Come Sviluppare un Buon Rapporto con Tuo Figlio

3 Parti:Essere CoinvoltoMantenere una Comunicazione PositivaCambiare il Rapporto nel Tempo

Il rapporto tra un genitore e un figlio è uno dei più importanti nella vita delle persone. Dato che è uno dei primi legami stretti dal bambino, questa relazione impone lo standard per tutte le altre. Una connessione positiva tra genitore e figlio favorisce l'autonomia, la curiosità, l'autostima e lo sviluppo di buone capacità decisionali. Migliora il rapporto con tuo figlio entrando a far parte della sua vita e comunicando con lui in modo più efficace. Inoltre, impara ad adattare la vostra relazione nel tempo.

Parte 1
Essere Coinvolto

  1. 1
    Mettiti al suo livello. Puoi arricchire il rapporto con tuo figlio legando con lui in modo appropriato alla sua età. Insegna, lavora su progetti e gioca a un livello che per lui sia familiare. Questo lo aiuta a creare una connessione con te e ti fa sembrare più accessibile.
    • Se hai un bambino piccolo, sdraiati insieme a lui e costruisci un fortino con i lego. Se hai un figlio adolescente, fai qualche partita con lui al suo videogioco preferito.
    • Sarà più facile parlare con lui in quei momenti piuttosto che al tavolo da pranzo.[1]
  2. 2
    Sottolinea l'importanza del tempo passato in famiglia. Anche se tuo figlio deve sapere che riconosci e rispetti la sua individualità, è importante anche che tu dia valore alla famiglia come gruppo. Inserisci nella tua routine attività per tutta la famiglia.[2]
    • Mangiate insieme quasi tutte le sere della settimana e condividete i momenti migliori e peggiori delle vostre giornate. Partecipate insieme a eventi sportivi, attività della comunità e andate al cinema.
  3. 3
    Dedica del tempo in privato a ogni figlio. È fondamentale passare del tempo insieme come famiglia, ma dovresti anche trovare delle occasioni per stare da solo con ciascun figlio. Questo ti aiuta a creare un legame con ognuno di loro. Inoltre, ti permette di concentrarti sui loro punti di forza e talenti individuali.
    • Trova un hobby da condividere con ciascuno dei tuoi figli. Nel fine settimana puoi insegnare al più grande a pescare. Con un altro, puoi aiutarlo a diventare un maestro del pianoforte. Usa parte del tuo tempo libero per creare un rapporto speciale con ognuno de tuoi figli.[3]
  4. 4
    Resta aggiornato sulla scuola, sulle amicizie e sulle attività extrascolastiche. I genitori che hanno buoni rapporti con i figli sono coinvolti nelle loro vite. Non puoi aspettarti di creare un legame forte con loro se ti limiti a dire "Buongiorno" e "Buonasera".
    • È comprensibile che tu faccia fatica a gestire il lavoro e tutte le altre responsabilità, ma dovresti anche impegnarti a conoscere i tuoi figli e imparare quello che accade nelle loro vite.
    • Se hai del tempo libero, fai volontariato a scuola, diventa allenatore di una squadra giovanile o incontra regolarmente gli insegnanti dei tuoi figli, in modo da essere sempre aggiornato sui loro risultati accademici.
    • Mettiti vicino a loro quando fanno i compiti. Aiutali a ripassare le battute per la recita scolastica. Invita i loro amici a casa vostra, in modo da capire che tipo di influenze subiscono.[4]
  5. 5
    Scherza. Fai capire ai tuoi figli che il rapporto tra voi non deve essere sempre serio. Naturalmente devono rispettare la tua autorità, ma dovresti anche ridere insieme a loro. Il senso dell'umorismo può vivacizzare le loro vite e permettervi di costruire ricordi bellissimi.[5]
    • Fai delle smorfie o dei rumori quando è l'ora della pappa o di giocare se hai dei bambini piccoli. Comportati in modo buffo con gli adolescenti facendo loro degli scherzi o raccontando delle barzellette.

Parte 2
Mantenere una Comunicazione Positiva

  1. 1
    Mostrati degno di fiducia. Come genitore, è importante che il rapporto con i tuoi figli si basi sulla fiducia. Questo concetto è alla base di molti aspetti dell'essere genitore. Naturalmente il tuo bambino deve sapere che tu resterai sempre al suo fianco. Quando dici che farai qualcosa, mantieni sempre la tua parola. Questo aiuta il piccolo a sviluppare legami sicuri che influenzeranno le sue relazioni future.
    • Tuttavia, avere fiducia significa anche rispettare l'esigenza di privacy di tuo figlio e mantenere i segreti che ti confida.[6]
    • Avere fiducia non significa necessariamente credere qualunque cosa dica tuo figlio, ma che proverai a dargli il beneficio del dubbio.
  2. 2
    Esercitati ad ascoltare attivamente senza distrarti. I genitori sono molto impegnati. Tuttavia, vorrai anche assicurarti che tuo figlio sappia che ti interessa quello che ha da dire. Anche se si lamenta sempre degli stessi problemi a scuola o non la smette di parlare dei suoi drammi da adolescente, cerca di dargli la tua completa attenzione. Quando ascolti attivamente, rinforzi il legame tra di voi e dimostri che per te è importante.
    • Leva la suoneria del telefono e spegni la televisione. Non smettere di ascoltare per preparare la tua risposta. Ascolta davvero tuo figlio e cerca di capire il suo messaggio. Rivolgiti verso di lui e guardalo negli occhi. Usa un linguaggio del corpo aperto. Non giudicarlo e non fare espressioni negative.[7]
    • Una volta che ha finito di parlare, riepiloga quanto hai sentito. Ad esempio, tua figlia potrebbe dirti "Tutte le ragazze a scuola vanno in campeggio sabato prossimo. Noi invece dobbiamo andare a quello stupido matrimonio". Potresti rispondere: "Mi sembra che tu sia frustata perché non puoi andare in campeggio".
  3. 3
    Segui le tre F per essere un bravo genitore. Tutti i figli cercano il limite per quanto riguarda la comunicazione e il comportamento. Tuttavia, come adulto, devi avere la forza di reagire in modo maturo e calmo agli errori. Usa le tre F per impartire la disciplina senza rovinare il rapporto con tuo figlio.
    • Sii deciso (Firm). Spiega quali sono le conseguenze e applicale in modo coerente.
    • Sii equo (Fair). Assicurati che le pene siano commisurate ai crimini. Evita le conseguenze troppo dure o eccessive.
    • Sii amichevole (Friendly). Comunica in modo fermo ma educato. Non alzare la voce e spiega semplicemente quali regole sono state violate e quali sono le conseguenze. Inoltre, elogia tuo figlio quando si comporta bene.[8]
  4. 4
    Parlate in modo rilassato, fianco a fianco. Gli adolescenti possono sentirsi intimiditi se comunicate troppo faccia a faccia. Allevia la pressione dialogando in posizione parallela. Prova a chiedere a tuo figlio se ha problemi con il bullismo a scuola quando lo porti agli allenamenti di calcio. Chiedi a tua figlia com'è il ragazzo che le piace quando preparate i biscotti in cucina.
    • Sfrutta questi momenti per imparare a conoscere davvero tuo figlio. Per sviluppare un rapporto significativo con chiunque, devi impiegare il tempo necessario per conoscere i suoi interessi, le sue preferenze, i suoi hobby e via dicendo. Questo vale anche con tuo figlio. Approcciati a lui in modo leggero, giocate e scherzate insieme, mostragli il tuo rispetto e fagli capire che ti interessa quello che dice. Condividi i tuoi interessi, le cose che ti piacciono e le tue esperienze passate. Metti l'accento sulle passioni che avete in comune. Tuo figlio sarà più propenso ad aprirsi e a lasciarsi coinvolgere se gli parlerai in questo modo.[9]

Parte 3
Cambiare il Rapporto nel Tempo

  1. 1
    Riconsidera le regole e concedi più privilegi a tuo figlio man mano che cresce. Con il passare degli anni, è importante modificare le regole secondo le esigenze. I bambini devono capire che ti fidi di loro e che sei disposto a concedere loro più responsabilità quando sono più grandi. Tuttavia, anche le conseguenze dovrebbero inasprirsi quando infrangono una regola.
    • Stimola la cooperazione parlando con tuo figlio delle regole. Puoi dire: "Mi sembra che tu non abbia problemi a rispettare il coprifuoco delle 21:00. Dato che sei diventato più grande, credo che possiamo estenderlo di un'ora. Che cosa ne pensi?".[10]
  2. 2
    Falli partecipare alle tue decisioni. La sensazione che prova un adolescente quando i suoi genitori desiderano davvero conoscere la sua opinione non ha prezzo. Molti genitori si limitano a imporre le decisioni invece di lasciare che i figli abbiano la possibilità di esprimersi. Se invece quando saranno diventati adolescenti e giovani adulti potranno avere più voce in capitolo, si sentiranno più autonomi.
    • Permetti ai bambini più grandi di partecipare ad alcune decisioni, come quali vestiti comprare, che cosa mangiare, quali attività svolgere o dove andare in vacanza. Potresti chiedere la loro opinione sugli affari di famiglia, in modo da far loro capire che rispetti il loro punto di vista.[11]
    • Ad esempio, potresti dire: "Carlo, che film suggerisci per la serata cinema di questa settimana?", oppure "Dove ti piacerebbe andare per le vacanze estive?".
  3. 3
    Incoraggia tuo figlio a raccogliere le sfide e a trovare la propria indipendenza. Se ha una forte relazione con te, si sentirà in grado di affrontare tutte le sfide che il mondo esterno gli propone. Comportati da primo tifoso, spingendolo a sviluppare sempre più autonomia nel tempo.[12]
    • Potresti lasciare che tuo figlio adolescente si occupi del proprio bucato, per prepararlo alla vita universitaria. In alcuni casi però, potresti doverlo aiutare a difendersi dai bulli o a parlare (con rispetto) con un insegnante che gli ha dato un voto ingiusto.
    • Dai potere a tuo figlio istruendolo gradualmente. Insegnagli come affrontare compiti più impegnativi. Mostragli come deve comportarsi nelle situazioni sociali stressanti, poi offrigli il tuo parere per incoraggiarlo a fare ancora progressi in futuro.
  4. 4
    Apriti e fai emergere il tuo lato umano. Quando tuo figlio è più maturo, puoi smettere per qualche istante i panni del genitore e fargli capire che persona sei veramente. In effetti, mostrare ai tuoi figli il lato umano può aiutarli ad apprendere delle lezioni. Usa storie personali e appropriate alla loro età per illustrare dei modi in cui possono imparare e crescere.
    • Ad esempio, se anche a te è capitato di essere vittima di atti di bullismo a scuola, parlane con tuo figlio e spiega come hai superato quei momenti difficili. Lui ti considera forte e invincibile, quindi gli sarà utile sapere che sei stato preso in giro ma che hai saputo rialzarti.[13]

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Genitori

In altre lingue:

English: Develop a Good Parent and Child Relationship, Español: desarrollar una buena relación de padre e hijo, Português: Desenvolver um Bom Relacionamento Entre Pai e Filho, Русский: развивать хорошие отношения между родителями и детьми, Deutsch: Als Eltern eine gute Beziehung zum eigenen Kind aufbauen

Questa pagina è stata letta 329 volte.

Hai trovato utile questo articolo?