Come Sviluppare la Telecinesi

3 Parti:ConcentrarsiEsercitare le Proprie AbilitàComprendere la Scienza

Per anni la telecinesi è stata trattata con scetticismo e derisione. Spesso le persone non hanno la mente aperta su questo tipo di cose semplicemente perché non ne sono mai state testimoni. Tuttavia, nonostante non ci siano studi scientifici che ne confermino l'esistenza, molti credono che la telecinesi sia una cosa reale e possibile. Se sei quindi una persona dalla mente aperta, questo articolo è per te.

Parte 1
Concentrarsi

  1. 1
    Lavora sulle tue abilità di visualizzazione. Uno degli esercizi principali quando si tratta di telecinesi è la visualizzazione — di te stesso o degli oggetti che ti circondano. Questi esercizi non garantiscono risultati, se non hai le competenze necessarie per sostenerli, quindi inizia a visualizzare! Come per la meditazione, vedrai i risultati nella tua mente, con l'obiettivo di farli accadere nella vita reale.
    • Inizia con il visualizzare piccoli oggetti. Lavora su ogni dettaglio — sensazione, sfumature di colore, odore, forse persino gusto. Lavora fino a quando non riuscirai a visualizzare intere scene, con te al loro interno.
  2. 2
    Medita. Chiunque ben inserito nel mondo della telecinesi ti dirà che la meditazione si trova al centro dello sviluppo delle tue abilità sovrumane. Al fine di incanalare le energie negli oggetti intorno a te, il tuo cervello ha bisogno di essere 'libero al 100%'. Nessun altro pensiero deve inserirsi, rovinando e distraendoti dai pensieri che è necessario canalizzare. La meditazione è il modo più rapido per sviluppare quest'abilità.
    • È praticamente un punto d'onore fare 50 cose per volta, nella nostra società: la nostra vita brulica con fervore di mucchi di cose da fare; siamo come giocolieri che fanno girare tanti piatti: è impossibile che non ne cada almeno uno! La meditazione permette di sfuggire da questo modo di vivere moderno e di allontanarlo, permettendo alla tua abilità mentale di occupare il centro della scena.
  3. 3
    Apri la mente. Proprio come per l'ipnosi, avvicinarsi alla pratica della telecinesi con mente chiusa e scettica non garantisce risultati. Se pensi di non riuscire, non ci riesci davvero — ed è riduttivo. Ignora quindi tutti questi oppositori, ignora la scienza e dai all'evento il 110% di possibilità. Magari non accade nulla, certo, ma non accadrà nulla con certezza se non lo permetti.
    • Non c'è spazio per il dubbio. Non puoi dubitare di te stesso o della possibilità che qualcosa stia realmente accadendo. I pensieri positivi alimentano pensieri positivi, quelli negativi funzionano allo stesso modo. Un pensiero negativo può farne nascere mille, trasformandoti in uno scettico. Quando sei convinto di poterlo fare, è solo allora che riesci.
  4. 4
    Sii paziente. Molto tempo nel mondo telecinetico, almeno quando si tratta di esercitarsi, significa anni. Anni… non settimane o mesi. Potrebbe essere necessario praticare per centinaia, forse addirittura migliaia di volte prima di imbatterti in quella miscela di energia magica, efficace. Non si può dire quando o dove accadrà l'evento — devi solo perseverare.
    • La ricompensa per l'impegno è nulla finché non succede veramente - è un evento improvviso. A differenza della perdita di peso o del suonare la chitarra, non è qualcosa di cui puoi vedere un progresso graduale. Ti eserciterai un giorno dopo l'altro fino a quando a un certo punto finalmente accade qualcosa. È solo questione di avere i mezzi per arrivare a quel punto.
  5. 5
    Rilassati. Se stai meditando, si spera che non sarà un problema. Puoi immaginare di cercare di incanalare l'energia e dissipare tutto il pensiero in eccesso accumulato sul lavoro, nel tuo rapporto o su ciò che qualcuno ha detto oggi a scuola? Impossibile. Quindi rilassati. Lascia andare. Per questo lavoro, devi veramente e completamente essere presente in questo momento. Il tuo cervello non può essere altrove.
    • Lo yoga è un altro modo per sbarazzarsi dello stress della vita quotidiana. Oltre alla meditazione e allo yoga (ed esercizio fisico in generale), assicurati di dedicare un po' di tempo ogni giorno a te stesso. Avere 10 - 15 minuti per concentrarti potrà rendere molto più facile il resto della giornata.
  6. 6
    Abbandona l'idea che il sistema e la persona che lo manipola siano due entità differenti, perché entrambi contengono la stessa energia. Questa è l'idea che costituisce la base della telecinesi: tu e l'oggetto siete un'unità. Devi abbandonare la convinzione che niente altro sia così. Sai come tutta la materia nell'universo sia iniziata dalle stelle: non siamo forse polvere di stelle? È esattamente quello. Sei in grado di spostare quel cucchiaio davanti a te, perché è una naturale estensione di te.

Parte 2
Esercitare le Proprie Abilità

  1. 1
    Comincia facendo girare una psi wheel. La prova consiste semplicemente nel tentare di girare la ruota. Coprila con un contenitore di vetro per evitare che sia il vento a muoverla.
  2. 2
    Concentrati su un oggetto piccolo e nient'altro. La telecinesi si basa completamente sul riuscire a muovere le cose intorno a te. Al fine di incanalare l'energia naturale in questo oggetto vicino a te, sarà necessario concentrati in modo particolarmente intenso. È più semplice cominciare con oggetti molto leggeri, come un fiammifero o una piccola matita. Più lontane sono le molecole all'interno del sistema, più facile è da manipolare. Potrai lavorare sulle sedie più tardi!
    • Impegnati in queste sessioni di esercizio due volte al giorno per un'ora in totale. Visualizza l'oggetto in movimento. Verso sinistra? Verso destra? Sta rotolando, precipitando, viene spinto o tirato? È l'intero oggetto in movimento o un solo lato? Sii più specifico che puoi.
  3. 3
    Crea delle palle di energia psi. Una palla di psi è una sfera d'energia che puoi percepire, manipolare e che, con il tempo, usare per compiti complicati. Con le mani attorno allo stomaco, cerca di percepire l'energia al tuo interno. Tieni le mani come se stessero tenendo una palla. Quanto è grande? Irradia? Di che colore è? Una volta che è concretizzata, spostala e lascia che prenda forma e dimensione.
    • Nel tempo, è possibile utilizzare questa palla per portare energia in altri oggetti. Allo stesso modo in cui una palla da baseball potrebbe battere sopra un vaso, la palla psi può colpire oggetti reali, trattandoli in gran parte allo stesso modo.
  4. 4
    Lavora con le fiamme. Oltre a lavorare con piccoli oggetti, lavora con il fuoco! Accendi una candela e guardane il bagliore. Svuota la mente e lascia che la fiamma riempia i tuoi pensieri. Guardala mentre tremola e si sposta. Concentrati su di essa, muovila con la tua energia. Spostala a destra, spostala a sinistra, allungala, accorciala, rendila più luminosa, più smorta e rendila tua. Sta ballando come desideri?
    • Le fiamme possono effettivamente essere un po' più facili da manipolare. Sono già sfere di energia e oggetti non pesanti che ingaggiano una lotta. Utilizza questo esercizio quando ti senti particolarmente stanco come una sorta di toccasana telecinetico.
  5. 5
    Varia gli esercizi. Poiché stai dedicando tanto tempo a quest'obiettivo (un'ora ogni giorno, giusto?), assicurati di alternarli — non sai mai quali metodi funzionano e quali no finché non li provi tutti. Ecco alcune idee:
    • Prova la tecnica del classico cucchiaio da flettere. Ma non usare il servizio buono di tua nonna! Tienilo proprio davanti a te in orizzontale con entrambe le mani. La curva del manico deve essere rivolta verso l'alto. Concentrati su una palla di psi al tuo interno, sempre più caldo e più luminoso. Muovi la palla per tutte le braccia e giù fino alle dita, che piegheranno il cucchiaio come burro. Fai questo quando senti che la tua sfera psi è alla temperatura più alta.
    • Prendi un oggetto che rotola. Inizia dandogli un leggero buffetto, concentrandoti su di esso sorvolando sul tavolo. Ogni giorno, dai un colpetto di minore intensità, concentrandoti ancora su di esso per mantenere quella spinta.
    • Lavora con una bussola. Dal momento che è libera di galleggiare, alcuni dicono che è più facile lavorare con essa (senza parlare del magnetismo). Puoi concentrati su di essa ad occhi aperti o chiusi e sventola la mano su di essa nella direzione in cui desideri spostarla. Naturalmente, se gli occhi sono chiusi, avrai bisogno di qualcun altro (o di una fotocamera) che riprenda.
  6. 6
    Prova la proiezione astrale. Conosci le esperienze fuori dal corpo o OBE? Si tratta della proiezione astrale, in cui l'anima lascia il corpo e si avventura sul piano astrale. Richiede un profondo stato di ipnosi e di entrare in uno stato di "vibrazione". E poi, a causa di qualche potere della mente, la tua anima si sposta dal corpo e nel mondo intorno a te.
    • È molto, molto, molto difficile da fare. Per evitare la frustrazione, parti in piccolo. Prova a muovere un braccio o una gamba e ad avere una sorta di esperienza "fuori dall'arto". Poi puoi spostarti su tutto te stesso, vagando attraverso le stanze e nell'etere. Anche se è spaventoso, rilassati e torna nel tuo corpo.
  7. 7
    Fermati, quando ti senti stanco mentalmente e fisicamente. Non continuare fino a quando la tua fatica non sarà rientrata a un livello normale. È come sostenere un esame avendo dormito solo due ore, con 15 bevande energetiche in corpo e la persona seduta dietro che continua a fare bolle con la gomma da masticare. In altre parole, non riuscirai a passare l'esame. Infatti, i risultati saranno migliori in seguito, solo se avrai riposato. Ascolta il tuo corpo e la mente!

Parte 3
Comprendere la Scienza

  1. 1
    Comprendi come la telecinesi sia possibile e come possa essere utile. L'energia può essere definita come la capacità di compiere un'azione, ossia un qualsiasi cambiamento di stato o di movimento della materia. Il nostro corpo è costantemente percorso dall'energia, quella stessa energia che ci permette di muoverci, respirare e semplicemente compiere una qualsiasi azione. Dal cibo otteniamo un'energia misurabile in calorie (la quantità di energia che si trova in un alimento). Questa energia è nota come energia chimica. Nelle cellule muscolari, solo circa il 40% dell'energia chimica viene effettivamente utilizzata per un lavoro di tipo meccanico. L'energia chimica potenziale rilasciata dalla respirazione cellulare viene convertita nei muscoli in energia cinetica. Anziché utilizzare energia fisica e cinetica per muovere le cose, è possibile utilizzare l'energia chimica immagazzinata e conservata nel corpo. Sebbene non sia possibile vederla (a occhio nudo) dentro di noi risiede una vasta quantità di energia.
    • La prima legge della termodinamica afferma: l'energia non può essere creata o distrutta, sebbene possa essere trasferita o modificata da una forma a un'altra. L'energia di ogni sistema, e della zona che lo circonda, è costante. Un sistema può assorbire energia dall'ambiente circostante o può cedere energia all'ambiente circostante, tuttavia il contenuto totale di energia di quel sistema rimarrà invariato.
      • La telecinesi non è magia, sebbene probabilmente sia stata confusa con la magia per migliaia di anni; si tratta di un semplice trasferimento di energia dal corpo (l'ambiente circostante) a un oggetto esterno al corpo (il sistema).
  2. 2
    Riconosci e senti l'energia che fluisce attraverso il corpo. Poiché il principio di base di questa idea è che tu e l'oggetto siete un'unica entità, è importante che tu percepisca come la connessione fluisce attraverso il tuo corpo. Ecco due esercizi per lavorare sulla percezione del legame:
    • Esercizio 1. Contrai tutti i muscoli presenti in una delle tue braccia per 10 secondi, incluso il pugno. Dopo 10 secondi, rilassa completamente il braccio ed analizza la sensazione di calore che lo attraversa. Il calore potrebbe pulsare o conferire una sensazione di elettricità. La sensazione avvertita in seguito alla contrazione del muscolo è energia. Il tuo obiettivo è essere in grado di controllare quell'energia senza dover usare un innesco iniziale quale la contrazione dei muscoli. Quando riuscirai ad averne il controllo, dovresti essere in grado di gestire un'emissione controllata di energia senza bruciarla.
    • Esercizio 2. Cerca un luogo freddo. Rilassa completamente il tuo corpo in modo che tu possa sederti (o sdraiarti) evitando che i peli del tuo corpo si sollevino per il freddo. Fai pratica nel tentativo di imparare a controllare l'energia che in modo naturale cerca di scaldarti impedendoti di congelare. Con il tempo riuscirai ad assumere un maggior controllo dell'energia utilizzata nelle cose inutili e sarai in grado di inviare volontariamente energia attraverso il corpo, dirigendola dove lo desideri (petto, gambe, braccia, ecc.) e quando lo desideri.
  3. 3
    Decidi se desideri tirare, spingere o ruotare il sistema. Ogni opzione richiede un approccio differente da quello volto a modificare lo stato o far levitare il sistema.
    • Tirare il sistema è semplice, perché conosci la direzione dell'energia.
    • La levitazione è molto complessa, perché richiede la riduzione dell'inerzia del sistema allo scopo di renderlo sufficientemente leggero perché il suo elettromagnetismo reagisca con quello dell'ambiente circostante.
    • Modificare lo stato del sistema richiede un cambiamento nella quantità totale di energia cinetica del sistema (che comunemente riconosciamo come calore). La quantità di energia termica (caloria) è equivalente a 4,184 joule, che corrispondono alla quantità di calore richiesto per innalzare la temperatura di 1 g di acqua di 1 grado Celsius. Altre sostanze comuni come il metallo e il vetro, però, hanno un valore di calore specifico molto più basso. Per questo motivo puoi comprendere perché modificare lo stato di un oggetto possa essere assai arduo per la mente.
  4. 4
    Concentra l'energia e dirigila verso il sistema. Come farlo dipende da te. Metodi differenti sono efficaci per persone differenti, semplicemente perché abbiamo modi diversi di pensare. Inizialmente prova a sentire il sistema e a prestare attenzione al suo peso: quanta energia sarà necessaria per muoverlo fisicamente? Poi prova ad accordarla con l'energia che senti nel corpo senza toccare l'oggetto.
    • Ricorda che sarà necessario un flusso di energia continuo. Quando inizierai ad agire sul sistema, dovrai mantenere la concentrazione della tua energia, altrimenti il sistema tornerà al suo stato primario. La prima legge di Newton afferma: qualsiasi oggetto nello stato di riposo, rimane a riposo a meno che una forza non stia agendo, in questo caso tu.

Avvertenze

  • Concentrarsi per lunghi periodi di tempo può mettere il tuo sistema a dura prova e potrebbe essere causa di moderate e ripetute emicranie. Sebbene non siano sintomi gravi, questi malesseri indicano che hai bisogno di riposo.
  • Il (presunto) miglior talento della telecinesi nella storia fu una casalinga russa di nome Nina Kulagina. Nina poteva spostare e far rotolare gli oggetti, ma non farli levitare completamente. Ad oggi, molti illusionisti sono in grado di replicare le abilità di Nina. Le sue "abilità" sono ancora fonte di discussione, ma le ricerche future sapranno fornire una risposta alle nostre domande.

Cose che ti Serviranno

  • Oggetti da usare come sistema: palla di stagnola accartocciata, piccole biglie di vetro su un pavimento in legno, piccole pozze d'acqua, piuma, sacchetto di patatine, lampadina a basso voltaggio, matita, tappo di bottiglia.

Fonti e Citazioni

Mostra altro ... (2)

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Il Mondo del Paranormale

In altre lingue:

English: Develop Telekinesis, Español: desarrollar la telequinesis, Português: Desenvolver Telecinese, Français: développer la télékinésie, Deutsch: Telekinese entwickeln, 中文: 培养心灵传动能力, Nederlands: Telekinese leren, Русский: развить навыки телекинеза, Čeština: Jak získat telekinetické schopnosti, 日本語: 念力をひき出す, Bahasa Indonesia: Berlatih Mengembangkan Telekenesis, 한국어: 염력에 눈뜨는 법

Questa pagina è stata letta 230 199 volte.

Hai trovato utile questo articolo?