Come Svezzare i Gattini

Scritto in collaborazione con: Pippa Elliott, MRCVS

In questo Articolo:Prepararsi per Svezzare il CuccioloSvezzare il Gattino15 Riferimenti

Come la maggior parte dei mammiferi, anche i gattini appena nati iniziano a nutrirsi con il latte materno. Il passaggio dal latte alla fase in cui cominciano a mangiare da soli è chiamato svezzamento. Se la tua gatta ha avuto i cuccioli o ti stai prendendo cura di gattini orfani, devi sapere con cosa nutrirli e cosa fare durante questo periodo della loro vita.

Parte 1
Prepararsi per Svezzare il Cucciolo

  1. 1
    Determina quando è il momento di svezzarlo. Il processo inizia intorno alla quarta settimana e si completa quasi sempre quando il gattino raggiunge le otto o dieci settimane di vita. Una volta che ha aperto gli occhi, è in grado di vedere e può camminare in maniera stabile, puoi iniziare a svezzarlo.[1]
    • Gli occhi e le orecchie iniziano ad aprirsi quando i cuccioli hanno circa 10-14 giorni. Tra le due e le tre settimane cominciano a stare in piedi sulle zampe e fare i primi passi incerti, rafforzando i muscoli e imparando a camminare. In natura, quando la madre vede che iniziano a muoversi, i gattini affrontano lo svezzamento autonomamente.
  2. 2
    Acquista tutto il necessario per il nutrimento. Quando inizi a privare il cucciolo del latte materno, i primi tempi devi procurarti un sostituto del latte. Questo prodotto viene realizzato con lo scopo di offrire lo stesso valore nutritivo e lo stesso tipo di sapore del latte materno. Devi anche procurarti dei cibi per gatti di alta qualità, in modo da introdurre gradatamente il micio all'alimentazione adulta. Una buona regola per verificare la qualità del prodotto è di controllare se la carne è il primo ingrediente descritto nella lista. In tal caso, significa che l'alimento è ricco di proteine, ideale per la crescita sana di questi animali.[2]
    • Non dare al gattino il latte di mucca; non è un valido sostituto di quello materno perché lo stomaco di questo felino non è in grado di digerirlo e gli provocherebbe diarrea.[3]
  3. 3
    Acquista un contenitore per il cibo e una ciotola per l'acqua. Puoi sceglierli indifferentemente di ceramica o di plastica. L'importante è che il micio possa raggiungere facilmente il fondo del piatto. Può assimilare meglio il latte artificiale e gli altri cibi, se riesce a raggiungerli facilmente.[4]
  4. 4
    Non allontanarlo bruscamente dalla madre, se possibile. I gattini, come i bambini, imparano attraverso l'osservazione. Essi guardano la loro madre quando mangia, usa la lettiera o gioca e imiteranno molti dei suoi comportamenti. Se la madre è ancora con il gattino, cerca di tenerli insieme il più a lungo possibile o almeno finché non raggiunge le 10 settimane di vita; a questo punto si separeranno spontaneamente.
    • Puoi allontanarlo dalla madre per alcune ore al giorno senza problema quando ha circa quattro settimane. Assicurati però che abbia a disposizione la sua lettiera, oltre alle ciotole per l'acqua e il cibo. Alla fine, il cucciolo diventerà più indipendente e deciderà volentieri di staccarsi dalla madre.[5]
    • Non preoccuparti se il gattino è diventato orfano. Questi animali sviluppano dei forti istinti di conservazione, quando è necessario. Riescono a trovare il modo di nutrirsi anche se la madre non è presente. La maggior parte della gente che alleva dei cuccioli orfani sceglie di svezzarli presto con alimenti solidi, fin da quando hanno circa quattro settimane. A questo punto, il loro stomaco si è sviluppato sufficientemente per essere in grado di elaborare il cibo; diventa quindi necessario insegnare semplicemente loro come mangiare.[6]

Parte 2
Svezzare il Gattino

  1. 1
    Fornisci al cucciolo il sostituto del latte. I primi tempi dovrà mangiare mediamente 4-5 volte al giorno. Dagli circa 80 ml di questo prodotto e dei bocconcini a ogni pasto. Non dovrebbe avere difficoltà a trascorrere tutta la notte senza mangiare, ma se senti che rumoreggia e si lamenta, puoi lasciargli dell'altro cibo nella ciotola prima di andare a dormire.[7][8]
    • Se il tuo cucciolo è stato tolto dalla madre, dovrai trovare il modo di garantirgli la naturale poppata usando un contagocce. Riempilo con il latte artificiale che hai acquistato; afferra il gattino in maniera salda e lentamente inseriscigli in bocca alcune gocce di liquido alla volta. In alternativa, alcune persone intingono un dito nel latte e lasciano che il gattino lo lecchi.[9]
  2. 2
    Abitua gradualmente il micio alla ciotola del cibo. Questo può essere un processo difficile per lui; se è abituato a succhiare il latte dalla madre, potrebbe trovare alquanto insolito l'uso della ciotola. Il tuo compito è semplicemente quello di mostrargli dove si trova il latte. Intingi un dito nel latte del contenitore e offrilo all'animale. Il cucciolo riconoscerà l'odore; inizierà così ad annusarlo ed esplorarlo.
    • Evita di spingergli la testa nella ciotola, altrimenti rischi di fargli inalare il latte e potresti provocargli dei problemi polmonari.[10] Se all'inizio si mostra restio, torna a usare il contagocce o riportalo alla madre. Tuttavia, a ogni pasto prova prima a offrirgli la ciotola per incoraggiarlo a bere direttamente dal contenitore.
  3. 3
    Introducilo agli alimenti solidi. Una volta che si è abituato a leccare il latte dalla ciotola, inizia a proporgli una pappa. Per prepararla, unisci del cibo tritato di alta qualità e specifico per gattini con del latte artificiale. I primi tempi la consistenza dovrebbe essere simile a quella della farina d'avena. Molte persone usano un robot da cucina per amalgamare i due ingredienti.[11]
    • Puoi iniziare a nutrire il micio con questa pappa e altri cibi umidi quando ha circa 5 o 6 settimane.[12]
  4. 4
    Il passaggio ai cibi solidi veri e propri avviene intorno all'ottava o decima settimana. A questo punto, dovrai interrompere l'alimentazione a base di pappe e iniziare invece a fornirgli del cibo umido specifico per cuccioli. Quando inizierai a nutrirlo in questo modo, dovrai procurarti una ciotola distinta per l'acqua.
    • Per completare la fase di transizione, dagli cibi via via sempre meno umidi, finché non accetterà l'alimento nella sua consistenza originale. Tieni sempre una ciotola di acqua vicino al piatto del cibo.[13]
    • Assicurati che il gattino abbia la possibilità di mangiare circa quattro volte al giorno finché non raggiunge i sei mesi. A questa età, potrai limitarti a dargli due pasti al giorno.[14]
    • Rivolgiti al veterinario per conoscere i metodi per nutrire il cucciolo. Alcuni consigliano di permettere al gatto di mangiare quando e quanto vuole, invece di fissare una programmazione dei pasti. I sostenitori di questo metodo affermano che così facendo anche gli esemplari più "pignoli" in fatto di cibo e che non mangiano in tempi stabiliti hanno l'opportunità di alimentarsi correttamente. In linea generale, se ti accorgi che questa tecnica rende felice il tuo micio, non ci sono problemi. Se il gatto sembra in sovrappeso, dovresti considerare di programmargli i pasti e limitargli le porzioni giornaliere.[15]

Consigli

  • Quando introduci il micio per la prima volta all'uso della ciotola, sappi che potrebbe mettere le zampe all'interno del contenitore e giocare con il cibo. Sii paziente e asciuga il tuo amico felino con un panno morbido. Alla fine capirà lo scopo del piattino.

Cose che ti Serviranno

  • Latte artificiale per gattini
  • Cibo secco di alta qualità specifico per gattini

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Pippa Elliott, MRCVS. La Dottoressa Elliott è una veterinaria con oltre trenta anni di esperienza. Si è laureata all'Università di Glasgow nel 1987 e ha lavorato come specialista in chirurgia veterinaria per sette anni. In seguito, ha lavorato per più di dieci anni come veterinaria in una clinica per animali.

Categorie: Gatti

In altre lingue:

English: Wean Kittens, Español: destetar a un gatito, Русский: отлучить котят, Português: Desmamar Gatinhos, Français: sevrer un chaton, Deutsch: Kätzchen entwöhnen, Bahasa Indonesia: Menyapih Anak Kucing, Tiếng Việt: Cai sữa cho Mèo con, ไทย: ทำให้ลูกแมวหย่านม, Nederlands: Kittens spenen, 中文: 给幼猫断奶, العربية: فطم القطط, 한국어: 새끼 고양이 젖 떼는 방법

Questa pagina è stata letta 28 790 volte.
Hai trovato utile questo articolo?