Scarica PDF Scarica PDF

I resistori regolano la quantità di corrente che fluisce in un circuito elettronico; oppongono una resistenza, o impedenza, al circuito e riducono la quantità di corrente che può passare. Vengono usati semplicemente per modificare il segnale e per proteggere i dispositivi elettronici attivi che potrebbero danneggiarsi ricevendo troppa corrente. Per svolgere al meglio la loro funzione devono essere tarati e integri; sfrutta i consigli di questo articolo per imparare a testarli.

Passaggi

  1. 1
    Scollega la fonte di energia elettrica dal circuito che contiene il resistore. Puoi farlo isolandolo da quello principale o, se si tratta di un dispositivo portatile, estraendo le batterie. Ricorda che alcuni oggetti elettronici possono essere ancora carichi e rilasciare una tensione potenzialmente pericolosa anche dopo diversi minuti dalla rimozione dell'alimentazione!
  2. 2
    Isola il resistore dal circuito. Tentare di misurarne l'impedenza mentre è ancora connesso al resto degli elementi porta a dati sbagliati, dato che in questa maniera rileveresti anche le informazioni che riguardano una parte del circuito.
    • Stacca un'estremità del resistore dal circuito, non è importante quale capo scegli. Per questa operazione è sufficiente tirarlo; se l'elemento è saldato su una scheda, fondi il materiale di apporto con un saldatore per dispositivi elettronici e togli il resistore tirandolo con un paio di pinze a punta sottile. Questi attrezzi sono disponibili nei negozi di elettronica e di bricolage.
  3. 3
    Ispeziona l'elemento. Se mostra zone annerite o tracce di bruciature, potrebbe essere stato danneggiato da un flusso eccessivo di corrente; in tal caso, devi gettarlo e sostituirlo.
  4. 4
    Leggi il valore nominale del resistore. Questa informazione è in genere stampata sul corpo stesso del pezzo, ma i resistori di piccole dimensioni potrebbero essere codificati in base a bande di diverso colore.
    • Prendi nota della tolleranza. Nessun resistore possiede esattamente il valore nominale di impedenza che viene indicato; la tolleranza indica l'intervallo di variabilità entro cui l'elemento viene considerato come tarato correttamente. Ad esempio, un resistore da 1000 ohm con il 10% di tolleranza è preciso quando riporta misurazioni comprese tra 900 ohm e 1100 ohm.
  5. 5
    Prepara un multimetro per testare il resistore. Puoi acquistarlo nei supermercati e nei centri per il bricolage.
    • Assicurati che sia funzionante e che la sua batteria non sia quasi scarica.
    • Imposta la scala regolabile dello strumento al valore immediatamente superiore rispetto a quello previsto per il resistore. Per esempio, se la sensibilità del multimetro è di 10 ohm e il valore nominale del resistore è 840 ohm, imposta il fondoscala a 1000 ohm.
  6. 6
    Misura la resistenza. Collega le due sonde del multimetro ai due capi del resistore; questo non ha polarità, non è quindi importante come viene accoppiato alle sonde.
  7. 7
    Determina l'impedenza reale dell'elemento. Leggi il dato riportato dal multimetro e tieni in considerazione la tolleranza, per decidere se rientra o meno nell'intervallo corretto per la funzione che deve svolgere il resistore.
  8. 8
    Ripristina il resistore che ha un'impedenza corretta. Se in precedenza l'hai staccato con le dita, ti basta premerlo per incastrarlo nuovamente nel suo alloggiamento; se invece hai dovuto fondere il materiale d'apporto e usare le pinze per scollegare l'elemento, saldalo con il ferro specifico per circuiti elettronici e tienilo premuto con le pinze sottili.
  9. 9
    Sostituisci il resistore che mostra valori al di fuori dell'intervallo di tolleranza. Gettalo e al suo posto monta un ricambio che puoi acquistare nei negozi di elettronica o di bricolage. Ricorda che cambiando un resistore malfunzionante non risolvi necessariamente un problema del circuito; se il ricambio si danneggia nuovamente, l'origine del danno dovrebbe essere altrove.
    Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Multimetro digitale
  • Saldatore per componenti elettronici
  • Pinze a punta sottile

wikiHow Correlati

Usare il Sale per LavastoviglieUsare il Sale per Lavastoviglie
Forzare una Porta Chiusa
Sbrinare e Pulire un Congelatore
Testare un CondensatoreTestare un Condensatore
Aprire un Lucchetto con una Graffetta
Rimuovere una Vite con la Testa SpanataRimuovere una Vite con la Testa Spanata
Eliminare Graffi dalla PlasticaEliminare Graffi dalla Plastica
Pulire lo Scarico della LavatricePulire lo Scarico della Lavatrice
Separare i Bicchieri Incastrati
Controllare un Condensatore di AvviamentoControllare un Condensatore di Avviamento
Recuperare un Oggetto Gettato nel WaterRecuperare un Oggetto Gettato nel Water
Togliere un'Ammaccatura dal Frigorifero in Acciaio InossidabileTogliere un'Ammaccatura dal Frigorifero in Acciaio Inossidabile
Determinare l'Amperaggio di un Interruttore MagnetotermicoDeterminare l'Amperaggio di un Interruttore Magnetotermico
Aggiustare una Tavoletta del Water InstabileAggiustare una Tavoletta del Water Instabile
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

James Hornof
Co-redatto da:
Maestro Elettricista
Questo articolo è stato co-redatto da James Hornof. James Hornof è un maestro elettricista, titolare e presidente della società B & W Electric con sede a Denver, in Colorado. Con oltre 20 anni di esperienza nel settore delle installazioni elettriche, è specializzato in installazione sul campo, gestione, stima e progettazione. Si è diplomato con il massimo dei voti in un istituto tecnico del settore elettrico e ha studiato Gestione Aziendale al Community College di Denver. Possiede la licenza di maestro elettricista in Colorado, Wyoming e Texas. Questo articolo è stato visualizzato 2 537 volte
Questa pagina è stata letta 2 537 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità