Scarica PDF Scarica PDF

I piani cottura a gas sono ottimi per cucinare, ma possono essere difficili da pulire. Imparare a pulire il tuo piano cottura a gas in modo appropriato ti farà risparmiare tempo e frustrazione. Tutto quello che devi fare è rimuovere i bruciatori e gli spartifiamma, lavarli nel lavandino e pulire il piano cottura. Prosegui nella lettura per saperne di più.

Parte 1
Parte 1 di 3:
Preparare il Piano Cottura per la Pulizia

  1. 1
    Lascia raffreddare le griglie e i bruciatori del piano cottura a gas. Spegni tutti i bruciatori e lasciali raffreddare completamente prima di avviare la fase di pulizia. Pulire il piano cottura ancora caldo può essere molto pericoloso.
  2. 2
    Rimuovi le griglie, gli spartifiamma e i bruciatori. Quando i componenti del piano cottura si sono raffreddati, rimuovili e mettili nel lavandino.[1]
    • Se il lavandino non è a portata di mano, puoi metterli in un secchio o in una bacinella.
  3. 3
    Riempi il lavandino con acqua bollente e detersivo per i piatti. Immergi completamente i bruciatori e gli spartifiamma. Aggiungi il detersivo per i piatti mentre riempi il lavandino con l'acqua bollente per creare la schiuma. Lascia le griglie, i bruciatori e gli spartifiamma a bagno mentre pulisci il piano cottura.[2]
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 3:
Pulire il Piano Cottura

  1. 1
    Prendi uno spazzolino ed elimina i residui di cibo. Puoi usare lo spazzolino con cui lavi le pentole oppure la carta assorbente da cucina. Limitati a eliminare le briciole e i residui di cibo che non sono attaccati al piano cottura; alle macchie e agli altri residui penserai dopo.[3]
  2. 2
    Pulisci il piano cottura con uno straccio o una spugna. Puoi usare uno sgrassatore o semplicemente il detersivo per i piatti sciolto in acqua calda. Strofina la superficie del piano cottura con la spugna o lo straccio. Cerca di rimuovere i residui di cibo che sono rimasti attaccati alla superficie. Non dimenticare di pulire anche le manopole e la parete dietro il piano cottura.[4]
    • Spruzza lo sgrassatore direttamente sulle macchie ostinate e lascialo agire per 5 minuti prima di strofinare, in modo che abbia il tempo di sciogliere lo sporco.
  3. 3
    Pulisci l'area intorno ai bruciatori. Usa uno spazzolino da denti per raggiungere le fessure in cui vanno fissati i bruciatori. Non è facile pulire quest'area usando solo lo straccio; è meglio usare prima uno spazzolino e solo dopo passare lo straccio.[5]
  4. 4
    Asciuga il piano cottura. Usa uno straccio pulito o la carta da cucina. Asciugare il piano cottura potrebbe sembrarti superfluo, ma serve a evitare che si formino gli aloni e a farlo brillare.[6]
    Pubblicità

Parte 3
Parte 3 di 3:
Pulire i Bruciatori

  1. 1
    Pulisci le griglie usando una spugna o uno spazzolino da denti. Strofinale mentre sono in ammollo nell'acqua insaponata. La maggior parte dello sporco verrà via piuttosto facilmente dopo che le griglie saranno rimaste a bagno per alcuni minuti. Una volta pulite, mettile da parte.[7]
  2. 2
    Pulisci gli spartifiamma e i bruciatori. Usa la stessa spugna o lo stesso spazzolino con cui hai pulito le griglie. Una volta puliti, mettili da parte.[8]
  3. 3
    Risciacqua tutti i componenti. Risciacqua accuratamente le griglie, i bruciatori e gli spartifiamma con l'acqua corrente calda e assicurati di aver eliminato ogni traccia di detersivo.[9]
    • Se alcune parti non sono ancora perfettamente pulite, prova a usare uno sgrassatore.
  4. 4
    Asciuga i componenti del piano cottura. Metti le griglie, i bruciatori e gli spartifiamma su un panno o un tappetino ad asciugare. Se hai fretta di usare il piano cottura, tamponali con la carta da cucina o uno strofinaccio pulito per assorbire l'acqua in eccesso in modo che si asciughino più velocemente.[10]
  5. 5
    Riposiziona i bruciatori, gli spartifiamma e le griglie sul piano cottura. Quando tutte le parti sono perfettamente asciutte, rimettile al loro posto fissandole con attenzione. Ora il piano cottura è pronto per essere utilizzato di nuovo.
    Pubblicità

Consigli

  • Lascia i componenti del piano cottura a bagno in acqua calda e detersivo per alcuni minuti per pulirli più facilmente.
  • Rimuovi i bruciatori e le altre parti prima di pulire il piano cottura.
  • Lascia agire il detersivo e l'acqua bollente sullo sporco prima di strofinare.
  • Se utilizzi delle pentole in ghisa su un piano cottura in vetro, potresti rovinarlo. Per proteggerlo ed evitare che si annerisca, rimuovi i residui carbonizzati dal fondo delle pentole dopo ogni utilizzo.
Pubblicità

Avvertenze

  • Non cercare di rimuovere il cibo attaccato al piano cottura con un coltello o un oggetto appuntito per non rischiare di graffiarlo.
  • Mai pulire il piano cottura quando è caldo o acceso.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Detersivo per i piatti
  • Stracci o carta assorbente da cucina
  • Spugna o spazzolino
  • Sgrassatore
  • Acqua bollente

wikiHow Correlati

Rimuovere i Trasferibili a Caldo dai Vestiti
Allargare i Vestiti Ristretti
Togliere la Cera di una Candela da un Vasetto
Caricare la LavastoviglieCaricare la Lavastoviglie
Rimuovere i Colori che si Sono Trasferiti sul BucatoRimuovere i Colori che si Sono Trasferiti sul Bucato
Rimuovere la Muffa dal SoffittoRimuovere la Muffa dal Soffitto
Eliminare la Muffa con l'AcetoEliminare la Muffa con l'Aceto
Sturare un WCSturare un WC
Evitare che le Scarpe Sbattano nell'AsciugatriceEvitare che le Scarpe Sbattano nell'Asciugatrice
Rimuovere i Pelucchi dagli Indumenti
Eliminare l'Elettricità Statica dai Vestiti
Lavare gli Indumenti che Richiedono il Lavaggio a Secco in CasaLavare gli Indumenti che Richiedono il Lavaggio a Secco in Casa
Pulire le Cromature e Rimuovere la Ruggine senza Usare Detergenti CostosiPulire le Cromature e Rimuovere la Ruggine senza Usare Detergenti Costosi
Pulire il VomitoPulire il Vomito
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Michelle Driscoll, MPH
Co-redatto da:
Fondatrice di Mulberry Maids
Questo articolo è stato co-redatto da Michelle Driscoll, MPH. Michelle Driscoll è la Titolare di Mulberry Maids in Colorado. Ha conseguito un Master in Salute Pubblica presso la Colorado School of Public Health nel 2016 ed è consapevole dei benefici che può apportare alla salute un ambiente pulito. Questo articolo è stato visualizzato 3 705 volte
Categorie: Pulizia
Questa pagina è stata letta 3 705 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità