Scarica PDF Scarica PDF

Sei uno di quelli che ascoltano ancora tutti i vecchi dischi in vinile della propria collezione, oppure il tuo hobby è quello di svuotare cantine e soffitte e collezionare quanti più LP tu riesca? Sei un DJ che utilizza ancora il vinile nei propri mix? Dopo tutto, questo supporto musicale riscuote ancora la popolarità. I dati parlano di 2.5 milioni di dischi in vinile venduti nel 2009. Qualsiasi sia la tua ragione, dovresti tenere la tua collezione al sicuro da graffi e danni. Segui questa guida per scoprire come.

Passaggi

  1. 1
    Proteggi i dischi dalla polvere. Conserva accuratamente ogni vinile nella sua copertina di cartone originale e in fogli di carta di riso. Alternativamente, potresti utilizzare delle copertine di plastica prive di acidi.
  2. 2
    Proteggi i dischi dal calore. Il calore è uno dei nemici principali dei dischi in vinile. Infatti, i dischi in vinile tendono a storcersi se sottoposti a fonti di calore. [1] [2] Conserva i dischi lontano da queste fonti di calore, attenzione dunque a battiscopa riscaldanti, camini, stufe, fornelli, riscaldatori ecc… inoltre, dovresti conservare i tuoi dischi in un luogo asciutto. Le muffe, infatti, trovano terreno fertile sulle superfici umide e rischiano di distruggere le copertine dei dischi. [3]
    • Non esporre i dischi alla luce solare diretta. Il calore e i raggi UV della luce solare danneggiano i dischi in vinile. [4] .
    • Se ti trovi in mano un disco completamente piegato dal calore, prova a fare così: Rimuovi il disco dalla copertina di cartone e lascialo all’interno della busta protettiva. Posizionalo tra due pezzi di vetro spesso e mettici sopra dei libri pesanti[5] . Esegui quest’operazione con cura. Non è garantito che funzsioni ma se il disco è già rovinato in partenza e senza possibilità di recupero, vale la pena di provare. Se il disco è così storto da essere inascoltabile, puoi sempre farci degli orologi surrealisti in stile Salvador Dalì!
  3. 3
    Conserva i dischi in posizione verticale. [6] Conservando i dischi in questa posizione limiterai lo stress meccanico applicato sui dischi. Conservali dunque in piedi e non stringerli gli uni agli altri. Alcuni collezionisti suggeriscono di pulire regolarmente i dischi con un aspiratore e di conservarli in un contenitore sottovuoto per limitare al massimo l’usura. [7] [8]
  4. 4
    Maneggia sempre i dischi con cura. I dischi in vinile sono molto fragili, e cadendo potrebbero rompersi. Quando maneggi un disco dovresti tenerlo sempre tra le mani prendendolo dai lati. Non toccare i solchi o potresti contaminarli con gli oli e il grasso della pelle. Cerca dunque di non toccare mai la superficie di entrambi i lati del disco, facendo eccezione per l’etichetta. [9]
  5. 5
    Pulisci regolarmente i dischi. In questo modo, limiterai i potenziali danni causati da polvere e altre particelle contaminanti, che potrebbero anche graffiare il disco. Per pulire il disco in maniera adeguata:
    • Procurati una pezza di stoffa, che non lasci pelucchi, possibilmente di cotone morbido o mussola.
    • Inumidisci la pezza con una soluzione pulente fatta di 1 parte di alcool isopropilico e 4 parti di acqua distillata (20% alcool isopropilico e 80% acqua). [10] Nota: Non' utilizzare questa soluzione pulente su dischi a 78 giri o danneggerai la gommalacca – vedere il passaggio successivo.
    • Pulisci accuratamente il disco applicando un movimento circolare su tutta la superficie, tranne l’etichetta naturalmente.
    • Fai asciugare all’aria applicando le regole di cui sopra.
  6. 6
    Presta particolare attenzione ai dischi in gommalacca. Quest’ultimo tipo di disco non va mai pulito con l’alcool. I dischi più vecchi specialmente, richiedono una cura particolare e dovrebbero essere puliti da un professionista. Altrimenti, potresti utilizzare delle soluzioni pulenti create appositamente per dischi in gommalacca, che sono molto porosi. [11] [12] . Per i dischi in gommalacca più ostici potresti provare ad usare del detersivo per i piatti diluito in molta acqua e una spazzola per dischi. Non far bagnare mai l’etichetta. Asciuga con un asciugamano e fai asciugare all’aria, sii paziente, ci vorrà un po’. [13]
  7. 7
    Dopo aver pulito i dischi, conservali in una busta pulita. In questo modo, eviterai che si sporchino nuovamente. [14]
  8. 8
    Assicurati che il giradischi sia in buone condizioni. Infatti, un giradischi regolato male o peggio ancora rotto potrebbe danneggiare i, disco. Tutto il giradischi, in special modo lo stilo, dovrebbe essere sempre ben pulito e funzionante.
    Pubblicità

