Come Svenire in Sicurezza

Scritto in collaborazione con: Luba Lee, FNP-BC

In questo Articolo:Reagire ai Primi SintomiRiprendersi Subito Dopo uno SvenimentoProteggersi in Futuro29 Riferimenti

Lo svenimento, o sincope, è un'esperienza inquietante; spesso è il risultato di una cattiva circolazione sanguigna al cervello che fa perdere conoscenza e quindi svenire. Puoi comunque prendere alcune precauzioni, per essere certo di perdere i sensi in maniera sicura. Presta attenzione ai segnali premonitori, ad esempio alle vertigini; siediti o sdraiati immediatamente, chiedi aiuto alle persone che ti circondano e infine prenditi il tempo per recuperare dopo un episodio di questo tipo. È indubbiamente utile collaborare con il medico per determinare una terapia.[1]

1
Reagire ai Primi Sintomi

  1. 1
    Presta attenzione alla sensazione di stordimento. Potresti soffrire di un leggero o intenso attacco di vertigini subito prima di perdere conoscenza. Si tratta di un forte segnale di avvertimento che indica un'alterazione del sistema circolatorio. Non appena riconosci i primi capogiri, interrompi la tua attività e avvicinati al pavimento, sedendoti o sdraiandoti.[2]
  2. 2
    Verifica le alterazioni della vista e dell'udito. I sensi risentono in qualche modo della situazione alcuni minuti prima dello svenimento. Potresti lamentare una visione tubolare, cioè la sensazione di osservare l'ambiente circostante attraverso un tubo che restringe il campo visivo; potresti vedere delle macchie o delle aree sfocate, sentire uno squillo oppure percepire un leggero ronzio.[3]
    • Gli altri sintomi principali sono viso pallido e umidiccio, arti e volto intorpiditi, forte ansia o insorgenza improvvisa di nausea o mal di stomaco.
  3. 3
    Siediti o sdraiati immediatamente. Quando manifesti qualunque disturbo correlato alla perdita di coscienza, l'obiettivo è di avvicinarti a terra più rapidamente possibile. Molte persone soffrono di gravi traumi non per lo svenimento di per sé, ma per la caduta correlata. È meglio sdraiarsi supini o su un lato, ma se non è possibile, va bene anche sedersi.[4]
    • Quando ti distendi a terra, la testa si trova più o meno alla stessa altezza del cuore, quindi la circolazione al cervello e alla parte posteriore del capo si ripristina con maggiore facilità. Se sei incinta, dovresti sdraiarti (e anche dormire) sul lato sinistro per ridurre il carico sul muscolo cardiaco.[5]
    • Se ti trovi per esempio in un'area affollata e l'unica soluzione sicura è sederti, fallo. Per ottenere i migliori benefici, porta la testa fra le ginocchia, in modo da incoraggiare il sangue a seguire la forza di gravità e a raggiungere il cervello.[6]
  4. 4
    Trova un po' di spazio libero. Se ti trovi in un luogo affollato, dovresti raggiungere una parete e cercare lentamente di appoggiarti a essa; se necessario, puoi scivolare lentamente lungo il muro e sederti, per evitare di essere calpestato mentre sei a terra. Allontanandoti dalla gente puoi anche abbassare la temperatura corporea e respirare meglio.
  5. 5
    Cerca di cadere verso la parete. Se è troppo tardi per sdraiarti in maniera controllata, dovresti cercare di gestire la direzione in cui cadi, per quanto possibile. Non appena ti rendi conto che stai per perdere i sensi, fai del tuo meglio per inclinare il corpo verso una parete, se questa si trova alla distanza di un braccio; in questo modo, puoi scivolare lungo il muro invece di cadere a peso morto.
    • Puoi anche fare uno sforzo per piegare le ginocchia abbassando il corpo verso il basso e attutire la caduta.
  6. 6
    Fai molta attenzione sulle scale. Se ti trovi su di esse quando si manifestano i primi sintomi, spostati dal corrimano libero a quello fissato al muro. Siediti su un gradino; se sei vicino a un pianerottolo, cerca di raggiungerlo quanto prima, muovendoti sul sedere finché non lo raggiungi e ti puoi sdraiare.
    • Se ti senti svenire prima di poterti sedere, fai del tuo meglio per mantenere una presa salda sul corrimano. Questa precauzione ti può aiutare a cadere a terra in maniera controllata mentre perdi conoscenza; se non altro, abbracciando il corrimano fissato alla parete, puoi rallentare la caduta e trasformarla in uno scivolamento verso il basso.
  7. 7
    Chiedi aiuto a qualcuno. Grida per farti assistere. Se non riesci a parlare, agita le mani in aria e muovi ripetutamente la bocca affinché le altre persone possano leggere il labiale "aiuto". Fai attenzione quando cerchi di avvicinarti a qualcuno per farti soccorrere, perché potresti cadere mentre fai un passo.
    • Se vedi qualcuno, puoi dire "Aiuto, sto per svenire!" oppure "Puoi aiutarmi? Credo che sto per svenire". Non temere di avvicinarti a degli sconosciuti, dato che potrebbero aiutarti a restare al sicuro.
    • Se sei fortunato e c'è una persona che può soccorrerti, dovrebbe aiutarti a raggiungere il suolo, se già non lo hai fatto. Se cadi e ti fai del male, egli dovrebbe applicare pressione sulla zona sanguinante e chiamare l'ambulanza.[7]
    • Dovrebbe inoltre slacciarti gli abiti aderenti che riducono la circolazione del sangue al cervello, ad esempio una cravatta stretta;[8] deve anche accertarsi che le tue vie aeree sino pervie e che restino libere. Potrebbe essere necessario farti rotolare su un fianco nel caso iniziassi a vomitare. Il soccorritore dovrebbe verificare che tu stia respirando correttamente anche se sei privo di coscienza. Se nota qualcosa di allarmante, dovrebbe chiamare immediatamente il 118 e aspettare l'arrivo dell'ambulanza.

2
Riprendersi Subito Dopo uno Svenimento

  1. 1
    Resta a terra per un po'. Non avere fretta di alzarti subito dopo aver perso i sensi; il corpo e la mente hanno bisogno di tempo per recuperare. Dovresti mantenere la posizione assunta a terra per almeno 10-15 minuti; se ti alzi prima, potresti svenire un'altra volta.[9]
  2. 2
    Solleva i piedi, se possibile. Un semplice episodio di svenimento si risolve in genere rapidamente sollevando i piedi e le gambe della "vittima". Mentre sei ancora sul pavimento, cerca di capire se è possibile eseguire questa semplice manovra. Se sei sdraiato, prova a mettere una giacca sotto i piedi (o chiedi al soccorritore di farlo); in questa maniera, migliori la circolazione del sangue verso il capo e acceleri il recupero.
  3. 3
    Fai respiri profondi. Mentre aspetti di alzarti di nuovo, fai una serie di inspirazioni profonde e tranquillizzanti; riempi i polmoni al massimo della loro capacità inspirando attraverso il naso e rilasciando l'aria dalla bocca. Se ti trovi ancora in un'area calda o affollata, dovresti controllare attentamente la respirazione finché non riesci a camminare in maniera sicura in un luogo migliore.
  4. 4
    Bevi molti liquidi. La disidratazione è una possibile causa di svenimento. Per prevenire un altro episodio, dovresti quindi bere molta acqua subito dopo aver recuperato la posizione eretta e per il resto della giornata. Non consumare alcolici dopo aver perso i sensi, perché disidratano ancora di più, aggravando il problema iniziale.[10]
  5. 5
    Consuma diversi piccoli pasti durante tutto il giorno. Mangiare meno ma con maggiore frequenza ed evitare di saltare i pasti aiuta a prevenire le perdite di conoscenza.[11] Cerca di mangiare da cinque a sei piccoli pasti al giorno invece di due o tre più sostanziosi.
  6. 6
    Stai lontano dall'alcol.[12] Le bevande alcoliche aumentano il rischio di svenimento; se sei suscettibile a questo disturbo, fai quindi del tuo meglio per non consumarle. Se devi bere, fallo con moderazione, il che significa non più di un drink al giorno per le donne di tutte le età e gli uomini sopra i 65 anni, e non più di due drink per gli uomini con meno di 65 anni.[13]
  7. 7
    Presta attenzione ai farmaci. Alcuni medicinali possono causare capogiri e svenimenti.[14] Consulta il medico per sapere quali prodotti possono essere i responsabili del disturbo. Certi principi attivi per controllare l'ipertensione andrebbero presi prima di coricarsi, proprio per evitare i mancamenti.
  8. 8
    Rallenta il ritmo per il resto della giornata. Accetta il fatto che l'organismo ha bisogno di tempo per riprendersi e concediti una pausa nelle ore seguenti. Cammina lentamente e con attenzione; dovresti anche astenerti dall'attività fisica per le 24 ore successive. Riduci al minimo lo stress rimandando gli impegni importanti al giorno dopo.
    • Fai qualcosa che ti aiuti a rilassarti, come andare a casa e fare un bagno di schiuma; in alternativa, siediti sul divano e guarda un bel film.
  9. 9
    Chiama l'ambulanza, se necessario. Se ti risvegli da uno svenimento e percepisci altri sintomi, come mancanza di respiro o dolore toracico, tu o la persona che si sta occupando di te dovreste chiamare immediatamente il 118, perché sono tutti segnali che stai soffrendo di una patologia più grave e che hai bisogno di una valutazione medica in ospedale.[15]

3
Proteggersi in Futuro

  1. 1
    Parla con il medico. Che si tratti del primo episodio o di un fatto ricorrente, vale la pena fissare un appuntamento con il medico per parlare dell'accaduto; egli può decidere se è opportuno intervenire ulteriormente e, grazie al suo parere, potrai sentirti più tranquillo per il futuro. Potrebbe chiederti di monitorare particolari segni di avvertimento, oltre alla perdita dei sensi, ad esempio un aumento della sete.
    • Il dottore potrebbe richiedere alcuni esami, come quello dell'emocromo, per valutare un'eventuale anemia e carenze nutritive, quello della glicemia e un elettrocardiogramma (per accertarsi che non ci siano problemi cardiaci). Si tratta di una procedura diagnostica standard.[16]
    • Il medico potrebbe anche consigliarti di limitare alcune attività o comportamenti finché non ha stabilito la causa dello svenimento e impostato una terapia; ad esempio, potrebbe chiederti di non guidare, di non usare alcun tipo di macchinario pesante o complicato.[17]
    • Può essere utile portare con te una dichiarazione o una breve nota scritta da qualcuno che ha assistito allo svenimento; dopotutto, eri incosciente per buona parte del tempo e quella persona potrebbe "riempire i vuoti" in merito a cosa ti è successo.[18]
  2. 2
    Prendi dei farmaci preventivi. C'è la possibilità che il dottore ti prescriva delle medicine per curarti ed evitare futuri svenimenti; ad esempio, i corticosteroidi aiutano a migliorare l'idratazione, aumentando i livelli di sodio.[19]
    • Accertati di seguire scrupolosamente le indicazioni che ti vengono fornite per ogni farmaco che ti viene prescritto, altrimenti potresti correre il rischio che i mancamenti diventino anche peggiori.
  3. 3
    Mantieniti ben idratato e sazio. Si tratta di un buon consiglio generale, ma è molto utile soprattutto se sei già svenuto in passato. Porta con te degli spuntini ricchi di sale e zucchero; per esempio, puoi bere qualche succo o mangiare della frutta secca. In questa maniera, eviti che la concentrazione ematica dello zucchero diventi troppo bassa, una causa comune di mancamento.[20]
  4. 4
    Prendi degli integratori o delle erbe. Concentrati sulle sostanze che migliorano la circolazione e il benessere generale del cuore. Gli integratori di grassi acidi omega-3 sono perfetti, perché riducono il livello di infiammazione e consentono al sangue di circolare in maniera più efficiente; puoi provare anche i rimedi erboristi, come il tè verde, che è noto per le sue proprietà antiflogistiche.[21]
    • Parla con il medico per quanto riguarda gli integratori o le erbe, dato che possono interferire con la terapia farmacologica in atto o indurre gravi effetti collaterali.
  5. 5
    Indossa un braccialetto medico. Probabilmente, ne hai già visto uno e puoi acquistarlo facilmente online; si tratta di un braccialetto che riporta le patologie gravi di cui soffri, come allergie, disturbi cardiaci, diabete o epilessia, e un numero di contatto. Se soffri spesso di svenimenti o prevedi di viaggiare, questo dispositivo rappresenta una buona soluzione.[22]
  6. 6
    Metti in pratica delle tecniche di rilassamento. Gli svenimenti possono anche essere innescati dallo stress o da eventi emotivi. Impara a controllare le reazioni del corpo attraverso le tecniche di respirazione profonda; iscriviti a un corso di yoga o di meditazione per imparare i metodi più efficaci per te. Alcune persone ritengono che perfino l'ipnosi sia in grado di ridurre i livelli di stress e di regolare la pressione sanguigna.[23]
  7. 7
    Indossa delle calze elastiche. Migliorano la circolazione del sangue promuovendo il flusso dalle gambe verso il cuore e il cervello;[24] non usare però i corsetti, i reggicalze o altri indumenti costrittivi che possono ridurre il ritorno venoso.
  8. 8
    Cambia lentamente posizione. Alzarsi troppo in fretta da una posizione seduta o sdraiata può innescare uno svenimento; cerca di passare da una postura a un'altra in maniera graduale e lenta, per evitare di perdere i sensi.[25]
    • Ad esempio, al mattino siediti sul bordo del letto prima di alzarti in piedi.
  9. 9
    Fai circolare il sangue. Prendi l'abitudine di contrarre periodicamente i muscoli delle gambe o di muovere le dita dei piedi quando stai in posizione eretta o seduto per tanto tempo. Questi semplici esercizi migliorano la circolazione del sangue e permettono al cuore di sforzarsi di meno. Puoi anche provare a ondeggiare da un lato all'altro mentre sei in piedi.[26]
    • Puoi indossare delle calze a compressione per favorire la circolazione sanguigna dalle estremità inferiori verso il tronco e la testa.[27]
  10. 10
    Evita le situazioni che innescano i mancamenti. Ogni volta che perdi conoscenza valuta le possibili cause sottostanti con l'aiuto del medico. Il problema potrebbe sorgere dalla vista del sangue oppure quando ti esponi a un eccessivo calore; in alternativa, il fattore scatenante potrebbe essere quello di restare in piedi a lungo o forse vieni sopraffatto dalla paura e perdi i sensi; quando conosci le cause immediate, puoi fare in modo di evitarle.[28]

Consigli

  • Non esiste un esame di routine consigliato specificatamente per le persone che soffrono di svenimenti; tuttavia, il medico può richiedere un elettrocardiogramma per escludere problemi cardiaci, come le aritmie.
  • Il dottore potrebbe anche prescriverti un esame della glicemia a digiuno, dell'emoglobina, degli elettroliti e della funzionalità tiroidea, in base alla tua situazione.
  • Dormi con la testiera del letto sollevata.
  • Segui un corso strutturato di esercizi per migliorare la forma fisica.
  • Se frequenti la scuola, informa l'insegnante affinché possa chiamare un infermiere o un medico.
  • Lo svenimento può essere causato da cambiamenti repentini della posizione; ad esempio, invece di alzarti subito dal letto quando ti svegli, rotola verso il bordo, resta seduto per qualche momento e poi sollevati.[29]

Avvertenze

  • Se stai per svenire mentre sei alla guida, accosta in un posto sicuro.

Riferimenti

  1. http://www.health.harvard.edu/family-health-guide/when-the-lights-suddenly-go-out
  2. http://kidshealth.org/en/teens/fainting.html#
  3. http://www.health.vic.gov.au/edfactsheets/downloads/fainting-and-collapse.pdf
  4. https://www.limcollege.edu/safety/safety-tips/october-2014
  5. http://umm.edu/health/medical/altmed/condition/syncope
  6. http://news.health.com/2015/12/30/5-things-that-can-make-you-faint/
  7. http://www.mayoclinic.org/first-aid/first-aid-fainting/basics/art-20056606
  8. https://medlineplus.gov/ency/article/003092.htm
  9. http://kidshealth.org/en/teens/fainting.html#
Mostra altro ... (20)

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Luba Lee, FNP-BC. Luba Lee lavora come Infermiera di Famiglia Iscritta all’Albo in Tennessee. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche alla University of Tennessee nel 2006.

Categorie: Salute

In altre lingue:

English: Faint Safely, Español: saber qué hacer si sientes que te desmayas, Português: Desmaiar com Segurança, Deutsch: Sicher ohnmächtig werden, Русский: безопасно падать в обморок, Français: s'évanouir en toute sécurité, 中文: 安全地晕倒, Nederlands: Op een veilige manier flauwvallen, Čeština: Jak bezpečně omdlít, Bahasa Indonesia: Pingsan Dengan Aman, العربية: الإغماء بأمان, ไทย: รับมือกับอาการเป็นลมหมดสติ, हिन्दी: सावधानी से बेहोश हों, Tiếng Việt: Ngất xỉu An toàn

Questa pagina è stata letta 25 641 volte.
Hai trovato utile questo articolo?