Molte persone adorano la morbidezza del tappeto, ma occorre fare attenzione perché questo complemento d'arredo può sporcarsi facilmente. Poiché è composto da fibre tessili, tende ad assorbire i cattivi odori che si formano quando si rovescia qualcosa, si fuma nell'ambiente circostante o i nostri amici a quattro zampe lasciano ricordini poco graditi. Se il tuo tappeto emana un odore sgradevole, non sei costretto ad acquistarne uno nuovo; probabilmente ti basta eseguire una pulizia più profonda. Con l'aiuto di alcuni prodotti per uso domestico sarai in grado di deodorarlo.

Parte 1 di 4:
Neutralizzare gli Odori

  1. 1
    Tratta le macchie. Prima di far sparire il cattivo odore, devi togliere eventuali incrostazioni, assorbire l'umidità e applicare un detergente sulle macchie più evidenti. In questo modo, preparerai il tappeto alla fase della pulizia vera e propria.
  2. 2
    Versa il bicarbonato di sodio. Il bicarbonato di sodio neutralizza gli odori intrappolati nelle fibre, quindi ti basta distribuirne uno strato sottile e procurarti una scatola di bicarbonato per ogni stanza che hai intenzione di trattare. Se si aggrega in vari punti, usa la mano per spargerlo.[1]
    • Per ottenere risultati migliori, puoi anche aggiungere il borace. Prendi una parte di bicarbonato di sodio e una di borace e mischiali per bene. Se desideri un trattamento profumato, aggiungi qualche goccia di olio essenziale. Quindi, distribuisci il miscuglio come descritto per il bicarbonato di sodio.
  3. 3
    Lascia agire il bicarbonato. È meglio aspettare qualche ora prima di toglierlo, ma se il cattivo odore è forte, ti conviene lasciarlo tutta la notte.[2]
    • Tieni i bambini e gli animali domestici lontani dalla zona trattata.
  4. 4
    Usa l'aspirapolvere. Controlla il sacchetto o il serbatoio, perché potrebbe riempirsi velocemente di bicarbonato. Svuotalo se necessario.[3]
  5. 5
    Ricorri a un trattamento profondo. Se il semplice bicarbonato non è efficace, puoi preparare un trattamento più aggressivo a base di 30 ml (2 cucchiai) di perossido di idrogeno, 45 g di bicarbonato di sodio, 5 ml (1 cucchiaino) di detersivo liquido e 1 l di acqua. Mescola gli ingredienti in un recipiente. Prova la soluzione in un punto nascosto del tappeto prima di applicarla diffusamente.[4]
    • Usa un paio di guanti quando manipoli queste sostanze.
    • NON chiudere il recipiente una volta che hai amalgamato tutti gli ingredienti.
  6. 6
    Versa o nebulizza la soluzione. È preferibile nebulizzarla perché, così facendo, l'applicherai in modo uniforme, ma ricorda di lasciare l'ugello aperto ed evitare di tenerla chiusa in un flacone spray senza utilizzarla. Quando la versi, fai attenzione a non impregnare il tappeto.[5]
    • Ricorda di indossare un paio di guanti, soprattutto se versi la soluzione.
  7. 7
    Aspetta 24 ore. La soluzione ha bisogno di tempo per poter agire, quindi lasciala in posa. Puoi aerare l'ambiente, ma proteggi il tappeto dalle incursioni di bambini e animali domestici.[6]
  8. 8
    Adopera un asciugamano per assorbire il liquido in eccesso. Se rimangono zone bagnate, utilizza un asciugamano vecchio o un panno bianco per tamponare. Lascia evaporare l'umidità residua.[7]
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Eliminare l'Odore del Fumo

  1. 1
    Riempi 2-3 ciotole con aceto bianco o ammoniaca. Lascia un po' di spazio nella parte superiore di ogni ciotola per evitare che la sostanza che hai scelto fuoriesca. Posizionale nella stanza in cui si trova il tappeto da trattare. Sebbene questo rimedio non ti permetta di deodorarlo completamente, attenuerà l'odore di fumo nell'ambiente circostante e sarà il primo passo nel processo di rimozione complessiva del cattivo odore.[8]
    • Non mescolare le due sostanze, altrimenti reagiranno producendo esalazioni nocive.
  2. 2
    Lascia le ciotole nella stanza per 24 ore. L'aceto bianco e l'ammoniaca assorbono gli odori molesti anche se non vengono applicati direttamente sulle superfici. Una volta terminato il trattamento, togli e butta la sostanza scelta per questo trattamento.[9]
    • Tieni i bambini e gli animali domestici lontani dalle ciotole piene di aceto o ammoniaca.
  3. 3
    Usa il bicarbonato di sodio. Come descritto nella sezione precedente, distribuisci il bicarbonato e lascialo agire tutta la notte prima di toglierlo con l'aspirapolvere.[10]
    • Tieni i bambini e gli animali domestici lontani dalla zona che stai trattando.
    • Puoi anche provare un apposito detergente per tappeti a base di granuli profumati.
  4. 4
    Utilizza un pulitore a vapore riempito con aceto bianco distillato. L'aceto bianco è una sostanza acida ad azione detergente molto efficace. Uccide i batteri e rimuove gli odori più forti, come quello del catrame e della resina.[11]
    • Puoi anche comprare un apposito detergente. Alcuni sono formulati per neutralizzare l'odore del fumo.
  5. 5
    Passa il pulitore a vapore. Segui le istruzioni dell'elettrodomestico. Se non hai la possibilità di prenderlo a noleggio, prova a bagnare il tappeto con l'aceto bianco. L'odore forte scomparirà man mano che la sostanza evapora.
    • Accendi un ventilatore e, se puoi, apri una finestra per evitare che il tappeto si ammuffisca una volta bagnato.
    • Rivolgiti a una ditta che offre servizi di noleggio di macchinari per la pulizia se vuoi disporre di un pulitore a vapore per tappeti e moquette per un breve periodo di tempo.
  6. 6
    Lascia asciugare il tappeto. Lascia acceso il ventilatore mentre si asciuga. Evita di calpestarlo quando è ancora bagnato.
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Eliminare l'Odore degli Animali Domestici

  1. 1
    Assorbi le tracce residue di urina. Usa la carta assorbente per rimuovere le macchie di urina. Se sono vecchie e asciutte, bagna la zona da trattare con acqua pulita e tampona con la carta.[12]
  2. 2
    Applica un detersivo per piatti di colore verde. In genere, per trattare in maniera localizzata le macchie fresche di urina, si raccomanda di usare un detersivo per piatti di colore verde. Versane una cucchiaiata su un pezzo di carta assorbente bagnata. Pulisci l'area tamponando la carta insaponata.[13]
  3. 3
    Usa il bicarbonato di sodio. Quando il tappeto è ancora bagnato, versa uno strato di bicarbonato. Non preoccuparti se si inumidisce.[14]
  4. 4
    Lascialo agire tutta la notte. Il bicarbonato di sodio e il detersivo impiegheranno alcune ore per fare effetto. Se si tratta di una piccola macchia, coprila con la carta assorbente.[15]
  5. 5
    Nebulizza l'aceto bianco sulla macchia secca di urina. Non togliere il bicarbonato. È normale che reagisca con l'aceto formando delle bollicine, ma questa reazione ti permette di rimuovere il cattivo odore.[16]
    • Puoi anche pulire l'area con una miscela a base di acqua, aceto bianco e bicarbonato di sodio. Ti basta mescolare 240 ml di acqua, 240 ml di aceto e 30 g (due cucchiai) di bicarbonato di sodio in un flacone spray. Puoi conservare questa soluzione per 2-3 mesi.[17]
    • Se l'odore persiste, prova ad applicare il perossido di idrogeno sulla macchia di urina. Tuttavia, dovresti prima provarlo in un punto nascosto del tappeto perché potrebbe stingere.
    • In commercio puoi trovare prodotti che neutralizzano i cattivi odori grazie al potere degli enzimi. Non dovrai ricorrere a ulteriori metodi di pulizia.
  6. 6
    Lascia agire l'aceto bianco per cinque minuti. Nel frattempo tienilo d'occhio. Tieni lontani bambini e animali domestici.[18]
    • Se hai scelto il perossido di idrogeno, aspetta 10-15 minuti.[19]
  7. 7
    Assorbi con un panno morbido. Togli il bicarbonato di sodio e asciuga l'area tamponando. Dopodiché annusa per capire se il cattivo odore è scomparso. In caso contrario, ti conviene utilizzare un pulitore a vapore per tappeti e moquette.[20]
    • Se il tappeto è completamente impregnato di urina, probabilmente dovresti toglierlo e comprarne un altro per sbarazzarti del cattivo odore.
  8. 8
    Utilizza un pulitore a vapore per tappeti e moquette. Se l'odore degli animali domestici non è forte, prova a trattare tutto il tappeto con un apposito detergente. Puoi adoperare un prodotto per la rimozione degli odori oppure preparare una soluzione a base di acqua e aceto bianco. Passala su tutta la superficie, dopodiché lasciala asciugare. Probabilmente dovrai applicarla più volte per eliminare completamente il cattivo odore.
    • Se il tappeto è davvero maleodorante, un detergente enzimatico può aiutarti a fermare la proliferazione batterica all'origine del problema. Ti basta applicarlo e lasciare asciugare il tappeto, quindi è molto semplice da usare.
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Eliminare l'Odore della Muffa

  1. 1
    Individua la causa. Se senti odore di muffa, probabilmente vivi in una casa molto umida. Non ti basterà trattare il problema del cattivo odore se vuoi che il tappeto sia in buone condizioni, perché le spore continueranno a riprodursi. Piuttosto, cambia abitudini per abbassare il tasso di umidità. Accendi il ventilatore quando fai la doccia, apri la finestra per far uscire il vapore dal bagno o dalla cucina e usa un deumidificatore.[21]
  2. 2
    Utilizza un aspiraliquidi. Se il tappeto è bagnato, questo elettrodomestico può aiutarti a limitare lo sviluppo della muffa rimuovendo l'umidità che la alimenta.
  3. 3
    Mescola 240 ml di aceto bianco in 500 ml di acqua calda. Per neutralizzare l'odore della muffa, diluisci l'aceto con acqua calda. Assicurati che non sia bollente.[22]
    • Non riscaldare l'acqua sul fornello.
  4. 4
    Spruzza la soluzione. Distribuiscila uniformemente sul tappeto. Dovrebbe essere abbastanza umido da scatenare una reazione con il bicarbonato di sodio.[23]
  5. 5
    Versa il bicarbonato sul tappeto bagnato. Procedi quando è ancora umido. Il bicarbonato reagirà con l'aceto diluito.[24]
    • A seconda della grandezza del tappeto e della facilità d'uso dell'erogatore, potrebbe essere più comodo procedere per piccole sezioni.
  6. 6
    Lascia evaporare la soluzione. Probabilmente dovrai aspettare qualche ora o tutta la notte, a seconda di quanta ne hai applicata e dell'eventuale uso del ventilatore.[25]
  7. 7
    Adopera l'aspirapolvere. Vuota il serbatoio pieno di bicarbonato di sodio nel bidone esterno della spazzatura.[26]
  8. 8
    Accendi il ventilatore. Per evitare che il cattivo odore della muffa ritorni, accorcia i tempi di asciugatura. Se la giornata lo permette, puoi anche aprire una finestra per aerare la stanza.
  9. 9
    Consulta una ditta di pulizie se il cattivo odore ritorna. In caso di danni causati dall'acqua o dalla muffa, rivolgiti a un professionista. La muffa è un problema serio che può comportare danni di una certa entità, anche dal punto di vista economico, quindi prima chiedi l'intervento di uno specialista, meglio sarà per la tua casa.[27]
    Pubblicità

Consigli

  • Se con questi rimedi non riesci a rimuovere la muffa, le spore e i cattivi odori degli animali domestici, vuol dire che il tappeto è stato danneggiato all'interno e devi sostituirlo.
  • NON utilizzare l’aceto su marmo o pietra naturale. L'acidità di questa sostanza può rovinare la finitura.
  • Non sottovalutare l'effetto del sole e dell'aria fresca quando devi neutralizzare i cattivi odori. Cerca di aerare l'ambiente maleodorante il più possibile, aprendo le finestre e accendendo il ventilatore. Se non puoi lavare in lavatrice la cuccia o i materassini degli animali domestici, prova a metterli alla luce diretta del sole per qualche ora in modo che i raggi UV possano uccidere i microbi che causano cattivi odori. Tuttavia, tieni presente che le radiazioni UV possono anche sbiadire i colori se l'esposizione al sole è troppo lunga o troppo frequente.
  • Per combattere l'odore di fumo in casa, dovresti lavare anche mobili, pareti e finestre.
  • Per rimuovere odori o macchie di urina, mescola 100 g di borace, 75 g di sale e 60 ml di aceto, quindi applica la soluzione sulla zona da trattare.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non usare l'acqua calda o il pulitore a vapore per eliminare le macchie di urina, perché il calore tende a fissarle.
  • Fai attenzione quando mischi sostanze e ingredienti. Segui le istruzioni e utilizza i guanti.
  • Fai attenzione se circolano bambini e animali domestici. Assicurati che non entrino in contatto con nessun trattamento.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Rimuovere i Colori che si Sono Trasferiti sul Bucato

Come

Far Tornare Bianchi i Capi Bianchi

Come

Pulire le Converse Bianche

Come

Pulire le Fughe nel Pavimento

Come

Rimuovere l'Odore di Urina del Gatto

Come

Sturare un WC

Come

Rimuovere i Trasferibili a Caldo dai Vestiti

Come

Usare una Lavatrice

Come

Rimuovere la Cera dai Tessuti

Come

Fare il Bucato a Mano

Come

Pulire la Tua Camera

Come

Organizzare l'Armadio

Come

Eliminare le Alghe da una Piscina

Come

Pulire le Cromature e Rimuovere la Ruggine senza Usare Detergenti Costosi
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Michelle Driscoll, MPH
Co-redatto da
Fondatrice di Mulberry Maids
Questo articolo è stato co-redatto da Michelle Driscoll, MPH. Michelle Driscoll è la Titolare di Mulberry Maids in Colorado. Ha conseguito un Master in Salute Pubblica presso la Colorado School of Public Health nel 2016 ed è consapevole dei benefici che può apportare alla salute un ambiente pulito. Questo articolo è stato visualizzato 6 848 volte
Categorie: Pulizia
Questa pagina è stata letta 6 848 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità