Come Tenere Sotto Controllo l'Alito Cattivo

Scritto in collaborazione con: Carolyn Messere, MD

In questo Articolo:Analizzare l'AlitoTenere Sotto Controllo l'Alitosi Modificando l'AlimentazioneCombattere l'Alito Cattivo con una Buona Igiene OraleCercare Cure Mediche

Nessuno vorrebbe essere quella persona nella stanza che ha l'alito cattivo, che tutti hanno identificato, ma alla quale nessuno ha il coraggio di dirlo. Fortunatamente ci sono molte cose che puoi fare per migliorare il tuo alito. Se non risultano efficaci, devi farti visitare dal medico per capire se i sintomi sono causati da qualche problema di fondo.[1]

1
Analizzare l'Alito

  1. 1
    Annusa l'alito. Potrebbe essere difficile per te valutare la qualità del tuo respiro, perché vi sei abituato.[2] Questo è ciò che più o meno accade alle persone che puzzano, ma che non ne sono consapevoli. Tuttavia, se l'alito è davvero cattivo, ecco cosa puoi fare per individuarlo:
    • Metti le mani a coppa sopra il naso e la bocca;
    • Espira sulle mani con la bocca e inspira subito dopo attraverso il naso;
    • Se l'alito è davvero cattivo, dovresti riuscire a sentirlo.
  2. 2
    Fai il test della saliva. Questo metodo viene usato per stabilire se la saliva ha un odore sgradevole.[3]
    • Lecca l'interno del polso.
    • Aspetta che la saliva si secchi, basteranno pochi secondi.
    • Allontanati da luoghi ventilati e annusa la saliva secca sul polso.
    • Se percepisci un odore cattivo, significa che anche l'alito è sgradevole.
  3. 3
    Chiedi a un amico fidato o a un parente. Questo probabilmente è il metodo migliore per ottenere una risposta obiettiva, dato che ti diranno veramente se hai l'alitosi.
    • Le altre persone sapranno indicarti meglio la qualità del tuo alito, dato che non vi sono abituate quanto te.[4]

2
Tenere Sotto Controllo l'Alitosi Modificando l'Alimentazione

  1. 1
    Cambia dieta se vuoi ridurre questo spiacevole disturbo. Alcuni alimenti possono provocare un odore forte e spesso sgradevole. I cibi che devi evitare sono:[5][6]
    • Aglio;
    • Cipolle, soprattutto crude;
    • Cibi piccanti;
    • Cavolo;
    • Caffè;
    • Alcolici;
    • Bibite;
    • Alimenti zuccherati appiccicosi che possono aumentare la proliferazione batterica nel cavo orale;
    • Alte dosi di integratori vitaminici.
  2. 2
    Maschera l'alitosi con una gomma da masticare alla menta o con foglie di prezzemolo. Entrambi sono ideali per coprire l'odore sgradevole del respiro.[7]
    • Puoi acquistare in farmacia e nei supermercati delle caramelle o degli spray alla menta forte.
    • Se scegli le foglie di prezzemolo o di menta, assicurati che siano fresche; quelle essiccate non sono abbastanza efficaci.
  3. 3
    Mangia frutta e verdura cruda e croccante. Questi alimenti aiutano a liberare i denti dai residui di cibo, inoltre sono ottimi per la tua salute. Tra questi puoi scegliere:
    • Mele;
    • Sedano;
    • Carote.
  4. 4
    Bevi più acqua. L'acqua combatte la secchezza delle fauci (che può causare l'alito cattivo) e "lava" la bocca, impedendo alle particelle di cibo di restare tra i denti e stimolare lo sviluppo dei batteri.[8][9][10]
    • Se ti accorgi di avere la bocca secca, devi bere più acqua. La quantità di liquidi necessari è diversa per ogni persona e varia in base alla corporatura, al clima in cui si vive e al livello di attività.
    • Se non urini molto spesso, vedi che l'urina ha un colore scuro o un aspetto torbido, significa che sei disidratato e dovresti aumentare l'apporto di acqua.
  5. 5
    Mastica una gomma dopo i pasti. In questo modo stimoli il corpo a produrre più saliva e puoi sbarazzarti degli ultimi residui di cibo.[11]
    • Dovresti scegliere le gomme da masticare senza zucchero, per non aumentare il rischio di carie, un altro fattore responsabile dell'alito cattivo.
  6. 6
    Non seguire le diete rapide o drastiche per dimagrire. Molti regimi alimentari low-carb costringono il corpo a consumare i grassi. Quando ciò si verifica, il corpo produce i chetoni che hanno un odore ben distinguibile. Le diete estreme possono quindi causare un alito cattivo.[12]
    • Se hai deciso di seguire una dieta, ma vuoi essere certo che non provochi l'alitosi, devi consultare il medico o un dietologo per definire un piano alimentare tale da farti perdere peso e nel contempo evitare l'alito cattivo.

3
Combattere l'Alito Cattivo con una Buona Igiene Orale

  1. 1
    Spazzola i denti accuratamente almeno due volte al giorno. Usa un dentifricio al fluoro per prevenire le carie. Lava i denti almeno per due minuti, per essere certo di pulire accuratamente tutto il cavo orale senza tralasciare alcuno spazio.[13]
    • Sostituisci lo spazzolino prendendone uno nuovo ogni tre mesi. Dopo averlo usato molto, le setole iniziano a piegarsi e diventano meno efficaci.
    • Se sei preoccupato che si sviluppi l'alitosi durante il giorno a causa dei batteri, porta a scuola o al lavoro lo spazzolino e lavati i denti dopo il pranzo.
    • Se lo desideri, puoi anche scegliere un dentifricio antibatterico.
  2. 2
    Usa il filo interdentale per pulire gli spazi tra i denti. In questo modo rimuovi le particelle di cibo, la placca e i batteri che possono nascondersi in questi punti. Quando i batteri scompongono le particelle di cibo che sono rimaste in bocca, a volte possono causare un odore sgradevole.[14]
    • Usa il filo interdentale almeno una volta al giorno. Se non sei abituato a questa procedura, le gengive potrebbero sanguinare un po' i primi tempi, ma dopo qualche giorno dovresti riuscire a pulire i denti con il filo senza emorragie.
  3. 3
    Riduci la popolazione batterica presente nel cavo orale con un collutorio antibatterico specifico contro i problemi di l'alitosi oppure con una soluzione salina. Puoi seguire questa procedura per integrare il processo di pulizia con lo spazzolino e non per sostituirlo.[15][16]
    • Per preparare la soluzione salina fai sciogliere mezzo cucchiaino di sale in 240 ml di acqua. Probabilmente non ti servirà tutta quest'acqua, quindi non sentirti in obbligo di doverla usare completamente.[17]
    • Alcuni collutori forti e le soluzioni saline possono avere un sapore poco gradevole. Se riesci a resistere, cerca di tenere la miscela in bocca per almeno due minuti.
    • Quindi fai i gargarismi per circa 30-60 secondi e sputa la soluzione senza ingerirla. Al termine puoi risciacquare la bocca con acqua normale di rubinetto.
    • In commercio puoi trovare i collutori con diversi aromi, come la menta, che lasciano un alito fresco e profumato.
  4. 4
    Rimuovi i batteri in eccesso dalla lingua usando uno spazzolino o un raschietto. La superficie rugosa della lingua è un ambiente perfetto in cui le piccole particelle di cibo possono nascondersi e incastrarsi, favorendo la crescita batterica.[18]
    • Strofina la lingua accuratamente, ma delicatamente, dalla parte posteriore verso l'esterno della bocca. Non arrivare troppo in profondità, perché potresti scatenare dei conati di vomito, e non premere troppo forte, perché puoi irritare o ferire la lingua.
    • Puoi eseguire questa procedura con un raschietto pulisci lingua oppure con un tampone ruvido che si trova sulla parte posteriore di alcuni spazzolini specifici. Questo strumento permette di eliminare le cellule morte, i batteri e le particelle di cibo responsabili dell'alitosi.
    • Usa un dentifricio per rendere l'alito più fresco e gradevole. Al termine, risciacqua la bocca e sputa i residui che hai grattato con l'accessorio.
  5. 5
    Strofina la lingua con dei rimedi naturali. Quelli elencati qui di seguito non sono stati testati scientificamente, ma ci sono prove aneddotiche che hanno dimostrato la loro efficacia nel gestire il problema dell'alito cattivo.
    • Strofina la lingua con un impasto di succo di limone e curcuma usando uno spazzolino da denti. Aggiungi qualche goccia di succo a della curcuma in polvere fino a formare un impasto. Entrambi gli elementi hanno proprietà antibatteriche.[19]
    • Strofina la lingua con una pasta fatta di bicarbonato di sodio e succo di limone. Aggiungi un pizzico bicarbonato a qualche goccia di succo di limone finché non raggiungono la consistenza di una pasta densa. Queste due sostanze possono anche uccidere i batteri, eliminare le particelle di cibo e le cellule morte che sono rimaste incastrate sulla lingua.
    • Non ripetere la procedura più di una volta al giorno.
  6. 6
    Se porti una protesi dentaria, puliscila spesso. Anche la dentiera è una superficie ideale in cui restano intrappolati i residui di cibo e si nascondono i batteri. Sviluppa una routine per pulirla:[20]
    • Usa acqua calda e sapone, una crema dentale o delle compresse effervescenti per pulirla. Il dentifricio non è consigliato, perché può danneggiarla.
    • Segui le istruzioni del dentista o dell'odontotecnico per conoscere i prodotti adatti a pulirla.
  7. 7
    Smetti di fumare. Il fumo in sé non solo ha un odore che può essere percepito dagli altri, ma abbassa anche le difese immunitarie, rendendoti più vulnerabile allo sviluppo di infezioni gengivali. La proliferazione batterica spesso lascia un odore sgradevole. Se hai bisogno di aiuto per smettere, puoi:[21][22][23]
    • Rivolgerti al medico;
    • Parlare con un terapeuta;
    • Partecipare a un gruppo di sostegno;
    • Prendere farmaci;
    • Evitare i luoghi in cui di solito fumi;
    • Sviluppare dei metodi alternativi per gestire lo stress, come le tecniche di rilassamento o l'attività fisica.

4
Cercare Cure Mediche

  1. 1
    Vai dal dentista se i cambiamenti nell'alimentazione e i miglioramenti nell'igiene orale non hanno portato ai risultati sperati. Sottoponiti a una pulizia dentale per rimuovere il tartaro e i batteri che non riesci a eliminare con lo spazzolino o il filo interdentale.[24] Il dentista saprà anche valutare se la tua alitosi è una conseguenza di qualche problema dentale di fondo, come:[25][26]
    • Ascesso;
    • Carie;
    • Malattie gengivali;
    • Inclusione dentale;
    • Periodontite;
    • Ulcere nella bocca.
  2. 2
    Rivolgiti a un medico se ti viene consigliato dal dentista. Se l'odontoiatra ritiene che l'alitosi possa derivare da qualche problema di salute sottostante e che non sia strettamente correlata a quella del cavo orale, ti indicherà di rivolgerti a un medico di medicina generale. Costui vaglierà diverse possibili cause, tra cui:[27][28][29]
    • Infezione o ascesso polmonare;
    • Gocciolamento retronasale e infiammazione di naso, seni nasali o gola;
    • Insufficienza renale cronica, che può provocare un odore di pesce o simile all'urina;
    • Diabete, che può indurre un odore fruttato associato alla chetoacidosi;
    • Fistola gastro-digiuno-colica, che causa un odore fruttato;
    • Malattia da reflusso gastroesofageo;
    • Alcuni tipi di tumore, come quello allo stomaco o ai polmoni.
  3. 3
    Chiedi al medico se la causa della tua alitosi è imputabile a qualche farmaco che stai assumendo. Alcuni medicinali possono provocare secchezza delle fauci, mentre altri rilasciano delle sostanze chimiche che possono avere un certo odore quando vengono metabolizzate. Anche se pensi che i farmaci possano essere l'origine del tuo problema, non interrompere il trattamento senza prima aver consultato il medico. Egli sarà in grado di trovare un prodotto alternativo altrettanto efficace per curare la tua patologia, ma che non causi l'alitosi. Tra i farmaci responsabili di alito cattivo ci sono:[30][31]
    • L'insulina iniettabile;
    • Il triamterene (Dyrenium);
    • Alcuni farmaci per malattie convulsive, alcolismo, disturbi nervosi e mentali;
    • I nitrati usati per trattare i dolori al torace;
    • Alcuni farmaci chemioterapici;
    • Alcuni tranquillanti.

Riferimenti

  1. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/bad-breath/basics/definition/con-20014939
  2. http://www.qualitydentistry.com/dental/halitosis/hover.html
  3. http://www.nhs.uk/Conditions/Bad-breath/Pages/Introduction.aspx
  4. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/bad-breath/basics/symptoms/con-20014939
  5. http://www.nhs.uk/Conditions/Bad-breath/Pages/Causes.aspx
  6. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/bad-breath/basics/lifestyle-home-remedies/con-20014939
  7. https://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003058.htm
  8. http://www.nhs.uk/Conditions/Bad-breath/Pages/Treatment.aspx
  9. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/dehydration/basics/symptoms/con-20030056
Mostra altro ... (22)

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Denti & Bocca

In altre lingue:

Español: controlar el mal aliento, Português: Controlar o Mau Hálito, Deutsch: Schlechten Atem in den Griff bekommen, Русский: контролировать несвежее дыхание, Français: contrôler sa mauvaise haleine, Nederlands: Slechte adem onder controle krijgen, Bahasa Indonesia: Mengatasi Bau Napas tak Sedap, العربية: التحكم برائحة النفس الكريهة, 한국어: 입냄새 조절하는 방법, Tiếng Việt: Kiểm soát tình trạng hôi miệng, ไทย: แก้ลมหายใจเหม็น

Questa pagina è stata letta 14 425 volte.
Hai trovato utile questo articolo?