Tenere nell'acquario di casa i pesci che vivono nelle acque dolci del Nord America può essere una bella idea da realizzare nella propria abitazione e una meravigliosa esperienza di apprendimento. Tuttavia, è impegnativo e non apporta vantaggi nell'immediato. I pesci che alleverai diventeranno parte della tua famiglia.

Passaggi

  1. 1
    Fai una ricerca! Il persico trota e altri pesci d'acqua dolce possono diventare piuttosto grandi e richiedere centinaia di litri. Non si tratta di pesciolini rossi. Tieni presente la dimensione che pensi raggiungano quando saranno adulti. Probabilmente avranno bisogno di cure specializzate e cibo particolare. Inoltre, alcune specie di pesci d'acqua dolce possono essere illegali da tenere in casa.
  2. 2
    Prendi un grande acquario. A seconda dei pesci che intendi allevare, il primo passo è procurarsi l'acquario giusto. Per i pesci di pezzatura limitata, come il persico sole, è sufficiente un acquario più piccolo rispetto a quello che useresti per il persico trota, il quale può raggiungere grosse dimensioni e, perciò, necessita di un acquario più grande. In generale, uno di 5-7 cm di lunghezza con una capacità di circa 37 litri d'acqua può andare bene. Ovviamente più è grande, meglio è.
  3. 3
    Trova un filtro resistente. Per pulire l'ambiente in cui vivranno, sarà necessario installare un filtro di una certa resistenza in quanto questi pesci producono grandi quantità di feci. Non risparmiare sul dispositivo per il filtraggio. Cercane uno che abbia filtri di ricambio facili da sostituire, perché dovrai cambiarli spesso!
    • A seconda del substrato che sceglierai, potresti aver bisogno di un filtro sottosabbia e di una pompa powerhead (da immergere nell'acqua). È probabile che in determinati acquari non sia possibile utilizzare il filtro sottosabbia se è presente la sabbia del lago da cui proviene il pesce. Se scegli una ghiaia di grandi dimensioni, potrebbe essere opportuno aggiungere un filtro sottosabbia, poiché contribuisce a mantenere i detriti verso il basso. Avrai anche bisogno di una pompa powerhead per tirare l'acqua attraverso il filtro sottosabbia.
    • Il substrato deve essere quanto più naturale è possibile. Si tratta essenzialmente di allestire un acquario che abbia le caratteristiche di un lago, ma in casa. Cerca di evitare i colori vivaci per il fondale e i bei colori dei pesci tropicali. Per dare l'aspetto giusto, la sabbia dell'acquario dovrebbe riprodurre il fondale naturale del lago. In alternativa, andrà benissimo qualche pietra per acquari. Considera 5-7 cm di roccia sul fondo.
  4. 4
    Inoltre, puoi aggiungere nella vasca un dispositivo di aerazione immergendo una pietra porosa nella parte posteriore o nel punto che preferisci. Potresti vedere il pesce aggirarsi di tanto in tanto da quelle parti.
  5. 5
    Usa attenzione e prudenza con le piante. Le piante possono dare un bel tocco all'acquario, ma i pesci potrebbero distruggerle, se sono vere. Quelle in plastica o di seta hanno un bell'aspetto. Esistono molte varietà tra cui scegliere e puoi trovare anche le foglie di ninfea. Se hai intenzione di unire diversi tipi di pesce, mettendo molte piante nella vasca creerai rifugi sicuri per quelli più piccoli.
  6. 6
    Migliora l'acquario illuminandolo. La luce artificiale può davvero migliorare l'aspetto del tuo acquario. Trova una lampada a spettro completo che imiti la luce naturale del sole. Scegliendo un'illuminazione di qualità, vedrai un'esplosione di colore nei pesci.
  7. 7
    Procurati qualche pietra liscia. Un altro tocco all'acquario potrebbe essere allestire un'area con pietre lisce disposte in modo da riprodurre le zone rocciose del lago. Alcuni pesci, come il boccapersico, ad esempio, hanno bisogno di questi complementi.
  8. 8
    Preparati a fornire una varietà di cibi. L'alimentazione di cui in genere hanno bisogno questi pesci presenta una varietà di scelte.
    • Una volta che si renderanno conto che il mangime in fiocchi e in pellet è cibo (potrà richiedere un po' di tempo), potrebbe diventare l'alimento principale.
    • Prendi un mangime di qualità in fiocchi, artemie in pellet e sanguisughe. Esistono in commercio anche mangimi per la stimolazione del colore che sembrano graditi ai pesci e che contribuiscono a mettere in risalto il loro colore.
    • Puoi sbriciolare le artemie sotto forma di tavolette fino a renderle più facili da mangiare.
    • Aspettati di aggiungere cibo vivo all'alimentazione dei tuoi pesci.
    • I grilli sono molto apprezzati.
    • In alternativa, puoi tagliare i lombrichi in pezzi da 0,60 cm l'uno.
  9. 9
    Dopo aver installato l'acquario, aggiungi lentamente l'acqua per non rovinare la sistemazione degli oggetti all’interno della vasca.
  10. 10
    Metti in funzione l'acquario senza inserire i pesci per un mese, ma mettendone solo uno per far rodare la vasca. È necessario che i nitrati raggiungano il loro picco e che si formi una colonia naturale di batteri.
    • Non avere fretta e impara a eseguire i test di qualità dell'acqua con l'aiuto dei manuali e delle persone competenti in materia.
  11. 11
    Procurati i pesci. È consigliabile immergere nell'acquario solo gli avannotti. I pesci più grandi impiegheranno più tempo ad adattarsi. Saranno molto stressati ed esigenti in fatto di cibo. Pertanto, i pesci più giovani si adattano più facilmente a vivere nell'ambiente dell'acquario. Partendo con i pesci più semplici da tenere, ovvero il persico sole o il boccapersico, potrai imparare e indirizzarti in seguito verso altre varietà. Non è consigliabile catturarli con l'amo e la lenza per due motivi. Prima di tutto, è stressante e può provocare lesioni che dovrai guarire a tue spese. In secondo luogo, molto probabilmente saranno troppo grandi per essere presi con amo e lenza. Quindi, puoi catturarli usando una trappola per pesci d'acqua dolce reperibile presso qualsiasi azienda che produce equipaggiamento per la pesca. Fondamentalmente, è realizzata a forma di imbuto su entrambi i lati per permettere ai pesci di entrare ma non di uscire. Puoi riempirla con cibo secco per gatti o cereali e immergerla nel lago da un molo o nel punto in cui si trova il persico sole (controlla la normativa sulla pesca vigente nel luogo in cui vivi, potrebbe essere necessario mettere un'etichetta sulla trappola con il tuo nome, indirizzo e numero di licenza di pesca). Le aperture sono piccole, perciò potrai prendere solo i pesci giovani. Lascia la trappola per un giorno o due e controllala. Procurati un contenitore col coperchio (anche quelli del gelato vanno bene) per mettere all'interno i pesci appena catturati. Resterai sorpreso da quello che riuscirai a pescare! Conserva solo i pesci che l'acquario può contenere o anche meno. Potrai sempre aggiungerne altri in seguito.
  12. 12
    Prima di mettere i pesci nell'acquario, tienili in una busta di plastica per 30 minuti, lasciando una buona quantità d'aria, finché non si adatteranno alla temperatura. Ricorda, inoltre, di inserire un buon sistema di riscaldamento nell'acquario. Si tratta di pesci grandi, non di pesci rossi. Aggiungi un po' d'acqua della vasca per aiutare il pesce ad adattarsi. Aggiungine un altro po' dopo 20-30 minuti. Se si trovano bene, versali nell'acquario.
  13. 13
    Dai ai pesci un paio di giorni di tempo affinché si adattino all'acquario prima di iniziare a nutrirli. Cerca di non stressarli, quindi evita che i bambini mettano le mani sulla vasca e cose simili.
  14. 14
    Quando cominci a nutrirli, aggiungi piccole quantità di mangime in fiocchi. Osserva se reagiscono. Dopo qualche giorno di tentativi con questo tipo di mangime prova ad aggiungere del cibo vivo o qualche piccolo grillo, lombrichi o artemie tagliati a pezzi. Forse questa è la parte più difficile. Osservali con attenzione e prendi appunti su ciò che mangiano. Una volta che ti renderai conto del cibo che sembrano preferire, organizzati. Inizieranno a riconoscere la tua presenza e verranno in superficie per mangiare. Infine, potrai nutrirli dando loro grilli e lombrichi direttamente dalla tua mano.
    Pubblicità

Consigli

  • Se desideri un diverso tipo di pesce, come il persico trota, il pesce gatto o un predatore, fai una ricerca sull'habitat e sull'alimentazione che preferisce. Il persico trota e il pesce gatto sono specie generalmente solitarie. Quindi, a meno che tu non abbia un grande acquario (oltre 380 litri), dovrai dedicare un unico acquario a un singolo esemplare di queste specie. Se desideri un pesce gatto, renditi conto che alcuni di essi diventano molto grandi. Anche i pesci predatori, come l'occhiogrigio e il luccio, necessitano di una sola vasca e solo un membro in ognuna. Come per il pesce gatto, questa specie richiede l’installazione di un acquario piuttosto grande. Avrai anche bisogno di una scorta costante di esche vive.
  • Si consiglia di aggiungere invertebrati nell'acquario. Puoi mettere lumache e gamberi d'acqua dolce. Tieni presente che le lumache piccole sono bocconi prelibati per i pesci da frittura (di dimensioni intermedie tra i persici reali e i persici sole). Falli crescere. Possono nutrire e costituire per i tuoi pesci un cibo supplementare. Se catturi le lumache nel lago, tieni conto che possono veicolare determinati parassiti. Puoi catturare i gamberi con la trappola per pesci d'acqua dolce, lasciando all'interno del cibo per gatti come esca. Collocala vicino al bordo del lago e controllala il giorno dopo. Si tratta di organismi affascinanti, davvero piacevoli da guardare nell'acquario. A seconda delle dimensioni della vasca, generalmente è sufficiente un gambero. Trasferiscilo nell'acquario, assicurandoti di aver allestito una parte rocciosa all'interno con diversi nascondigli. Il persico sole troverà il gambero piuttosto delizioso. Nutri il gambero con gamberetti in pellet. Versane un paio sulla zona dove sono le pietre, una o due volte al giorno. Sincerati che siano stati mangiati prima di metterne ancora.
  • In alcuni paesi è illegale rimettere il pesce in libertà. Controlla le leggi e i regolamenti locali. Il motivo risiede nel fatto che i pesci in cattività possono contrarre una serie di malattie, perciò rimettendoli nell'ambiente naturale c'è il rischio di danneggiare la popolazione selvatica. Inoltre, non sono neanche abituati a vivere in libertà, perché ricevono il cibo dalla mano dell'uomo, quindi riportandoli nelle acque d'origine si rischia di fare una strage. Tienilo presente quando catturi i pesci.
  • Il persico sole è una specie meravigliosa come prima scelta. È molto bello, relativamente facile da curare e di solito facile da trovare.
  • Le alghe possono diventare un problema. Può essere utile acquistare un raschietto per alghe o un magnete pulente per acquari. Esistono alghicidi liquidi che uccidono le alghe, ma dovrai rimuovere il materiale morto. Questi rimedi possono andare bene se non hai invertebrati nell'acquario. Leggi le etichette delle confezioni. La maggior parte sono dannosi per gamberi e lumache.

Pubblicità

Avvertenze

  • Controlla le leggi vigenti nel tuo paese prima di catturare i pesci. È possibile che ti venga richiesto di avere una licenza di pesca. In molti Stati sono previsti dei periodi dell'anno in cui è possibile pescare senza problemi. Cerca in Internet le norme e i regolamenti.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Prendersi Cura di un Pesce Rosso

Come

Curare un'Affezione alla Vescica Natatoria nel Pesce Rosso

Come

Stabilire se il tuo Pesce Rosso è Maschio o Femmina

Come

Scoprire se la Tua Guppy è Incinta

Come

Capire se il Tuo Pesce Avrà i Piccoli

Come

Salvare un Pesce Rosso Morente

Come

Curare la Malattia dei Puntini Bianchi (Ictioftiriasi) nei Pesci Rossi

Come

Cambiare l'Acqua della Boccia dei Pesci

Come

Individuare dei Buoni Compagni d'Acquario per i Guppy

Come

Allestire un Acquario di Acqua Dolce

Come

Curare i Pesci Tropicali Affetti dalla Malattia dei Puntini Bianchi

Come

Sapere se il tuo Pesce Betta è Malato

Come

Pulire un Acquario

Come

Capire se il Pesciolino è Morto
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 21 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 7 758 volte
Categorie: Pesci
Questa pagina è stata letta 7 758 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità