Come Tingere di Biondo i Capelli Neri

Tingere i capelli di biondo significa fare un cambiamento elettrizzante ma radicale, specialmente per le ragazze more. È possibile schiarirli in diversi modi: alcuni sono più dannosi di altri, ma tutti possono essere realizzati in casa. Se hai deciso di decolorare i capelli è bene procedere con gradualità, in modo da mantenerli il più sani possibile. Se non pensi di poterci riuscire da sola, ti conviene rivolgerti a un parrucchiere, che saprà con certezza come fare la tinta bionda senza rovinarti i capelli.

Metodo 1 di 3:
Capire il Procedimento

  1. 1
    Per limitare i danni, fai diverse decolorazioni. Se hai intenzione di passare da un colore scuro a un biondo molto chiaro, dovresti trattare gradualmente i capelli. Decolorandoli in una volta sola li rovinerai parecchio, senza ottenere un buon risultato. Aspetta qualche settimana fra un trattamento e l'altro per fare in modo che la capigliatura abbia tutto il tempo necessario per riprendersi. Se fai decolorazioni troppo frequenti, rischi di perdere i capelli [1].
  2. 2
    In generale, i capelli si rovinano almeno un po'. Infatti, ogni volta che effettui una decolorazione, avviene un processo ossidativo che rimuove pigmenti dai capelli. È questo trattamento a renderli bianchi o gialli, in quanto la cheratina (ovvero la proteina che compone il capello) è per natura di un giallo pallido. È quindi normale che i capelli soffrano di secchezza e fragilità, inoltre saranno più predisposti a spezzarsi e ad avere doppie punte [2].
    • La decolorazione è un trattamento delicato che può danneggiare parecchio i capelli quando viene effettuato nel modo sbagliato, quindi, se desideri fare un cambiamento radicale, faresti meglio a rivolgerti a un parrucchiere.
    • Se non vuoi decolorare i capelli, puoi sempre provare a cambiare colore usando una tinta in scatola. Questo tipo di prodotto non fa che schiarire i capelli, quindi, se sono molto scuri, non sarà particolarmente efficace. Tuttavia, se paragonata alla decolorazione, una semplice tintura non eliminerà pigmenti dal fusto. In parte danneggerà comunque la capigliatura, quindi dovrai prendertene cura proprio come se l'avessi decolorata.
  3. 3
    Preparati al fatto che i capelli vireranno all'arancione durante il processo. Se hai capelli di un colore piuttosto scuro e hai intenzione di passare a un biondo molto chiaro, il procedimento richiederà del tempo. Inoltre, durante questo periodo, i capelli inizieranno facilmente a sviluppare sfumature tendenti all'arancio. Questo succede perché durante la decolorazione i pigmenti freddi vengono eliminati dal capello con più facilità rispetto a quelli caldi, che si trovano alla base; di conseguenza, mentre il capello viene privato della sua pigmentazione, le tonalità calde (rosse e arancioni) sono quelle che rimangono, perché sono più difficili da eliminare.
    • Se hai intenzione di tingere i capelli di un biondo chiarissimo e contrastare i toni caldi, puoi usare un tonalizzante. Questo prodotto contrasterà il colore del capello in seguito alla decolorazione, eliminando le sfumature arancioni e gialle. Puoi trovare il tonalizzante perfetto per te dando un'occhiata all'apposita ruota cromatica o chiedendo consiglio a un parrucchiere [3].
  4. 4
    Prenditi cura dei capelli. È importante coccolarli ogni volta che li decolori, in modo da evitare che si rovinino ulteriormente. Prima della decolorazione usa balsami e maschere nutrienti, e ripeti questi trattamenti dopo averli decolorati. Cerca anche di evitare apparecchi elettrici, perché il calore che emettono può seccare ancora di più il capello e renderlo più predisposto a spezzarsi [4].
    • Se proprio devi usare piastra, asciugacapelli o ferro, prima applica un termoprotettore per limitare i danni.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Decolorare Chimicamente i Capelli

  1. 1
    Fai un trattamento nutriente. Prima di decolorare i capelli, dovresti fare una maschera nutriente e usare un balsamo idratante, in modo da proteggerli e mantenerli il più sani possibile. La decolorazione li inaridisce parecchio, quindi idratarli bene prima di schiarirli è fondamentale. Le proprietà nutrienti di balsami e maschere limiteranno gli effetti dannosi del decolorante [5].
    • Lava i capelli qualche giorno prima di decolorarli e non appena prima del trattamento (infatti dovresti rifare lo shampoo dopo la decolorazione). Decolorare capelli freschi di shampoo può irritare il cuoio capelluto, quindi meglio trattarli quando vengono protetti dal sebo.
    • Per fare un trattamento nutriente puoi anche usare qualche cucchiaio di olio d'oliva o di cocco. Idrateranno i capelli nutrendoli a fondo.
  2. 2
    Prepara gli ingredienti necessari e la zona in cui effettuerai la decolorazione. Indossa una vecchia maglietta o usa un vecchio asciugamano per evitare di rovinare i vestiti con il decolorante. Prepara tutti gli ingredienti e gli strumenti che ti serviranno: una ciotola per mescolare il decolorante, un pennello da tintura e dei guanti di gomma.
  3. 3
    Miscela il decolorante e l'ossidante. Puoi comprare il decolorante in profumeria o in un altro negozio di cosmetici. Ti servirà anche un ossidante, che aiuta a eliminare velocemente i pigmenti dai capelli. Utilizzane uno da 30 volumi e miscelalo in parti uguali con il decolorante. Se hai capelli fini e fragili, meglio provare un prodotto più delicato [6].
    • Maggiore è il volume dell'ossidante, più pigmenti eliminerà dai capelli. Analogamente, un volume inferiore rimuoverà meno pigmenti, lasciando i capelli più scuri in seguito alla prima decolorazione. Se vuoi procedere con calma e decolorare lentamente i capelli, meglio usare un prodotto con meno volume. I saloni utilizzano solitamente dell'ossidante da 20 volumi.
    • Generalmente i parrucchieri usano una miscela a base di decolorante e ossidante per schiarire i capelli. Puoi comprare un prodotto pronto all'uso, il problema è che non puoi personalizzarlo in base alle esigenze della tua capigliatura. Ti conviene dunque acquistare separatamente questi articoli. Il costo sarà più o meno lo stesso, ma sarà più facile proteggere i capelli [7].
  4. 4
    Prova la miscela su una ciocca. Alcune persone hanno reazioni allergiche a certi prodotti per capelli, quindi devi provare il decolorante su una ciocca per assicurarti che non sia nocivo. Applica la miscela con un apposito pennello su una ciocca di 3-5 cm. Prendi una sezione da uno strato sottostante della capigliatura e sul retro della testa. Lascia agire la miscela per 30-45 minuti, quindi risciacqua.
    • Se non assisti ad alcuna reazione allergica, puoi procedere con la decolorazione su tutta la capigliatura.
  5. 5
    Suddividi i capelli in 4 parti. Per ottenere una copertura ottimale e schiarire omogeneamente i capelli, separali in 4 sezioni. Dividili in verticale facendo la riga al centro o seguendo la riga che hai attualmente, quindi suddividili in orizzontale. Dividi poi le sezioni frontali dal resto della capigliatura e fissa tutte le ciocche con delle pinze affinché non ti diano fastidio.
  6. 6
    Applica la miscela sui capelli in maniera uniforme. Parti dalle sezioni sul retro della testa: non assorbono il decolorante come le zone più vicine al cuoio capelluto, quindi il prodotto richiede più tempo per fare effetto. Prendi una ciocca dallo spessore di circa 6 mm e separala dal resto della capigliatura. A questo punto, applica la miscela a base di decolorante con un pennello apposito. Le radici vanno trattate per ultime, in quanto tendono a schiarirsi più velocemente rispetto al resto dei capelli. Assicurati di impregnarli uniformemente.
    • Cerca di non far finire il decolorante sulla pelle o sul cuoio capelluto: può irritare e causare una sensazione di bruciore. Quando decolori le radici, assicurati di sollevare i capelli dalla testa, in modo da evitare di applicare il prodotto sul cuoio capelluto.
  7. 7
    Avvolgi i capelli con della carta argentata. Applicato il decolorante su diverse sezioni, prendi un pezzo di carta stagnola largo circa 13-15 cm e appoggiaci una ciocca di capelli decolorati. A questo punto, piega la carta stagnola per avvolgere i capelli e fare in modo che non vengano esposti all'aria.
    • Non è obbligatorio usare questa tecnica, ma può essere utile perché divide i capelli decolorati da quelli non trattati. È efficace anche quando fai i colpi di sole, per evitare che il decolorante finisca sul resto della capigliatura.
    • Se pensi che questo metodo sia troppo noioso, prova a usare una cuffia di plastica. È molto più delicata sul cuoio capelluto (infatti la carta argentata può appesantirsi), inoltre sarà più facile osservare i progressi della decolorazione.
  8. 8
    Lascia agire il decolorante per 30-45 minuti. Una volta applicato il prodotto su tutta la testa, lascialo in posa per circa 30 minuti. Può servirti più o meno tempo, tutto dipende dalla presa che ha il decolorante sui capelli. Successivamente, risciacquali e applica uno shampoo viola. Lascialo in posa per 15 minuti e risciacqua [8].
    • Per evitare di danneggiare eccessivamente i capelli, controllali ogni 10 minuti. È facile: ti basta tirare delicatamente qualche ciocca da diverse sezioni. Se si spezza una quantità significativa di capelli, oppure risultano appiccicosi alla vista o al tatto (probabilmente si sono bruciati), elimina immediatamente il decolorante, quindi lavali con uno shampoo delicato e applica il balsamo. Dovrai rivolgerti a un colorista per rimediare. Per evitare di arrivare a questo punto, fai tutte le ricerche del caso prima di procedere con una decolorazione fai da te!
    • Dal momento che i capelli castani tendono ad avere sfumature calde, dopo la decolorazione ti ritroverai probabilmente con un tono che dà sull'ottone; lo shampoo viola aiuta a rimuoverlo. Se hai intenzione di usare il tonalizzante, è inutile comprare anche uno shampoo viola, ma aiuta a rimuovere queste antiestetiche sfumature. È un prodotto reperibile in profumeria, nei negozi di cosmetici o online. Considera quello di John Frieda o Clairol.
    • Se decidi che non vuoi usare la carta argentata, copri la testa con una cuffia da doccia o qualcosa di simile per evitare di esporre i capelli all'aria, altrimenti il decolorante rischia di seccarsi.
  9. 9
    Applica il tonalizzante. Se sei soddisfatta del colore, puoi procedere e fare un trattamento nutriente. Tuttavia, se sono rimaste sfumature color ottone e vuoi eliminarle, puoi usare un tonalizzante. Tampona i capelli con un asciugamano e districali con un pettine a denti larghi. Poi, mescola il tonalizzante con dell'ossidante da 20 volumi e applica omogeneamente la miscela sulla testa. Copri nuovamente i capelli e lascia agire per 20-30 minuti.
    • Come trovare il tonalizzante giusto? Usa una ruota cromatica. Cerca il colore che più si avvicina alle sfumature dei tuoi capelli, quindi compra un tonalizzante del colore che si trova esattamente all'opposto sulla ruota cromatica [9].
    • La quantità di tonalizzante da miscelare con l'ossidante dipende dal tipo di prodotto che hai comprato. Leggi le istruzioni riportate sulla scatola prima di procedere.
    • Assicurati di non idratare i capelli prima di applicare il tonalizzante, perché altrimenti sarà più difficile che il prodotto aderisca bene al fusto.
    • Se intendi ripetere la decolorazione, non utilizzare il tonalizzante la prima volta. Usalo solo quando farai l'ultima decolorazione e sarai soddisfatta del risultato ottenuto.
  10. 10
    Risciacqua il tonalizzante e applica il balsamo. Una volta che il tonalizzante avrà fatto il proprio lavoro, eliminalo con dell'acqua e fai un trattamento nutriente. È stato ripetuto diverse volte, ma è importante ribadire che nutrire i capelli è fondamentale per proteggerli. Dovresti usare balsami idratanti e fare maschere per assicurarti di nutrirli a fondo.
  11. 11
    Ripeti il procedimento dopo 2 settimane. Se vuoi usare il decolorante per schiarire ulteriormente i capelli, puoi ripetere l'intero processo una seconda e una terza volta. Assicurati di aspettare almeno 2 settimane fra una decolorazione e l'altra, in modo che i capelli abbiano il tempo di riprendersi, poi applica il decolorante nello stesso modo. Nutri i capelli con i prodotti giusti fra un trattamento e l'altro per mantenerli sani [10].
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Usare Ingredienti Attivati dal Sole

  1. 1
    Procurati tutto l'occorrente. Per decolorare naturalmente i capelli (quindi sarà il sole ad attivare il biondo) ti serviranno succo di limone, camomilla (in bustine) e acqua calda. Questo procedimento richiede molto più tempo e può essere usato per mettere in risalto i riflessi naturali dei capelli, quindi difficilmente riuscirai a ottenere un biondo platino.
  2. 2
    Porta a ebollizione l'acqua e prepara la camomilla. Lascia in infusione 5-10 bustine di camomilla per qualche minuto in circa mezzo litro (o 2 tazze) di acqua calda. Usa una tazza dosatrice adatta al microonde. A questo punto, versaci circa mezza tazza di succo di limone: la soluzione dovrebbe diventare torbida [11].
    • La quantità di succo da usare è variabile, quindi inizia con mezza tazza. Versalo lentamente nella camomilla, fermandoti una volta che il liquido sarà diventato torbido.
  3. 3
    Versa la soluzione in un flacone spray. Mescolati gli ingredienti, versa la soluzione in un flacone spray per applicarla sui capelli. Spruzzala uniformemente su tutta la testa. Dovresti inumidire la capigliatura, senza bagnarla troppo.
  4. 4
    Esponiti al sole. Affinché le proprietà decoloranti del succo di limone facciano effetto, devi esporti al sole fino a quando i capelli non si si saranno asciugati. Assicurati di applicare una crema solare sul resto del corpo per evitare di danneggiare la pelle. Per ottenere risultati ottimali, lascia agire la soluzione per 1-2 ore [12].
    • Questo metodo è molto lento, infatti mette in risalto gradualmente i riflessi dei capelli. Ricorda quindi che possono volerci diverse settimane per ottenere un buon risultato. Dovrai spruzzare la soluzione sui capelli quotidianamente o a giorni alterni prima che diventino veramente biondi, soprattutto se sono molto scuri.
  5. 5
    Applica il balsamo. Ogni volta che schiarisci i capelli, dovresti proteggerli e idratarli con un balsamo, anche quando usi prodotti naturali. Puoi utilizzare un balsamo senza risciacquo o dell'olio di cocco [13].
    Pubblicità

Consigli

  • Se il colore che ottieni è disomogeneo o troppo chiaro, in seguito puoi fare dei colpi di sole leggermente più scuri o una tinta bionda per rimediare alle imperfezioni.
  • Considera di tagliare i capelli poco dopo la decolorazione per eliminare le punte che si sono bruciate durante il processo.
  • Per ottenere un biondo naturale, scegli un tono adatto alla tua carnagione e al tuo colore di capelli. Se hai la pelle scura, scegli un biondo dorato caldo. Se hai la pelle di porcellana, prova un biondo chiaro o beige. Se hai la pelle ambrata, prova un biondo miele. Se i tuoi capelli sono naturalmente di un biondo scuro o castano chiaro, scegli un biondo freddo sul cenere.

Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 22 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Cura dei Capelli
Questa pagina è stata letta 5 642 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità