse un sesto senso, tu ne avresti comunque quattro che lui non ha.
  6. 6
    Immaginalo come se fosse un calamaro. Quei tentacoli che si ritrova per braccia sarebbero deliziosi. Nessuno ti sta incitando al cannibalismo, ma se dovessi mangiare Slenderman (condito e fritto in olio abbondante), immaginalo come se fosse un calamaro. Trova delle ricette on-line su come si cucinano. Non devi mangiarlo, ma questo darebbe una scossa interessante agli eventi.
    • Se dovesse mai capitarti di avvicinarti abbastanza a Slenderman da staccargli uno dei suoi tentacoli, probabilmente vorresti ucciderlo una volta per tutte. Se tu sei quello che gli ha staccato un braccio, probabilmente verrà a cercarti come Richard Kimball si mise a dare la caccia all'uomo che aveva un solo braccio.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Entrare in Azione

  1. 1
    Fai qualche ricerca. Non è reale, dunque a cosa serve averne paura? È un meme che è stato inventato nel 2009 da un tizio chiamato Victor Surge sui forum Something Awful. Pare che il vero nome di Victor Surge sia Eric e che viva in Giappone. Magari Eric ha una fidanzata sirena chiamata Ariel e trascorre la maggior parte del suo tempo sulle navi. Terrificante.
    • Slenderman era parte di un concorso gestito da artisti dilettanti interessati a Photoshop e al paranormale. È un prodotto nato della fantasia di Eric e migliaia di persone si sono ispirate a questo personaggio, creando le proprie storie.
  2. 2
    Fai due più due. Ci sono ben poche prove reali che possano essere tracciate a ritroso nella storia e che possano ricondurre a Slenderman (e le poche dimostrazioni sono fasulle). Quindi, al di là delle credenze popolari, non è reale. E se anche lo fosse, pensaci su. Ci sono 6,5 miliardi di persone nel mondo e altrettanti posti, in effetti molti di più, perché mai verrebbe da te se fosse reale? Quali sono le probabilità che questo accada?
    • Cosa ti rende così speciale da far apparire Slenderman davanti alla tua porta? A meno che tu non gli lasci latte e biscotti, probabilmente non lo farà. Consideralo una specie di Babbo Natale (a meno che tu non ci creda). Quanto tempo ti ci è voluto per dire “Mamma, papà, è impossibile che Babbo Natale vada in tutte le case del mondo nel giro di otto ore, specialmente con tutto il tempo che ci vuole per uscire da un caminetto. So che siete voi a farmi i regali”? Questa è più o meno la stessa cosa, solo che Slenderman non ha una risata che rimbomba o una pancia che si muove come una ciotola ripiena di gelatina.
  3. 3
    Usalo come chiave per accedere ai portali spazio-temporali e teletrasportarti. Se ci pensi su, Slenderman sarebbe un supereroe piuttosto cool. Può infatti apparire in maniera casuale in diversi posti! Quanto sarebbe utile questo super potere, no? Tutto quello che devi fare è avvicinarti a lui, catturarlo con una fune e aspettare che ti teletrasporti. Come una chiave per teletrasportarsi di Harry Potter. E poi forse potrebbe insegnarti a farlo!
    • Quando cominci a essere in grado di teletrasportarti, diventerai davvero popolare. Slenderman potrebbe essere il tuo biglietto per raggiungere la destinazione della celebrità. Tutto quello che devi fare ora è pensare in che modo useresti i tuoi poteri… per il bene o per il male?.
  4. 4
    Usalo come se fosse un TARDIS. Non solo pare che Slenderman possa teletrasportarsi, può anche viaggiare nel tempo. Com'è possibile che cammini nei boschi di notte e poi all'improvviso ti svegli ed è giorno? Cosa è successo? Oh sì, Slenderman è una sorta di TARDIS. Vuoi tornare indietro e rifare il test di chimica? Nessun problema.
    • Si sta ancora dibattendo se vada avanti o indietro nel tempo. La scienza dice che viaggiare indietro nel tempo è impossibile, ma anche Stephen Hawking sostiene che i viaggi nel futuro sono possibili (se procedi abbastanza velocemente, il tempo si rallenta intorno a te mentre resta uguale in ogni altro posto). Ammesso che Slenderman superi le leggi della fisica qui sulla Terra, può viaggiare nel futuro. Quindi, quel test di chimica è proprio irrecuperabile. Ci dispiace.
  5. 5
    Trova la fonte di tutti questi rumori sconcertanti. Sederti raggomitolato in un angolo sotto la tua coperta mentre tieni le orecchie tese ti farà solo sentire più rumori. Invece, alzati! Vai a cercare la fonte. Magari hai topi in casa. Se senti un rumore strano o un fischio che proviene da nessun posto apparente, non collegarlo automaticamente a Slenderman. Probabilmente non è lui.
    • Slenderman effettivamente non genera alcun rumore. Se ne senti uno, è qualsiasi cosa tranne lui. L'Uomo delle Nevi fa rumore, forse è lui.
  6. 6
    Comportati come se fosse il tuo migliore amico per la vita. “Ehi, Slenderman! Come stai amico?”. Immagina che lui sia lì e che darete una festa indimenticabile. Prepara da bere e mangia delle patatine. Se non altro, lui al principio verrà colpito dal tuo calore e dalla tua iniziativa. Nessun altro ha avuto l'ardire di essere così amichevole e accogliente!
    • Potresti aver bisogno di alcuni snack a basso contenuto calorico e di una bottiglia d'acqua a disposizione. Slenderman si preoccupa davvero tanto per il proprio peso. Le tortilla chips sono riservate solo a te. Offrigliene qualcuna per cortesia, ma tieni delle alternative a portata di mano per non sbagliarti.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Controllare le Tue Emozioni

  1. 1
    Affronta i tuoi demoni personali. Devi essere disposto a fronteggiarlo. Se non trovi il coraggio di lasciare andare le tue paure, allora potresti non superarlo mai. Siccome è altamente improbabile che lo incontrerai, ricorda a te stesso che la vera paura è la paura in sé. Sai che non esiste, sei solo paranoico riguardo a questo. C'è qualcos'altro di cui hai veramente paura? Fai un po' di autoanalisi. Probabilmente non hai paura dei completi da uomo, delle persone alte o delle persone magre. E allora dove sta il problema?
    • Questo è assolutamente più facile a dirsi che a farsi. Per cominciare ad affrontare i tuoi demoni, prendi un quaderno e comincia ad analizzare la tua paura. Quando è iniziata? Qual è la sua radice? In quali momenti del giorno peggiora? Quando appare (quando sei da solo, quando sei triste, ecc.)? Vedere i tuoi propri schemi ti obbligherà a capire che molto di tutto questo è solo nella tua testa ed è profondamente infondato.
  2. 2
    Supera le tue paure con l'esposizione. Facciamo finta che tu abbia paura dei ragni. Un giorno, entri in una stanza a 4 m di distanza da un ragno, finché non ti sentirai a tuo agio con questa presenza. Il giorno dopo, ti avvicinerai finché non ti separeranno solo 2 m dal ragno. Una settimana dopo, ti siederai al suo fianco. Alla fine, il ragno sarà sulla tua mano e non avrai problemi. Ci si può abituare a tutto dopo che sarà passato abbastanza tempo. È per questo che quella canzone di Taylor Swift che al principio odiavi adesso è più o meno tollerabile.
    • Questo processo viene chiamato decondizionamento. È reale e funziona. Dunque che comincino i giochi. Quando affronti Slenderman, siediti lì. Guardalo. Non fuggire. Resta semplicemente lì finché i battiti cardiaci non rallenteranno. Potresti non crederci, ma lentamente comincerai a stufarti di lui. Ti chiederai perché mai ti abbia spaventato così tanto in passato.
      • Comincia a farlo gradualmente. Lunedì, fallo per 5 minuti, martedì, per 10. Alla fine non verrai affatto toccato da lui.
  3. 3
    Calmati. Se ti agiti e corri per tutta la casa ogni volta che pensi che lui sia lì, non lasciarti intimorire. Se pensi che sia dietro di te in cantina, fai un respiro profondo, canta la tua canzone preferita e risali con tranquillità le scale. Il tuo corpo spesso dà indizi alla tua mente (questo non avviene solo al contrario), dunque, se il tuo corpo mantiene la calma, anche la tua mente potrebbe.
    • Respira. Respira lentamente e profondamente. Fa decelerare il battito cardiaco, restituisce un controllo razionale alla mente e rappresenta un piccolo tocco in più di rassicurazione del fatto che non ti sta seguendo. Quando esegui dei respiri controllati e rilassati, la tua ansia diminuirà automaticamente.
  4. 4
    Dai potere a te stesso. Ok, dunque, una buona parte di questo articolo si è presa gioco di Slenderman. Ma, se sei davvero impaurito da lui, tutte le battute del mondo non ti saranno di aiuto. L'unica cosa che potrà darti una mano è conferire potere a te stesso. Hai paura di quello che lui rappresenta per te. Non di quello che è o di quello di cui è capace. Se cambi l'immagine che hai di lui, non ne avrai più paura. Cerca di capire che tu hai il potere.
    • Probabilmente sai già che alcune persone hanno paura delle altezze, degli spazi chiusi o dei pagliacci mentre altre no. La paura è nella mente di tutti. Quando cominci a immaginare Slenderman con addosso la sua biancheria attillata e mentre dorme come un bambino in posizione fetale, cominci a dare controllo a te stesso e lo porti lontano da lui. La prossima volta che ti imbatti in lui, non offrirgli nemmeno le patatine. Tu hai tutto il potere.
    Pubblicità

Consigli

  • Guarda diverse sue immagini. Probabilmente capirai che non è così spaventoso. Specialmente se lo immagini scattarsi delle foto allo specchio o assumendo un'espressione duck face.
  • Ripeti a te stesso che hai delle cose che ti proteggeranno quando avrai paura. Esempio: “Il mio cane mi vuole bene e mi proteggerebbe sempre”.
  • Guarda fuori dalla finestra e cerca un bosco. Se non c'è, questo significa che lui non è lì. Il bosco c'è? Vacci con un amico. Se hai paura di farlo di notte, recatici di mattina o di pomeriggio, prima che faccia buio. Stai attento, a volte i boschi possono essere frequentati da persone poco raccomandabili; conosci la tua zona, procurati una mappa e resta al fianco di un amico.

Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 58 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Questa pagina è stata letta 21 215 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità