Scarica PDF Scarica PDF

Se sei stanco della solita zucca e vuoi provare qualcosa di diverso, considera la varietà acorn; è molto simile per sapore e consistenza a quella trombetta, ma è più facile da preparare, perché non devi sbucciarla e cuoce rapidamente. Inizia tagliandola a metà per rimuovere i semi; considerato che la superficie esterna presenta molte creste, puoi tagliarla e usarla in numerose maniere differenti.

Parte 1
Parte 1 di 3:
a Metà

  1. 1
    Scegli il coltello giusto. Dato che le zucche acorn sono notoriamente dure, devi scegliere un lungo coltello affilato per questa operazione. La lama deve essere abbastanza lunga da trapassare quasi completamente l'ortaggio, assicurati quindi che sia di 20-22 cm circa. Il coltello dovrebbe inoltre essere robusto e affilato; con lo strumento giusto incontri meno difficoltà e riduci il rischio di tagliarti le dita.
    • Se non hai questo tipo di accessorio, puoi utilizzare un coltello seghettato o una mannaia; a prescindere dal modello, accertati che la lama sia affilata, in modo che possa attraversare la zucca dura.
  2. 2
    Elimina le estremità. Maneggia il coltello con cautela e taglia via una fetta di 1-2 cm all'inizio e alla fine dell'ortaggio; questo ti permette di stabilizzarlo sul tagliere ed evitare che rotoli durante la procedura. Puoi buttare queste fette esterne.[1]
    • Per evitare che il tagliere si muova, appoggialo su un asciugamano inumidito disteso sul bancone della cucina; il panno impedisce alla superficie di taglio di spostarsi mentre lavori.
  3. 3
    Fai un movimento a sega mentre affetti la zucca a metà. Mettila sul tagliere in modo che si appoggi sull'estremità che hai reciso in precedenza. Prendi il coltello da cucina e inizia a "segare" con cautela la zucca al centro; non cercare di aprirla in una volta sola, ma tagliala per circa un quarto, capovolgila e riprendi a lavorare sull'altro lato.[2]
    • Se incontri delle difficoltà a far scivolare la lama nella polpa, aiutati con un martello in gomma; inserisci il filo del coltello nella buccia e colpiscine il dorso per spezzare a metà la zucca.
    • Tieni sempre le dita lontane dal coltello per evitare infortuni.
  4. 4
    Elimina i semi. Prendi un cucchiaio grande per raschiare via tutti i semi e i filamenti che si trovano al centro delle due metà. È meglio usare una posata di metallo o con manico robusto che non si spezzi durante il lavoro.[3]
    • Puoi buttare via i semi oppure conservarli per arrostirli.
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 3:
a Fette, Spicchi, Anelli o Cubetti

  1. 1
    Affetta la zucca. Metti una metà sul tagliere con la parte dei semi rivolta verso il basso e procedi tagliando delle strisce larghe circa 1-2 cm in direzione perpendicolare alle creste della buccia.[4]
    • Non è necessario eliminare la parte esterna prima di tagliarla o cucinarla.
    • Affettandola finemente ti assicuri che cuocia più velocemente rispetto ad arrostire una metà intera o dei grandi spicchi.
  2. 2
    Suddividila in spicchi. Per ricavare dei grandi pezzi di polpa, appoggia metà zucca sul tagliere con il lato dei semi rivolto verso il basso; fai scorrere la lama seguendo le creste della buccia. Questo tipo di taglio conferisce un aspetto più rustico e ti permette di servire dei pezzi più grandi.[5]
    • Se volessi sbucciarla, dovresti prima dividerla in spicchi per riuscire ad afferrarla meglio mentre elimini la parte esterna.
  3. 3
    Riducila in cubetti. Se hai bisogno di questo formato per una preparazione, inizia tagliando la zucca in spicchi da cui elimini la buccia. Appoggiane poi uno alla volta sul tagliere per trasformarlo in cubetti o bocconi.
    • Le dimensioni dei pezzetti dipendono dalle tue preferenze personali, ma ricorda che se devi arrostirli insieme a dei tuberi, dovresti far sì che tutte le verdure siano uniformi per grandezza.
  4. 4
    Taglia la zucca in anelli. Quando la separi in due metà, procedi in senso trasversale. Dopo aver rimosso i semi e le fibre, prendi il grosso coltello da cucina e continua ad affettare l'ortaggio nello stesso modo per ricavare dei cerchi; continua finché non raggiungi l'estremità di ciascuna metà.[6]
    • Gli anelli possono essere spessi quanto desideri; molte ricette prevedono fette circolari alte circa 1-2 cm.
    Pubblicità

Parte 3
Parte 3 di 3:
Conservare e Utilizzare la Zucca Tagliata

  1. 1
    Riponila in frigorifero. Dovresti cucinarla non appena la tagli, dato che inizia immediatamente a perdere sapore e valori nutritivi; tuttavia, se non puoi consumarla il giorno stesso in cui la prepari, avvolgila nella pellicola trasparente e conservala in frigorifero per non più di 4 giorni.[7]
    • Puoi anche congelarla per diversi mesi; in tal caso, proteggila con la pellicola trasparente e riponila in un sacchetto ermetico. Metti un'etichetta sul contenitore e cucina l'ortaggio prima che si formino dei cristalli di ghiaccio.
  2. 2
    Arrostisci le zucche tagliate a metà. Preriscalda il forno a 220 °C e ungi diverse mezze zucche con alcuni cucchiai di olio d'oliva dopo aver rimosso i semi. Cospargi la polpa con sale, pepe e disponi l'ortaggio sulla teglia con la parte della buccia rivolta verso l'alto; cuoci per 15-20 minuti o fino a quando la zucca non diventa morbida. Se vuoi un piatto dal sapore unico, prova a condirla con queste combinazioni di ingredienti:[8]
    • Semi di sesamo e cumino;
    • Burro e cannella;
    • Aceto balsamico e scalogno.
  3. 3
    Prepara una purea di zucca. Arrostiscila dopo averla tagliata a metà e, una volta cotta, aspetta che si raffreddi quanto basta per poterla manipolare. Usa un cucchiaio per raschiare via la polpa e trasferisci quest'ultima in ciotole con burro, sale e pepe. Per un piatto dalla consistenza ancora più fluida, puoi lavorare la polpa con un frullino manuale.
    • La zucca acorn può essere anche cotta al vapore prima di diventare purea; in questo caso, fai scaldare 2-3 cm di acqua in una padella. Aggiungi la zucca tagliata a cubetti e cuocila a fuoco medio-alto finché non diventa tenera (10 minuti circa).
  4. 4
    Cuocila in anelli. Prendi delle fette o degli anelli spessi 1-2 cm e ungili con alcuni cucchiaini di olio d'oliva o burro fuso. Disponili in una padella che puoi mettere anche in forno. Copri il tegame e cuoci l'ortaggio a fuoco medio-alto per 15 minuti; trasferisci poi il tutto in forno per gli ultimi 15 minuti di cottura a 200 °C.[9]
    • Se preferisci un sapore leggermente dolce e caramellato, aggiungi alcuni cucchiai di zucchero di canna prima di mettere gli anelli in forno.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
wikiHow Staff Writer
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 1 081 volte
Categorie: Frutta & Verdura
Questa pagina è stata letta 1 081 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità