Come Tirare a Canestro

4 Parti:Assumere la Postura GiustaAfferrare Correttamente la PallaTirare a CanestroPerfezionare la Tecnica

La tecnica corretta di tiro è il fondamentale del basket più importante che devi padroneggiare, perché ti permette di partecipare attivamente al gioco. Il concetto base di questo sport è molto semplice: devi riuscire a centrare il canestro con il pallone. La pallacanestro è progredita ai livelli più alti e la capacità di tirare da lunghe distanze è diventata sempre più importante. Forse non sei molto alto, ma l'abilità di tiro è un aspetto che puoi controllare e gestire. Sviluppando le giuste abitudini e rispettando i movimenti corretti, le tue prestazioni in campo saranno ottime!

Parte 1
Assumere la Postura Giusta

  1. 1
    Tieni i piedi divaricati alla larghezza delle spalle e fai in modo che uno sia leggermente più avanti dell'altro.[1] Il piede che corrisponde alla mano che tira dovrebbe essere un po' più avanti dell'altro. Se sei destrimane, metti quindi il piede destro in avanti. Entrambi i piedi devono puntare verso il canestro, pur rimanendo sempre divaricati.
  2. 2
    Piega leggermente le ginocchia. Se le tieni bloccate, perderai l'equilibrio con maggior facilità al primo contatto di gioco. Fletti le ginocchia in maniera confortevole in modo da poter saltare non appena ricevi la palla.
    • Tieni sempre ben presente questa postura mentre impari l'arte del tiro a canestro e inizi a esercitarti. Una volta che hai trovato la posizione che meglio si adatta alle tue caratteristiche, usala sempre. Il tuo obiettivo è far sì che questa postura diventi tanto naturale da non doverci neppure pensare prima di tirare.
  3. 3
    Piega di più le ginocchia e le anche per avere maggior potenza. Se devi tirare da una distanza maggiore, devi essere certo che la forza provenga dalla tua postura. Il tiro sarà molto meno preciso e fluido, se la maggior parte della spinta proviene dal petto e dalle braccia. Devi mantenere una posizione di equilibrio, ma piegare di più le ginocchia e le anche mentre i talloni si sollevano leggermente dal pavimento.[2] Esercitati in questo movimento senza tirare.

Parte 2
Afferrare Correttamente la Palla

  1. 1
    Metti la palla nell'"area di tiro". Il movimento deve provenire da una zona ben precisa che nel basket americano viene definita "shooting pocket", in pratica è lo spazio davanti al busto del giocatore, pochi centimetri sopra la vita. La palla e l'occhio dominante devono formare una linea retta fino al canestro.[3]
    • Se la palla si trova troppo in alto o troppo in basso rispetto al punto descritto in precedenza, la precisione del tiro ne verrà compromessa. Accertati che il pallone si trovi proprio in questa comoda area di tiro, appena sopra il tuo punto vita.
  2. 2
    Posiziona il gomito in modo che si trovi sotto il pallone e non aperto verso l'esterno.[4] Impara a mettere la palla sempre in questa posizione ogni volta che sei pronto a tirare. Quando un compagno te la passa, dovrebbe mirare esattamente alla tua "shooting pocket"; se così non fosse, devi provvedere tu a portare la palla in quel punto prima di tirare.
  3. 3
    Afferra il pallone nella maniera corretta. I polpastrelli della mano dominante devono essere perpendicolari alle cuciture della palla.[5] Questa mano è responsabile del tiro. Appoggia quella non dominante a lato del pallone in modo che lo sostenga durante il tiro. Il pallone non deve entrare in contatto con il palmo mentre ti prepari a tirare, ma deve essere controllato solo con i cinque polpastrelli.
    • Lascia un po' di spazio fra il palmo della mano e il pallone in modo da farlo rotolare facilmente solo con i polpastrelli. La palla deve appoggiarsi solo su di essi, allarga bene le dita per avere un controllo migliore.

Parte 3
Tirare a Canestro

  1. 1
    Individua l'obiettivo. Se vuoi che la palla finisca direttamente nel canestro, devi fissare proprio il canestro; se vuoi usare il tabellone come superficie di rimbalzo, allora scegli il punto che vuoi colpire. Gli occhi svolgono una parte incredibilmente importante in un buon tiro a canestro. Non seguire la traiettoria del pallone e non fissarti i piedi per controllare la posizione.[6]
  2. 2
    Raddrizza le ginocchia e salta. Usa le gambe per spingere il pallone mentre salti in alto e la mano dominante tira. Muovi le gambe, il busto e le braccia in modo sincrono, in un'azione fluida e coordinata.
  3. 3
    Quando tiri, salta leggermente in avanti. [7] I piedi non dovrebbero atterrare nello stesso punto, altrimenti le spalle e il collo sarebbero sottoposti a molta tensione. Salta in avanti per conferire una traiettoria arcuata al pallone.
    • Non piegarti in avanti durante il salto. Se il tuo corpo è in equilibrio, dovresti riuscire a saltare in modo naturale. Tutto ciò porta a un tiro ben bilanciato e senza tensioni.
  4. 4
    Spingi la palla verso l'alto con la mano dominante. Mentre le anche si sollevano e inizi il movimento di salto, sposta la palla con un gesto fluido dalla "shooting pocket" al livello degli occhi. Dovresti eseguire un movimento continuo.[8] I fianchi si sollevano man mano che lo fa anche il gomito della mano dominante.
    • Non portare la palla dietro la testa o di lato. Tira in maniera fluida e con un movimento in avanti. La mano non dominante ha la sola funzione di guidare e sostenere la palla mentre quella dominante imprime la spinta.
  5. 5
    Rilascia la palla. Poco prima di raggiungere l'altezza massima del salto, lancia la palla con la mano dominante puntando a canestro. Raddrizza il gomito e spingi il polso per imprimere una traiettoria arcuata invece che rettilinea fino al canestro. Mentre rilasci la palla, abbassa la mano di supporto.[9]
    • Fai ruotare la palla con le punte delle dita verso il canestro. Puoi giudicare la correttezza del tiro osservando la rotazione all'indietro della palla; se le linee tracciate su di essa girano in maniera simmetrica, allora il pallone è stato posizionato correttamente.
  6. 6
    Segui il tiro. Questa è la parte fondamentale del gesto atletico. Se spingi la palla con il polso senza seguire il movimento delle dita, allora il tiro non sarà preciso. Una volta terminato il movimento, la mano dominante dovrebbe assumere la forma di un cigno; il braccio deve essere arcuato in maniera elegante verso il canestro e la mano piegata mollemente verso il basso con le dita puntate verso il ferro del canestro. Questa posizione viene detta "chiusura del movimento di tiro".[10]

Parte 4
Perfezionare la Tecnica

  1. 1
    Sviluppa la memoria muscolare.[11] La pallacanestro è uno sport veloce in cui non hai il tempo di pensare alla meccanica di tiro mentre il cronometro continua la sua inesorabile corsa e gli avversari tentano di rubarti la palla. Per questa ragione è fondamentale esercitarsi il più possibile finché l'intero processo, dalla postura alla presa fino al salto e al rilascio, non diventi naturale.
    • Allenati da diverse angolazioni. Esercitati a tirare da tutti i lati del canestro e da tutte le distanze usando ogni volta la stessa tecnica, a prescindere che tu stia tentando un tiro da tre punti o da sotto il canestro.
  2. 2
    Esercitati con i tiri liberi. Questi si eseguono dalla linea di tiro libero che si trova a 4,6 m dal canestro. Si tratta di un buon punto da cui allenarsi e, dato che si trova di fronte al tabellone del canestro, ti consente di non dover rincorrere troppo la palla poiché spesso questa rimbalza sul tabellone stesso.
  3. 3
    Inizia usando il tabellone. Si tratta di uno strumento utile, soprattutto per i tiri ravvicinati. In base alla posizione del campo in cui ti trovi, dovrai far rimbalzare la palla in modi diversi. In generale, se ti trovi sul lato destro del campo, dovresti mirare all'angolo in alto a destra del quadrato interno al tabellone. Viceversa, se ti trovi a sinistra, cerca di colpire l'angolo in alto a sinistra dello stesso quadrato.
    • Usa il tabellone quando esegui un tiro in sottomano. In questo caso stai cercando di fare canestro mentre ti trovi in movimento, palleggiando e non da una posizione ferma.
  4. 4
    Allenati simulando delle partite. Quando hai preso confidenza con la tecnica e ti senti a tuo agio a tirare da solo, riunisciti con gli amici per una partita oppure entra in una squadra, così da partecipare a qualche torneo. Tirare sotto la pressione dell'avversario e durante una partita è decisamente più difficile rispetto a quanto accade durante un allenamento solitario. Dovrai ricevere i passaggi, evitare i tentativi di "furto" della palla ed essere consapevole della strategia di gioco che l'allenatore e i tuoi compagni si aspettano che tu rispetti. Tuttavia, se ti eserciti nel modo giusto e sviluppi una buona memoria muscolare, sarai in grado di inanellare parecchi punti in poco tempo.

Consigli

  • Le gambe svolgono un ruolo fondamentale sulla gittata di tiro. Usa tutto il corpo e non solo le braccia per tirare la palla.
  • Allenati a tirare la palla più e più volte usando solo la mano dominante mentre ti trovi davanti al canestro. Quando padroneggerai la tecnica, potrai utilizzare l'altra mano per stabilizzare il pallone, ma ricorda che questa non deve esercitare alcuna spinta.
  • Utilizza le mani per guidare il pallone e il corpo per spingerlo.
  • Abbassa sempre la palla prima di tirare, a meno che tu non la stia afferrando dopo un palleggio oppure si trovi già in basso. In questo modo "prendi il ritmo" e rendi il tiro più fluido, naturale e meno teso. Abbassare la palla ti aiuta anche nel caso avessi problemi con i tiri da lontano.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Sport di Squadra

In altre lingue:

English: Shoot a Basketball, Français: marquer au basket, Español: tirar en el baloncesto, Deutsch: Einen Basketball werfen, Português: Arremessar uma Bola de Basquete, Nederlands: Een basketbalschot nemen, 中文: 投篮, Русский: бросать баскетбольный мяч, Bahasa Indonesia: Menembak Bola Basket, العربية: تسديد كرة السلة

Questa pagina è stata letta 40 296 volte.

Hai trovato utile questo articolo?