Consigli

  • Se devi pulire centinaia di dischi, ti converrebbe utilizzare una macchina di pulizia vinile.
  • Se si sta staccando l’etichetta da alcuni dischi, fai molta attenzione se tenti di rincollarla e usa una colla senza acidi. Chiedi al tuo ferramenta di fiducia.
  • Tieni un registro dei dischi. A questo scopo, potresti utilizzare software come Access o Word (con Word però, dovrai limitarti ad usare una tabella). Un database ti verrà particolarmente utile nel caso tu voglia scoprire se un brano è presente nella tua collezione. Mantenere una collezione di dischi in vinile non è facile e immediato come utilizzare un lettore mp3!
  • Se vuoi assicurarti che la tua musica non venga mai persa, prova a convertire i tuoi dischi analogici in file mp3. In questo modo, dovesse accadere l’impensabile (dischi graffiati, che cadono o ancora peggio, che si rompono) avrai perlomeno una copia del disco.
  • La maggior parte degli LP e dei singoli prodotti all’inizio degli anni ’50 erano fatti di materiali polivinilici. [15]
Pubblicità

Avvertenze

  • Una buona idea sarebbe sostituire tutte le tue vecchie buste di plastica per vinili con le più nuove buste di plastica prive di acidi, così tuoi dischi saranno più sicuri.
  • Per non graffiare i dischi, evita sempre di toccare i solchi. Tieni i dischi per i lati con entrambe le mani.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Pezzetta di cotone morbido o mussolina
  • Soluzione pulente: 1 parte di alcool isopropilico e 4 parti di acqua distillata
  • Buste di plastica prive di acidi
  • Luogo sicuro in cui conservare i dischi senza rischio che questi vengano danneggiati o si impolverino.

wikiHow Correlati

Riferimenti

  1. Cheryl Mendelson, Home Comforts, p. 620, (2001), ISBN 0-304-35624-7
  2. Vinyl Record Storage, http://vinylrecordstorage.net/
  3. Vinyl Record Storage, http://vinylrecordstorage.net/
  4. http://www.vinylrecordscollector.co.uk/text/vinylhist20e.html
  5. Cheryl Mendelson, Home Comforts, p. 620, (2001), ISBN 0-304-35624-7
  6. Cheryl Mendelson, Home Comforts, p. 620, (2001), ISBN 0-304-35624-7
  7. Keep Vinyls Away from Sunlight, http://www.vinylrecordscollector.co.uk/text/vinylhist20e.html
  8. Vinyl Record Storage, http://vinylrecordstorage.net/
  9. Cheryl Mendelson, Home Comforts, p. 620, (2001), ISBN 0-304-35624-7
  1. Cheryl Mendelson, Home Comforts, p. 620, (2001), ISBN 0-304-35624-7
  2. Vinylville, Cleaning and caring for 78s and Cylinders, vinylville.tripod.com/clean-5.html
  3. Ambor.com, Converting 78rpm shellac records to digital, http://www.ambor.com/public/78rpm/78rpm.html
  4. Vinylville, Cleaning and caring for 78s and Cylinders, vinylville.tripod.com/clean-5.html
  5. Vinylville, Cleaning and caring for 78s and Cylinders, vinylville.tripod.com/clean-5.html
  6. Prenditi cura dei tuoi dischi rari. vinylville.tripod.com/clean-2.html
  7. Motore di ricerca per dischi rari e da collezione http://www.therecordplace.net

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 10 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 10 619 volte
Categorie: Collezionismo
Questa pagina è stata letta 10 619 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità